Muscoli della coscia

I muscoli che formano la coscia sono considerati i più grandi del corpo umano. A seconda dello sviluppo della fibra, variano la forma delle gambe, la capacità di eseguire vari movimenti e la velocità dei processi metabolici. Va notato che le fibre muscolari meglio sviluppate, meglio il sistema urinario e riproduttivo delle funzioni del corpo, e con una buona preparazione, la persona non sviluppa patologie delle articolazioni pelviche e del ginocchio. Questo è il motivo per cui è consigliabile comprendere chiaramente la struttura e le caratteristiche funzionali delle fibre, che ti consentiranno di esercitare più attentamente e correttamente durante l'esercizio.

anteriore

Quando si studia l'anatomia della coscia, è prima necessario chiarire quali elementi fanno parte del gruppo anteriore, quindi daremo un'occhiata più da vicino a ciascuno di essi e determineremo quale funzione il muscolo quadricipite della coscia, dove si trova e in cosa consiste.

Il nome delle fibre parla da solo, rispettivamente, si compone di 4 elementi principali. È anche chiamato quadricipite. Vale la pena notare che in alcuni individui potrebbe mancare una parte. Ogni elemento delle fibre rappresentate è responsabile della capacità della persona di raddrizzare l'arto nel ginocchio e di tirare la parte prossimale dell'arto inferiore verso lo stomaco.

Il più grande del gruppo rappresentato è un ampio muscolo laterale. È a faccia singola e piatta, definendo la forma della parte laterale dell'area in esame. Il punto di fissazione iniziale si trova nella regione delle ossa dell'articolazione pelvica e dell'anca e sotto di esso è fissato alla parte inferiore della gamba e alla rotula. Sopra di esso si avvolge un ampio tessuto connettivo. A causa della presenza di queste fibre nel corpo, una persona può liberare liberamente un arto nel ginocchio.

All'interno della parte prossimale dell'estremità inferiore si trova il muscolo largo mediale della coscia. È piuttosto spesso e piatto. Nella zona delle ginocchia va in primo piano. Può essere visto quando una persona è seduta, perché forma un rullo sotto il ginocchio. La fissazione dell'estremità superiore percorre l'intera lunghezza dell'osso. Nella parte inferiore della montatura forma un fascio, che è supportato dalla rotula. È caratterizzato dalla stessa funzione del precedente.

Tra le fibre laterali e mediali localizzate muscolo largo intermedio della coscia, caratterizzato da alta plasticità, ed è abbastanza largo. La sua parte superiore è ricoperta da fibre dritte. Nell'area dell'articolazione si trova il punto di attacco superiore con l'osso e l'estremità inferiore forma parti del legamento poplitea. La funzione è identica a quella precedente.

Sopra tutte le fibre del quadricipite, sulla superficie, il muscolo retto è localizzato. Il punto di partenza dell'attaccamento è considerato una sporgenza ossea, dove il bacino si connette con la colonna vertebrale, sopra la rientranza. La parte inferiore forma il legamento popliteo. Il muscolo retto della coscia, a differenza degli altri, non è fissato all'osso con lo stesso nome. A causa del fatto che una persona ha un muscolo retto della coscia, può attirare il ginocchio allo stomaco e raddrizzare l'arto nell'articolazione.

Il muscolo su misura ha una lunghezza di circa mezzo metro, così come la forma di un nastro stretto. È diretto diagonalmente dalla parte esterna dell'articolazione dell'anca (inizio) e si estende fino alla parte interna dell'articolazione del ginocchio. Il muscolo dell'anca si trova sulla superficie delle restanti fibre muscolari nella parte anteriore dell'area in questione ed è anche chiaramente visibile se la persona non è obesa. I punti di fissazione superiori sono le ossa del bacino e il fondo è la tibia. Il compito principale di queste fibre è di piegare il giunto, ritrarlo e ruotarlo verso l'esterno, piegando l'arto all'altezza dell'articolazione del ginocchio.

posteriore

I muscoli dell'anca rappresentati sono meglio conosciuti come bicipiti. Sono responsabili della forma della schiena e della rotondità.

Il muscolo bicipite della coscia è piuttosto lungo e a forma di spirale, si trova su tutta la parte posteriore della coscia. Il muscolo della coscia a due teste è costituito da una parte lunga e corta. Il primo è fissato nel tubercolo sciatico sopra e sotto nella parte inferiore della gamba. Fissaggio corto nella parte superiore della parte posteriore del femore e giù fino alla tibia. Il muscolo bicipite della coscia è responsabile della flessione dell'arto all'articolazione del ginocchio, mantenendo l'equilibrio ed estendendo l'articolazione.

Anche il muscolo semitendinoso differisce in lunghezza sufficiente, ma si restringe verso il basso. Se la guida è il muscolo bicipite della coscia, le fibre semi-tendinee sono localizzate più vicino al centro del corpo. È fissato sul tubercolo ischiatico dell'osso pelvico (punto superiore) e sulla tibia (punto inferiore). Le fibre contribuiscono all'estensione dell'articolazione e all'abduzione della parte inferiore della gamba.

Un muscolo semi-membranoso è localizzato sul retro all'interno della zona in esame (lunga e piatta). La fissazione nel punto superiore cade sul tubercolo ischiatico e il punto inferiore si trova in diverse parti della tibia e del tessuto connettivo della tibia. È responsabile per l'estensione dell'articolazione e la flessione della parte inferiore della gamba.

interno

Questi sono adduttori della coscia, il cui compito principale è di guidarlo verso l'interno. Sulla superficie stessa sono localizzate fibre sottili aventi la forma di un nastro. I punti di fissazione cadono sulla tibia pubica e grande. I compiti principali sono tirare, girare e piegare.

Parlando di fibre pettine, è opportuno chiarire che, a differenza delle fibre degli adduttori, hanno un punto di fissazione inferiore considerato la parte centrale dell'osso (lato interno). Oltre a queste funzioni, contribuiscono anche al fatto che una persona può flettere un'articolazione senza difficoltà.

C'è anche un muscolo adduttore lungo e corto della coscia, che è anche conosciuto come il muscolo quadrato della coscia. Entrambi sono piatti, ma il primo è notevole per il suo notevole spessore. La funzione principale del primo è la rotazione della coscia verso l'esterno. Il muscolo quadrato della coscia nella zona inferiore si espande. Nella parte superiore è fissato al corpo, nella parte inferiore è attaccato all'osso. Grazie a lei, una persona può piegare la gamba all'articolazione dell'anca.

Le prime fibre sono caratterizzate dalle taglie più impressionanti. Nel punto superiore, è fissato al tubercolo sciatico del bacino e all'osso pubico, fino all'osso interno della coscia lungo l'intera lunghezza. È responsabile di tirare la coscia verso l'interno, ruotandola verso l'esterno.

C'è anche un piccolo muscolo quadrato della coscia. Ha la forma di un quadrilatero. L'inizio del muscolo quadrato della coscia prende nella parte superiore del lato esterno del tubero ischiatico. A causa del fatto che la persona nel corpo ha un muscolo quadrato della coscia, può girarlo verso l'esterno.

esterno

A causa del fatto che il corpo ha un colino di tessuto connettivo largo, così come le fibre dei glutei, una persona può eseguire un abduction dell'anca. Il tenditore si distingue per il suo piano sufficiente e per il restringimento verso la parte inferiore, ma è piuttosto lungo. Se una persona va regolarmente a fare sport, e anche questa parte è ben sviluppata, allora nell'area della superficie laterale del bacino si vedrà la giusta rotondità.

Il compito principale del tenditore è quello di allungare l'ampio tessuto connettivo, grazie al quale una persona può muoversi (camminare o correre) naturalmente, piegare l'anca e rafforzare l'articolazione del ginocchio, causata dalla tensione della fascia.

potenziamento

Come già accennato, a seconda di quanto sviluppato i gruppi di fibre in questione dipenderanno dalle capacità fisiche di ogni persona. Per elaborare a fondo ogni sezione, è sufficiente eseguire regolarmente tre esercizi semplici ma abbastanza efficaci. Ciò che è caratteristico è che persino l'allenamento a casa non ti fa aspettare a lungo il risultato.

È necessario iniziare con gli squat. Posizione di partenza: le gambe sono larghe alle spalle e il dorso è necessariamente dritto, le braccia possono essere spostate in avanti per aiutare te stesso a mantenere l'equilibrio. È necessario scendere lentamente sull'espirazione, finché i fianchi sono paralleli al pavimento, l'aumento è lento, sull'inalazione. Si raccomandano due approcci di 15 squat.

Tutti i gruppi degli arti inferiori esercitano anche l'esercizio "spinge". Devi inginocchiarti e mettere le mani sul pavimento. È importante eseguire correttamente la distribuzione del peso. Dopodiché, devi piegare il ginocchio e tirarlo verso il petto e raddrizzarlo per tirarlo indietro. La parte posteriore dovrebbe essere piatta. Consigliato 2 set di 15 volte per ogni gamba.

E l'ultimo torna indietro. Devi essere dritto, mettere i piedi sulla larghezza del bacino, le mani sulla cintura. Il peso del corpo viene trasferito sulla gamba funzionante. Dopo l'inalazione, l'arto su cui si erano basati si distese. Il corpo rimane liscio. Facendo espirare, è necessario spingere il piede di lavoro dal pavimento e sollevare l'arto aggiunto. Tali ripetizioni fanno 20 per ogni gamba e in 2 set.

Muscolo della coscia quadricipite

Il contenuto

Inizia Modifica

  • Muscolo largo mediale: il labbro mediale della linea ruvida, la parte distale della linea intertrocanterica, la partizione intermuscolare mediale della coscia
  • Ampia muscolatura laterale: linea intertrocanterica, parte inferiore del grande trocantere, tuberosità del gluteo, metà superiore della linea della coscia ruvida, partizione dell'anca intermuscolare laterale
  • Muscolo largo intermedio: superficie anteriore e laterale del femore

Allega Modifica

  • La base e i bordi laterali della rotula. Un mucchio di rotula per tuberosità tibiale. Le parti laterali dei muscoli larghi mediali e laterali sono coinvolti nella formazione del legamento di supporto mediale e laterale della rotula e sono attaccati alla superficie anteriore della tibia.

Innervation Edit

  • Plesso lombare, nervo femorale, L2-L4

Oltre alle seguenti funzioni, la muscolatura mediale ampia della coscia (m. Vastus medialis), quando la parte inferiore della gamba è estesa nell'articolazione del ginocchio, impedisce alla rotula di spostarsi lateralmente. La parte inferiore del muscolo intermedio (il cosiddetto Vastus intermedius) è chiamato muscolo articolare (m Articularis) - impedisce che la capsula dell'articolazione del ginocchio venga pizzicata durante l'estensione. Grazie alla sua azione di splintaggio, questi muscoli riducono i carichi di flessione sul femore nel piano sagittale. In contrasto con il muscolo retto femorale (M. Rectus femorale), le fibre muscolari lente prevalgono nelle restanti parti del muscolo quadricipite (M. quadricipite femorale). A causa delle contrazioni prevalentemente isometriche, partecipa alla stabilizzazione dell'asse dell'arto inferiore.

* M. retto femorale

* M. tensor fasciae latae (via PBT)

* M. gluteus maximus (via PBT)

(non con un piede piegato)

Muscolo largo laterale: rotazione esterna della parte inferiore della gamba

* M. bicipite femorale

* M. tensore fasciale latae

* M. vastus medialis

Muscolo largo mediale: rotazione interna della parte inferiore della gamba

* M. bicipite femorale

* M. tensore fasciale latae

* M. vasto laterale

Estendi la gamba. Test muscolari funzionali Modifica

  • Il termine "knee jumper" descrive la tendinopatia del punto di attacco del tendine del quadricipite alla rotula. È anche chiamato tendinopatia del legamento patellare.

Durante il normale sforzo fisico, questo muscolo esegue sia il lavoro statico (impedisce l'articolazione del ginocchio quando si cammina e cammina - nella fase anteriore e posteriore) e il lavoro dinamico (estende la parte inferiore della gamba durante la camminata - nella fase di trasferimento della gamba), in particolare con l'aumento della lunghezza del passo o velocità di marcia. In corsa, sci, pattinaggio di velocità e bob, questo muscolo nelle fasi di supporto e propulsione determina la lunghezza e la frequenza della falcata. Inoltre partecipa alla repulsione durante il salto in lungo, altezza, salto con l'asta o salti tripli e movimenti durante il basket, pallavolo, canottaggio, salto con gli sci, immersioni, lancio di una lancia e un disco, tiro messo, scherma, ciclismo, colpendo in porta nel calcio, ginnastica, nuoto rana e pallanuoto. Esegue contrazioni eccentriche e concentriche per stabilizzare l'asse dell'arto quando si esegue un salto triplo, in esercizi di scherma e sport di contatto, e poi accorciato di nuovo. A causa delle contrazioni statiche, partecipa a mantenere il corpo in posizione eretta mentre scia. I muscoli larghi mediali e laterali dovuti all'effetto sulla rotazione della tibia sono coinvolti nelle manovre sullo sci.

QUATTRO MUSCOLI DI TESTA, QUADRICEPS

Funzione muscolare

  • Partecipa alla flessione della coscia.
  • Estende uno stinco in un'articolazione del ginocchio.

Descrizione del muscolo

Muscolo forte con la massa maggiore rispetto agli altri muscoli.

Consiste di quattro muscoli che formano la testa: il muscolo retto, i muscoli laterali, mediali e intermedi della coscia, che sono adiacenti al femore da quasi tutti i lati.

Nel terzo distale della coscia, tutte e quattro le teste formano un tendine comune che si attacca alla tuberosità tibiale, nonché all'apice e ai bordi laterali della rotula.

Distalmente dalla parte superiore della rotula, la parte centrale del tendine continua nel fascio della rotula.

4 muscoli della testa. Muscolo della coscia quadricipitale: posizione, funzione

Ogni gruppo ha caratteristiche anatomiche nella struttura.

L'anatomia del quadricipite consiste di 4 teste e si trova nella parte anteriore e parzialmente nella parte laterale della coscia umana. Conosciamo un altro nome per un muscolo della regione femorale: il quadricipite. Il muscolo quadricipite della coscia è il più grande e massiccio di tutti i gruppi muscolari nella regione femorale.

Il quadricipite consiste di fasci muscolari, che hanno diversi componenti principali.

Muscolo dritto della coscia. Nella sua struttura, è il più allungato di tutti i muscoli ed è tirato lungo la parte anteriore della coscia. Il retto femorale origina dalla parte anteriore della colonna vertebrale come un tendine e si estende ulteriormente lungo il tendine sottile. Raggiungendo la sua estremità, il tendine sottile e stretto passa per attaccamento alla tuberosità tibiale. Significativamente, la parte iniziale del muscolo retto è coperta da tessuto muscolare su misura. E nella regione della rotula inferiore, il muscolo retto della coscia diventa il suo legamento. Inoltre, una caratteristica eccezionale di questo muscolo è la sua doppia articolazione. A causa della sua struttura, il muscolo del retto dell'anca svolge le funzioni di raddrizzare il ginocchio e flettere l'anca (compresa la capacità di stringere la coscia alla zona del torace).

Muscolo della coscia mediale. Situato nella parte inferiore della parte anteriore della coscia. Il muscolo largo mediale della coscia inizia con il labbro mediale della superficie inferiore della coscia e, scendendo, passa gradualmente in uno spesso tendine.

Il muscolo largo laterale della coscia nella sua organizzazione è il più grande tra tutti i capi costituenti del quadricipite. Ha origine nella forma di un fascio di tendini, quindi, durante la sua struttura, è attaccato ai tendini del muscolo retto. Il muscolo largo laterale della coscia può contenere molti punti di tensione, che si trovano lungo tutta la sua lunghezza.

Tessuto muscolare ampio intermedio. I suoi fasci si trovano direttamente tra i tessuti muscolari mediale e laterale, sotto la linea retta. Secondo la sua struttura fisiologica, il muscolo intermedio largo è il più debole e più vulnerabile di tutti i componenti del quadricipite.

La funzione principale, che è assegnata ai quadricipiti, è la capacità di una persona di eseguire movimenti estensori della parte inferiore della gamba nell'articolazione del ginocchio.

I muscoli della regione femorale (compresi i quadricipiti e alcuni altri) sono spesso soggetti a varie lesioni. Questo può manifestarsi sotto forma di lividi, difficoltà di distorsione o strappi muscolari.

La classificazione di tali lesioni li divide in due gruppi in modo condizionale:

  1. Lesioni dirette che si verificano, ad esempio, a seguito di un colpo (compare un livido).
  2. Lesioni indirette che si verificano a causa di eccessivo stress su questo gruppo muscolare. Di norma, in tal caso, i muscoli adduttori sono danneggiati dal tessuto tendineo.

La differenza tra questi tipi di lesioni è che nel caso di lesioni dirette direttamente all'addome del muscolo.

I quadricipiti e gli adduttori hanno maggiori probabilità di essere feriti rispetto agli altri componenti di una determinata parte muscolare del corpo.

Va notato che l'efficacia del lavoro dei muscoli dipende dal grado del loro riscaldamento moderato. Gli adduttori funzionano in modo ottimale solo se non sono sovraccarichi di lavoro. Ecco perché è importante osservare i regimi di riposo e carichi.

In genere, una lesione del quadricipite si verifica a causa di un colpo alla parte anteriore o laterale della coscia. Il fatto è che dietro questo muscolo si trova, a causa della forza dell'impatto, il muscolo quadricipite è compresso e danneggiato.

I sintomi che derivano da contusioni del quadricipite:

  • i quadricipiti e il muscolo adduttore della coscia sono doloranti;
  • sul luogo del trauma vi è un forte gonfiore e gonfiore;
  • c'è una diminuzione dell'ampiezza dei movimenti nelle articolazioni dell'anca e del ginocchio.

Quanto fortemente questi sintomi si manifestino dipende principalmente dalla forza del colpo che ha causato la lesione al muscolo quadricipite della coscia.

Dopo pochi giorni, comincia a comparire un livido, a cui porta la fragilità dei vasi sanguigni.

Per diagnosticare la gravità del danno al quadricipite dovrebbe il medico. Tramite la palpazione si determina la necessità di ulteriori esami. Per vedere una possibile frattura dell'osso dell'anca, la radiografia può essere eseguita. Per vedere il vero risultato della lesione (ematoma o edema tissutale diffuso), il paziente viene chiamato per la diagnosi ecografica. Ti permette di misurare le dimensioni di un ematoma e vedere i difetti nel muscolo.

Come conseguenza di un danno indiretto al muscolo quadricipite, può verificarsi una rottura del tessuto muscolare, che causa la struttura anatomica dei muscoli della coscia. Questo si manifesta nel caso di carichi sportivi e nella caduta di tutti i giorni.

Il più spesso il muscolo largo intermedio di un fianco soffre di spazi vuoti. Il rischio di lesioni aumenta dopo i 35 anni, il che si verifica a seguito di cambiamenti degenerativi graduali. I tendini perdono la loro forza ed elasticità originale, e le capacità fisiche e l'attività della persona sono ancora piuttosto grandi.

Va notato che il pieno può portare a emorragia nelle articolazioni del ginocchio. Questa malattia è conosciuta come emartro.

A volte possono esserci lacerazioni muscolari bilaterali, che si verificano simultaneamente con il lato destro e sinistro della coscia. Di regola, questa situazione si forma in presenza di processi patologici concomitanti sotto forma di gotta, diabete, insufficienza renale. È estremamente raro che tali malattie possano causare rotture muscolari anche senza lesioni.

Nelle persone anziane, le interruzioni possono verificarsi anche con un leggero sforzo fisico (la gamba è in uno stato semi-piegato, e il tendine del ginocchio si discosta dalla linea centrale). In questo modo, puoi rimanere ferito inciampando mentre cammini o corri. I principali sintomi concomitanti in questo caso sono gonfiore e dolore dell'articolazione del ginocchio, è difficile camminare o piegare / flettere la gamba al ginocchio.

Esistono 2 tipi principali di interruzioni:

  1. Una pausa completa è caratterizzata dal fatto che il paziente non ha l'opportunità di raddrizzare la gamba al ginocchio. In questo caso, a causa del dolore acuto, la gamba non si raddrizza. Inoltre, la retrazione muscolare è palpabile sull'area della rotula.
  2. La rottura incompleta è accompagnata da movimenti delle gambe difficili e dolorosi.

La diagnosi del gap prevede la radiografia obbligatoria. In alcuni casi, ecografia prescritta, che consente di vedere le pause complete e incomplete.

Gli infortuni causati da una forza ad alto impatto spesso portano a varie complicazioni. Fondamentalmente, tali complicazioni si manifestano in diversi tipi.

Sindrome ipertensiva subfascial (conosciuta nella pratica medica come sindrome da guaina). I segni principali possono essere forti e acuti, che sono accompagnati da un forte gonfiore della coscia. L'essenza di questa sindrome sta nel fatto che c'è una violazione del tessuto muscolare colpito nei loro letti ossei e fasciali. Per la diagnostica utilizzare il metodo di misurazione della temperatura in questi letti.

La miosite ossificante è una delle possibili complicanze. La sua essenza sta nel fatto che c'è una deposizione di sali di calcio nel muscolo quadricipite della coscia, cioè i muscoli si ossificano. La probabilità di un tale sviluppo dopo una lesione grave è di circa il 10%. Al fine di prevenire lo sviluppo di una possibile complicazione, viene effettuato un riscaldamento preventivo dei muscoli interessati. Per fare ciò, eseguire vari movimenti per eliminare l'insorgenza di ematoma.

La miosite ossificante è curabile solo nella forma di una procedura chirurgica, cioè deve essere eseguita un'operazione. I medici raccomandano di astenersi dall'intervento chirurgico per circa sei mesi dopo l'infortunio, così che il processo patologico della formazione ossea abbia avuto luogo. Monitorare lo sviluppo di questo processo è dovuto a questo metodo di esame, come la scintigrafia.

Metodi di terapia

In caso di lesioni e danni ai quadricipiti, contattare immediatamente un istituto medico per assistenza. Non è consigliabile attendere il recupero a casa, semplicemente riducendo il carico sulla parte danneggiata del corpo.

Il trattamento terapeutico del danno al quadricipite femorale è il seguente:

  • è necessario rimuovere il dolore causato dalla lesione;
  • preservare la mobilità dell'articolazione del ginocchio e la forza del quadricipite;
  • adottare misure preventive per eliminare il rischio di ossificazione della miosite.

I primi 2-3 giorni dopo l'infortunio dovrebbero essere applicati compresse fredde.

Il medico prescrive un regime terapeutico individuale individuale e un corso di riabilitazione. Un prerequisito per tale trattamento è l'immobilizzazione iniziale, cioè l'immobilizzazione del muscolo quadricipite della coscia. La durata dell'immobilizzazione non può essere superiore a 48 ore. In futuro verranno assegnati esercizi speciali che ti permetteranno di aumentare la quantità di movimenti attivi e passivi. Il trattamento include anche farmaci. Indomethacin spesso usato droga e altre droghe.

Il trattamento dopo l'acquisizione di interruzioni nella maggior parte dei casi si verifica sotto forma di terapia conservativa. In misura maggiore, ciò riguarda rotture incomplete. Le misure terapeutiche comprendono l'immobilizzazione della gamba ferita per un periodo da 3 a 6 settimane (a seconda della gravità del gap). Solo dopo che il paziente è riuscito a mantenere la gamba raddrizzata da sola, si ferma il periodo di immobilizzazione. Un ulteriore corso di riabilitazione consiste nell'esecuzione di una serie di esercizi volti a ripristinare l'ampiezza dei movimenti e la forza dei quadricipiti.

Se c'è una rottura completa del quadricipite, allora l'intervento chirurgico è inevitabile. Durante l'operazione, i medici cuciono il tendine distaccato sulla rotula.

Il muscolo quadricipite della coscia, m. quadricipite femorale (vedi fig.,,,,,,,,,,,,). Ognuna delle quattro teste ha la sua origine, ma, andando nell'area del ginocchio, tutte vanno in un tendine comune che copre la rotula e si attacca alla tuberosità tibiale.

Muscolo del retto dell'anca, m. retto femorale (vedi fig.), la più lunga delle quattro teste. Occupa la parte anteriore della coscia. Inizia con un tendine sottile dalla spina iliaca anteriore inferiore, il solco supercostale. Scendendo verso il basso, il muscolo entra in un tendine stretto, che fa parte del comune tendine del quadricipite. Al raggiungimento della tibia, il tendine muscolare si attacca alla tuberosità iliaca. Sotto la rotula, questo tendine è chiamato tendine rotuleo, lig. rotula.

Muscolo della coscia mediale, m. vastus medialis (vedi fig.), occupa la superficie anteromediale della metà inferiore della coscia. I fasci muscolari che lo formano sono diretti obliquamente da cima a fondo e dall'interno verso la parte anteriore. Il davanti è un po 'coperto da un muscolo dritto. Il muscolo origina dal labbro mediale della linea ruvida della coscia e, scendendo, entra in un ampio tendine, che è parzialmente intessuto nel tendine comune insieme al muscolo retto e parzialmente attaccato al bordo mediale della rotula, formando il legamento portante mediale della rotula.

Ampia muscolatura laterale della coscia, m. vasto laterale, occupa quasi l'intera superficie anterolaterale della coscia. Dall'alto, è un po 'coperto da un muscolo che tende l'ampia fascia e di fronte da un muscolo dritto della coscia. I fasci muscolari sono diretti dall'alto verso il basso e dall'esterno verso l'avanti (vedi figura).

Il muscolo ha origine dal grande trocantere, dalla linea intertrocanterica e dal labbro laterale dell'ampia linea della coscia. Scendendo verso il basso, il muscolo passa nell'ampio tendine, che fa parte del tendine del quadricipite comune ed è coinvolto nella formazione del legamento di supporto laterale della rotula.

Muscolo anca medio largo, m. Il vasto intermedio (vedi fig.) Si trova sulla parte anteriore della coscia tra i muscoli larghi mediali e laterali, direttamente sotto il retto femorale. Questo muscolo è il più debole tra le restanti teste. Inizia sulla superficie anteriore del femore - dalla linea intertrocanter e, scendendo, va (quasi metà della sua lunghezza) in un ampio tendine, che nella sezione distale si unisce al tendine del retto femorale, passando nel tendine del quadricipite comune.

Quindi, tutte e quattro le teste del muscolo, formando il muscolo quadricipite della coscia, entrano nel tendine, che include la rotula e sono attaccate alla tuberosità tibiale. Ci sono borse sinoviali davanti e dietro i tendini (vedi fig.

Le gambe sono una parte molto importante del nostro corpo, poiché svolgono molte funzioni nella nostra attività vitale. Questo è il motivo per cui devono prestare particolare attenzione. E se sei bodybuilding, le gambe larghe e prominenti sono particolarmente importanti per te. Quindi, vediamo come gonfiare le gambe: quadricipiti e bicipiti dei fianchi?

Prima di iniziare a smontare l'allenamento delle gambe (consigli di base), passiamo brevemente all'anatomia. Abbiamo bisogno di informazioni sull'anatomia in modo che possiamo essere il più corretti possibile, con il minimo rischio di lesioni e il massimo effetto progressivo, scuotere le nostre gambe larghe e prominenti.

Quindi, in sostanza, le gambe sono i muscoli più grandi del nostro corpo e sono divisi in quattro grandi parti:

  • quadricipiti
  • Fianchi bicipiti
  • natiche
  • vitelli

Per ottenere gambe attraenti e armoniosamente sviluppate, tutte e quattro le parti devono essere addestrate. Inoltre, il carico dovrebbe essere distribuito in modo uniforme.

In questo articolo non toccheremo i muscoli del polpaccio (ne parliamo un'altra volta) e i glutei (ne ho già parlato in precedenza). Considera solo i quadricipiti e i bicipiti dell'anca.

Il quadricipite è un muscolo quadricipite che occupa la parte anteriore della gamba. La sua funzione principale è quella di piegare la gamba al ginocchio. Il quadricipite consiste di quattro parti (dirette, mediali, laterali e intermedie), ognuna delle quali ha il proprio inizio, ma nel punto finale tutte le parti entrano in un tendine comune.

  • la parte diritta è la parte più lunga che si trova sulla superficie anteriore del quadricipite
  • la porzione mediale è la porzione ampia che racchiude la superficie anteromepica della metà inferiore del quadricipite
  • la parte laterale è la parte larga che copre quasi l'intera superficie anterolaterale del quadricipite
  • la parte intermedia è la parte ampia, che si trova tra la parte mediale e quella laterale, direttamente sotto il muscolo retto del quadricipite

Il bicipite della coscia è un muscolo bicipite che occupa la parte posteriore della gamba. La sua funzione principale è quella di piegare la gamba al ginocchio. Il bicipite della coscia è costituito da due parti (lunga e corta).

Abbiamo parlato brevemente di anatomia, ora diamo un'occhiata ai migliori esercizi per capire come pompare le gambe (quadricipiti e bicipiti della coscia) in modo rapido ed efficiente.

  • Accovacciarsi sulle spalle
  • Haq - Squat
  • Leg press nel simulatore
  • Estensione della gamba seduta nel simulatore
  • affondi
  • Spinta morta su gambe dritte
  • Piegare le gambe che si trovano nel simulatore
  • iperestensione

Sulla base di questi esercizi, puoi già fare un programma di allenamento.

Regole di base nelle gambe di allenamento:

  • La tecnica giusta (è molto importante osservare la tecnica corretta in tutti gli esercizi, in modo da non danneggiare le articolazioni)
  • Carico uniforme sulle parti anteriore e posteriore (in modo che le gambe siano belle, è necessario caricare in modo uniforme sia i quadricipiti che i bicipiti della coscia)
  • Ripeti intervallo: 12 - 15, forse 18 (le gambe amano e rispondono meglio a un sacco di allenamento ripetitivo). Ma ce n'è uno MA, la multi-ripetizione non è adatta a tutti (la maggior parte, ma non tutti), ci sono persone che si adattano meglio alla gamma di ripetizioni 6 - 10 (è necessario sperimentare)
  • Massima ampiezza di movimenti (devi allungare e contrarre i muscoli il più possibile, solo allora otterrai progressi reali)
  • La progressione dei carichi (un prerequisito nell'addestramento di qualsiasi gruppo muscolare)

Come pompare le gambe - Programmi di allenamento:

Questo schema è stato progettato per coloro che sono impegnati in palestra 9 - 12 settimane (per così dire, lo schema per i principianti).

Il muscolo quadricipite della coscia, m. quadricipite femorale. Ognuna delle quattro teste ha la sua origine, ma, andando verso l'area del ginocchio, tutte vanno in un tendine comune che copre il ginocchio ed è attaccato a.

Muscolo del retto dell'anca, m. retto femorale, la più lunga delle quattro teste. Ci vuole Inizia con un tendine sottile dalla spina iliaca anteriore inferiore, il solco supercostale. Scendendo verso il basso, il muscolo entra in un tendine stretto, che fa parte del comune tendine del quadricipite. Al raggiungimento della tibia, il tendine muscolare si attacca alla tuberosità iliaca. Sotto la rotula, questo tendine è chiamato la rotula, lig. rotula.

Muscolo della coscia mediale, m. vasto mediale, occupa la superficie anteromediale della metà inferiore della coscia. I fasci muscolari che lo formano sono diretti obliquamente da cima a fondo e dall'interno verso la parte anteriore. Il davanti è un po 'coperto da un muscolo dritto. Il muscolo origina dal labbro mediale della linea ruvida della coscia e, scendendo, entra in un ampio tendine, che è parzialmente intrecciato nel tendine comune insieme al muscolo retto, e parzialmente attaccato al bordo mediale della rotula, formando il legamento portante mediale della rotula.

Ampia muscolatura laterale della coscia, m. vasto laterale, occupa quasi l'intera superficie anterolaterale della coscia. Dall'alto, è un po 'coperto da un muscolo che tende l'ampia fascia e di fronte da un muscolo dritto della coscia. I fasci muscolari sono diretti dall'alto verso il basso e dall'esterno verso l'avanti.

Il muscolo ha origine dal grande trocantere, dalla linea intertrocanterica e dal labbro laterale dell'ampia linea della coscia. Scendendo verso il basso, il muscolo passa nell'ampio tendine, che fa parte del tendine del quadricipite comune ed è coinvolto nella formazione del legamento di supporto laterale della rotula.

Muscolo anca medio largo, m. vastus intermedius, situato sulla parte anteriore della coscia tra i muscoli mediali e laterali larghi, direttamente sotto il retto femorale. Questo muscolo è il più debole tra le restanti teste. Inizia sulla superficie anteriore del femore - dalla linea intertrocanter e, scendendo, va (quasi metà della sua lunghezza) in un ampio tendine, che nella sezione distale si unisce al tendine del retto femorale, passando nel tendine del quadricipite comune.


Quindi, tutte e quattro le teste del muscolo, formando il muscolo quadricipite della coscia, entrano nel tendine, che include la rotula e sono attaccate alla tuberosità tibiale. I sacchi sinoviali si trovano nella parte anteriore e dietro i tendini: a) sacca pre-patellare sottocutanea, bursa subcutanea prepatellaris; b) la sacca sovra-patellare, bursa suprapatellaris, sotto il tendine del quadricipite, il supra-ginocchio; c) una sacca rotulea profonda, bursa infrapatellaris profunda, al fissaggio del tendine rotuleo alla tuberosità tibiale; d) borsa ipendale sottocutanea, bursa subcutanea infrapatellaris, anteriore al legamento patellare; e) la sacca sottocutanea di tuberosità tibiale, bursa subcutanea tuberositatis tibiae, leggermente inferiore alla precedente, si trova sulla superficie anteriore del legamento patellare; e) la sacca pre-ginocchio subfasciale, bursa subfascialis prepatellaris, tra la sommità della superficie anteriore della rotula e la fascia larga della coscia, è intermittente; g) sacca pre-ginocchio podsuzhilnaya, bursa subtendinea prepatellaris, nello spessore del tendine del muscolo quadricipite della coscia, sulla superficie anteriore della base della rotula, non permanente.

Alcuni di questi sacchetti possono comunicare con la cavità.

Funzione: il quadricepsum, per contrazione di tutte le sue teste, estende il polpaccio, dovuto a m. recti femoris prende parte alla flessione della coscia.

Innervazione: n. femorale (plesso lombare) (LII-LIV).

Rifornimento di sangue: aa. circumflexa femorale lateralis, profunda femorale, a. femoralis.

Ti è sembrato che le gambe fossero troppo piene rispetto alla parte superiore del corpo? L'aspetto delle natiche e delle gambe perfette in Demi Moore nel film "Striptease" continua a perseguire anche in un sogno? Quindi è il momento di avvicinarsi. Più precisamente, accovacciato, perché, come ha detto uno degli atleti di spicco: "Gli squat sono un dono di Dio".

Certo, ci sono difficoltà nell'allenamento, ma tutti sono completamente risolvibili anche a casa, la cosa principale è un lavoro attento e attento su di sé senza un grammo di pigrizia e lavoro di hacking. Qualsiasi effetto sui muscoli, e in particolare il "pompaggio" profondo dei quadricipiti dell'anca, significa seguire le regole degli esercizi e le raccomandazioni del trainer (o altra fonte competente).

Qualcosa dall'anatomia della coscia

Il quadricipite, o muscolo quadricipite, è uno dei muscoli più grandi del corpo umano e consiste di quattro fasci (perché, in effetti, è chiamato così). Questo è:

  • Il muscolo retto è il più lungo di tutto il gruppo, si trova sopra il resto e dona alla coscia un bellissimo aspetto arrotondato, notevole per il fatto che non si attacca al femore
  • Laterale: forma l'anca lateralmente, aiuta a distendersi il ginocchio
  • Largo mediale - crea la parte interna, specialmente la rotondità spettacolare al ginocchio
  • Intermedio ampio - si trova tra il laterale e mediale, parzialmente nascosto sotto di loro

Il muscolo quadricipite è responsabile del mantenimento del corpo in una posizione eretta stabile, flette la gamba nell'articolazione dell'anca e partecipa alla curva del ginocchio, essendo anche un muscolo antagonista dei bicipiti dell'anca. I quadricipiti dell'anca in combinazione con i muscoli glutei sono l'orgoglio di qualsiasi ragazza coinvolta nello sport.

L'impatto completo offre risultati migliori.

Per ottenere il massimo effetto, dovresti pensare a un'alimentazione corretta, e se c'è un obiettivo per aumentare il volume muscolare, allora siediti su alimenti ricchi di proteine, senza dimenticare di prendere abbastanza fibre per far funzionare correttamente l'intestino. La bellezza è buona, ma la salute è sempre più importante!

Non ignorare il riscaldamento!

Per un impatto di alta qualità sui quadricipiti delle cosce, una buona pulizia cardiaca di tutto il corpo è molto importante: i muscoli saranno più obbedienti, controllati e lavorati più a fondo, il che, a sua volta, ripagherà con una bella forma e una potente funzionalità.

Per riscaldare i muscoli, puoi usare un tapis roulant, una corda per saltare o normali movimenti aerobici secondo i tuoi gusti: la cosa principale è che il corpo è ben riscaldato e il sudore leggero esce. Ma non sovraccaricare te stesso - questo è solo l'inizio, e le forze principali saranno comunque utili.

Una serie di esercizi con il peso per la crescita muscolare

I modi più potenti per influenzare i quadricipiti dell'anca nelle ragazze sono molto semplici: si tratta di esercizi di base ben noti: squat, affondi e vari leg press.

Gli squat con bilanciere sono un metodo versatile per entrambi i fianchi e glutei, quindi è sciocco ignorarlo. Le gambe sono posizionate in una posizione comoda: più larga o più stretta delle linee delle spalle, ma allo stesso tempo i piedi sono paralleli. Un aspetto importante: la colonna vertebrale deve essere costantemente dritta e le ginocchia dietro la linea di stop non vanno avanti. L'accovacciamento viene eseguito ad un ritmo lento, i fianchi dovrebbero essere abbassati parallelamente al pavimento (non si dovrebbe abbassarlo, altrimenti le ginocchia si sovraccaricheranno) ed espirare quando si raddrizzano le gambe. Allo stesso tempo, se i piedi sono già le spalle - il muscolo laterale lavora di più, e se è più largo, allora il muscolo mediale. La barra si trova sulle spalle, puoi anche lavorare nella power frame.

Si dovrebbe ricordare di eseguire l'estensione delle gambe sul simulatore: le ragazze non dovrebbero essere portate via da un peso troppo grande, in modo da non ferire le ginocchia. È fondamentale assicurarsi che quando si estende la gamba, il ginocchio non sporga dietro il piede, ma la gamba deve essere completamente eretta. Fissare saldamente il bacino, la parte posteriore della coscia e la schiena, isolando il lavoro dei quadricipiti. È inoltre possibile utilizzare l'opzione di trasformare i calzini dentro e fuori. Un simile lavoro muscolare si verifica quando le gambe vengono premute in posizione prona.

Quando esegui lunges (avanti, indietro e frontale), in tutte le varianti è importante monitorare la posizione delle ginocchia (non dovrebbero andare oltre la linea del piede) e la colonna vertebrale (non piegare la schiena con un arco, testa dritta). Nel caso di affondo frontale, il passo è fatto diagonalmente al lato con una leggera inclinazione del corpo in avanti. Per la spinta in avanti e indietro, l'angolo di piegatura del ginocchio in entrambe le gambe dovrebbe essere di 90 gradi.

Ogni esercizio sul quadricipite dell'anca viene ripetuto almeno 25-30 volte in ciascun approccio, gli insiemi totali sono 3-4. Pompare i quadricipiti dell'anca è abbastanza semplice, questo muscolo viene facilmente colpito, specialmente con l'uso dei pesi.

Opzioni per "asciugare"

Ridurre la quantità di fianchi classici è sempre perfetto! Innumerevoli opzioni per attacchi, squat e salti si sono dimostrate a lungo - resta da scegliere e iniziare ad agire. Anche lo sprint e il jogging sono buoni (supponendo che tu abbia delle ginocchia sane).

allungamento

Dopo ogni sessione, non è necessario trascurare l'allungamento - questo eviterà i muscoli ei tendini "intasati". Perché ne hai bisogno? Se ciò non avviene, la circolazione sanguigna e il flusso linfatico vengono disturbati nei tessuti compressi, il che porta a gonfiore e sciabolatura. Il gonfiore dei quadricipiti delle cosce nelle ragazze è altamente indesiderabile: la stasi del sangue può essere trasmessa agli organi pelvici e causare l'interruzione del sistema urogenitale.

Ci sono alcuni semplici esercizi per allungare questo muscolo:

  • In piedi su una gamba, piegare il secondo nel ginocchio, puntando il tallone verso il gluteo e piegando leggermente il bacino sotto.
  • In piedi su un ginocchio, appoggiare la mano sul pavimento o sulla sedia, e l'altro per piegare la seconda gamba al calcio con il tallone, mentre si cerca di abbassare il bacino in basso e non slouch. L'angolo del ginocchio, in piedi davanti, non dovrebbe andare dietro al calzino.
  • Inginocchiarsi, abbassare il bacino tra i talloni sul pavimento, cercando di non separare i fianchi. Posiziona con cura i gomiti sul pavimento dietro il bacino, se possibile - appoggia le scapole sul pavimento, premendo con forza la linea delle ginocchia sul pavimento e spingendo l'osso pubico verso l'ombelico.

Le ragazze che stanno appena iniziando a lavorare con i loro corpi credono ingenuamente che più spesso si impegnano in attività, più velocemente l'obiettivo sarà raggiunto. Questo è un giudizio errato, non avendo una base.

I quadricipiti dell'anca sono muscoli piuttosto grandi, quindi non è necessario essere coinvolti in allenamenti frequenti - uno è sufficiente a settimana, ma di alta qualità e potente, altrimenti le fibre non saranno in grado di recuperare completamente e quindi non daranno il risultato desiderato. Se non vi è affaticamento muscolare, non si sta allenando.

Tutte le fibre muscolari sono divise in veloci e lente, il che è importante da prendere in considerazione quando si forma il sollievo, quindi è necessario aggiungere il carico cardiaco ai metodi di forza, ma non unirli in un solo allenamento (non confondere esercizio a tempo pieno e riscaldamento).

Quindi, avrai due allenamenti per i fianchi in una settimana: per esempio, il lunedì - cardio e giovedì o venerdì - forza.

Sii femminile!

Sfortunatamente, nella ricerca delle forme, alcune donne sono così dedite che, in un attacco di fanatismo, pompano il corpo, rendendolo maschile. Questo è particolarmente pronunciato nelle braccia troppo muscolose, nel muscolo trapezio e nei quadricipiti pesanti dei fianchi.

Tali donne in abiti sembrano molto poco attraenti e ruvide, e le spalline sottili rinforzano solo l'impressione. Pertanto, il processo di allenamento dovrebbe essere affrontato in modo adeguato e moderato in modo da non trasformarsi in una montagna di muscoli. Dopotutto, ciò che è bello per un uomo non è sempre appropriato per una donna. La sua vera bellezza è in morbide curve. Ma non bisogna confondere la morbidezza e lo stato friabile gelatinoso dei corpi di alcuni oppositori di questo sport. Gli estremi nel lavorare con il corpo non hanno mai fatto onore a nessuno.

Muscolo quadricipite

Il muscolo quadricipite della coscia, m. quadricipite femorale. Ognuna delle quattro teste ha la sua origine, ma, andando nell'area del ginocchio, tutte vanno in un tendine comune che copre la rotula e si attacca alla tuberosità tibiale.


Muscolo del retto dell'anca, m. retto femorale, la più lunga delle quattro teste. Occupa la parte anteriore della coscia. Inizia con un tendine sottile dalla spina iliaca anteriore inferiore, il solco supercostale. Scendendo verso il basso, il muscolo entra in un tendine stretto, che fa parte del comune tendine del quadricipite. Al raggiungimento della tibia, il tendine muscolare si attacca alla tuberosità iliaca. Sotto la rotula, questo tendine è chiamato tendine rotuleo, lig. rotula.

Muscolo della coscia mediale, m. vasto mediale, occupa la superficie anteromediale della metà inferiore della coscia. I fasci muscolari che lo formano sono diretti obliquamente da cima a fondo e dall'interno verso la parte anteriore. Il davanti è un po 'coperto da un muscolo dritto. Il muscolo origina dal labbro mediale della linea ruvida della coscia e, scendendo, entra in un ampio tendine, che è parzialmente intessuto nel tendine comune insieme al muscolo retto e parzialmente attaccato al bordo mediale della rotula, formando il legamento portante mediale della rotula.


Ampia muscolatura laterale della coscia, m. vasto laterale, occupa quasi l'intera superficie anterolaterale della coscia. Dall'alto, è un po 'coperto da un muscolo che tende l'ampia fascia e di fronte da un muscolo dritto della coscia. I fasci muscolari sono diretti dall'alto verso il basso e dall'esterno verso l'avanti.

Il muscolo ha origine dal grande trocantere, dalla linea intertrocanterica e dal labbro laterale dell'ampia linea della coscia. Scendendo verso il basso, il muscolo passa nell'ampio tendine, che fa parte del tendine del quadricipite comune ed è coinvolto nella formazione del legamento di supporto laterale della rotula.

Muscolo anca medio largo, m. vastus intermedius, situato sulla parte anteriore della coscia tra i muscoli mediali e laterali larghi, direttamente sotto il retto femorale. Questo muscolo è il più debole tra le restanti teste. Inizia sulla superficie anteriore del femore - dalla linea intertrocanter e, scendendo, va (quasi metà della sua lunghezza) in un ampio tendine, che nella sezione distale si unisce al tendine del retto femorale, passando nel tendine del quadricipite comune.


Quindi, tutte e quattro le teste del muscolo, formando il muscolo quadricipite della coscia, entrano nel tendine, che include la rotula e sono attaccate alla tuberosità tibiale. I sacchi sinoviali si trovano nella parte anteriore e dietro i tendini: a) sacca pre-patellare sottocutanea, bursa subcutanea prepatellaris; b) la sacca sovra-patellare, bursa suprapatellaris, sotto il tendine del quadricipite, il supra-ginocchio; c) una sacca rotulea profonda, bursa infrapatellaris profunda, al fissaggio del tendine rotuleo alla tuberosità tibiale; d) borsa ipendale sottocutanea, bursa subcutanea infrapatellaris, anteriore al legamento patellare; e) la sacca sottocutanea di tuberosità tibiale, bursa subcutanea tuberositatis tibiae, leggermente inferiore alla precedente, si trova sulla superficie anteriore del legamento patellare; e) la sacca pre-ginocchio subfasciale, bursa subfascialis prepatellaris, tra la sommità della superficie anteriore della rotula e la fascia larga della coscia, è intermittente; g) sacca pre-ginocchio podsuzhilnaya, bursa subtendinea prepatellaris, nello spessore del tendine del muscolo quadricipite della coscia, sulla superficie anteriore della base della rotula, non permanente.

Alcuni di questi sacchetti possono comunicare con la cavità dell'articolazione del ginocchio.

Funzione: il quadricepsum, per contrazione di tutte le sue teste, estende il polpaccio, dovuto a m. recti femoris prende parte alla flessione della coscia.

Innervazione: n. femorale (plesso lombare) (LII-LIV).

Rifornimento di sangue: aa. circumflexa femorale lateralis, profunda femorale, a. femoralis.

Atlante di anatomia umana. Akademik.ru. 2011.

Guarda cosa "quadricipiti" è in altri dizionari:

muscolo quadricipite della coscia - (M. quadricipite femorale) è un muscolo potente che occupa l'intero anteriore, laterale e parzialmente mediale (in basso) della coscia. Consiste di quattro teste del muscolo dritto della coscia e tre muscoli larghi. Il muscolo del retto dell'anca inizia dal basso anteriore...... Glossario di termini e concetti sull'anatomia umana

THIN MUSCLE FOUR-HEAD - (quadricipiti) è uno dei muscoli della coscia più grandi. È l'estensore della gamba (svolge un ruolo importante nella postura eretta e nella posizione verticale del corpo umano). Questo muscolo è costituito da quattro muscoli separati: il retto femorale (retto femorale) (anche...... Dizionario medico

muscolo quadricipite della coscia - (M. quadricipite femorale, PNA, BNA, JNA) vedi t. 2, List anat. termini... Grande Dizionario Medico

Muscoli dell'arto inferiore -... Atlante di anatomia umana

Gruppo anteriore - Strato superficialeSpecchio strato * * * Il muscolo del sarto (M. Sartorius) (figura 90, 129, 132, 133, 134, 145) flette la coscia e lo stinco mentre ruota contemporaneamente la coscia verso l'esterno e piega verso l'interno, fornendo la possibilità di lanciare la gamba la gamba. Lei...... Atlante di anatomia umana

Gruppo esterno - Il muscolo grande gluteo (M. Gluteus maximus) (Fig. 128, 132, 133, 134) estende la coscia, raddrizza il corpo piegato in avanti, allunga l'ampia fascia della coscia e nella posizione in piedi fissa il bacino e il busto. È un muscolo grande, piatto, romboidale,...... Atlante di anatomia umana

Gruppo interno - Il muscolo lombare ileale (M. Iliopsoas) (Fig. 90, 109, 129, 130) flette l'anca all'articolazione dell'anca, ruotandola verso l'esterno. Con una posizione fissa della coscia flette il lombare e il bacino, inclinando il busto in avanti. Il muscolo si forma in...... Atlas of Human Anatomy

Gruppo mediale - Muscolo palmo corto (m. Palmaris brevis) (Fig. 115) allunga l'aponeurosi palmare, formando pieghe e fossette nella pelle nella zona dell'elevazione del mignolo. Questo muscolo, che è un piatto sottile con fibre parallele... Atlante di anatomia umana

L'ANATOMIA UMANA è una scienza che studia la struttura del corpo, i singoli organi, i tessuti e le loro interrelazioni nel corpo. Tutti gli esseri viventi sono caratterizzati da quattro segni: crescita, metabolismo, irritabilità e capacità di riprodursi. La combinazione di questi segni...... Enciclopedia Collier

Articolazione del ginocchio - I L'articolazione del ginocchio (articulatio genere) è una connessione sinoviale intermittente del femore, delle ossa tibiali e della rotula. La forma e la gamma dei movimenti K. p. È un giunto rotante complesso a forma di blocco. Formata da superfici articolari:...... Enciclopedia medica

Cos'è un muscolo quadricipite?

Il quadricipite svolge determinate funzioni nel corpo umano. Le persone possono camminare, correre, saltare, in gran parte a causa del tessuto muscolare.

Il più forte, che possiede la più grande massa, è l'uomo, il muscolo quadricipite. È logico supporre che abbia 4 componenti:

Si adattano tutti al femore. Dove si trova il terzo distale della coscia, grazie a queste quattro teste, si forma un tendine del quadricepsale comune, ed è attaccato alla rotula. Inoltre, continua lungo la gamba inferiore come un legamento rotuleo. Quando incontra una tibia sulla strada, il legamento si unisce alla tuberosità iliaca.

Tre quadricipiti iniziano in alcune parti del femore:

  1. 1. Esterno (laterale) - all'esterno.
  2. 2. Interno (mediale) - all'interno.
  3. 3. L'intermedio si trova sul lato anteriore, situato tra i due precedenti, ed è considerato il più debole, il più vulnerabile.

Quest'ultima, la linea retta, si distingue per il fatto che il suo inizio può essere ricondotto all'osso pelvico, sopra l'articolazione dell'anca. È considerato il più lungo, data la dimensione di tutte le sue teste. Il suo posto - la superficie anteriore della coscia.

Senza un quadricipite, una persona sembrerebbe patetica, o meglio, i suoi movimenti sarebbero molto limitati. Ma grazie al design del muscolo quadricipite, le gambe del ginocchio non si muovono solo, ma sono anche inflessibili. E il femore retto in coppia con ileo-lombare può stringere la coscia al torace. Ciò è particolarmente apprezzato dalle ginnaste, dagli atleti e da coloro che praticano acrobazie e danze.

Ma a loro piace sottolineare questo muscolo e bodybuilder, lo pompano a dimensioni enormi, mostrando con orgoglio tutta la sua grazia.

Per eseguire tutte le funzioni naturali, gli organi muscolari che appartengono alla coscia fanno il seguente lavoro:

  • davanti piegare la coscia;
  • posteriore - unbend;
  • mediale - guida la coscia.

E poiché hanno una massa molto grande, oltre che una lunghezza, hanno un'enorme opportunità di sviluppare forza, interessando l'anca e le articolazioni del ginocchio. I muscoli dell'anca hanno il destino di fare il lavoro di una natura statica e dinamica, quando una persona si muove ed è in uno stato di immobilità. E sono sviluppati, oltre che pelvici, a causa del fatto che l'uomo, a differenza degli animali, cammina su due arti.

Il quadricipite si riferisce al gruppo anteriore insieme al design del muscolo sartoriale, che ha origine dall'ileo superiore. Il suo compito è quello di piegare il polpaccio, e non solo l'anca può essere piegata, ma anche rivelata.