Alcol e vasculite

La vasculite è il nome congiunto di un'ampia varietà di malattie che si basano su lesioni (infiammazione) delle pareti dei vasi sanguigni. Tuttavia, il calibro dei vasi sanguigni colpiti in diverse forme di vasculite non è lo stesso e varia da grandi arterie (1,0 cm di diametro e più) alle più piccole arteriole, capillari e venule, visibili solo al microscopio. Lo stesso tipo di infiammazione. Tutto ciò spiega la diversità estremamente pronunciata delle manifestazioni cliniche della vasculite sistemica e la loro dissomiglianza l'una dall'altra. Anche le cause dello sviluppo della vasculite sistemica non sono completamente comprese, come nella maggior parte dei processi sistemici.

Nella forma più generale, il meccanismo dell'insorgenza della vasculite è spiegato dal fallimento del sistema immunitario quando le cellule del sistema immunitario del corpo e gli anticorpi che producono iniziano ad attaccare i loro stessi tessuti e organi. A sua volta, vari fattori possono portare a questo. Le infezioni, sia acute che croniche, sono di grande importanza, poiché negli ultimi anni è stato dimostrato che alcuni agenti infettivi sono in grado di "ingannare" il sistema immunitario, distorcere la risposta immunitaria, ridirigendolo dai corpi microbici alle strutture interne del corpo. I focolai di infezione batterica cronica sono importanti, in particolare la tonsillite cronica.

Altri fattori di rischio che potrebbero potenzialmente portare a vasculite includono abuso di droghe, somministrazione incontrollata di vaccini e sieri, eccessiva abbronzatura e esposizione al sole e ipotermia prolungata. A volte il ruolo di un "grilletto" viene eseguito da traumi fisici, sovraccarico psico-emotivo o consumo di alcol (a volte anche piccole dosi di alcol risultano improvvisamente in grado di provocare lo sviluppo della malattia). Naturalmente, il corpo umano in condizioni normali affronta facilmente tutti questi tipi di effetti; pertanto, si presume che la vasculite si sviluppi solo come risultato dell'effetto combinato simultaneo di diversi fattori, quando le possibilità di adattamento dei sistemi protettivi vengono superate. Il fallimento dei sistemi di protezione può anche essere associato alle peculiarità dello stato ormonale interno.

Integratori alimentari biologicamente attivi, in questa situazione, ovviamente, possono essere utilizzati agendo sui motivi sopra elencati. L'unica cosa che vale la pena di ricordare è che con una buona tollerabilità dei prodotti, è auspicabile utilizzare gli integratori alimentari come componente ausiliare del cibo per un lungo periodo, forse anche in modo continuo, combinato con l'uso di droghe.

I seguenti prodotti possono essere utilizzati dall'assortimento aziendale, tenendo conto delle possibilità individuali, delle preferenze e dell'intolleranza ai componenti della composizione:

  • Le fonti di purezza durante l'assunzione o dopo il pasto alle dosi raccomandate, la durata di utilizzo può essere individuale, per valutare la tolleranza di questo prodotto in qualsiasi processo complesso, è meglio iniziare con l'uso di 1 capsula, portando gradualmente la dose a quella raccomandata entro 7-10 giorni;
  • È possibile condurre periodicamente dei corsi Lymphosan basic o Lymphosan G (arricchiti) per 1 dess. cucchiaio 1 volta al giorno per 30 minuti prima del primo pasto, versando una piccola quantità di acqua calda e bevendo l'infuso insieme al sedimento (si consiglia di bere del liquido addizionale con un volume totale di almeno 1 tazza).

Va ricordato che l'uso di integratori alimentari serie "Lymphosan" deve essere distribuito nel tempo utilizzando altri integratori alimentari per alimenti o medicinali per almeno 1,5-2 ore, poiché i prodotti della serie hanno un effetto di assorbimento;

EPAM 31, 7, 8 gocce 3 volte al giorno, alternando l'assunzione, per un lungo periodo di tempo;

Adaptovit 1-2 gocce 1 volta al giorno al mattino per 1 mese, poi 1 mese di pausa e ripetere la ricezione;

Omegard 3 1 capsula 1 volta al giorno durante il pasto, la durata della ricezione può anche essere individuale, il minimo desiderato - corsi per 2 mesi;

Le origini della purezza. Formula 3 su 1 capsula 2 volte al giorno + VitaSelen 1 capsula 1-2 volte al giorno, in cicli per 2 mesi;

Living cell III in dosi raccomandate, corsi di 2-3 mesi;

NovoMin 6-8 capsule per 10-14 giorni, quindi 4 capsule fino a 2-3 mesi; NovoMin è meglio utilizzato nella prima metà della giornata durante o dopo i pasti.

PIC 1 kof.l. 2 volte al giorno, corsi di 1-1,5 mesi;

  • Si possono usare i tè alle erbe "Aminai Em", "Kurile Sai" + balsami d'argento e di agata della serie "Propoli siberiana".
  • Sono elencate solo le opzioni possibili, la scelta dovrebbe essere individuale. Qualsiasi programma di benessere per la prima volta è meglio iniziare con l'uso di prodotti di pulizia, dalla seconda o terza settimana del programma è possibile iniziare ad aggiungere prodotti dalla sezione di correzione adattogena e bioenergetica e, successivamente, prodotti che promuovono l'armonizzazione delle funzioni cellulari.
    Vi auguriamo tutto il meglio. Ti benedica!

    Purity Energy Harmony The Purity of Purity
    Lymphosan di base (arricchito)
    Lymphosan G (arricchito)
    PEAK EPAM 31, 7
    Adaptovit
    Balsamo d'argento
    Agata Balsam Living Cell III
    Omegard 3
    Novomin
    Tisana "Aminai Em"
    "Sai affumicato"
    Le origini della purezza. Formula 3
    VitaSelen

    Dieta emorragica vasculite

    Dieta per vasculite

    La vasculite è una malattia estremamente spiacevole che colpisce diverse fasce di età e non ha un chiaro "genere" - sia le donne che gli uomini soffrono della stessa frequenza. A proposito di una dieta con vasculite e se esiste, ti invitiamo a scoprirlo.

    Cos'è la vasculite?

    La vasculite è un gruppo di malattie in cui diversi organi e tessuti sono coinvolti nel processo patologico. La causa principale del problema è il danneggiamento delle pareti dei vasi sanguigni. In quasi i due terzi dei pazienti, la patologia colpisce anche le articolazioni (quasi sempre si verifica un'eruzione sul sito dell'articolazione colpita). A volte questo problema ha altri sintomi - tutto dipende dalla natura della malattia e dalle caratteristiche del paziente.

    Una delle forme più comuni della malattia è la vasculite emorragica (altri nomi: porpora reumatica o allergica). La base di questo problema non è solo l'infiammazione delle pareti dei microvasi, ma anche la formazione multipla di microtrombi localizzati nei vasi non solo della pelle, ma anche alcuni organi interni (reni, intestino, ecc.). La causa di questo fenomeno sono gli immunocomplessi circolanti nel sangue - un corpo sano li elimina (rimuove) con l'aiuto di cellule speciali, ma questo non succede con questa malattia.

    Corretta alimentazione con vasculite

    La nutrizione per la vasculite richiede il rispetto di alcune restrizioni, ma non esiste una dieta strettamente prescritta per questa malattia. Ogni forma di patologia ha le sue caratteristiche, pertanto, le raccomandazioni per una corretta alimentazione dovrebbero essere ottenute dal medico. Ad esempio, una dieta con vasculite emorragica richiede l'abbandono di cibi altamente allergenici, così come quei componenti della dieta che provocano una reazione allergica individuale.

    Raccomandazioni generali includono il rifiuto di bere alcolici - l'alcol è quasi garantito per aggravare il problema e, in combinazione con alcuni farmaci usati nei regimi di trattamento, può avere un effetto tossico sul fegato (tali farmaci includono metotrexato e ciclofosfamide).

    La scelta del cibo è fortemente influenzata dalle medicine. Ad esempio, i glucocorticoidi provocano un aumento della pressione sanguigna - questo impone una restrizione sull'assunzione di sale. Alcuni farmaci aumentano i livelli di zucchero nel sangue e i lipidi. Per questo motivo si consiglia ai pazienti di monitorare l'apporto calorico. I carboidrati, i grassi animali refrattari e altri prodotti non sani sono soggetti a un controllo serio.

    Il trattamento provoca la lisciviazione del calcio dai denti e dalle ossa - questo richiede un aumento del consumo di latticini a basso contenuto di grassi. Molte droghe causano carenza di potassio: la dieta deve essere arricchita con uvetta, albicocche secche, prugne secche e altri frutti secchi. Allo stesso tempo, con una concomitante malattia renale, i prodotti contenenti potassio sono rigorosamente controindicati.

    Per escludere dalla dieta dovrebbero essere presenti prodotti che provocano un'esacerbazione della malattia. Quando vasculite viene imposta una seria restrizione sul succo di pompelmo - se usato in grandi quantità, può cambiare il metabolismo dei farmaci e influenzare il grado del loro impatto. Se la vasculite si verifica sullo sfondo di anemia, i pazienti devono rimuovere l'attenzione ai cibi contenenti ferro (la carne viene alla ribalta).

    La dieta con vasculite deve essere basata sulla forma della malattia e sulle caratteristiche individuali dell'organismo. Componi una dieta, segui il consiglio di un medico.

    Vasculite emorragica. Pericolo di malattia

    La vasculite emorragica è una malattia ereditaria. Quindi, se non ci sono vasculiti tra i tuoi vicini, puoi rilassarti un po '. Ma solo un po '. Si scopre che la predisposizione ereditaria è solo uno dei fattori che possono scatenare la comparsa di vasculite emorragica. Allo stesso tempo, affinché la malattia inizi a distruggere il corpo, abbiamo bisogno di una combinazione di diversi fattori simili. Se sei interessato al tema della vasculite emorragica o se vuoi semplicemente saperne di più su diverse malattie, leggi questo articolo e il consiglio medico di tiensmed.ru (www.tiensmed.ru) cercherà di aiutarti.

    La vasculite emorragica è una malattia che inizia nel momento in cui si rompono le sottili connessioni nel cervello. controllare il lavoro dell'immunità. Come risultato di questa violazione nelle cellule chiamate linfociti B, si producono sostanze che distruggono le cellule che compongono il rivestimento interno dei vasi sanguigni. I vasi vengono distrutti e fanno tutto in una volta in tutto il corpo. Pertanto, le violazioni possono verificarsi immediatamente in tutto il corpo. E possono e gradualmente diffondersi da un organo all'altro. La rete vascolare che va alle articolazioni, agli organi dell'apparato digerente e ai reni soffre di più. Dal momento in cui l'integrità vascolare è compromessa, la vasculite emorragica diventa una malattia autoimmune. Ciò significa che il tuo stesso corpo ha improvvisamente trovato un nemico dentro di sé che combatterà.

    Tutti i processi che si verificano successivamente nel corpo nella vasculite emorragica dipendono da quanto forti fossero le connessioni nel cervello, da cui è iniziato l'intero processo.

    Se una persona è stata vaccinata o è molto malata, questi fattori possono essere un fattore scatenante per lo sviluppo della vasculite. Ma non possono in nessun modo essere gli unici fattori. Perché ora molti oppositori della vaccinazione dei bambini possono aggrapparsi a queste informazioni e usarle come argomento contro la vaccinazione. E questa è l'interpretazione sbagliata del rapporto tra vaccinazione e comparsa di vasculite emorragica.

    La vasculite emorragica inizia con la comparsa di un'eruzione cutanea. Spesso è molto piccolo. Inoltre, il paziente sviluppa danni articolari sotto forma di artrite. così come la sindrome addominale. Un'eruzione appare prima sul dorso dei gomiti, sulle ginocchia. Quindi si diffonde e più avanti lungo il corpo. Una lesione delle articolazioni tormenta il settantacinque per cento dei pazienti con vasculite emorragica. Il dolore allo stesso tempo può essere molto diverso in natura. Molto spesso, le lesioni delle articolazioni si sviluppano immediatamente a destra ea sinistra.

    La sindrome addominale è quando intorno all'ombelico inizia improvvisamente a ferire. Inoltre, si scopre che è colica intestinale, che provoca dolore in tutta l'area dello stomaco. La pelle diventa pallida, gli occhi cadono. I pazienti, di regola, si rannicchiano dalla loro parte, non possono mentire ancora, sperimentano le coliche. Inizia immediatamente e diarrea con una miscela di sangue, vomitando anche con il sangue. Questi tre sintomi sono i più caratteristici della vasculite emorragica.

    Quindi la malattia può andare ai reni, il paziente sviluppa insufficienza renale cronica. nefrite con costante deterioramento.

    Quando si cura la vasculite emorragica, il primo passo è sopprimere l'immunità in modo che smetta di distruggere il corpo dall'interno. Il trattamento della vasculite emorragica non è una questione rapida. Quattro mesi possono passare dall'esordio della malattia al recupero. Allo stesso tempo, per tutto il tempo il paziente deve supportare il corpo con i farmaci.

    Dopo il recupero, la vasculite emorragica ritorna non spesso e non presto. Ma per una persona che ha avuto una malattia simile, è preferibile attenersi a uno stile di vita sano.

    Prima dell'uso, è necessario consultare uno specialista.

    Autore: Pashkov M.K. Coordinatore dei contenuti.

    Dieta per vasculite

    La vasculite è una malattia molto spiacevole che affligge varie categorie di età, indipendentemente dal genere, poiché sia ​​gli uomini che le donne sono ugualmente colpiti da questa malattia. Che aspetto ha la dieta per la vasculite e quanto aiuta nel trattamento, è necessario saperne di più.

    Cos'è la vasculite?

    La vasculite è un gruppo di malattie in cui diversi organi e tessuti sono colpiti contemporaneamente. La vasculite di solito si verifica a causa di danni alle pareti dei vasi sanguigni. Le statistiche mostrano che i due terzi di tutti i casi di malattia colpiscono anche le articolazioni, il che è molto facile da determinare, dal momento che un rash si trova quasi sempre sul sito dell'articolazione colpita. In alcuni casi, la malattia è accompagnata da altri sintomi, perché tutto dipende dalle caratteristiche individuali della persona e dalla natura della malattia.

    La forma più comune di vasculite è la vasculite emorragica, che è anche chiamata porpora allergica o reumatica. Questa malattia è caratterizzata dal fatto che non si infiamma solo il muro della microvascolarizzazione, ma si formano anche coaguli di micro-sangue, la localizzazione dei quali avviene nei vasi della pelle e nei vasi degli organi interni (intestino, reni, ecc.). La vasculite si sviluppa a causa di immunocomplessi che circolano nel sangue e vengono rimossi dal corpo da cellule speciali, ma questo non si verifica con la vasculite.

    Corretta alimentazione con vasculite

    Una dieta con vasculite è accompagnata da alcune restrizioni, ma vale la pena notare che non esiste una dieta rigida specifica nella vasculite. A seconda della forma della vasculite, la malattia va via con le sue caratteristiche, e quindi una corretta alimentazione durante l'aspetto sembra diversa. Ad esempio, va detto che la vasculite emorragica è accompagnata dall'abbandono dei prodotti allergenici.

    Se, tuttavia, si evidenziano le raccomandazioni generali di nutrizione nella vasculite, quindi includono un rifiuto dell'uso di bevande alcoliche, perché sono garantite per peggiorare il problema, e la combinazione di bevande alcoliche con farmaci può portare a effetti tossici sul fegato.

    A seconda di quali farmaci sono stati prescritti dal medico curante, vengono applicate diverse raccomandazioni sulla nutrizione. Ad esempio, alcuni farmaci aumentano la pressione sanguigna, il che significa che l'assunzione di sale con il loro uso dovrebbe essere limitata. In ogni caso, una dieta con vasculite richiede il controllo degli animali refrattari di grassi, carboidrati e altri elementi che non sono benefici per il corpo.

    Durante il trattamento della vasculite, il calcio viene lisciviato dalle ossa e dai denti, quindi è necessario consumare più latticini a basso contenuto di grassi. Inoltre, sotto l'azione di alcuni farmaci, può verificarsi una carenza di potassio, quindi l'uvetta, le prugne secche, le albicocche secche e altri frutti secchi dovrebbero apparire nella dieta. Tuttavia, se l'insufficienza renale è associata alla malattia, gli alimenti contenenti potassio saranno controindicati.

    Dalla dieta è importante escludere quei prodotti, il cui consumo può portare ad una esacerbazione della malattia. Un esempio di tali prodotti è il succo di pompelmo, perché può influire negativamente sul metabolismo dei farmaci e influenzare il grado del loro impatto sul corpo.

    Una dieta con vasculite dovrebbe essere basata sulla forma della malattia e sulle caratteristiche individuali dell'organismo, quindi, quando si redige una dieta, è molto importante ascoltare le opinioni del medico.

    Cosa puoi e non puoi mangiare quando la vasculite

    La vasculite è una malattia in cui vi è una sconfitta di piccole navi nel corpo del paziente. La malattia è tipica sia per i bambini che per gli adulti. Una dieta speciale per la vasculite accorcia i tempi di trattamento e riabilitazione. Deve essere seguito per evitare possibili complicazioni e ricadute.

    Principi di base della nutrizione nella vasculite

    Una dieta con vasculite si basa sulla completa eliminazione dei prodotti allergeni. Questi includono:

    • cioccolato;
    • limoni, arance e altri tipi di agrumi;
    • uova crude;
    • cacao.

    Inoltre, una dieta con vasculite comporta il cambiamento del programma del pasto.

    Invece delle solite 2-3 volte, i medici raccomandano di mangiare più spesso - 5 o 6 volte al giorno. In questo caso, è necessario mangiare lentamente, masticare bene il cibo, che non dovrebbe essere freddo o caldo. Dobbiamo prendere solo cibo caldo, la quantità di sale in cui dovrebbe essere minimo.

    Se a un paziente viene diagnosticata una vasculite emorragica, la sua dieta dovrebbe essere più efficace, dovrebbe contenere varie vitamine (gruppi A e B), a volte includere C e K. Dato che la vasculite nei bambini e negli adulti porta alla lisciviazione del calcio, i medici consigliano di usare grandi il numero:

    Questi prodotti sono di grande aiuto nel ripristino di piccole navi. È importante che il contenuto di grassi di questi prodotti non sia elevato.

    Per ripristinare le riserve di potassio, è necessario prendere frutta secca, che includono:

    Ma non possono essere utilizzati se i pazienti soffrono di vari gradi di insufficienza renale.

    Come cucinare cibi

    Quando la vasculite vale la pena di mangiare un sacco di verdure che devono essere cotte a vapore, bollire e quindi fare una varietà di purè di patate. È importante mangiare minestre che non siano necessarie. Questi possono essere brodi ordinari, zuppe di latte o quelli in cui vi è il cavolo.

    Pane bianco, cracker o pane raffermo sono consentiti dalla farina. Frutta e bacche sono ammessi:

    Un sacco di sostanze nutritive è nei cereali, che devono essere presenti nella dieta del paziente. Devi riempirli con verdure o burro.

    Non escludere carne e pesce, ma bisogna stare molto attenti. In primo luogo, la carne è consentita solo bollita, da cui si desidera rimuovere la pelle. È meglio usare filetto o petto di pollo. In secondo luogo, il pesce è adatto solo a varietà a basso contenuto di grassi.

    Altri elementi nutritivi sono le uova, che si consigliano di mangiare in forma leggera o sotto forma di omelette. È necessario cucinarli per una coppia, ma non per friggere.

    Dieta per vasculite emorragica

    La nutrizione per la vasculite emorragica è determinata individualmente per ciascun paziente, a seconda dei sintomi e della posizione dell'infezione. Ma per tutte le persone, ricco di vitamine e sostanze nutritive sono grandi:

    Devono essere naturali, fatti di frutta e verdura. L'uso è permesso:

    Il caffè e il tè nero dovrebbero essere esclusi, sostituendoli con brodo dai fianchi e tisane. È severamente vietato bere alcolici, in modo da non causare il deterioramento del metabolismo e l'esacerbazione della malattia.

    Se un paziente ha vasculite emorragica, la sua dieta dovrebbe includere l'assunzione di varie erbe, ma solo se i pazienti non soffrono di allergie, asma o ipersensibilità a tè e brodi. Pertanto, l'assunzione di erbe è possibile solo con il permesso del medico.

    I decotti più comunemente prescritti per migliorare la coagulazione del sangue. Sono preparati a casa sulla base di:

    Ripristinano perfettamente il livello di potassio nel corpo. La ricezione di tali tè dovrebbe essere monitorata da un medico in modo da evitare la formazione di coaguli di sangue.

    Per alleviare l'infiammazione con le tinture di altre erbe medicinali: mirtillo rosso, coda di cavallo, radice di liquirizia, calendula, foglie di ribes nero, piantaggine, bergenia.

    Un grosso problema con la vasculite e il suo trattamento è una reazione allergica, che può essere rimossa con l'aiuto di decotto di Kalanchoe, ortica, menta piperita, assenzio amaro, motherwort, valeriana, melissa. La sorba nera, il mirtillo rosso e il ribes contribuiscono al rafforzamento delle navi.

    I tè possono essere prodotti da ogni tipo di erbe, sia individualmente che sotto forma di tasse, che non danneggiano il paziente, poiché contengono tutti gli oligoelementi necessari.

    Una corretta alimentazione sarà sempre in buona forma. Osservare se necessario dieta e rimanere in buona salute!

    vasculite

    Descrizione generale della malattia

    Questo è un gruppo di malattie, durante il quale c'è un processo infiammatorio nelle pareti dei vasi sanguigni.

    Tipi di Vasculite

    A seconda del vaso sanguigno infiammato, questo gruppo include la vasculite.

    Se una persona ha infiammato le pareti arteriose, allora ha l'arterite.

    Durante il corso del processo infiammatorio nelle pareti delle piccole arterie, i medici diagnosticano l'arteriolite.

    La capillarite colpisce le persone in cui il processo infiammatorio avviene nelle pareti dei capillari (i vasi più piccoli).

    Quando l'infiammazione delle pareti delle vene avviene flebite.

    Se si infiammano diversi tipi di pareti dei vasi sanguigni, si verifica vasculite sistemica.

    Cause di vasculite

    Le cause della vasculite possono essere suddivise in 2 gruppi, a seconda dei quali ci sono 2 tipi principali di malattia. Assegni vasculite primaria e secondaria.

    La vasculite primaria è una malattia indipendente che si verifica da sola, i motivi per cui il suo aspetto fino ad oggi rimane un mistero per la medicina moderna.

    Per quanto riguarda la vasculite secondaria, si verifica sullo sfondo di altre malattie. Può provocare:

    • infezioni acute o croniche (sia batteriche che virali);
    • trattamento di malattie oncologiche, che viene effettuato con veleni biologici;
    • vaccini (la vasculite si forma a causa della reazione del corpo a siero o chimica);
    • permanenza prolungata a temperature elevate o basse, a seguito della quale il corpo si surriscalda o si sovrappone;
    • bruciature della pelle (sia solare che termica);
    • lesioni (di vari tipi, dimensioni, eziologia e posizione);
    • predisposizione genetica di una persona in particolare;
    • reazioni allergiche;
    • l'errata identificazione dei tessuti del sangue dell'organismo come estranei, motivo per cui le difese del corpo li attaccano e si verifica un'infiammazione.

    Sintomi di Vasculite

    Sin dall'inizio, i sintomi della vasculite sono difficili da determinare, perché la sua manifestazione è simile a un raffreddore o allergie. Il paziente ha un forte aumento della temperatura corporea, brividi, febbre, perdita di appetito, perdita di peso drastica, eruzioni cutanee, dolore e dolori alle articolazioni. Queste sono manifestazioni comuni della malattia.

    In futuro, la vasculite può essere avvertita in diversi modi. Tutto dipende dalla nave colpita e dalla sua posizione.

    Con la sconfitta dei vasi della pelle, appare un eritema pruriginoso, con danni ai vasi cerebrali, c'è un grande rischio di ictus, e con danni ai vasi cardiaci, c'è un'alta probabilità di un attacco di cuore. Se i vasi sanguigni sono danneggiati nei reni, si può sviluppare nefrite o può verificarsi un infarto renale.

    Nel caso della vasculite reumatoide, le articolazioni si infiammano (la pelle sopra l'arrossamento delle articolazioni, si verifica gonfiore, mentre è in movimento o quando viene premuto, il paziente avverte un dolore forte e acuto). Nella maggior parte dei casi, le articolazioni della caviglia, del polso e del ginocchio sono esposte.

    Nella forma addominale della vasculite emorragica, appaiono sbuffi di sangue nelle pareti del mesentere e dell'intestino. I pazienti sono disturbati da dolore addominale, diarrea, nausea e vomito sono accompagnati da sangue. Al momento dell'attacco, il viso diventa pallido, la frequenza del battito cardiaco accelera, la lingua diventa secca con una patina bianca. Alla palpazione dell'animale, è evidente che i muscoli del peritoneo sono molto tesi.

    Se piccole emorragie compaiono sulla pelle, questo indica un tipo di vasculite emorragica.

    Inoltre, la vasculite può essere mascherata per altre malattie. Ad esempio, l'arterite del tempio (un tipo di vasculite) si manifesta con il dolore nelle regioni occipitale, temporale e parietale, accompagnato da problemi di visione. Si verifica in persone oltre i 50 anni.

    Inoltre, sinusite o otite media possono verificarsi con la granulomatosi di Wegener. L'agiite eosinofila si fa sentire sotto forma di attacchi di soffocamento, che possono essere facilmente definiti come asma nell'asma.

    Prodotti utili per la vasculite

    Qualunque sia il tipo di vasculite di un paziente, ha bisogno di seguire una dieta e una dieta speciali. Hai bisogno di mangiare 6 volte al giorno, masticando accuratamente il cibo. Le vitamine B, C, K e A devono essere presenti nella dieta, il consumo di sale da cucina deve essere limitato - l'assunzione giornaliera non deve superare gli 8 grammi.

    Quando la vasculite di calcio viene lavata in quantità significative, quindi, per compensare la sua carenza, è necessario mangiare latticini con un'alta percentuale di contenuto di grassi (panna, fiocchi di latte, yogurt, latte, panna acida). Quando il trattamento del paziente può affrontare una carenza di potassio nel corpo. Per nutrire il corpo con il potassio è necessario mangiare qualsiasi frutta secca (soprattutto albicocche secche, prugne secche, uvetta). Se il paziente ha insufficienza renale, gli alimenti con potassio sono controindicati.

    Quando si raccomanda la vasculite per ricevere:

    • verdure al vapore o bollite (possono essere sotto forma di purè di patate o budini di vapore);
    • zuppe (solo purè o latte, non è necessario pulire la zuppa, bollita con cavolo);
    • cereali del latte o solo cereali con verdure / burro;
    • carne bollita e varietà a basso contenuto di grassi (la carne di pollame deve essere usata senza pelle);
    • oli vegetali;
    • uova alla coque o omelette al vapore;
    • frutti e bacche dolci (mele, uva, lamponi, fragole, ribes);
    • cracker bianchi o pane bianco stantio;
    • tutti i tipi di succhi di frutta e verdura, composte, gelatine, frullati, marmellata, marmellata, tè verde, decotto di rosa canina (tutto deve essere fatto in casa).

    A poco a poco, mentre ti riprendi, puoi smettere di macinare il cibo. Ma ancora dovrebbe essere solo nella forma di bollito.

    La dieta deve essere assegnata a ciascun paziente separatamente. La dieta di cui sopra può essere aggiustata (tutto dipende dalla posizione della malattia e dai sintomi).

    Medicina tradizionale per vasculite

    Il trattamento della vasculite può essere effettuato non solo con l'aiuto di farmaci, ma anche usando la medicina tradizionale. Il metodo popolare può essere incluso nel trattamento solo con il permesso del medico. Deve prescrivere misure e scrivere le prescrizioni richieste in base al tipo di vasculite e alle sue manifestazioni.

    Inoltre, i metodi della medicina tradizionale per il trattamento della vasculite sono suddivisi in diverse aree. Considera ognuno di loro.

    Per migliorare la coagulabilità del sangue, è necessario prendere decotti dalle erbe che contengono vitamina K. A questo scopo, l'ortica dioica, il peperone, l'highlander dei reni, l'achillea, l'iperico, la corteccia di viburno, l'acetosella, la borsa del pastore, l'alto diayasil, l'arnica (fiori) sono eccellenti. Questo elenco dovrebbe essere usato con cautela. Si dovrebbe rispettare tale restrizione a causa delle possibili conseguenze: esiste il rischio di coaguli di sangue. E il loro aspetto complicherà significativamente il trattamento e peggiorerà il benessere del paziente.

    Per rimuovere il processo infiammatorio, è necessario utilizzare la tintura di poligono, piantaggine, elecampane, immortelle, erba di San Giovanni, foglie e bacche di ribes nero, mirtilli rossi, fragole selvatiche, fiori di sambuco, equiseto, strisciante strisciante, bardana, calendula medicinale, radici di liquirizia, Badan a foglia spessa.

    Rue fragrante, aronia nera, rosa selvatica, mirtillo rosso, ribes, tè verde e cavolo bianco sono usati per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni.

    Per alleviare le reazioni allergiche con vasculite aiuterà: piumoso Kalanchoe, origano medicinale, menta piperita, ortica, origano comune, sambuco nero, peonia deviante, assenzio amaro, motherwort, valeriana medicinale, melissa, erba di San Giovanni.

    Queste erbe possono essere utilizzate separatamente e possono essere combinate. Ecco le ricette più efficaci per la medicina tradizionale per la vasculite:

    • Assumere in uguali proporzioni foglie di ortica, fiori di sambuco nero, frutti di Sophora giapponese e achillea. Ci dovrebbero essere 8 cucchiai di materie prime (ad esempio ogni componente dovrebbe avere 2 cucchiai). Riempire con un litro di acqua calda bollita e lasciare riposare per un'ora. Alla fine del tempo, decorare il brodo. Prendilo dovrebbe essere un bicchiere tre volte al giorno.
    • Con una forte reazione allergica aiuterà l'infusione di fiori di sambuco, calendula, gemme di pioppo, equiseto, achillea e menta. Tutti i componenti prendono un cucchiaio di pavimento e versano 0,5 litri di acqua bollente. Insistere ora. Bere mezzo bicchiere di infuso al mattino e prima di coricarsi.
    • Un decotto di erbe amare: prendere un cucchiaio di immortelle, assenzio ed elecampane, mettere in un thermos, versare 1,5 litri di acqua calda bollita. Preparare foglie secche e schiacciate per la sera e lasciare in un thermos tutta la notte e filtrare al mattino. Prendi 3 cucchiai alla volta. Il numero di ricevimenti al giorno - 2.
    • Per curare la vasculite, è necessario bere come un infuso di tè Badiana. Per la sua preparazione è necessario versare 30 grammi di materia prima in un bicchiere di acqua bollente. Insisti tutta la notte. Una volta usato, aggiungi un cucchiaio di miele. Bere necessariamente al mattino a stomaco vuoto. 30 minuti dopo l'ingestione, è possibile iniziare il pasto del mattino.
    • Hai bisogno di bere 35 gocce di tintura alcolica di ginseng, eleutherococcus, zamanihi (facoltativo) al giorno
    • Per migliorare l'afflusso di sangue, possono prescrivere un corso di trattamento con le sanguisughe.
    • In caso di forma della pelle di vasculite, gli impacchi di resina di pino vengono applicati a eruzioni cutanee o emorragie. Per la preparazione della miscela terapeutica prendete 200 grammi di resina di pino, scioglietelo a bagnomaria, aggiungete 40 grammi di olio vegetale (non dovrebbe essere raffinato), a ciò si aggiungono 50 grammi di cera d'api. Tutti sono accuratamente miscelati, lasciati raffreddare e applicati alle aree danneggiate. Comprimere dovrebbe essere fatto di notte e mantenere almeno 1 giorno (è meglio provare a resistere al 2 ° giorno).

    Le alterazioni cutanee nella vasculite possono essere trattate con applicazioni dall'infusione di fiori di sambuco, equiseto, menta piperita e achillea (e il sambuco e l'equiseto devono essere due volte più grandi di achillea e menta). La miscela di erbe viene versata con acqua e portata a ebollizione (sono necessari 6 cucchiai di erbe per litro d'acqua). Dopo la bollitura, l'infusione viene lasciata per 10 ore. Quindi filtrare e iniziare a creare applicazioni. Il brodo deve essere mantenuto sulle aree della pelle colpite da vasculite, non dovrebbe richiedere più di 25 minuti (il tempo di regolazione minimo dovrebbe essere pari a 15 minuti). Per le applicazioni è possibile utilizzare garze, batuffoli di cotone, un tessuto semplice.

    Un altro buon rimedio per uso esterno contro la vasculite è considerato come gemme di betulla con grasso di nutriente strofinato in polvere. Per preparare l'unguento, è necessario prendere un bicchiere di gemme di betulla secca sfilacciata (si può anche avere un bicchiere di pappa di boccioli freschi) e 500 grammi di grasso di nutria. Tutto ciò che serve per mescolare accuratamente, mettere in una pentola di argilla e cuocere a fuoco lento per 7 giorni per tre ore nel forno. Il settimo giorno, tutta la miscela risultante dovrebbe essere filtrata e versata in barattoli. Dopo di che, l'unguento è pronto per l'uso.

    Vasculite emorragica

    La vasculite emorragica è una malattia associata al danno ai vasi sanguigni più piccoli del corpo: capillari, venule e arteriole. La vasculite emorragica è accompagnata da un'infiammazione asettica e da una violazione dell'organizzazione strutturale delle pareti dei vasi di piccolo calibro. Come risultato del danno alle pareti di venule, arteriole e capillari, c'è il rischio di aumentare la formazione di trombi. Sono interessati i piccoli vasi della pelle e gli organi interni. La sconfitta dei capillari cutanei porta a una particolare eruzione cutanea, in relazione alla quale la vasculite emorragica viene anche chiamata porpora allergica. Questa malattia si verifica principalmente nei bambini e / o nei pazienti di età inferiore ai 20 anni. L'incidenza di picco della vasculite emorragica di solito si verifica in primavera.

    Nel 1832, la vasculite emorragica fu descritta per la prima volta dal dottor Shenlein, e più tardi, nel 1874, il dott. Genoch scrisse un lavoro scientifico sull'argomento di questa malattia. In loro onore, la vasculite emorragica è anche chiamata malattia di Shanlein-Genoch.

    Cause di vasculite emorragica

    Il meccanismo di innesco nel verificarsi di vasculite emorragica sono considerati infezioni del tratto respiratorio superiore. Il più delle volte gli agenti responsabili dell'infezione sono lo streptococco emolitico, i virus respiratori, il micoplasma. Ma non solo questi agenti patogeni provocano una reazione allergica sotto forma di vasculite emorragica. Vaccini, alcuni tipi di droghe, allergeni alimentari, punture di insetti, ipotermia e brucia malattia possono svolgere il ruolo di un trigger. Ci sono casi di vasculite emorragica in risposta a ricevere streptomicina, penicillina, sulfonamide, barbiturici, chinino.

    Per il verificarsi di vasculite emorragica richiede anche uno stato speciale del sistema immunitario. La persona è soggetta a reazioni atopiche e allergie. Ciò contribuisce alla comparsa di porpora emorragica.

    Il sistema immunitario attiva un certo numero di sostanze, il cosiddetto sistema del complemento, che attaccano i componenti della parete vascolare. I complessi immunitari risultanti invadono il muro danneggiato. Viene attivato il processo di coagulazione del sangue, che porta alla formazione di microtrombi. Poiché la parete vascolare cessa di essere completa, gli elementi formati del sangue fuori nel tessuto, formando così una sindrome emorragica.

    La vasculite emorragica può essere accompagnata da una malattia metabolica. La gravidanza è un fattore che contribuisce alla comparsa di vasculite emorragica. Il corpo di una donna durante questo periodo è soggetto a varie influenze dall'esterno. Ci possono essere distacchi della placenta, ipossia fetale e sviluppo fetale ritardato.

    Sintomi di vasculite emorragica

    Con la vasculite emorragica si sviluppa un gran numero di sintomi. Nelle fasi iniziali c'è una febbre con numeri elevati e un forte mal di testa. Il paziente è preoccupato per il dolore nelle articolazioni grandi. Si verificano dolore addominale e disagio di localizzazione incerta. Sgabello rovescio si verifica. Nel corso del tempo, la febbre alta è sostituita da condizioni subfebriliane.

    La vasculite emorragica nei primi giorni della malattia potrebbe non manifestarsi. Dopo un po 'di tempo, le emorragie cominciano ad apparire sul corpo e la localizzazione potrebbe essere diversa. Le eruzioni cutanee sono monotone, hanno l'aspetto della porpora a piccolo punto, che tende a fondersi. Gli elementi dell'eruzione cutanea si trovano spesso a terra e il trauma naturale della pelle, ad es. sulla superficie interna delle cosce, sui palmi delle mani, sui piedi, sul sedile della cintura, ecc.

    L'eruzione della vasculite emorragica è simmetrica ed è accompagnata da prurito. A volte sullo sfondo della porpora emorragica, ci possono essere altri elementi dell'eruzione: vesciche, tori, angioedema. Nei casi più gravi, l'eruzione si trasforma in eritema e necrosi, con conseguente ulcerazione della pelle. Il picco dell'eruzione dura per due giorni. Quindi gli elementi dell'eruzione subiscono uno sviluppo inverso, diventando viola allo stesso tempo, e quindi acquisiscono una tinta marrone. Questo colore indica la degradazione degli eritrociti extravascolari dell'emoglobina. Con la progressione della vasculite emorragica, si può verificare un'eruzione cutanea in onde, circa 3-4 volte.

    La sindrome articolare causa dolore alle grandi articolazioni nella vasculite emorragica. Di norma, le articolazioni del ginocchio e della caviglia sono interessate. I dolori sono così gravi che il paziente è immobilizzato per un po '. Allo stesso tempo, non ci sono dati radiologici oggettivi che indicano malattie delle articolazioni. In rari casi, può verificarsi emartro, che è visibile sulle immagini radiografiche. L'artralgia con vasculite emorragica è intermittente. In rari casi, è possibile la comparsa di un sintomo doloroso stabile. Ma più spesso la durata del sintomo articolare doloroso non supera le 2 settimane.

    L'insorgenza della sindrome addominale nella vasculite emorragica è dovuta a un'emorragia nella parete intestinale e all'ammollo del mesentere intestinale. Questo si manifesta sotto forma di nausea, vomito, assorbimento alterato di nutrienti dal cibo, flatulenza. Spesso una tale manifestazione di vasculite emorragica può essere confusa con pancreatite acuta, colecistite, appendicite. Ci possono essere delle feci sanguinolente, che vomitano con striature di sangue. Il rischio di manifestazioni addominali è ridotto al verificarsi di complicazioni sotto forma di peritonite, perforazione intestinale e sanguinamento.

    Il danno renale nella vasculite emorragica è associato alla formazione di coaguli di sangue nei capillari dei glomeruli renali. Di conseguenza, si verifica la glomerulonefrite. I primi sintomi della glomerulonefrite possono manifestarsi dopo l'estinzione dei sintomi di cui sopra. Sullo sfondo del benessere apparente inizia l'ematuria. La glomerulonefrite immuno-dipendente il più delle volte progredisce fino all'insufficienza renale. E l'insufficienza renale, come è noto, è cronica come un'onda. Nel tempo si sviluppano sindromi ipertensive e proteinuriche. Ma un tale risultato della malattia è caratteristico dei pazienti con vasculite emorragica di mezza età.

    Raramente si sviluppano sintomi di lesione polmonare sullo sfondo della vasculite emorragica. In questo caso si verifica un'emorragia polmonare abbondante. Sul roentgenogram vengono rilevate aree di tessuto polmonare infiltrato. A volte possono verificarsi emorragie nel cervello con sintomi cerebrali acuti. Ci sono casi di soffocamento con angioedema della laringe.

    Le seguenti varianti del decorso clinico della vasculite emorragica sono annotate:

    1) il corso fulminante è caratterizzato dall'insorgenza e dallo sviluppo di tutti i sintomi entro poche ore;

    2) la vasculite emorragica acuta si sviluppa in pochi giorni;

    3) un corso prolungato è caratterizzato dalla manifestazione di tutti i sintomi per un lungo periodo, indipendentemente dal trattamento;

    4) la variante ricorrente del corso è caratterizzata da ondulazione di esacerbazioni;

    5) la variante cronica persistente si manifesta con la presenza costante di petecchie sulla pelle.

    Vasculite emorragica nei bambini

    foto di vasculite emorragica in un bambino

    I genitori possono notare indipendentemente l'insorgenza della vasculite emorragica. Comincia, come la maggior parte delle malattie pericolose, con sintomi di malessere generale. In questa fase è importante consultare un medico in cui le preoccupazioni dei genitori saranno confermate e confutate.

    Il bambino è irrequieto o, al contrario, aumenta la debolezza e l'appetito. Il bambino precedentemente attivo e irrequieto è passivo e non mostra interesse per i giocattoli. I genitori possono rilevare gonfiore e un aumento delle articolazioni di ginocchio e caviglia. La temperatura è alta Il bambino lamenta dolore all'addome.

    Dopo alcuni giorni, compare un'eruzione sulla pelle. Sono localizzati sulle superfici flessorie degli arti. Se il ricovero in ospedale non è stato eseguito prima, allora a questo stadio è necessario andare urgentemente all'ospedale. L'autotrattamento in questo caso può aggravare la situazione. Nei bambini, la vasculite emorragica è spesso causata da reazioni allergiche. Pertanto, è necessario il prima possibile per eliminare l'allergene.

    Dopo il ricovero, il 95% dei bambini guarisce e la vasculite emorragica e le sue conseguenze non li infastidiscono più.

    Per la prevenzione della vasculite emorragica è necessario impegnarsi nello sport, temperare. È necessario proteggere il bambino dall'allergene e meno inutile assumere droghe.

    Forme di vasculite emorragica

    Ci possono essere differenze nella manifestazione clinica della vasculite emorragica. Diverse persone dominano questa o quella sindrome. Pertanto, sono state identificate diverse forme di questa patologia, poiché un diverso decorso clinico richiede una terapia specifica. È consuetudine isolare le forme cutanee, articolari, addominali, renali e miste di vasculite emorragica.

    Le combinazioni combinate di solito includono la variante cutanea-articolare della malattia, che è anche chiamata semplice.

    A seconda del decorso, questa condizione può essere acuta (dura 30-40 giorni), fulminante (si sviluppa in alcuni giorni), prolungata (dura più di due mesi), ricorrente (i segni della malattia ricompaiono 3-4 volte nei prossimi giorni anni) e cronica (i sintomi persistono per più di un anno e mezzo con esacerbazioni rare / frequenti).

    La diagnosi di vasculite emorragica comprende una storia della presenza di una precedente infezione, farmaci e vaccinazione. C'è anche un modo semplice per diagnosticare la porpora con un bracciale. L'aria è forzata nel bracciale fino a quando l'impulso sull'arteria radiale non si avverte minimamente. Dopo alcuni minuti, il bracciale viene rimosso. Il test è considerato positivo quando si verificano piccole emorragie sull'avambraccio. Ciò è dovuto all'aumento delle lesioni vascolari nella vasculite emorragica. È possibile verificare la presenza di vasculite emorragica con l'aiuto di una forte compressione dell'area cutanea - un sintomo di "pizzicotto".

    Nelle condizioni di un ospedale, la biomicroscopia congiuntivale bulbare viene utilizzata con l'identificazione del cosiddetto fenomeno dei fanghi.

    Le analisi del sangue mostrano un leggero aumento dei leucociti, uno spostamento nella formula dei leucociti a sinistra. Determinato dalla sindrome anemica con emorragie massicce, un aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti. Nelle urine è determinata da una grande quantità di proteine, globuli rossi, cilindri.

    L'analisi biochimica del sangue di un paziente con vasculite emorragica indica un aumento di alfa e gamma globuline, fibrina, fibrinogeno. Il fattore di coagulazione del sangue di von Willebrand, che si forma nelle cellule endoteliali, aumenta più volte.

    L'esame endoscopico dell'intestino in un paziente con vasculite emorragica rivela emorragie puntiformi nella mucosa.

    Quando si esegue una biopsia cutanea, vengono rilevati infiltrati che contengono immunoglobuline.

    Prima di fare una diagnosi di vasculite emorragica, è necessario fare una diagnosi differenziale. Nel caso di vasculite emorragica addominale, deve essere distinta da appendicite acuta, pancreatite, colecistite, ostruzione intestinale, peritonite. La forma della pelle della malattia si manifesta con rash emorragico, che può verificarsi con meningite meningococcica, sindrome paraneoplastica, vasculite crioglobulinemica, sepsi, trombocitopenia.

    Trattamento di vasculite emorragica

    Tutti i pazienti con vasculite emorragica devono essere ospedalizzati nella fase acuta. È necessario evitare di sovraraffreddamento e carichi sulle gambe. Durante il trattamento, sono escluse le vaccinazioni e i vaccini. Va sempre ricordato che molti pazienti sono controindicati in tali pazienti, come antibiotici, complessi vitaminici, sulfonamidi, acido aminocaproico, preparazioni di calcio, ecc.

    Tutti i focolai di infezione richiedono una riabilitazione immediata. Ma il trattamento antibiotico non dovrebbe essere infondato.

    L'eparina viene somministrata per via sottocutanea in una dose di 2500-5000 UI con una molteplicità di 2-4 p al giorno. In caso di inefficacia di questo dosaggio, dovrebbe essere aumentato a una dose giornaliera di 30000-40000 UI. La durata del trattamento della forma della pelle è di 3 settimane. La forma renale richiede il trattamento con eparina per 6 settimane. Puoi anche usare Fraxiparin e Fragmin. Quando si cura la vasculite emorragica con anticoagulanti, è necessario condurre regolarmente un test di coagulazione del sangue.

    Come agenti antipiastrinici, l'aspirina viene utilizzata alla dose di 75 mg in d, Ticlopidina alla dose di 0,2 g, molteplicità 3 p in d, Dipiridomolo, Clopidogrel.

    Per sopprimere l'aggregazione piastrinica, gli inibitori della trombossano sintetasi (Ridogrel), i bloccanti dei recettori della trombina (Vaniprost) e gli antagonisti dei recettori della trombina (Absiximab, Tirofiban, Integrilin) ​​vengono utilizzati per 6 mesi.

    Risultati abbastanza buoni si ottengono dopo aver assunto Dapsone (50-100 mg, 2 p in g) insieme a Pentoxifylline (0,4 g per 3 p in g). Questi farmaci sono usati per 5-6 giorni e con una pausa successiva per 1 giorno.

    Il prurito della pelle è efficacemente eliminato con l'aiuto di farmaci antistaminici: Tavegil (0,001 g con una molteplicità di 2 p in d), Suprastin (0,025 con una molteplicità di 3 p in d).

    Come tutte le malattie allergiche, deve essere trattata la vasculite emorragica, iniziando con la pulizia del corpo di prodotti metabolici non necessari. I sorbenti sono usati per pulire il tratto gastrointestinale. Tutti gli assorbenti conosciuti sono carbone attivo. Esistono anche assorbenti come Laktofiltrum, Enterosgel. Puoi anche usare il carbone bianco, è più attivo del carbone regolare più volte.

    Efficacemente con i bloccanti del recettore dell'istamina vasculite emorragica. L'istamina è una sostanza biologicamente attiva che è responsabile dello sviluppo di una reazione allergica. Si accumula nelle cosiddette cellule "grasse". Quando un allergene entra nel corpo, i mastociti vengono attivati. Da loro l'istamina comincia a emergere. Come risultato del blocco dei recettori dell'istamina, l'istamina non viene rilasciata dalle cellule e non vi è alcuna reazione all'allergene. I recettori dell'istamina si trovano sulle membrane delle cellule muscolari lisce e controllano le reazioni spasmodiche. Come risultato del loro blocco, non vi è alcun aumento della permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni e le cellule del sangue responsabili della risposta immunitaria non sono coinvolte.

    Gli antistaminici sono stati prodotti da molto tempo e sono divisi in tre generazioni, possedendo anche un effetto sedativo, anticolinergico, atropinico, che è molto importante nel trattamento della vasculite emorragica. Tali azioni di questo gruppo di farmaci sono dovute al loro ingresso nel sistema nervoso centrale. I bloccanti del recettore dell'istamina di prima generazione presentano alcuni inconvenienti, come una comunicazione incompleta con i recettori, e pertanto devono essere usate grandi dosi; così come effetto a breve termine e effetto ipnotico. Questo gruppo di farmaci comprende Tavegil, difenidramina, Prometazina, Moxantina.

    I farmaci di seconda generazione con azione antistaminica non penetrano nel sistema nervoso, quindi non hanno effetti collaterali. Tuttavia, la loro azione è diretta direttamente ai recettori dell'istamina. Questo gruppo include Desloratodin, Fexofenadine, Cytirizine.

    Un altro metodo di trattamento della vasculite emorragica, a seguito di una reazione allergica, è la terapia infusionale. Questo metodo si basa sulla diluizione del sangue circolante e sulla riduzione della concentrazione di allergeni e immunocomplessi. Ma questo metodo dovrebbe essere effettuato con cautela nei pazienti con insufficienza renale cronica, che può verificarsi con vasculite emorragica. Tutti i preparati per la terapia di infusione dovrebbero essere attentamente selezionati. Poiché le soluzioni colloidali stesse possono causare allergie e sono controindicate nell'insufficienza renale. Per la terapia infusionale nella vasculite emorragica, devono essere utilizzate soluzioni cristallifere, che sono zuccheri disciolti ed elettroliti. In questa situazione, sono applicabili i seguenti farmaci: cloruro di sodio sotto forma di soluzione fisiologica. Le soluzioni saline di potassio sono controindicate in violazione della funzione renale e grave acidosi.

    I sali di calcio possono essere utilizzati per la vasculite emorragica, in quanto sono antagonisti del potassio. In caso di uno spostamento pronunciato del sangue verso il mezzo acido, è necessario prescrivere bicarbonato di sodio sotto forma di una soluzione ipertonica (4,2%). Il bicarbonato di sodio ipertonico deve essere iniettato lentamente in modo che non si sviluppi fibrillazione atriale.

    I segni dell'aspetto della sindrome da coagulazione intravascolare nella vasculite emorragica richiedono la somministrazione di plasma fresco congelato. Per cancellare il sangue di un gran numero di anticorpi che circolano in esso, si dovrebbe usare la plasmaferesi.

    L'eliminazione della sindrome artralgica sullo sfondo della vasculite emorragica si verifica quando si usano farmaci antinfiammatori non steroidei. Diclofenac sodico a 0,025 g, molteplicità 3 p in d, Indometacina - 0,025 g a 3 p in d, Piroxicam a 0,01 g a 1-2 p in D. In assenza di effetto dall'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei, prednisolone 0 5-0,7 mg per kg di peso del paziente. Applicalo per un corso di 7 giorni e una pausa di cinque giorni. Nelle forme gravi di vasculite emorragica, Prednisolone deve essere somministrato a una dose di 1-2 mg per kg di paziente per 2 settimane.

    Nella sindrome cutanea della vasculite emorragica, sono anche prescritti Rutina e acido ascorbico, poiché questi farmaci influenzano l'integrità della parete vascolare.

    La glomerulonefrite immuno-dipendente con vasculite emorragica si sviluppa rapidamente e richiede la nomina di una terapia a impulsi con glucocorticoidi insieme a farmaci citotossici. Metilprednisolone 1 g volte a d per tre giorni e Ciclofosfamide 1 g a d dal secondo uso dell'ormone.

    Per il trattamento dell'ipertensione arteriosa di origine renale sono prescritti inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina: Captopril o Lisinopril. Questi farmaci alleviano lo spasmo delle arteriole glomerulari e alleviano l'ipertensione intraglomerulare. Se ci sono controindicazioni all'uso di inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina, sono prescritti beta-bloccanti (Metaprolol, Nebivalol). Lo scopo della terapia ormonale dovrebbe essere giustificato e necessario per ciascun caso. Ciò è dovuto al fatto che il loro uso porta ad un peggioramento dei sintomi della vasculite emorragica, aumentando la coagulazione del sangue. Pertanto, gli agenti antipiastrinici e l'eparina devono essere accompagnati dalla terapia con glucocorticoidi.

    Con lo sviluppo di insufficienza renale sullo sfondo della vasculite emorragica, gli obiettivi principali del trattamento sono di rallentare l'ulteriore progressione del danno renale e migliorare il benessere del paziente. Per cominciare, è necessario ridurre al minimo le manifestazioni della malattia sottostante, in questo caso vasculite emorragica. Un importante punto di trattamento è il ripristino dell'equilibrio idrico-elettrolitico e dei disturbi metabolici. Assicurati di limitare l'assunzione di cloruro di sodio in caso di edema e segni di ipertensione arteriosa. L'assunzione di liquidi in un paziente con insufficienza renale cronica deve essere calcolata sulla base della diuresi del giorno precedente più 500 ml. L'insufficienza renale contribuisce alla ritenzione di potassio nel corpo, un eccesso di cui può portare a gravi conseguenze dal cuore. Pertanto, è necessario ridurre l'assunzione di alimenti contenenti potassio. I diuretici risparmiatori di potassio non sono prescritti durante questo periodo di vasculite emorragica. Se il potassio nel sangue raggiunge un valore di 6,5-7 mmol / l, viene somministrata una miscela di polarizzazione potassica per via endovenosa di 500 ml di soluzione di glucosio al 5% con 8 U di insulina. Questa soluzione aiuta il movimento del potassio nella cellula. In caso di raggiungimento del valore di potassio nel sangue superiore a 7 mmol / l, è indicata l'introduzione di calcio gluconato 20-30 ml ad una concentrazione di 10% o 200 ml di soluzione di soda al 5%. La soda aiuta a cambiare lo stato metabolico del meccanismo di alcalinizzazione. L'emodialisi è di grande importanza nel trattamento dell'iperkaliemia nella vasculite emorragica.

    L'emodialisi è un metodo di pulizia del corpo quando vengono rimosse sostanze tossiche, ripristinando l'equilibrio acido e la composizione del sale.

    Limitare l'assunzione di cibi proteici nella vasculite emorragica ridurrà il contenuto di sangue dei prodotti del metabolismo proteico. Questo è molto importante per i pazienti con insufficienza renale cronica, poiché la velocità di filtrazione glomerulare è ridotta a vari gradi. L'apporto proteico di origine animale dovrebbe essere di 40 g al giorno, applicabile a una dieta a base di patate o uova di patate.

    Gli antibiotici devono essere inclusi nel trattamento della vasculite emorragica addominale: Azitromicina, 0,25 g, 2 volte al giorno per 6 giorni.

    Con la malattia la vasculite emorragica è una prognosi abbastanza favorevole. Ma tutto dipende dalla gravità del corso e dalla forma della malattia. Quando la pelle e le forme articolari della pelle di recidiva, di regola, non si verificano. Nei pazienti con forma addominale, la prognosi è molto più grave: si verificano complicanze come intussuscezione intestinale seguita da ostruzione intestinale, perforazione intestinale. Tali complicazioni pericolose della vasculite emorragica possono essere fatali, a meno che non venga eseguita una chirurgia d'urgenza. Con lo sviluppo di insufficienza renale cronica in pazienti con vasculite emorragica, la prognosi è scarsa, poiché un tasso di sopravvivenza a dieci anni è di circa il 50%. I pazienti che presentano complicanze quali ipertensione arteriosa, sindrome nefrosica o glomerulonefrite mista, sono difficili da tollerare nella malattia di base. I pazienti con vasculite emorragica di età avanzata hanno una prognosi significativamente peggiore rispetto ai pazienti pediatrici. La disabilità si verifica in caso di insufficienza renale cronica o nella sconfitta di altri organi, così come nella vasculite emorragica cronica persistente.

    Per creare uno sfondo favorevole nel trattamento della vasculite emorragica, possono essere appropriate erbe medicinali e piante. Ma non dimenticare la possibilità di una reazione allergica a una particolare pianta.

    È possibile utilizzare farmaci naturali per il trattamento della vasculite emorragica. C'è una buona ricetta per il decotto per i pazienti, che consiste in una miscela di menta, achillea, successione, equiseto, pioppo, calendula. Questo decotto deve essere preso più volte al giorno. Questo brodo è efficace anche se usato esternamente.

    Dieta emorragica vasculite

    Il cibo per i pazienti con vasculite emorragica deve essere organizzato in base al danno d'organo. La composizione della dieta del paziente non dovrebbe includere alimenti con un contenuto proteico superiore a 40 grammi al giorno. Anche il contenuto di sale deve essere limitato a 3 grammi al giorno. Ciò ridurrà il carico sui reni, che soffrono di glomerulonefrite immunitaria.

    Se l'allergene non è installato, devono essere esclusi tutti i potenziali allergeni. Questi includono agrumi, cioccolato, caffè, fragole, arachidi, pistacchi. Tutti i pasti dovrebbero essere regolari, frazionari. I prodotti devono essere bilanciati. La quantità consumata in uno, il pasto dovrebbe essere piccolo. Tuttavia, i piatti non dovrebbero essere troppo caldi o troppo freddi.

    Nel periodo di esacerbazione della vasculite emorragica, la nutrizione dovrebbe contenere sostanze benefiche e vitamine. Coloranti, aromi dovrebbero essere cancellati.

    Puoi mangiare verdure e stufati bolliti e al vapore; zuppe, preferibilmente non a base di brodo, poiché i brodi sono un prodotto allergenico; la carne deve essere bianca e asciutta; il pesce è meglio in umido; si usano oli vegetali e si evitano i grassi animali. Puoi mangiare uova, ma non crude, meglio bollite. L'assunzione di carboidrati non può essere limitata, in quanto diventano quasi l'unica fonte di energia. Non sono vietate marmellate dolci, sciroppi, marmellate. I frutti devono essere presenti nelle razioni di un paziente con vasculite emorragica. Anche prodotti utili contenenti fibre: cereali, cereali, prodotti di farina da varietà grossolane di grano.

    Le cattive abitudini esacerbano i sintomi della vasculite emorragica. Quando si consuma alcol, si verifica un aumento dell'effusione di elementi formati dal letto vascolare.

    È importante includere nella dieta di pazienti con emorragia vasale cibi ricchi di vitamine C, B, A. La maggior parte di essi si trovano nelle mele (per lo più verdi), bacche di lampone, ciliegia, olivello spinoso, ribes, rosa canina, sorbo.