Tutto sulla neuropatia del nervo peroneo

La neuropatia del nervo peroneo è una malattia associata al malfunzionamento del nervo peroneo. Si trova vicino al nervo tibiale, nel lato esterno della tibia e poi va lungo il piede fino al piede, dividendosi in due rami: il profondo e superficiale. Superficiale è responsabile per il lavoro dei muscoli laterali della gamba e la loro sensibilità, e in profondità - per le dita estensore e muscolo tibiale. La malattia è accompagnata dalla difficoltà a flettere il piede e le dita dei piedi, fino alla completa impossibilità di controllarli.

Classificazione e varietà

Esistono diversi tipi di patologia. Si distinguono sulla base delle ragioni che hanno provocato lo sviluppo della patologia.

compressione

La cosiddetta "sindrome del tunnel" - il tipo più comune di malattia. Si verifica a causa di un'interruzione del sistema muscolo-scheletrico. Si sviluppa per vari motivi: con una lunga permanenza "accovacciata" (se il lavoro lo richiede), camminando con scarpe molto strette, una lunga seduta da gamba a gamba o se c'è una curvatura della colonna vertebrale. Tutto ciò causa compressione, compressione nervosa. Per combattere la malattia, ci sono molti modi.

Il compito principale del medico è quello di eliminare non solo la neuropatia stessa, ma anche la malattia che l'ha provocata.

Irina Martynova. Laureato presso l'Università medica statale di Voronezh. NN Burdenko. Neurologo clinico e neurologo dell'Ospedale Policlinico di Mosca Fai una domanda >>

Post traumatico

Come suggerisce il nome, questa malattia può svilupparsi a causa di un trauma verificatosi. Di regola, si tratta di lesioni della parte superiore della gamba, ad esempio una frattura della fibula. Altre cause possono essere una caduta, colpi o lividi.

ischemico

Sotto ischemia può essere intesa una sorta di "ictus" della cellula nervosa, derivante da una violazione della conduttività del sangue in esso. Si sviluppa sullo sfondo di patologie del cuore o del sistema cardiovascolare. Può verificarsi, ad esempio, con vene varicose, diabete, gotta, ecc.

È necessario ripristinare il normale processo di rifornimento di sangue e sospendere la distruzione dei tessuti.

assonale

La forma più grave che si verifica a causa della carenza di alcune vitamine nel corpo umano. La dieta sbagliata causa la distrofia: gli assoni fibulari (parte dei neuroni) cambiano la loro struttura. In questo caso, la terapia manuale viene applicata solo dopo aver cambiato la dieta, riempiendo i micronutrienti mancanti con i farmaci.

A seconda del tipo di malattia, cambiano sia i sintomi che il trattamento.

Lesione primaria e secondaria

La lesione primaria è associata a infiammazione del nervo fibulare. Non ha niente a che fare con altri processi patologici. Il più delle volte causato da un carico prolungato su questo posto.

Solo nel 18% dei casi la neuropatia è dovuta a danni primari.

Il tipo secondario è chiamato la situazione in cui la neuropatia, a differenza del primo caso, si sviluppa a causa della malattia esistente di un altro paziente.

Qui, la malattia è più spesso causata dalla compressione.

sintomi

Le manifestazioni della malattia dipendono dall'origine, dal livello della lesione e dal suo tipo. Condizionalmente, i sintomi possono essere suddivisi in sensori e motori. Di seguito è riportato un elenco di sintomi a seconda dell'area del danno:

  • dolore nella zona della caviglia;
  • problemi di sensibilità - mancanza di sensazioni o la loro quantità eccessiva;
  • problemi con l'estensione del piede e dei piedi;
  • impossibile stare sui talloni;
  • difficile da camminare, "cavallo" con un'alta altezza delle ginocchia;
  • stinco di perdita di peso.

La sconfitta del ramo superficiale.

  • dolori brucianti sul lato dello stinco, quando toccati sulla superficie del piede, nelle dita;
  • decadimento della sensibilità cutanea in quest'area;
  • problemi con il movimento dell'articolazione della caviglia.

Sconfiggi rami profondi.

  • problemi con la flessione e l'estensione del piede;
  • il suo cedimento;
  • atrofia dei suoi piccoli muscoli.

In caso di lesioni improvvise (ad esempio, una frattura), i sintomi compaiono quasi immediatamente.

Di conseguenza, con la patologia in via di sviluppo progressiva, si manifesteranno nel tempo.

motivi

In base ai tipi di patologia, possiamo identificare le cause più frequenti:

  1. Lesioni che si traducono in neuropatia post-traumatica del nervo peroneo (altrimenti, neurite traumatica).
  2. Compressione, la comparsa della sindrome del tunnel.
  3. Gambe lunghe da trovare nella posizione sbagliata.
  4. Problemi di approvvigionamento di sangue
  5. Lesioni tossiche su entrambe le gambe (diabete, intossicazione alcolica, malattia renale).
  6. Infezioni, gravi malattie comuni.
  7. Tumori, tumori maligni.

A seconda del motivo, vengono fatte delle ipotesi sulla struttura modificata degli assoni e su come riportarla al suo stato originale.

Ulteriori azioni si basano su questo.

diagnostica

Il primo passo è un sondaggio del paziente. Il medico curante (traumatologo o neurologo) chiarisce i reclami, fa l'esame. Durante l'ispezione, vengono eseguiti i seguenti test primari:

  1. Al paziente viene chiesto di stare alle calcagna.
  2. I piedi sono girati con l'esterno, si aprono le dita e osservano se ciò è possibile e se ci sono sensazioni dolorose.
  3. Guardano la loro andatura, poi se i loro stinchi e le dita sono sottili (atrofia muscolare).
  4. Usando un ago, controlla la sensibilità.

Sulla base di questi dati, viene fatta la diagnosi primaria.

Per chiarire il paziente deve passare una serie di test.

  1. L'elettromiografia. Gli elettrodi sotto forma di aghi vengono introdotti nel sito di lesione previsto. Con l'aiuto di loro, determinano il grado di infestazione, stimolando artificialmente il normale lavoro dell'organo.
  2. Electroneurogram. Un impulso elettrico viene applicato all'area interessata, dopo di che controllano la reazione, a quale velocità l'impulso viene trasmesso attraverso la fibra. Consente di impostare il grado di infestazione.
  3. Stati Uniti. Il medico può prescrivere un'ecografia del nervo o dei vasi degli arti inferiori e scattare fotografie, in base alle quali sarà chiaro quanto è grande il danno.
  4. MRI (risonanza magnetica). Utilizzando la risonanza magnetica, si ottengono immagini tridimensionali e dettagliate della struttura degli assoni.
  5. CT (tomografia computerizzata). Simile a una scansione MRI, viene scansionato un arto interessato e vengono scattate le immagini. Assegna meno frequentemente a causa di risultati imprecisi.
  6. X-ray. Necessario se la malattia si è sviluppata a seguito di lesioni o fratture: è necessario scoprire esattamente cosa ha causato e dove.
  7. Blocco di Novocainic. Questo metodo consiste nell'introduzione di una soluzione di novocaina nell'area con il tessuto interessato. Di conseguenza, il dolore e l'irritabilità dei tessuti dovrebbero essere ridotti. È usato se la diagnosi non è sicura fino alla fine.

Quali test devono essere passati per la diagnosi, decide il medico stesso.

trattamento

Il trattamento della neuropatia del nervo peroneo viene determinato in base alle cause della sua insorgenza, al grado di infestazione e ad altri fattori. In alcune situazioni, non è richiesta nemmeno un'assistenza specializzata: è sufficiente cambiare scarpe o gesso in caso di lesioni. Se la fonte è un'altra malattia, prima di tutto è necessario eliminarla.

Di norma, il medico prescrive un corso completo. Consiste in farmaci, fisioterapia e talvolta anche in chirurgia. Esaminiamo questi metodi.

farmaci

L'assunzione di farmaci ha lo scopo di alleviare i sintomi, così come l'attività della patologia che è servita allo sviluppo del disturbo.

Praticamente prescrivi un tale gruppo di strumenti:

  • Vitamine del gruppo B;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • farmaci per migliorare la circolazione sanguigna;
  • preparati per migliorare la conduttività degli impulsi;
  • antiossidanti.

Le medicine più popolari di ciascun gruppo prescritte ai pazienti sono le seguenti:

"Diclofenac".

  • Descrizione: pillole, unguenti o ampolle; riduce il dolore, allevia il gonfiore e l'infiammazione.
  • Controindicazioni: gravidanza e allattamento, gravi patologie del fegato e dei reni, asma bronchiale, insufficienza cardiaca, malattia coronarica e disturbi delle arterie periferiche.
  • Effetti collaterali: mal di testa e vertigini, disturbi del sonno, nausea, dispepsia, diarrea, eczema, eruzione cutanea.
  • prezzo:

"Milgamma".

  • Descrizione: compresse e ampolle; allevia il gonfiore e l'infiammazione, rafforza il sistema nervoso, riduce il dolore.
  • Controindicazioni: gravidanza, disturbi muscolari cardiaci, insufficienza cardiaca, allergie, età fino a 16 anni.
  • Effetti collaterali: allergie, prurito, sudorazione, vertigini, battito cardiaco accelerato, nausea e vomito.
  • prezzo:

"Neuromedin".

  • Descrizione: compresse e ampolle; migliora la conduttività degli impulsi.
  • Controindicazioni: gravidanza, epilessia, disturbi vestibolari, angina pectoris, asma bronchiale, ostruzione intestinale, ulcera gastrica, età fino a 18 anni.
  • Effetti collaterali: vertigini, sudorazione, nausea, battito cardiaco accelerato, sonnolenza, prurito.
  • prezzo:

"Trental".

  • Descrizione: pillole; riduce la viscosità del sangue, migliora il flusso sanguigno.
  • Controindicazioni: gravidanza e allattamento al seno, emorragia massiva, emorragia cerebrale, infarto, età fino a 18 anni.
  • Effetti collaterali: vertigini, disturbi del sonno, tachicardia, prurito, disturbi visivi.
  • prezzo:

"Valium".

  • Descrizione: pillole; funziona come una vitamina.
  • Controindicazioni: gravidanza e allattamento, età fino a 18 anni.
  • Effetti collaterali: difficoltà a respirare.
  • prezzo:

fisioterapia

La terapia fisica si riferisce all'uso nel trattamento di mezzi fisici come acqua, luce, calore o movimento. I metodi usati sono i seguenti:

  • Terapia magnetica - l'effetto sul corpo umano di un campo magnetico, attraverso il quale vengono ripristinate le cellule nervose, dolore, infiammazione, ecc.; ampiamente usato nel trattamento della neuropatia.
  • Amplipulse - effetto sull'area interessata da correnti modulate, grazie alle quali le cellule vengono ripristinate e stimolate; allevia gonfiore e infiammazione.
  • Terapia ad ultrasuoni: l'effetto degli ultrasuoni sulle aree interessate, che stimola la circolazione sanguigna, allevia il dolore, l'infiammazione e i toni.
  • Elettroforesi con sostanze medicinali - l'effetto sul corpo umano da parte di un campo elettrico, attraverso il quale le medicine vengono trasmesse in tutto il corpo.
  • Elettrostimolazione: l'uso di corrente elettrica sul corpo per ripristinare le funzioni di determinati organi e sistemi.

Inoltre, i medici prescrivono spesso il massaggio, che rende il terapista manuale o l'agopuntura - un metodo tradizionale cinese che utilizza piccoli aghi.

Il medico elabora il corso, tenendo conto delle controindicazioni e delle condizioni individuali del paziente.

Esercizio terapeutico e ginnastica

Una serie di esercizi per la fisioterapia e la ginnastica aiuta anche a curare la malattia. Gli esercizi mirano a ripristinare le funzioni degli arti, migliorando la circolazione del sangue.

Esercizi generali, che vanno dal più semplice, il seguente (tutti eseguiti mentendo):

  1. Imitazione di camminare. L'enfasi è posta sul movimento generale e sulla piega delle articolazioni del ginocchio (preferibilmente, piegando maggiormente le articolazioni del gomito). Dopo un po ', puoi accentuare il movimento della caviglia.
  2. Stringendo il lombo. Ginocchia piegate ad angolo retto Sciogliere le braccia ai lati mentre si inspira e mentre si espira, premere la parte bassa della schiena verso il pavimento e sollevare il coccige.
  3. Flessione del piede Simile all'imitazione del camminare, ma l'attenzione si concentra sulla flessione del piede sull'inalazione e sull'estensione dell'espirazione.
  4. Movimento circolare La caviglia viene ruotata in senso orario, quindi contro.

Esercizi che il medico fa individualmente per ogni paziente.

Alcuni di essi potrebbero essere controindicati.

Intervento chirurgico

Il trattamento con i metodi chirurgici è una misura estrema presa quando la malattia raggiunge una forma grave e i farmaci e la fisioterapia non portano risultati.

L'operazione viene eseguita più spesso con danni traumatici alle fibre o compressione significativa del nervo, se il trattamento abituale non è sufficiente.

Quanto prima viene eseguita l'operazione, tanto migliore, quanto maggiore è la possibilità di un recupero rapido.

I tipi di chirurgia sono i seguenti:

  • Neurolisi: durante il processo, le fibre vengono tagliate, rimuovendo quelle strutture che producono compressione. A causa di ciò, la conduttività degli impulsi viene ripristinata.
  • Decompressione dei tronchi - una simile dissezione del tessuto, comprimendo il tronco, il suo movimento o la ricostruzione.
  • Cucire con una pausa completa ripristina l'integrità del tronco, se è rotto, cucendo le estremità.
  • Il tronco di plastica - viene eseguito quando è impossibile imporre una sutura a causa della lontananza delle estremità l'una dall'altra, nel processo c'è un autotrapianto.

Dopo l'intervento, al paziente viene prescritto un periodo di riposo a letto e lezioni di terapia fisica contemporaneamente al corso principale del trattamento.

Medicina popolare

L'uso di rimedi popolari viene assunto simultaneamente con i farmaci, così come con l'adozione di misure preventive. Di seguito alcune ricette popolari:

  1. Date. Rimuovi le datteri freschi dalle ossa, trita finemente e mangia 2-3 cucchiaini tre volte al giorno dopo i pasti. È possibile con il latte.
  2. Bere da miele e uova. Mescolate il tuorlo crudo con 2 cucchiaini di miele liquido, potete aggiungere 2 cucchiai di olio d'oliva e ¼ di tazza di succo di carota.
  3. Brodo dalla radice di bardana. Cuocere un cucchiaio di radice di bardana tritata in 1/4 di tazza di vino rosso. Parti per un paio d'ore. Bevi mezza tazza due volte al giorno.

I rimedi popolari non possono completamente liberarsi della malattia.

Per fare questo, consultare un medico e agire sulle raccomandazioni.

prospettiva

La previsione è positiva, l'importante è cercare aiuto in tempo. La maggior parte dei pazienti viene curata con farmaci e fisioterapia. Ma anche se è necessario un intervento chirurgico, le operazioni, in generale, hanno successo e tutte le funzioni perse ritornano alla persona.

La complicazione sorge se non tratti la malattia da molto tempo. Può verificarsi paresi, che si manifesta nell'atrofia di piccoli muscoli, in gravi difficoltà a camminare, nel ridurre la sensibilità e il forte dolore alla gamba. Può ricevere disabilità, disabilità.

Al momento del recupero, tutte le funzioni tornano alla normalità e nient'altro disturba la persona.

prevenzione

La patologia è del tutto possibile prevenire, se si seguono questi consigli:

  1. Fai controlli regolari se ti alleni. Grave tensione sulla parte inferiore della gamba può causare patologia.
  2. Per scegliere scarpe comode della tua taglia, quando si indossano i tacchi, è meglio ridurne l'altezza o abbandonarli completamente.
  3. Ridurre il carico sull'articolazione della caviglia, più spesso impastare e appoggiare i muscoli.

Seguendo questi semplici consigli, puoi prevenire lo sviluppo della malattia.

Ricorda che la diagnosi tempestiva è la chiave per un recupero rapido e di successo. Nonostante il fatto che questa malattia sia abbastanza grave, ha una prognosi ottimistica se affrontiamo adeguatamente il suo trattamento.

Come trattare la neuropatia del nervo peroneo

La mancanza di mobilità nel piede, intorpidimento, formicolio indicano la sconfitta del nervo peroneo. Esce dalla colonna lombare, si dirama dal nervo sciatico.

I danni possono verificarsi a livello periferico, fuori dal midollo spinale. A seconda della posizione e del tipo di danno, viene prescritta la terapia della neuropatia del nervo peroneo. I rimedi popolari possono anche sostenere il corpo, stimolare la rigenerazione del tessuto nervoso.

Qual è la neuropatia del nervo peroneo?

La sconfitta del nervo peroneo si manifesta con un'estensione e una pronazione del piede compromesse. Questa è la mononeuropatia più comune degli arti inferiori.

Il sintomo di un piede appeso si verifica dopo varie lesioni, a causa della quale i muscoli sono danneggiati, si verifica la compressione o lo stiramento del nervo. Il danno è possibile sullo sfondo di disturbi metabolici, come il diabete.

Molto spesso, il nervo fibulare è danneggiato a livello del ginocchio. Il ramo comune del nervo sciatico è suscettibile di danni nella pelvi e nella parte inferiore della gamba. Appartiene al plesso sacrale ed è formato dalle radici delle ultime due radici lombare e quattro sacrale.

Fuori dalla cavità pelvica attraverso la grande apertura sciatica - nel 90% dei casi sotto il muscolo a forma di pera e nel 10% del suo piercing all'addome.

Il nervo sciatico è diviso in un comune peroneo e tibiale nella regione poplitea. Inoltre, il nervo peroneo discende lungo la testa laterale del muscolo gastrocnemio e fornisce il lato esterno della tibia con segnali nervosi. Il ramo continua tra il lungo muscolo fibulare e la fibula, dove è nuovamente diviso in due parti:

  • il nervo profondo fornisce il movimento del tibiale anteriore, l'estensore dell'alluce e il lungo estensore delle dita, il terziario fibulare - responsabile dell'estensione del piede. Nel piede, innerva i brevi estensori delle dita, lo spazio tra la seconda e la prima dita;
  • il nervo superficiale discende tra il lungo e corto perone al pronatore principale del piede, così come la sensibilità della parte esterna della tibia, del piede e delle sue dita.

La neuropatia si manifesta nella compromissione della funzione di uno dei muscoli elencati, una diminuzione nell'innervazione sensibile della pelle, che riceve impulsi da questo segmento. Questo tipo di neuropatia periferica si sviluppa nelle persone di qualsiasi età, si riferisce alla monoteuropatia comune.

Cause e gruppi a rischio

Neuropatie si sviluppano quando la guaina mielinica che copre la fibra è danneggiata. È necessario per la trasmissione di segnali. L'assone o il corpo del processo neuronale possono essere feriti, il che porta a sintomi più gravi.

Le principali cause di lesione del ramo fibulare:

  • infortunio al ginocchio;
  • frattura del perone;
  • l'uso di un'ortesi rigida o la fusione della tibia;
  • l'abitudine di vomitare le gambe;
  • indossando stivali a punta alta;
  • pressione sul nervo durante il sonno, anestesia;
  • danno chirurgico.

Le persone con una costituzione specifica sono inclini a sviluppare la mononeuropatia:

  • eccessivamente sottile;
  • soffre di patologie autoimmuni;
  • bere alcolici;
  • pazienti diabetici;
  • persone con lesioni ereditarie del tessuto nervoso (sindrome di Charcot-Marie-Tut).

Il nervo fibulare comune è il più spesso danneggiato a livello del tendine del lungo muscolo fibulare, dove copre la testa del perone e passa nella membrana interossea.

Lo sciatic è danneggiato a livello dei rami laterali, da cui parte il nervo peroneo comune. La neuropatia ischemica da compressione è una malattia professionale di persone che trascorrono molto tempo accovacciate.

La neuropatia post-traumatica è una delle complicanze dell'osteotomia dell'anca, che causa la paresi del nervo peroneo. I danni si verificano quando lo spostamento del femore non si frattura. Cause di lesioni: frattura del femore e intervento chirurgico per ripristinare il ginocchio dopo l'infortunio.

Con una forte flessione plantare del piede, il nervo fibulare viene allungato contemporaneamente al muscolo con lo stesso nome. Due settimane dopo l'infortunio, i pazienti dovrebbero essere esaminati per la conduzione degli impulsi nervosi.

La neuropatia periferica si sviluppa quando i legamenti del ginocchio sono danneggiati in quasi il 60% delle lesioni sportive. Sublussazioni e lussazioni della caviglia influenzano anche la sua funzione, ma più - il loro trattamento, provocando una compressione prolungata della testa del perone.

L'estensione attiva del pollice indica la funzionalità del nervo peroneo profondo quando il paziente è in una fusione. Il gonfiore della parte inferiore della gamba contribuisce anche a disfunzioni e disturbi della conduzione nervosa.

Nell'osteoartrite, accompagnata da deformità in varo del ginocchio, il nervo viene ferito a causa del camminare. Con valgo - inizialmente è indebolito insieme al ramo laterale dello sciatico e più spesso si sviluppa l'infiammazione del nervo tibiale.

sintomi

Quando si verificano disturbi della compressione e della conduzione nervosa, si verificano i seguenti sintomi:

  • diminuzione della sensibilità, intorpidimento, formicolio sulla parte anteriore o esterna della gamba;
  • penzoloni del piede o incapacità di raddrizzarlo;
  • Andatura sculacciata;
  • dito che cade mentre cammina;
  • difficoltà di movimento, zoppia;
  • debolezza alla caviglia o al piede;
  • atrofia muscolare nella parte inferiore della gamba e del piede.

I sintomi di una lesione del nervo tibiale possono includere crampi, dolore bruciante.
Deformità, calli e duroni sono un segno indiretto di una diminuzione della conduzione nervosa nella periferia o della sindrome da compressione nella regione lombare.

Metodi diagnostici

I pazienti con disturbi del dolore sulla parte esterna della gamba e dell'avampiede, così come con la radicolopatia, dovrebbero essere esaminati per la conduzione nervosa. L'abbassamento del piede è il primo segno di menomazione motoria.

In caso di danni a livello della vita, il paziente non può spostare la gamba di lato, girare la coscia, piegare il ginocchio, piegare il piede e il pollice, piegare il piede. Disturbi simili si verificano quando il danno si verifica a livello del muscolo a forma di pera. A livelli inferiori di compressione, solo il piede soffre.

Assicurati di studiare la conduttività sensibile - l'area tra il primo e il secondo dito. Al paziente viene chiesto di distendere i piedi e le dita sotto resistenza, rispetto alla forza dei muscoli dell'altra gamba.

La diagnostica hardware chiarisce la posizione e la causa del danno:

  1. La radiografia esclude danni alle ossa, dislocazioni.
  2. La risonanza magnetica viene utilizzata per sospetta ernia lombare, sacroileite.
  3. Gli esami a ultrasuoni valutano l'integrità del nervo a livello della testa del perone.
  4. L'elettromiografia può determinare il livello di demielinizzazione, una diminuzione dell'ampiezza del segnale alla periferia e fissare la diminuzione dell'impulso che il muscolo riceve.

I medici controllano la forza dei muscoli, flettendo ed estendendo il pollice durante la neuropatia periferica. La forza della testa corta del bicipite dell'anca viene testata per prevenire radicolopatie o danni a livello della colonna vertebrale.

trattamento

È importante eliminare il fattore che influisce sulla distruzione del tessuto nervoso. Con la conservazione a lungo termine della sindrome da compressione, può solo parzialmente recuperare.

farmaci

I primi segni di neuropatia sono difficili da individuare e curare. Vengono utilizzati i seguenti farmaci: Diclofenac, Ibuprofen, inibitori del reuptake della serotonina, farmaci oppioidi per gravi dolori di bruciore sullo sfondo di assonopatia. Per ridurre la sindrome del dolore locale con l'unguento con lidocaina, veleno d'api e peperoncino rosso.

In caso di insufficiente apporto di sangue alla gamba, vengono prescritti i preparati Trental e Cavinton. Il trattamento è integrato con vitamine del gruppo B, vitamina C e leucina.

Rimedi popolari

I rimedi popolari non consentono di curare la neuropatia, ma sono in grado di eliminarne le conseguenze. Le compresse prodotte con latte e miele migliorano la condizione dei tessuti che sono stati privati ​​dell'approvvigionamento nervoso o del flusso sanguigno.

È necessario inumidire una garza nel latte, applicare del miele liquido sulla pelle, tenere per 30 minuti. Compresse fatte di argilla blu, che viene diluito in acqua in uno stato di sospensione, aiutano ad alleviare l'infiammazione. Queste ricette possono essere alternate durante il giorno.

chirurgia

Per i casi post-traumatici, viene utilizzata la decompressione microchirurgica. Viene eseguita in anestesia generale o locale, praticando un'incisione nella testa del perone. La fascia passa tra i lunghi muscoli fibulari e gastrocnemio. Viene rilasciato il nervo tra le fasce del tessuto connettivo.

In questo caso, il tendine del lungo muscolo della fibula non è interessato. È questo muscolo che forma il tunnel fibulare. L'operazione non richiede l'imposizione di gesso o l'uso di un'ortesi dura. I sintomi sono ridotti in quasi il 50% dei casi.

Il secondo tipo di operazione viene eseguita sul tunnel tarsale, in cui il nervo tibiale è diviso nei rami mediale e laterale, controllando i muscoli che portano e rimuovono le dita.

L'operazione è necessaria in tre casi:

  • l'inefficacia del trattamento conservativo;
  • pizzicare colpisce camminare;
  • lesione assonale registrata.

L'operazione viene eseguita se l'uso di un'ortesi e di una fisioterapia non è in grado di ripristinare la funzione dei muscoli del piede.

Vedi anche:

In quasi il 60% dei casi, i casi non traumatici di compressione del nervo peroneo sono causati da due fattori:

  • spasmo o debolezza del muscolo piriforme;
  • debolezza del muscolo tibiale posteriore.

Innanzitutto è necessario determinare il livello di compressione dei nervi. Sdraiati sulla schiena, getti la gamba sulla gamba e cerca di portarli al petto. Sul lato della tensione visibile nel sacro, il muscolo a forma di pera sarà accorciato.

È necessario sdraiarsi sul lato opposto e toccare con il pugno sul gluteo - dall'osso sacro alla coscia. Quindi massaggia la zona del sacro e la maggiore torsione della coscia sul lato opposto.

Per rafforzare il muscolo tibiale posteriore, avrai bisogno di una cintura o di un nastro elastico, che è legato intorno alla gamba inferiore 5 cm sotto l'articolazione del ginocchio. L'obiettivo è la compressione delle ossa tibiale e del perone.

Dopo l'applicazione del nastro, la parte interna dell'osso tibiale deve essere massaggiata in corrispondenza del muscolo tibiale posteriore. Quindi mettiti in piedi, avvolgi il piede all'interno e arrampicati per 20 volte sui calzini.

La terapia fisica viene ripetuta più volte al giorno, mentre si massaggia contemporaneamente la superficie frontale della tibia con movimenti morbidi.

fisioterapia

Ionoforesi usata con farmaci anti-infiammatori steroidei nell'area del passaggio del nervo. I farmaci penetrano nel tessuto molle, che riduce il dolore senza effetti collaterali sistemici. La magnetoterapia viene utilizzata per alleviare l'infiammazione e la stimolazione elettrica viene utilizzata per stimolare il lavoro muscolare.

Misure preventive

La prevenzione consiste nel mantenere uno stile di vita attivo. Si consiglia di indossare scarpe comode, per controllare il peso. Se sei incline al diabete, segui una dieta a basso contenuto di carboidrati.

Quando il disagio appare nella parte bassa della schiena, è meglio contattare immediatamente gli osteopati per correggere la disfunzione del bacino, l'osso sacro, al fine di evitare un prolungato pizzicamento del nervo. Quando intorpidimento ai piedi - prontamente esaminati da un neurologo.

conclusione

La neuropatia del nervo peroneo si sviluppa a causa della compressione a livello del ginocchio con lesioni dei lombi o del bacino, nonché con varie patologie della parte inferiore della gamba. La causa potrebbe essere il diabete e il danno ischemico.

La riduzione della conduttività viene trattata eliminando le cause che violano la funzione del nervo peroneo. È necessario regolare la dieta, eseguire esercizi e assumere droghe di supporto.

Come trattare la neuropatia del nervo peroneo

Il sistema nervoso umano è costituito da cervello, midollo spinale e numerosi rami nervosi. I nervi forniscono uno scambio istantaneo di impulsi in tutto il corpo. La violazione di un singolo nervo comporta un deterioramento delle prestazioni delle singole parti del corpo. La neuropatia è una malattia della lesione non infiammatoria dei nervi, che spesso si estende agli arti inferiori.

La neuropatia degli arti inferiori è accompagnata dall'impossibilità di flessione dorsale del piede e dell'estensione delle dita, compromissione della sensibilità della pelle nella zona inferiore della gamba e del piede. Il trattamento viene effettuato in modo completo - con l'aiuto di metodi medici, fisioterapici e ortopedici. Se necessario, applicare un intervento chirurgico.

Qual è la neuropatia del nervo peroneo

La neuropatia del nervo peroneo è una malattia non infiammatoria che si sviluppa a causa di danni o compressione del nervo peroneo. La conduzione degli impulsi lungo il nervo verso i muscoli e le aree della pelle è disturbata, appare debolezza dei muscoli del piede e delle dita, a seguito della quale la sensibilità e le funzioni motorie sulla superficie esterna della tibia e del dorso del piede e delle dita sono disturbate. Il trattamento della patologia viene effettuato con metodi conservativi e chirurgici.

La neuropatia post-traumatica è causata da danni ai nervi degli arti, compressione, varie lesioni dell'articolazione del ginocchio, apparato dei legamenti, frattura della gamba. La sconfitta del nervo peroneo porta ad un indebolimento dei muscoli sulla parte anteriore, esterna della gamba.

La mononeuropatia periferica - lesioni multiple del nervo - include anche l'assonopatia - lesione del cilindro assiale della fibra nervosa, neuropatia dei nervi tibiale, femorale e sciatico. Il danno assonale si verifica nelle neuropatie tossiche, tra cui l'eziologia dell'alcool, il diabete e i tumori maligni.

L'infiammazione del nervo tibiale è una malattia grave, accompagnata da forte dolore, difficoltà di movimento, sensazione di forte disagio in tutto il corpo. Accesso intempestivo a un medico, ritardo nel trattamento porta alla deformazione dell'arto inferiore e della testa del perone.

Cause e gruppi a rischio

Le cause più comuni di patologia:

  • lesioni degli arti inferiori: lividi, fratture;
  • vene varicose, coaguli di sangue - spremitura delle fibre nervose a causa di disturbi circolatori;
  • disordini metabolici;
  • infezione;
  • malattie comuni in forma grave - ictus, osteoporosi;
  • tumori maligni di qualsiasi localizzazione nel corpo;
  • patologie endocrine - diabete;
  • intossicazione da sostanze tossiche - alcolismo, tossicodipendenza, insufficienza renale;
  • malattie del sangue.

Il gruppo di rischio comprende persone che si trovano in una posizione scomoda per lungo tempo, come cucitrici, addetti alla movimentazione del parquet e persone che indossano scarpe scomode che interferiscono con la circolazione sanguigna. I pazienti dopo una lunga permanenza in uno stato fisso sono soggetti a sviluppo di patologia.

sintomi

Le manifestazioni della malattia dipendono dal grado del processo patologico e dal sito del danno nervoso. I sintomi più comuni sono la sensibilità e il dolore agli arti compromessi. Lo sviluppo cronico della malattia è caratterizzato da un lento aumento dei sintomi.

Sintomi del danno del nervo peroneo:

  • violazione delle funzioni del piede, incapacità di piegare e piegare le dita, immobilizzazione, incapacità di stare sui talloni;
  • dolore, bruciore a dita e muscoli, gonfiore, crampi, crampi, debolezza agli arti;
  • perdita di sensibilità;
  • atrofia muscolare durante lo sviluppo prolungato della malattia.

Attenzione! La patologia può progredire con dolore minore. Il segno principale - l'incapacità di stare in piedi o camminare sui talloni.

Sintomi del danno del nervo tibiale:

  • violazione della sensibilità;
  • dolore al piede, alla caviglia, alle dita;
  • gonfiore;
  • sensazioni di formicolio alla gamba;
  • crampi, crampi;
  • difficoltà a camminare

Il nervo tibiale passa attraverso la superficie posteriore del polpaccio, il canale osseo vicino al tallone. La sindrome del dolore si verifica durante il processo infiammatorio dei tessuti molli a causa della compressione, danni al nervo tibiale.

Metodi diagnostici

La diagnosi di patologia inizia con la determinazione della funzione motoria e della sensibilità, lo studio della storia e dei disturbi.

Se necessario, il medico prescrive ulteriori misure diagnostiche:

  • elettromiografia - per determinare il grado di danno del nervo;
  • Ultrasuoni del nervo e degli arti inferiori;
  • risonanza magnetica;
  • radiografia dell'osso - in caso di lesioni.

La neuropatia del nervo peroneo richiede sempre una diagnosi approfondita, in quanto la patologia è simile ad altri disturbi: la malattia di Charcot-Marie-Tut, la sindrome dell'atrofia muscolare peroneale, i tumori cerebrali.

trattamento

La scelta del trattamento dipende dalla causa della patologia. I pazienti con diabete mellito, insufficienza renale o oncologia necessitano principalmente di un trattamento per le loro principali patologie. Il medico seleziona la procedura in base alla presenza di controindicazioni.

Per il trattamento della neuropatia del nervo peroneo vengono utilizzate misure conservative e interventi chirurgici. Il paziente entra in ospedale, riceve un appuntamento con farmaci antinfiammatori e analgesici, fisioterapia: magnetoterapia, ultrasuoni, elettroforesi con farmaci, terapia fisica. Il trattamento della malattia nella fase iniziale comprende la stimolazione muscolare elettrica, il massaggio, l'agopuntura.

La chirurgia è prescritta da un neurochirurgo in caso di un disturbo nervoso significativo in assenza di un risultato terapeutico. Dopo l'intervento chirurgico, il trattamento viene effettuato in modo conservativo fino al completo recupero. Il periodo postoperatorio richiede una riabilitazione a lungo termine. L'esercizio migliora la circolazione sanguigna, elimina l'infiammazione e ripristina la funzione muscolare.

farmaci

Il metodo terapeutico nel trattamento della nevralgia del nervo peroneo prevede l'uso di farmaci antinfiammatori e anestetici. Il medico prescrive pillole e iniezioni per ridurre il dolore, alleviare il gonfiore nella zona del nervo, ridurre l'infiammazione.

Farmaci di base:

  • "Diclofenac", "Ketorol", "Ibuprofen", "Ksefokam", "Nimesulid" - alleviare il dolore e il bruciore;
  • "Neuromidine", "Galantamine", "Prozerin" - migliorano la conduzione nervosa;
  • "Trental", "Kavinton", "Pentoksifillin" - migliorano la circolazione sanguigna;
  • "Berlition", "Espa-Lipon", "Thiogamma" - antiossidanti;
  • "Milgamma", "Neurorubin", "Combibipen" - migliorano i processi metabolici nel corpo.

Farmaci combinati con successo con elettroforesi, magnetoterapia ed elettrostimolazione. Il medico seleziona i farmaci in base all'immagine della malattia e alla presenza di altre patologie.

Rimedi popolari

Nella medicina popolare ci sono molte ricette efficaci, testate nel tempo. Ecco alcuni di loro:

  1. Formare piccole palline di argilla blu e verde aggiungendo un po 'd'acqua. Asciugali al sole, quindi mettili in un contenitore chiuso. Prima dell'uso, è necessario diluire una porzione di argilla utilizzando acqua a temperatura ambiente per ottenere una consistenza pastosa. Applicare la miscela sul tessuto in più strati, applicare sulla zona danneggiata. Aspetta che la miscela si asciughi completamente, rimuovi la benda. Ogni procedura viene eseguita con una nuova palla di argilla.
  2. Date mature gratuite dai semi, tritare con un tritacarne. La massa risultante dovrebbe essere consumata 2-3 cucchiaini da tè 3 volte al giorno dopo i pasti. Il corso è di 30 giorni.
  3. Comprime con latte di capra. Inumidire la garza nel latte e applicare per un paio di minuti sulla pelle sopra il nervo interessato. Eseguire la procedura più volte durante il giorno.
  4. 6 fogli di alloro versare un bicchiere di acqua bollente, quindi cuocere a fuoco basso per 10 minuti. Preparare il brodo risultante nel naso 3 volte al giorno fino a quando la condizione migliora.
  5. Mescolare accuratamente 2 cucchiai. acqua e 3 cucchiai. trementina, versare un pezzo di pane, attaccarlo alla gamba interessata per 7 minuti. Dopo aver riscaldato il luogo trattato. È meglio eseguire la procedura prima di coricarsi. Periodicità: 1 volta in due giorni fino al completo recupero.
  6. Comprimi la buccia dei limoni sbucciati, spalmati di olio d'oliva, applica la notte al piede.

Il trattamento della neuropatia del nervo peroneo con i rimedi popolari è solo una parte di un complesso di misure terapeutiche, quindi il trattamento con i farmaci non può essere trascurato.

chirurgia

La chirurgia è una misura estrema nel trattamento della neuropatia. L'intervento chirurgico viene utilizzato in caso di recidiva della malattia, l'inefficacia dei farmaci o con un forte danno ai nervi.

A seconda della complessità della condizione, il medico esegue la decompressione del nervo, il trasferimento del tendine, la neurolisi o la chirurgia plastica.

Dopo l'intervento, la paziente si riprende per un lungo periodo, limitando l'attività fisica e camminando con le stampelle. Quindi l'esercizio è prescritto. Un arto operato quotidianamente viene esaminato per ferite, crepe, ulcere e trattato con antisettici. Il medico formula raccomandazioni per ciascun paziente individualmente. Un intervento chirurgico tempestivo migliora la prognosi del recupero.

L'esercizio terapeutico aiuta a mantenere la funzione muscolare, ripristina la flessione plantare e dorsale del piede, migliora la circolazione sanguigna. Il medico seleziona individualmente un sistema di classi in base alle condizioni del paziente.

La terapia fisica viene inizialmente eseguita sotto la supervisione di un medico. Solo dopo un po 'di tempo, quando il paziente ricorda la corretta tecnica di esecuzione, sono possibili classi indipendenti a casa.

L'esercizio fisico incontrollato può causare ulteriori danni ai nervi.

Esercizi complessi per la neuropatia:

  1. Imitazione del camminare: eseguita prima nella posizione prona, quindi seduta.
  2. Esercizi dinamici: rallentamento, accelerazione, arresti improvvisi, tornanti, svolte. Si consiglia di eseguire attività con gli occhi chiusi.
  3. Camminare: aumenta la circolazione sanguigna, riduce l'infiammazione, previene la formazione di aderenze. L'uso di elementi che forniscono resistenza aumenta il carico sui muscoli delle gambe.

fisioterapia

Le procedure di fisioterapia hanno un effetto positivo nel trattamento della neuropatia.

Ai pazienti vengono prescritti i seguenti tipi:

  • terapia magnetica;
  • riflessologia;
  • terapia ad ultrasuoni;
  • esposizione al calore;
  • elettroforesi;
  • massaggio;
  • agopuntura;
  • esercizi di fisioterapia.

Misure preventive

La neuropatia è una malattia che si verifica per vari motivi. Un trattamento tempestivo aiuterà a evitare disabilità, disabilità. Una complicazione di questa patologia è la paresi del nervo peroneo, che si manifesta in una diminuzione dell'attività motoria dell'arto.

Come misure preventive, si raccomanda il trattamento tempestivo delle malattie croniche che possono causare neuropatia.

Una malattia come la sindrome del tunnel o la neuropatia ischemica da compressione si verifica quando i tronchi nervosi che attraversano uno stretto tunnel vengono schiacciati, interrompendo la potenza dei nervi. Spesso si verifica negli atleti. Pertanto, le persone coinvolte nello sport dovrebbero indossare scarpe speciali.

È importante controllare il peso per ridurre il carico sugli arti, per prevenire la deformazione del piede e della parte inferiore della gamba, per normalizzare la circolazione sanguigna nelle gambe, nonché per abbandonare le cattive abitudini e mangiare completamente.

conclusione

La neuropatia è una malattia complessa, più spesso dovuta a lesioni, complicanze vascolari e intossicazione. Il ritardo nel trattamento è irto di completa perdita di sensibilità, intorpidimento dell'area danneggiata, dolore cronico e persino disabilità.

È importante diagnosticare tempestivamente la neuropatia e seguire tutte le raccomandazioni del medico. Come misura preventiva, sottoporsi a visite mediche annuali, fare ginnastica quotidiana e mangiare bene.

Neuropatia del nervo peroneo: cause, sintomi e trattamento

La neuropatia del nervo peroneo è una malattia che si sviluppa a seguito di danno o compressione del nervo peroneo. Ci sono diverse ragioni per questa condizione. I sintomi sono associati a una compromissione della conduzione degli impulsi lungo il nervo ai muscoli innervati e alle aree cutanee, in primo luogo alla debolezza dei muscoli che distendono il piede e le dita, nonché alla violazione della sensibilità sulla superficie esterna della tibia, sul dorso del piede e sulle dita. Il trattamento di questa patologia può essere conservativo e operativo. Da questo articolo puoi apprendere quali sono le cause della neuropatia del nervo peroneo, come si manifesta e come viene trattata.

Per capire da dove viene la malattia e quali sintomi lo caratterizzano, dovresti familiarizzare con alcune informazioni sull'anatomia del nervo peroneo.

Piccolo programma educativo anatomico

Il nervo peroneo fa parte del plesso sacrale. Le fibre nervose entrano come parte del nervo sciatico e vengono separate da esso in un nervo peroneo comune separato o leggermente al di sopra della fossa poplitea. Qui, il tronco comune del nervo peroneo è diretto verso l'esterno della fossa poplitea, che si sviluppa intorno alla testa del perone. In questo luogo giace superficialmente, coperto solo da fascia e pelle, che crea i presupposti per la compressione del nervo dall'esterno. Quindi il nervo fibulare si divide in rami superficiali e profondi. Leggermente più alto della divisione del nervo, un altro ramo parte - il nervo cutaneo esterno della tibia, che nel terzo inferiore della tibia è collegato al ramo del nervo tibiale, formando il nervo surale. Il nervo surale innerva la parte posteriore del terzo inferiore della gamba, il tallone e il bordo esterno del piede.

I rami superficiali e profondi del nervo peroneo portano questo nome a causa del loro decorso relativo allo spessore dei muscoli del polpaccio. Il nervo peroneo superficiale fornisce innervation dei muscoli, che forniscono per sollevare il bordo esterno del piede, come se ruotando il piede, e forma anche la sensibilità del piede posteriore. Il profondo nervo peroneo innerva i muscoli che estendono il piede, le dita, fornisce sensazioni di tatto e dolore nel primo gap interdigitale. La compressione di uno o un altro ramo, rispettivamente, è accompagnata da una violazione dell'abduzione del piede verso l'esterno, dall'incapacità di raddrizzare le dita e il piede e da una violazione della sensibilità in varie parti del piede. Secondo il decorso delle fibre nervose, i luoghi della sua divisione e lo scarico del nervo cutaneo esterno della parte inferiore della gamba, i sintomi di compressione o danno saranno leggermente diversi. A volte la conoscenza delle caratteristiche di innervazione dal nervo peroneo dei singoli muscoli e aree della pelle aiuta a stabilire il livello di compressione nervosa prima dell'uso di metodi di ricerca aggiuntivi.

Cause della neuropatia peroneale

L'insorgenza di neuropatia del nervo peroneo può essere associata a varie situazioni. Questi possono essere:

  • lesioni (soprattutto questa causa è rilevante per le lesioni della parte superiore esterna della parte inferiore della gamba, dove il nervo giace superficialmente e vicino all'osso fibulare. La frattura dell'osso fibulare in quest'area può provocare danni ai nervi da frammenti ossei. causa neuropatia del nervo peroneo: la frattura non è l'unica causa traumatica, le cadute, gli impatti su quest'area possono anche causare la neuropatia del nervo peroneo);
  • compressione del nervo peroneo in qualsiasi parte della sua ripetizione. Queste sono le cosiddette sindromi da tunnel: superiore e inferiore. La sindrome superiore si sviluppa quando un nervo peroneo comune viene compresso nella composizione del fascio neurovascolare con un approccio intensivo del bicipite della coscia con la testa del perone. Di solito tale situazione si sviluppa in persone di determinate professioni che devono mantenere una certa postura a lungo (per esempio, pulitori di verdure, bacche, manipolatori di parquet, tubi - una posa accovacciata) o fare movimenti ripetuti che comprimono il fascio neurovascolare in quest'area (sarte, manichini). La compressione può essere causata dall'amata posa da gamba a piede di molti. La sindrome del tunnel inferiore si sviluppa quando un nervo peroneo profondo viene schiacciato sul retro dell'articolazione della caviglia sotto il legamento o sul retro del piede nella regione della base I del metatarso. La compressione in quest'area è possibile quando si indossano scarpe scomode (strette) e quando si applica un calco in gesso;
  • disturbi circolatori del nervo peroneo (ischemia nervosa, per così dire, "ictus" del nervo);
  • posizione errata delle gambe (gambe) durante un intervento chirurgico prolungato o una condizione grave del paziente, accompagnata da immobilità. In questo caso, il nervo è compresso al posto della sua posizione più superficiale;
  • penetrazione delle fibre nervose durante l'iniezione intramuscolare nella regione del gluteo (dove il nervo peroneo è parte integrante del nervo sciatico);
  • infezioni gravi che coinvolgono più nervi, incluso il perone;
  • tossicità del nervo periferico (ad esempio, in caso di insufficienza renale grave, diabete grave, uso di droghe e alcol);
  • malattie oncologiche con metastasi e compressione dei nervi da parte dei noduli tumorali.

Naturalmente, i primi due gruppi di cause sono più comuni. Il resto delle cause della neuropatia peroneale sono molto rare, ma non possono essere scontate.

sintomi

I segni clinici di neuropatia del nervo peroneo dipendono dal luogo della sua sconfitta (lungo la linea) e dalla gravità della sua insorgenza.

Quindi, in caso di danno acuto (per esempio, frattura del perone con spostamento di frammenti e danno alle fibre nervose), tutti i sintomi si verificano simultaneamente, anche se i primi giorni potrebbero non venire alla ribalta a causa del dolore e dell'immobilità dell'arto. Con la lesione graduale del nervo peroneo (quando accovacciata, indossando scarpe scomode e situazioni dettagliate), i sintomi appariranno gradualmente per un periodo di tempo.

Tutti i sintomi della neuropatia del nervo peroneo possono essere suddivisi in motori e sensori. La loro combinazione dipende dal livello della lesione (per il quale l'informazione anatomica è stata descritta sopra). Considerare i segni di neuropatia del nervo peroneo a seconda del livello della lesione:

  • con alta compressione nervosa (nella composizione delle fibre del nervo sciatico, nella regione della fossa poplitea, cioè prima della divisione del nervo nei rami superficiali e profondi) si verificano:
  1. violazioni della sensibilità della superficie antero-laterale della tibia, il dorso del piede. Questa può essere la mancanza di sensazione tattile, l'incapacità di distinguere l'irritazione dolorosa e il semplice tocco, calore e freddo;
  2. dolore al lato della gamba e del piede, aggravato dallo squat;
  3. violazione dell'estensione del piede e delle sue dita, fino alla completa assenza di tali movimenti;
  4. debolezza o impossibilità di ritrazione del bordo esterno del piede (sollevandolo);
  5. incapacità di stare in piedi e essere come loro;
  6. quando si cammina, il paziente è costretto ad alzare la gamba in modo da non aggrapparsi alle dita, mentre abbassando il piede le prime dita cadono in superficie, e quindi l'intera suola, durante la deambulazione, si piega eccessivamente sulle articolazioni del ginocchio e dell'anca. Tale passeggiata è chiamata "galletto" ("cavallo", peroneo, steppage) per analogia con la passeggiata dell'uccello e dell'animale con lo stesso nome;
  7. il piede assume la forma di un "cavallo": si blocca e, per così dire, si gira verso l'interno con le dita che si flettono;
  8. con una certa esperienza dell'esistenza della neuropatia del nervo peroneo, una perdita di peso (atrofia) dei muscoli si sviluppa lungo la superficie antero-laterale della tibia (valutata rispetto ad un arto sano);
  • durante la compressione del nervo cutaneo esterno della tibia, si verificano cambiamenti estremamente sensibili (diminuzione della sensibilità) sulla superficie esterna della tibia. Questo può non essere molto evidente, perché il nervo cutaneo esterno della tibia è collegato a un ramo del nervo tibiale (le fibre di quest'ultimo sembrano assumere il ruolo di innervazione);
  • il danno al nervo peroneo superficiale presenta i seguenti sintomi:
  1. dolore con sensazione di bruciore nella parte inferiore della superficie laterale della gamba, sul piede posteriore e nelle prime quattro dita;
  2. diminuzione della sensibilità nelle stesse aree;
  3. piombo debole e sollevare il bordo esterno del piede;
  • la sconfitta del ramo profondo del nervo peroneo è accompagnata da:
  1. debolezza dell'estensione del piede e delle sue dita;
  2. un leggero sbalzo del piede;
  3. violazione della sensibilità sul piede posteriore tra il primo e il secondo dito;
  4. durante la lunga esistenza del processo - atrofia dei piccoli muscoli del piede posteriore, che diventa evidente in confronto con un piede sano (le ossa appaiono più chiare, gli spazi interdigitali affondano).

Risulta che il livello di lesione del nervo peroneo determina chiaramente determinati sintomi. In alcuni casi, potrebbe esserci una violazione selettiva dell'estensione del piede e delle sue dita, in altri - alzando il bordo esterno e, a volte - solo disturbi sensibili.

trattamento

Il trattamento della neuropatia del nervo peroneo è in gran parte determinato dalla causa del suo verificarsi. A volte sostituire un calco in gesso che ha spremuto un nervo diventa il trattamento principale. Se la ragione era scomoda per le scarpe, anche il suo cambiamento contribuisce alla guarigione. Se la ragione è nelle comorbilità esistenti (diabete mellito, cancro), allora in questo caso è necessario trattare, in primo luogo, la malattia di base e le restanti misure per ripristinare il nervo peroneo sono già indirette (anche se obbligatorie).

I principali farmaci usati per trattare la neuropatia del nervo peroneo sono:

  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (Diclofenac, Ibuprofen, Ksefokam, Nimesulide e altri). Aiutano a ridurre il dolore, alleviare il gonfiore nella zona del nervo, a rimuovere i segni di infiammazione;
  • Vitamine del gruppo B (Milgamma, Neyrorubin, Kombilipen e altri);
  • agenti per migliorare la conduzione nervosa (neuromidina, galantamina, proserina e altri);
  • farmaci per migliorare l'apporto di sangue al nervo peroneo (Trental, Cavinton, Pentossifillina e altri);
  • antiossidanti (Berlithion, Espa-Lipon, Thiogamma e altri).

I metodi di fisioterapia sono utilizzati attivamente e con successo nel complesso trattamento: terapia magnetica, amplifulsea, ultrasuoni, elettroforesi con sostanze medicinali, stimolazione elettrica. Il massaggio e l'agopuntura contribuiscono al recupero (tutte le procedure sono selezionate individualmente, tenendo conto delle controindicazioni del paziente per il paziente). Complessi raccomandati di terapia fisica.

Per correggere l'andatura del "gallo" utilizzare le ortesi speciali che fissano il piede nella posizione corretta, non lasciandolo penzolare.

Se il trattamento conservativo non ha effetto, ricorrere alla chirurgia. Molto spesso questo deve essere fatto con danni traumatici alle fibre del nervo peroneo, specialmente con una rottura completa. Quando la rigenerazione dei nervi non si verifica, i metodi conservativi sono impotenti. In questi casi, l'integrità anatomica del nervo viene ripristinata. Quanto prima viene eseguita l'operazione, tanto migliore è la prognosi per il recupero e il ripristino della funzione del nervo fibulare.

Il trattamento chirurgico diventa salvezza per il paziente e nei casi di compressione significativa del nervo peroneo. In questo caso, sezionare o rimuovere le strutture che comprimono il nervo fibulare. Questo aiuta a ripristinare il passaggio degli impulsi nervosi. E poi con l'aiuto dei metodi conservativi di cui sopra "portare" il coraggio per completare il recupero.

Quindi, la neuropatia del nervo peroneo è una malattia del sistema periferico che può verificarsi per vari motivi. I sintomi principali sono associati a una ridotta sensibilità della parte inferiore della gamba e del piede, nonché alla debolezza dell'estensione del piede e delle sue dita. La tattica terapeutica dipende in gran parte dalla causa della neuropatia del nervo peroneo, determinata individualmente. Un paziente ha metodi sufficientemente conservativi, un altro può richiedere sia un intervento conservativo che chirurgico.

Film educativo "Neuropatia dei nervi periferici. Clinica, caratteristiche di diagnosi e trattamento "(dalle 23:53):