Angioneurosi degli arti inferiori

L'angioneurosi degli arti inferiori non è un disturbo separato, ma un meccanismo patologico di lesioni che si verificano a causa di disturbi del sistema nervoso autonomo. Oltre ai problemi con le gambe, questa malattia può provocare malattie associate, che sono presentate da: forti mal di testa, endarterite obliterante, eritromelalgia, sindrome di Raynaud Meniere.

Tutte queste malattie si verificano sullo sfondo delle funzioni compromesse dei vasi vascolari periferici con diversa localizzazione. In questo caso, il sistema nervoso perde la capacità di gestire correttamente il tono vascolare e causare la contrazione dello strato interno delle arterie al momento giusto o la sua espansione, dopo di che inizia il rilassamento.

patogenesi

Parlando di angioneurosi degli arti inferiori, i medici hanno molti disaccordi, alcuni lo attribuiscono a una deviazione nosologica locale separata e altri allo stadio generale della malattia. Per ottenere maggiori informazioni sulla malattia, è necessario considerare la patogenesi e la clinica.

Angioneurosi degli arti inferiori

Nel corpo umano c'è una certa parte del sistema nervoso, che è di tipo vegetativo. Funziona non in una modalità isolata, ma allo stesso tempo esegue esclusivamente la funzionalità assegnata ad esso, che è rappresentata da:

  • Nutrizione di tessuto muscolare, pelle e organi.
  • Costrizione ed espansione della rete vascolare.
  • Mantenimento dei processi metabolici nel corpo.
  • Legame del sistema endocrino e nervoso e coordinamento del loro lavoro comune.
  • Partecipazione alla reazione generale del corpo a situazioni stressanti.

I centri di controllo del sistema autonomo si trovano nel midollo allungato, nella sua corteccia e nell'ipotalamo. Sono costituiti da nuclei. Gli impulsi da loro provengono dai tessuti e dai nodi nervosi. Si trovano nel tessuto nervoso cranico, che dirige tutti gli impulsi alla testa con l'aiuto di nodi spinali, che a loro volta sono collegati con gli arti, il cuore e gli organi interni.

Se la parte centrale del sistema o il percorso di trasmissione attraverso il quale vengono ricevuti gli impulsi è interessato, il sistema nel suo complesso verrà interrotto. Le lesioni possono essere congenite o acquisite.

Il centro responsabile della contrazione vascolare provoca un aumento del tono periferico arterioso, dopo il quale si verifica la paresi, che porta alla loro espansione. Questa reazione è chiamata angioneurosi.

Le violazioni che portano a problemi con la funzione vascolare trofica provocano molti disturbi, tra i quali vi sono anche disturbi vascolari negli arti inferiori. Di solito sono contati tra il gruppo angiotrofoneurotico.

Il meccanismo patologico include:

  • Insufficienza vegetativa tipo congenito.
  • Funzionalità alterata della corteccia surrenale e della tiroide.
  • L'accumulo di prodotti di decomposizione del tipo non ossidato.
  • E i cambiamenti vascolari negli arti, portando a un alterato flusso sanguigno.

motivi

Le cause della malattia possono essere esogene ed endogene.

  • Forte ipotermia delle estremità con elementi di congelamento.
  • Alcol, piombo, nicotina e intossicazioni chimiche.
  • Malattie infettive dell'eziologia.
  • Lesioni.
  • Situazioni di forte stress.
  • Intossicazione da prodotti di decomposizione nel cancro.
  • Violazione dei processi metabolici.
  • Gravi disturbi ormonali.
  • Lavoro lungo in condizioni dannose.
  • Ipotermia.
  • Lesioni professionali alle dita degli arti inferiori.

sintomatologia

Spesso i sintomi della malattia sono rappresentati da segni locali:

  • Sbiancamento e quindi iperemia delle falangi delle dita degli arti inferiori.
  • Cambia il colore della pelle sui piedi e sulla caviglia.
  • Intorpidimento dei piedi e congelamento costante.
  • Sensazioni di dolore.
  • Sensazione di bruciore e cambiamento di sensibilità.
  • Lesione simmetrica dei vasi sanguigni in entrambe le gambe.

La malattia ha un lungo decorso clinico, trasformandosi in uno stadio cronico.

Lesione ulcerosa degli arti inferiori con angioneurosi

Questa malattia ha tre fasi.

Spasmo di vasi parietali, durante il quale alcune parti delle estremità inferiori si congelano e diventano pallide, dopo di che si verifica uno stato normale. Se gli attacchi diventano più frequenti, il dolore si unisce ai sintomi di cui sopra.

Dita, piedi o caviglie diventano bluastre, sviluppano cambiamenti parastetici, c'è dilatazione delle vene e disagio.

L'epidermide è ricoperta da vesciche insanguinate, la cui apertura porta alle ulcere. Nella malattia grave, i cambiamenti necrotici influenzano gli strati più profondi del tessuto muscolare e l'ingestione di microrganismi patogeni nelle ulcere nella maggior parte dei casi porta alla cancrena, che spesso colpisce le dita.

manifestazioni

I pazienti a cui è stata diagnosticata questa malattia lamentano:

  • Pelle secca agli arti inferiori.
  • Crepe e ulcerazioni della pelle.
  • Gonfiore della caviglia e dei piedi.
  • Fragilità delle unghie dei piedi.
  • Il processo infiammatorio, a partire dall'epidermide colpita.
  • Tendenza a cambiamenti cancrenosi di falangi delle dita.

Tutte queste manifestazioni si verificano a causa del blocco dei vasi sanguigni e del flusso sanguigno alterato a causa di una violazione della capacità contrattile della rete vascolare negli arti.

diagnostica

Lo stadio della malattia e la localizzazione dei cambiamenti patologici sono determinati sulla base delle manifestazioni cliniche, dell'osservazione delle condizioni del paziente e della manifestazione dei sintomi, insieme alla natura della malattia.

Ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori

Le contrazioni statiche della rete vascolare degli arti vengono determinate con l'ausilio di attrezzature speciali durante un attacco. In questo modo, lo specialista è in grado di identificare la gravità delle navi colpite e quali procedure diagnostiche devono ancora essere eseguite prima di fare una diagnosi.

Per vedere come vengono alterate le pareti vascolari ei tessuti circostanti, ai pazienti viene prescritto un angiogramma, una TAC e un'ecografia vascolare.

Ultrasuoni delle gambe (video)

trattamento

Il trattamento dovrebbe, prima di tutto, contribuire ad eliminare la causa della malattia. Se un processo infiammatorio è già apparso sulle gambe e l'epidermide ha iniziato a ulcerare, vengono prescritti farmaci antinfiammatori e antibiotici. Al fine di rafforzare il sistema nervoso, viene effettuata la terapia vitaminica, vengono prescritti sedativi, anticolinergici e farmaci ganglioblokatornye.

Come terapia sintomatica, vengono prescritti vasi dilatati, antistaminici e corticosteroidi, se i danni dell'epidermide sono associati a reazioni allergiche. Inoltre nominato e fisioterapia, costituito da fonoforesi e l'uso di correnti diadinamiche. Se il risultato del trattamento è assente, conduci il blocco simpatico alla novocaina.

Inoltre, i pazienti con angioneurosi sono indirizzati ai sanatori, dove vengono trattati con bagni di zolfo e di radon.

prospettiva

Se a un paziente è stata diagnosticata una forma locale della malattia, gli specialisti prescrivono un trattamento a lungo termine, in base al quale la malattia può essere trasferita alla fase di remissione. Molto spesso, questa condizione può essere raggiunta nei pazienti in giovane età.

In tal caso, se la malattia è passata allo stadio cronico, allora la prognosi non sarà favorevole come nel primo caso, perché le malattie concomitanti spesso si uniscono alla malattia. Affinché l'angioneurosi non progredisca ulteriormente, viene prescritta una terapia di supporto, che è combinata con un trattamento termale.

Sotto i prerequisiti della malattia, è necessario eliminare prontamente le cause che possono provocare il disturbo. È necessario rafforzare il sistema immunitario, eseguire esercizi terapeutici volti a migliorare il flusso sanguigno negli arti inferiori, mangiare cibi sani e mantenere la funzionalità del sistema nervoso a un livello normale.

prevenzione

Come profilassi della malattia, è necessario sottoporsi a una diagnosi vascolare completa degli arti inferiori ogni sei mesi, nonché eventualmente assumere preparazioni vitaminiche. Inoltre, è necessario smettere di fumare e bere bevande alcoliche che influenzano negativamente non solo la rete vascolare, ma anche il sistema nervoso vegetativo. Non puoi essere nervoso e super cool.

La prevenzione della malattia deve essere completa Per prevenire lo sviluppo di una malattia così pericolosa come l'angioneurosi, è necessario monitorare attentamente la propria salute e quindi la malattia non vi minaccia.

Cause, sintomi e trattamento delle principali forme di angiotrofoneurosi

Tutti i tessuti e gli organi del corpo umano mantengono la loro normale struttura e svolgono le loro funzioni a causa del trofismo (nutrizione cellulare costante), effettuata dal sistema nervoso vegetativo direttamente o attraverso sostanze speciali - mediatori.

Il trofeo dipende direttamente dal lavoro del cuore e del tono vascolare. I disturbi della normale nutrizione cellulare (disturbi trofici) possono essere di origine neurogenica.

Allo stesso tempo, non vi è alcuna perdita completa della funzione degli organi, ma il suo adattamento alle mutevoli condizioni ambientali e alle esigenze dell'organismo soffre. Del gran numero di disordini trofici, le angiotrophneuroses sono le più comuni. Cos'è questa malattia e come affrontarla?

L'essenza e i tipi di patologia

Il termine "angiotrofoneurosi" viene utilizzato per designare un gruppo di malattie che derivano dal vasomotorio disturbato e dall'innervazione trofica di organi e tessuti.

Queste malattie sono chiamate neuropatie vascolo-trofiche o nevrosi vegetativa-vascolare, come si manifestano dalla paradossale risposta capillare ai cambiamenti nell'ambiente esterno o nello stato interno del corpo, così come nei disordini distrofici e funzionali.

Il gruppo di angiotrophneurosis include tali condizioni patologiche:

  • emiatrofia - riduzione del tronco, degli arti o del viso da un lato in combinazione con disturbi trofici nei tessuti;
  • emiipertrofia - lo stato opposto (aumento delle dimensioni);
  • La malattia di Raynaud è un classico esempio della forma spastica dell'angiotrophneurosis, manifestata da attacchi di vasocostrizione sotto forma di scottature simmetriche dolorose o dita blu, così come la punta del naso, orecchie, labbra sullo sfondo di ipotermia o stress;
  • La sindrome di Raynaud - è una manifestazione di malattie gravi come la sclerodermia sistemica, la siringomielia, l'osteocondrosi spinale;
  • L'eritromelalgia è una forma della malattia caratterizzata dall'espansione parossistica dei piccoli vasi sotto forma di arrossamento e dolore alle dita;
  • forme edematose associate a improvvisa dilatazione dei vasi - orticaria, angioedema e Meyge trophodem (edema limitato di grandi dimensioni sulle gambe)
  • malattie professionali - malattia vibratoria, "piede di un minatore", reazione a freddo;
  • angiotrofoneurosi degli organi interni (disturbi della secrezione gastrica, rinite vasomotoria, ecc.), cervello (emicrania, malattia di Meniere).

Cause e meccanismo di sviluppo della violazione

La predisposizione ereditaria ai disordini vasomotori e trofici, così come le caratteristiche costituzionali dell'organismo, in particolare l'inferiorità della reazione vascolare dovuta ad alterazioni dell'innervazione, gioca un ruolo importante nell'origine della malattia considerata.

I fattori che provocano l'insorgenza di angiotrophneurosis sono:

  • infezione;
  • avvelenamento con sali di metalli pesanti (mercurio, piombo);
  • ipotermia prolungata;
  • intossicazione cronica (alcol, nicotina);
  • disturbi endocrini (pubertà negli adolescenti);
  • reazioni allergiche;
  • disturbi dello scambio;
  • costante affaticamento muscolare, vibrazione, postura forzata prolungata con gambe piegate;
  • osteocondrosi cervicale;
  • lesioni traumatiche dei vasi degli arti superiori;
  • lesioni del SNC o dei tronchi nervosi periferici.

Il fallimento del sistema di innervazione vasomotoria e trofica può verificarsi a qualsiasi livello (corteccia, tronco cerebrale, ipotalamo, midollo spinale o fibre nervose periferiche). Determinare la posizione delle violazioni è di importanza pratica per la scelta delle tattiche di trattamento del paziente.

Il meccanismo di sviluppo dell'angiotrophneurosis è così complesso che richiede il coinvolgimento di specialisti provenienti da diverse direzioni.

Manifestazioni cliniche

La malattia è caratterizzata da una varietà di sintomi a seconda della forma di angiotrophneurosis. Alcuni pazienti hanno principalmente disturbi vasomotori - vasospasmo con raffreddamento e sbiancamento delle estremità e (o) dilatazione dei capillari con iperemia e sensazioni dolorose.

Un'altra categoria di pazienti soffre di più disturbi trofici (edema, necrosi, ulcera). Molte persone hanno entrambi i tipi: disturbi del microcircolo e fenomeni distrofici. La nevrosi vasomotoria-trofica può colpire la pelle, lo strato di grasso sottocutaneo, gli organi interni, le braccia, le gambe, il viso e il tronco.

Manifestazione della malattia di Raynaud

La forma più comune di angiotrophneurosis è la forma spastica, nella sua forma classica è la malattia di Raynaud. In questa malattia, a causa di stress o ipotermia, si verifica uno spasmo dei vasi delle mani, accompagnato da dolore, freddezza, intorpidimento e scottature delle dita.

Quindi compare la cianosi (cianosi), il dolore aumenta, acquisisce un carattere bruciante. Nella fase successiva, il dolore scompare, il pallore viene sostituito dal rossore (iperemia). L'intero attacco dura pochi minuti e si ripete con diversa frequenza in diversi pazienti, più spesso si verifica, i più rapidi disturbi trofici (crepe, ferite, croste sulla pelle) si uniscono.

A volte i cambiamenti colpiscono anche le punte di padiglioni auricolari, naso, labbra, lingua. La malattia di Raynaud ha una natura simmetrica del disturbo, a differenza della sindrome di Raynaud, che si verifica con sclerodermia e altre gravi malattie.

Metodi di trattamento

Prima del trattamento, il paziente viene esaminato da uno specialista - chirurgo vascolare con il possibile coinvolgimento di altri medici.

Il trattamento di diversi tipi di angiotrophneurosis dipende dalla causa e dal meccanismo dell'inizio della malattia.

Le forme spastiche della malattia di solito richiedono la nomina di antispastici (Papaverina, Platifillino), ganglioblokatora (Pentamina, Pahikarpin) e anche vitamine (cianocobalamina).

Metodi di fisioterapia scelti individualmente - collari galvanici, bagni con idrogeno solforato e radon, elettrici e ipnosi, fanghi. A volte si utilizzano blocchi di novocaina dei nodi simpatici, in casi particolarmente gravi è possibile la radioterapia, così come la chirurgia radicale (simpatectomia).

Forme di angiotropononosi con arti vascolari dilatati sono trattate con l'uso di agenti vasocostrittori contenenti caffeina, adrenalina o efedrina, nonché con calcio, acido ascorbico, piridossina.

Se la malattia si sviluppa sullo sfondo di una patologia concomitante, allora la principale malattia viene trattata con glucocorticosteroidi, antibiotici e altri mezzi. La probabilità di un esito favorevole dipenderà dalla gravità della malattia sottostante e dall'efficacia del trattamento.

Per quanto riguarda le forme indipendenti di angiotrophneurosis, la prognosi è determinata in base al tipo di patologia in un particolare paziente. Ad esempio, in caso di malattia di Raynaud, i cambiamenti possono essere ostinati fino alla cancrena delle dita, con acrocianosi e malattia vibratoria, la prognosi è generalmente favorevole.

Misure preventive

La prevenzione si riduce all'eliminazione delle cause della malattia. Combattere con l'eredità è impossibile. Tuttavia, l'osservanza di alcune regole di comportamento nell'angiotrofoneurosi contribuirà a superare i sintomi spiacevoli della malattia e a prevenire la progressione della patologia.

Quindi, quali sono queste regole:

  • vedere un dottore al primo segno di malattia;
  • eseguire scrupolosamente tutte le raccomandazioni mediche e i corsi di terapia;
  • eliminare completamente la nicotina e l'alcol;
  • evitare l'ipotermia, vestire in base alle condizioni atmosferiche, assicurarsi di indossare scarpe calde, guanti o guanti a maglia nella stagione fredda;
  • evitare situazioni traumatiche sul lavoro e a casa;
  • rinunciare al duro lavoro fisico, specialmente al freddo;
  • eliminare il superlavoro, la mancanza di sonno;
  • aderire alla corretta alimentazione con alto contenuto di frutta e verdura;
  • per addestrare le navi - sono adatti i bagni per le mani, l'educazione fisica e lo sport;
  • prendersi cura della pelle delle mani con l'aiuto di creme nutrienti, evitando secchezza e screpolature della pelle;
  • trattare tempestivamente tutte le malattie correlate (allergiche, endocrine, neurologiche e altre).

Con tutte le raccomandazioni mediche e il corretto trattamento con angiotrophneurosis, puoi farcela.

Angiotrofonevroz

Angiotrophneurosis - un concetto collettivo che include l'innervazione vasomotoria e trofica di tessuti e organi. La malattia viene diagnosticata sia nelle donne che negli uomini, tuttavia nel primo caso si verifica 5 volte più spesso. Il gruppo di rischio comprende persone da 20 a 50 anni.

L'angiotrophonosis degli arti superiori e più bassi ha un corso clinico piuttosto specifico, perciò, i problemi con diagnostics, di regola, non si alzano. La terapia dipenderà dalla natura del processo patologico, ma non è possibile eliminarla completamente. Con un trattamento corretto e complesso, è possibile ottenere solo una lunga fase di remissione.

eziologia

I fattori eziologici di questa malattia sono convenzionalmente suddivisi in esterni e interni.

Le ragioni per la natura esterna di quanto segue:

  • gravi malattie infettive;
  • ipotermia degli arti inferiori o superiori;
  • avvelenamento da piombo, sostanze tossiche, veleni e altri tipi di metalli pesanti;
  • grave situazione stressante;
  • intossicazione da alcol.

I fattori etiologici interni di questa patologia sono i seguenti:

  • intossicazione da prodotti di decomposizione di metalli pesanti o prodotti chimici;
  • metabolismo compromesso;
  • disturbi ormonali;
  • danno traumatico alle navi delle estremità;
  • Lesioni al SNC;
  • danno ai nervi periferici;
  • malattie sistemiche.

Inoltre, è necessario evidenziare i fattori predisponenti, che possono anche provocare angiotrofonevroz:

  • lesioni agli arti inferiori o superiori;
  • condizioni di lavoro dannose - lavorare con apparecchiature che hanno una forte vibrazione;
  • tensione muscolare costante, prolungata forzata resta in posa con le gambe piegate.

Nel gruppo di rischio principale, quelle persone che trascorrono la maggior parte del loro tempo in produzione pericolosa.

classificazione

L'angiotrophrosis include le seguenti malattie:

A causa del fatto che questo concetto include un numero piuttosto elevato di malattie, angiotrofonevroz non ha un quadro clinico specifico.

Ci sono tre fasi dello sviluppo di questa malattia negli arti:

  • Stadio di Angiotrofonevroz I - il vasospasmo arterioso è parossistico, danni alla pelle isolati, l'attacco dura circa un'ora.
  • Stadio di Angiotrofonevrozy II - l'area danneggiata della pelle diventa blu o completamente incolore, qualche volta giallo. Ci sono parestesie, dolore, vene varicose.
  • Stadio III: si formano ulcere sulla pelle, può iniziare la necrosi del tessuto. Se inizia il processo di cicatrizzazione, la prognosi diventa relativamente positiva. Dopo l'adesione di un'infezione secondaria, si sviluppa la cancrena.

Di norma, se la terapia è iniziata nelle fasi iniziali, non ci sarà passaggio all'ultimo stadio.

sintomatologia

Il quadro clinico di questa malattia dipende dalla sua posizione e dalla causa sottostante.

Pertanto, sarebbe opportuno designare un complesso sintomatico collettivo:

  • i primi sintomi si manifestano più spesso localmente - sulle dita della parte superiore o nella regione degli arti inferiori, in certe parti del corpo;
  • decolorazione delle aree della pelle - inizialmente diventano pallide, un po 'più tardi diventano rosse, a volte blu o gialle;
  • nelle zone interessate della pelle, la temperatura locale diminuisce, quindi, una persona spesso sente freddo nelle dita, intorpidimento parziale;
  • sensazione di bruciore, tremore alle mani;
  • sindrome da dolore locale.

Quando il processo patologico si trova all'esterno degli arti inferiori o superiori, i sintomi possono essere i seguenti:

  • mal di testa, vertigini;
  • nausea, vomito;
  • debolezza, malessere, sonnolenza;
  • pressione sanguigna instabile;
  • comparsa di aree gonfie sulla pelle;
  • eccessiva suscettibilità agli stimoli luminosi e sonori;
  • convulsioni;
  • visione e udito offuscati;
  • disturbi vestibolari;
  • allucinazioni visive e uditive.

La presenza di almeno alcuni dei sintomi sopra descritti richiede cure mediche immediate. Il trattamento precoce aumenta significativamente le possibilità di recupero ed elimina lo sviluppo di complicanze nella maggior parte dei casi.

diagnostica

La diagnosi comprende un esame fisico del paziente e la diagnostica strumentale e di laboratorio.

Durante l'esame iniziale, il medico scopre:

  • per quanto tempo i sintomi hanno cominciato ad apparire;
  • la natura del quadro clinico, la frequenza degli attacchi e la loro durata;
  • condizioni di lavoro

Ulteriore programma diagnostico include quanto segue:

  • analisi del sangue clinico generale;
  • analisi del sangue biochimica;
  • Scansione TC, risonanza magnetica;
  • Ultrasuoni degli organi interni;
  • esame a raggi X dei vasi sanguigni.

Il chirurgo vascolare si occupa del trattamento di malattie che sono incluse nel gruppo di angiotrophneurosis, ma i medici e altre specializzazioni possono essere coinvolti, a seconda della natura del processo patologico.

trattamento

Il trattamento è spesso conservativo: farmaci e fisioterapia.

Il medico può prescrivere farmaci come:

  • anti-infiammatori;
  • antibatterico;
  • antibiotici;
  • ganglioplegic;
  • anticolinergici;
  • vasodilatatori;
  • sedativi;
  • vitamine del gruppo B.

Anche prescritto le procedure di fisioterapia:

  • correnti dinamiche;
  • fonoforesi;
  • bagni di zolfo

Se un approccio conservativo non fornisce risultati adeguati, viene eseguita la rimozione chirurgica dei nodi simpatici.

In generale, il regime di trattamento viene selezionato individualmente. In ogni caso, è necessario seguire tutte le prescrizioni del medico e sottoporsi a misure terapeutiche fino alla fine, anche se a un certo punto i sintomi sono scomparsi.

prevenzione

La prevenzione delle malattie di questo gruppo include:

  • esclusione di ipotermia;
  • evitare lo stress, esperienze nervose;
  • rispetto della sicurezza sul lavoro;
  • trattamento tempestivo delle malattie infettive;
  • rafforzare il sistema immunitario.

Non automedicare e ai primi sintomi dovresti cercare aiuto medico.

Angiotrofonevroz - sintomi e trattamento, foto e video

Autore: Medicine News

Angiotrophrosis - sintomi principali:

  • mal di testa
  • debolezza
  • vertigini
  • convulsioni
  • nausea
  • vomito
  • sonnolenza
  • Stringere la mano
  • Compromissione dell'udito
  • malessere
  • Visione ridotta
  • Fluttuazioni della pressione sanguigna
  • Intorpidimento delle dita delle mani e dei piedi
  • Rottura dell'apparato vestibolare
  • Dolore al dito
  • Punta delle dita fredda degli arti
  • Dita dei piedi
  • Pelle pallida delle dita
  • Dito rosso
  • Dita ardenti

Cos'è angiotrofonevroz

L'angiotrophneurosis è un concetto collettivo che include l'innervazione vasomotoria e trofica di tessuti e organi. La malattia viene diagnosticata sia nelle donne che negli uomini, tuttavia nel primo caso si verifica 5 volte più spesso. Il gruppo di rischio comprende persone da 20 a 50 anni.

L'angiotrophonosis degli arti superiori e più bassi ha un corso clinico piuttosto specifico, perciò, i problemi con diagnostics, di regola, non si alzano.

La terapia dipenderà dalla natura del processo patologico, ma non è possibile eliminarla completamente. Con un trattamento corretto e complesso, è possibile ottenere solo una lunga fase di remissione.

Cause dell'angiotrophneurosis

I fattori eziologici di questa malattia sono convenzionalmente suddivisi in esterni e interni.

Le ragioni per la natura esterna di quanto segue:

  • gravi malattie infettive;
  • ipotermia degli arti inferiori o superiori;
  • avvelenamento da piombo, sostanze tossiche, veleni e altri tipi di metalli pesanti;
  • grave situazione stressante;
  • intossicazione da alcol.

I fattori etiologici interni di questa patologia sono i seguenti:

  • intossicazione da prodotti di decomposizione di metalli pesanti o prodotti chimici;
  • metabolismo compromesso;
  • disturbi ormonali;
  • danno traumatico alle navi delle estremità;
  • Lesioni al SNC;
  • danno ai nervi periferici;
  • malattie sistemiche.

Inoltre, è necessario evidenziare i fattori predisponenti, che possono anche provocare angiotrofonevroz:

  • lesioni agli arti inferiori o superiori;
  • condizioni di lavoro dannose - lavorare con apparecchiature che hanno una forte vibrazione;
  • tensione muscolare costante, prolungata forzata resta in posa con le gambe piegate.

Nel gruppo di rischio principale, quelle persone che trascorrono la maggior parte del loro tempo in produzione pericolosa.

classificazione

L'angiotrophrosis include le seguenti malattie:

  • endarterite obliterante;
  • arterite temporale;
  • La sindrome di Raynaud;
  • rodonalgia;
  • l'emicrania;
  • malattie professionali - malattia vibratoria, reazione fredda;
  • Malattia di Meniere;
  • Edema di Quincke ed altre malattie, il cui verificarsi è causato da un'improvvisa espansione dei vasi sanguigni;
  • atrofia.

A causa del fatto che questo concetto include un numero piuttosto elevato di malattie, angiotrofonevroz non ha un quadro clinico specifico.

Ci sono tre fasi dello sviluppo di questa malattia negli arti:

  • Stadio di Angiotrofonevroz I - il vasospasmo arterioso è parossistico, danni alla pelle isolati, l'attacco dura circa un'ora.
  • Stadio di Angiotrofonevrozy II - l'area danneggiata della pelle diventa blu o completamente incolore, qualche volta giallo. Ci sono parestesie, dolore, vene varicose.
  • Stadio III: si formano ulcere sulla pelle, può iniziare la necrosi del tessuto. Se inizia il processo di cicatrizzazione, la prognosi diventa relativamente positiva. Dopo l'adesione di un'infezione secondaria, si sviluppa la cancrena.

Di norma, se la terapia è iniziata nelle fasi iniziali, non ci sarà passaggio all'ultimo stadio.

Sintomi di angiotrofoneurosis

Il quadro clinico di questa malattia dipende dalla sua posizione e dalla causa sottostante.

Pertanto, sarebbe opportuno designare un complesso sintomatico collettivo:

  • i primi sintomi si manifestano più spesso localmente - sulle dita della parte superiore o nella regione degli arti inferiori, in certe parti del corpo;
  • decolorazione delle aree della pelle - inizialmente diventano pallide, un po 'più tardi diventano rosse, a volte blu o gialle;
  • nelle zone interessate della pelle, la temperatura locale diminuisce, quindi, una persona spesso sente freddo nelle dita, intorpidimento parziale;
  • sensazione di bruciore, tremore alle mani;
  • sindrome da dolore locale.

Quando il processo patologico si trova all'esterno degli arti inferiori o superiori, i sintomi possono essere i seguenti:

  • mal di testa, vertigini;
  • nausea, vomito;
  • debolezza, malessere, sonnolenza;
  • pressione sanguigna instabile;
  • comparsa di aree gonfie sulla pelle;
  • eccessiva suscettibilità agli stimoli luminosi e sonori;
  • convulsioni;
  • visione e udito offuscati;
  • disturbi vestibolari;
  • allucinazioni visive e uditive.

La presenza di almeno alcuni dei sintomi sopra descritti richiede cure mediche immediate. Il trattamento precoce aumenta significativamente le possibilità di recupero ed elimina lo sviluppo di complicanze nella maggior parte dei casi.

diagnostica

La diagnosi comprende un esame fisico del paziente e la diagnostica strumentale e di laboratorio.

Durante l'esame iniziale, il medico scopre:

  • per quanto tempo i sintomi hanno cominciato ad apparire;
  • la natura del quadro clinico, la frequenza degli attacchi e la loro durata;
  • condizioni di lavoro

Ulteriore programma diagnostico include quanto segue:

  • analisi del sangue clinico generale;
  • analisi del sangue biochimica;
  • Scansione TC, risonanza magnetica;
  • Ultrasuoni degli organi interni;
  • esame a raggi X dei vasi sanguigni.

Il chirurgo vascolare si occupa del trattamento di malattie che sono incluse nel gruppo di angiotrophneurosis, ma i medici e altre specializzazioni possono essere coinvolti, a seconda della natura del processo patologico.

Trattamento di angiotrophrosis

Il trattamento è spesso conservativo: farmaci e fisioterapia.

Il medico può prescrivere farmaci come:

  • anti-infiammatori;
  • antibatterico;
  • antibiotici;
  • ganglioplegic;
  • anticolinergici;
  • vasodilatatori;
  • sedativi;
  • vitamine del gruppo B.

Anche prescritto le procedure di fisioterapia:

  • correnti dinamiche;
  • fonoforesi;
  • bagni di zolfo

Se un approccio conservativo non fornisce risultati adeguati, viene eseguita la rimozione chirurgica dei nodi simpatici.

In generale, il regime di trattamento viene selezionato individualmente. In ogni caso, è necessario seguire tutte le prescrizioni del medico e sottoporsi a misure terapeutiche fino alla fine, anche se a un certo punto i sintomi sono scomparsi.

prevenzione

La prevenzione delle malattie di questo gruppo include:

  • esclusione di ipotermia;
  • evitare lo stress, esperienze nervose;
  • rispetto della sicurezza sul lavoro;
  • trattamento tempestivo delle malattie infettive;
  • rafforzare il sistema immunitario.

Non automedicare e ai primi sintomi dovresti cercare aiuto medico.

Se pensi di avere l'angiotrofoneurosi e i sintomi caratteristici di questa malattia, allora i medici possono aiutarti: chirurgo vascolare, medico di famiglia.

Vi auguriamo buona salute!

Ti piace questo articolo? Condividi con gli amici nei social network:

Unisciti a noi su VKontakte, sii sano!

Dove comprare medicine più economiche

Prezzo corrente nelle farmacie per la medicina oggi. Visita le migliori farmacie online con consegna rapida:

Angiotrofonevroz - sintomi e trattamento, foto e video

patogenesi

Parlando di angioneurosi degli arti inferiori, i medici hanno molti disaccordi, alcuni lo attribuiscono a una deviazione nosologica locale separata e altri allo stadio generale della malattia. Per ottenere maggiori informazioni sulla malattia, è necessario considerare la patogenesi e la clinica.

Angioneurosi degli arti inferiori

Nel corpo umano c'è una certa parte del sistema nervoso, che è di tipo vegetativo. Funziona non in una modalità isolata, ma allo stesso tempo esegue esclusivamente la funzionalità assegnata ad esso, che è rappresentata da:

  • Nutrizione di tessuto muscolare, pelle e organi.
  • Costrizione ed espansione della rete vascolare.
  • Mantenimento dei processi metabolici nel corpo.
  • Legame del sistema endocrino e nervoso e coordinamento del loro lavoro comune.
  • Partecipazione alla reazione generale del corpo a situazioni stressanti.

I centri di controllo del sistema autonomo si trovano nel midollo allungato, nella sua corteccia e nell'ipotalamo. Sono costituiti da nuclei. Gli impulsi da loro provengono dai tessuti e dai nodi nervosi. Si trovano nel tessuto nervoso cranico, che dirige tutti gli impulsi alla testa con l'aiuto di nodi spinali, che a loro volta sono collegati con gli arti, il cuore e gli organi interni.

Se la parte centrale del sistema o il percorso di trasmissione attraverso il quale vengono ricevuti gli impulsi è interessato, il sistema nel suo complesso verrà interrotto. Le lesioni possono essere congenite o acquisite.

Il centro responsabile della contrazione vascolare provoca un aumento del tono periferico arterioso, dopo il quale si verifica la paresi, che porta alla loro espansione. Questa reazione è chiamata angioneurosi.

Le violazioni che portano a problemi con la funzione vascolare trofica provocano molti disturbi, tra i quali vi sono anche disturbi vascolari negli arti inferiori. Di solito sono contati tra il gruppo angiotrofoneurotico.

Il meccanismo patologico include:

  • Insufficienza vegetativa tipo congenito.
  • Funzionalità alterata della corteccia surrenale e della tiroide.
  • L'accumulo di prodotti di decomposizione del tipo non ossidato.
  • E i cambiamenti vascolari negli arti, portando a un alterato flusso sanguigno.

motivi

Le cause della malattia possono essere esogene ed endogene.

  • Forte ipotermia delle estremità con elementi di congelamento.
  • Alcol, piombo, nicotina e intossicazioni chimiche.
  • Malattie infettive dell'eziologia.
  • Lesioni.
  • Situazioni di forte stress.
  • Intossicazione da prodotti di decomposizione nel cancro.
  • Violazione dei processi metabolici.
  • Gravi disturbi ormonali.
  • Lavoro lungo in condizioni dannose.
  • Ipotermia.
  • Lesioni professionali alle dita degli arti inferiori.

sintomatologia

Spesso i sintomi della malattia sono rappresentati da segni locali:

  • Sbiancamento e quindi iperemia delle falangi delle dita degli arti inferiori.
  • Cambia il colore della pelle sui piedi e sulla caviglia.
  • Intorpidimento dei piedi e congelamento costante.
  • Sensazioni di dolore.
  • Sensazione di bruciore e cambiamento di sensibilità.
  • Lesione simmetrica dei vasi sanguigni in entrambe le gambe.

La malattia ha un lungo decorso clinico, trasformandosi in uno stadio cronico.

Lesione ulcerosa degli arti inferiori con angioneurosi

Questa malattia ha tre fasi.

Spasmo di vasi parietali, durante il quale alcune parti delle estremità inferiori si congelano e diventano pallide, dopo di che si verifica uno stato normale. Se gli attacchi diventano più frequenti, il dolore si unisce ai sintomi di cui sopra.

Dita, piedi o caviglie diventano bluastre, sviluppano cambiamenti parastetici, c'è dilatazione delle vene e disagio.

L'epidermide è ricoperta da vesciche insanguinate, la cui apertura porta alle ulcere. Nella malattia grave, i cambiamenti necrotici influenzano gli strati più profondi del tessuto muscolare e l'ingestione di microrganismi patogeni nelle ulcere nella maggior parte dei casi porta alla cancrena, che spesso colpisce le dita.

manifestazioni

I pazienti a cui è stata diagnosticata questa malattia lamentano:

  • Pelle secca agli arti inferiori.
  • Crepe e ulcerazioni della pelle.
  • Gonfiore della caviglia e dei piedi.
  • Fragilità delle unghie dei piedi.
  • Il processo infiammatorio, a partire dall'epidermide colpita.
  • Tendenza a cambiamenti cancrenosi di falangi delle dita.

Tutte queste manifestazioni si verificano a causa del blocco dei vasi sanguigni e del flusso sanguigno alterato a causa di una violazione della capacità contrattile della rete vascolare negli arti.

diagnostica

Lo stadio della malattia e la localizzazione dei cambiamenti patologici sono determinati sulla base delle manifestazioni cliniche, dell'osservazione delle condizioni del paziente e della manifestazione dei sintomi, insieme alla natura della malattia.

Ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori

Le contrazioni statiche della rete vascolare degli arti vengono determinate con l'ausilio di attrezzature speciali durante un attacco. In questo modo, lo specialista è in grado di identificare la gravità delle navi colpite e quali procedure diagnostiche devono ancora essere eseguite prima di fare una diagnosi.

Per vedere come vengono alterate le pareti vascolari ei tessuti circostanti, ai pazienti viene prescritto un angiogramma, una TAC e un'ecografia vascolare.

Ultrasuoni delle gambe (video)

trattamento

Il trattamento dovrebbe, prima di tutto, contribuire ad eliminare la causa della malattia. Se un processo infiammatorio è già apparso sulle gambe e l'epidermide ha iniziato a ulcerare, vengono prescritti farmaci antinfiammatori e antibiotici. Al fine di rafforzare il sistema nervoso, viene effettuata la terapia vitaminica, vengono prescritti sedativi, anticolinergici e farmaci ganglioblokatornye.

Come terapia sintomatica, vengono prescritti vasi dilatati, antistaminici e corticosteroidi, se i danni dell'epidermide sono associati a reazioni allergiche. Inoltre nominato e fisioterapia, costituito da fonoforesi e l'uso di correnti diadinamiche. Se il risultato del trattamento è assente, conduci il blocco simpatico alla novocaina.

Inoltre, i pazienti con angioneurosi sono indirizzati ai sanatori, dove vengono trattati con bagni di zolfo e di radon.

prospettiva

Se a un paziente è stata diagnosticata una forma locale della malattia, gli specialisti prescrivono un trattamento a lungo termine, in base al quale la malattia può essere trasferita alla fase di remissione. Molto spesso, questa condizione può essere raggiunta nei pazienti in giovane età.

In tal caso, se la malattia è passata allo stadio cronico, allora la prognosi non sarà favorevole come nel primo caso, perché le malattie concomitanti spesso si uniscono alla malattia. Affinché l'angioneurosi non progredisca ulteriormente, viene prescritta una terapia di supporto, che è combinata con un trattamento termale.

Sotto i prerequisiti della malattia, è necessario eliminare prontamente le cause che possono provocare il disturbo. È necessario rafforzare il sistema immunitario, eseguire esercizi terapeutici volti a migliorare il flusso sanguigno negli arti inferiori, mangiare cibi sani e mantenere la funzionalità del sistema nervoso a un livello normale.

Angioneurosi: cos'è questa malattia

L'angioneurosi non è una malattia separata, ma parte del meccanismo patologico di danno nei disturbi del sistema nervoso autonomo. Il gruppo include tali malattie:

patogenesi

Nel corpo umano c'è una parte del sistema nervoso, chiamato vegetativo. Non funziona in modo isolato, ma esegue solo le sue funzioni, fornisce:

  • nutrizione di muscoli, pelle, organi interni;
  • dilata e restringe i vasi sanguigni;
  • supporta il livello richiesto di metabolismo;
  • collega i sistemi nervoso ed endocrino e coordina la loro interazione;
  • coinvolto nell'organizzazione di reazioni allo stress.

I centri di controllo superiori si trovano nella corteccia cerebrale, nell'ipotalamo, nel midollo. Formano il nucleo. Gli "ordini" alla periferia vanno come parte delle fibre nervose, i nodi. Fanno parte dei nervi cranici diretti alla testa (muscoli facciali, vasi, pelle, ghiandole lacrimali e salivari), attraverso i nodi del midollo spinale si avvicinano agli arti superiori e inferiori, al cuore, agli organi del torace e alla cavità addominale.

La sconfitta della parte centrale o dei percorsi di trasmissione degli impulsi (alcuni scienziati attribuiscono particolare importanza ai nodi del midollo spinale) di natura innata o acquisita porta alla distruzione dell'utilità funzionale dell'intero sistema.

Il confronto con la parte del sistema nervoso che controlla i muscoli, ci permette di considerare di più la sezione vegetativa

Il centro vasculomotorio provoca un aumento del tono delle arterie nella periferia, quindi la sua paresi si verifica con una marcata espansione dei vasi (dilatazione). Tale reazione è chiamata angioneurosi.

Numerose malattie si manifestano con una pronunciata violazione predominante della funzione trofica (nutrizione). Sono stati proposti di essere assegnati al gruppo di angiotrofoneurosi. Questo include la malattia di Raynaud, lo scleroderma.

Il meccanismo patologico coinvolto:

  • funzioni disturbate della tiroide, ghiandole surrenali;
  • accumulo di prodotti di decomposizione ossidati;
  • insufficienza congenita del sistema vegetativo.

È possibile che gli ormoni sessuali influenzino lo sviluppo di angioneurosi perché colpisce le donne di età compresa tra 20 e 40 anni 5 volte più spesso degli uomini.

Cause e fattori provocatori

Cause dell'angioneurosi condizionalmente suddivise in esterno (esogeno) e interno (endogeno).

Esogeni comprendono:

  • grave ipotermia degli arti inferiori e superiori, congelamento;
  • intossicazione con alcool, sali di piombo, nicotina, pesticidi industriali, gas di monossido di carbonio;
  • agenti causali di malattie infettive;
  • traumi;
  • gravi situazioni di stress (le angioneurosi spesso accompagnano lo stato nevrotico generale).

Le cause interne sono generalmente associate a:

  • intossicazione da prodotti di decomposizione durante la tossicosi, gravi stadi di malattie;
  • disordini metabolici;
  • patologia ormonale.

La peculiarità dell'azione della vibrazione - la distruzione dell'innervazione dei vasi sanguigni

Per provocare l'insorgenza di sintomi clinici può:

  • lavoro lungo in condizioni di lavoro pericolose;
  • lesioni alle dita;
  • ipotermia quando si cammina, facendo il bagno.

Sintomi e decorso clinico dell'angioneurosi locale

Molto spesso i sintomi sono espressi in segni locali:

  • sbiancamento poi arrossamento delle dita delle mani o dei piedi;
  • decolorazione della pelle del viso (orecchie, punta del naso, labbra, guance) sotto forma di macchie chiare e appuntite, che si trasformano in rossore persistente;
  • diminuzione della temperatura della zona della pelle;
  • dolore associato all'ischemia locale, irritazione delle terminazioni nervose sensibili con sostanze tossiche;
  • intorpidimento, sensazione di bruciore - una sorta di sensibilità alterata.

Alcuni autori si riferiscono a questi sintomi come acroparestesia.

Per violazioni locali caratteristica simmetria della lesione.

Il decorso clinico è lungo, cronico.

È consuetudine distinguere tre fasi:

  • I - spasmo dei vasi arteriosi è di natura parossistica, accompagnato da zone isolate di scottatura della pelle, freddolosità, dura circa un'ora, lascia il posto a uno stato normale, il dolore si aggiunge con frequenti attacchi;
  • II - la pelle diventa bluastra, sviluppa parestesie, dolore, vene dilatate;
  • III - vesciche con liquido sanguinoso compaiono sulla pelle, dopo aver aperto le ulcere sono visibili, la necrosi nei casi gravi può diffondersi in profondità nei muscoli, l'esito in cicatrici è considerato positivo, l'aggiunta di infezione porta alla cancrena (di solito le falangi finali delle dita).

Contiene trophanevroz

Trofonurosi accompagnata da manifestazioni più gravi:

  • aumento della secchezza e assottigliamento della pelle dovuto a problemi di sudorazione e salivazione;
  • perdita di capelli;
  • unghie fragili;
  • gonfiore in diverse parti del corpo;
  • crepe dolorose e piaghe sulla pelle;
  • con l'aggiunta di infezione e segni infiammatori intorno alle ulcere;
  • passione per la cancrena delle dita.

Nella trophangiosi può andare con un decorso grave:

  • La malattia di Raynaud
  • endarterite obliterante,
  • sclerodermia,
  • Quincke gonfiore,
  • lipodistrofia.

Caratteristiche della clinica di malattie del gruppo di angioneuroses

Ci sono abbastanza malattie che iniziano con manifestazioni di angioneurosi. Consideriamo solo il più comune.

sclerodermia

La malattia è inclusa nel gruppo trophoneurosis. La disgregazione della nutrizione della pelle e del tessuto sottocutaneo porta alla comparsa di aree edematose, che si alternano a macchie brune e lucenti sulla pelle densa. Possibile in una forma limitata e comune.

Nella fase di indurimento la pelle diventa più sottile, assume una tonalità cerosa.

Con la sconfitta del viso cambia l'aspetto oltre il riconoscimento: le labbra diventano magre, i muscoli sono a forma di maschera, la parola e la deglutizione sono difficili.

Cambiamenti simili possono diffondersi agli organi interni (esofago, intestino, tessuto polmonare).

La malattia di Raynaud

La malattia si manifesta con attacchi di sbiancamento e perdita di sensibilità più spesso sulle dita. Ha tutti i segni dell'angioedema. Dopo aver rimosso lo spasmo rimane una sensazione di bruciore alle dita, formicolio.

emicrania

Chiamata patologia parossistica vascolare. Accompagnato da forti dolori in una metà della testa. Nel cervello, le fasi di spasmo, edema, ischemia e dilatazione iperemica delle navi passano. Prima degli attacchi c'è un periodo di aura, espresso in:

  • sonnolenza;
  • sensazione di pesantezza nella testa;
  • cambiamenti di umore;
  • l'apparizione di punti luminosi davanti agli occhi;
  • violazione della sensibilità delle braccia e delle gambe;
  • calore o brividi.

I dolori sono localizzati nella metà della fronte, nella cavità oculare, nella nuca, irradiandosi alla mascella, alla tempia, al collo. Il volto diventa pallido o rosso. Ci sono i seguenti:

  • nausea;
  • vomito;
  • squilibrio;
  • omissione del secolo;
  • cambiare la dimensione della pupilla;
  • perdita di campi visivi.

I neurologi distinguono diverse forme di emicrania dal quadro clinico prevalente.

Arterite temporale

La malattia iniziale è associata allo spasmo vascolare nella zona di rifornimento di sangue dell'arteria temporale. La sua caratteristica è:

  • sconfitta degli anziani;
  • sintomi unilaterali, ma, a differenza delle emicranie, senza precursori;
  • attacchi di dolore si verificano durante la notte;
  • natura pulsante del dolore;
  • forte aumento durante la masticazione;
  • violazione delle espressioni facciali;
  • gonfiore e arrossamento della pelle sulla nave sigillata.

Angioedema (Quincke)

Sviluppato in soggetti con ipersensibilità inclini a reazioni allergiche.

Il fallimento del sistema nervoso autonomo in questo caso causa una maggiore reattività dell'organismo agli stimoli. I sintomi includono:

  • gonfiore della pelle e del tessuto sottocutaneo spesso sul viso (labbra, palpebre, metà del viso);
  • l'edema laringeo si sviluppa raramente, portando ad asfissia meccanica;
  • prurito;
  • raucedine;
  • nausea e vomito.

Gonfiore delle palpebre è chiaramente visibile, ma il gonfiore della lingua, la laringe manifesta segni di soffocamento

Oltre al soffocamento, gonfiore pericoloso del cervello e delle sue membrane, che è accompagnato da:

  • mal di testa;
  • convulsioni;
  • sonnolenza;
  • visione cadente;
  • disturbi vestibolari.

Come viene fatta la diagnosi?

Lo stadio di angioneurosi o cambiamenti locali può essere assunto sulla base di sintomi clinici, osservazione degli attacchi, delucidazione della natura tipica del corso.

Non tutti i pazienti possono correggere la contrazione spastica con i dispositivi. Se il sequestro termina, il flusso sanguigno vascolare diventa normale.

In caso di malattie comuni, sull'angiogramma si possono vedere cambiamenti nella parete vascolare e nei tessuti circostanti.

trattamento

La terapia per la sconfitta del sistema nervoso autonomo dovrebbe prevedere l'eliminazione della causa della malattia.

Antibiotici o antinfiammatori sono indicati per associazione con l'infezione.

Per rafforzare la regolazione nervosa autonomica prescrivere:

  • Vitamine del gruppo B;
  • sedativi;
  • ganglioblocker (esonia, pentamina);
  • anticolinergici (atropina, mezzi con belladonna).

Il trattamento sintomatico è l'uso di:

  • vasodilatatori di diversi gruppi farmaceutici (acido nicotinico, No-shpa, Trental, Verapamil);
  • farmaci antistaminici, corticosteroidi con allergie.

Viene mostrato un trattamento di fisioterapia del corso (correnti diadinamiche, fonoforesi).

In assenza di un risultato, i blocchi di novocaina, la rimozione chirurgica dei nodi simpatici sono eseguiti.

I pazienti sono raccomandati bagni di zolfo e di radon, fangoterapia nelle località di Matsesta, Evpatoria, zona di Pyatigorsk.

Ogni forma clinica di angioneurosi richiede un regime di trattamento individuale.

Angiotrophrosis - sintomi principali:

  • mal di testa
  • debolezza
  • convulsioni
  • vertigini
  • nausea
  • vomito
  • sonnolenza
  • Stringere la mano
  • Compromissione dell'udito
  • malessere
  • Visione ridotta
  • Fluttuazioni della pressione sanguigna
  • Intorpidimento delle dita delle mani e dei piedi
  • Rottura dell'apparato vestibolare
  • Dolore al dito
  • Punta delle dita fredda degli arti
  • Pelle pallida delle dita
  • Dita ardenti
  • Dita dei piedi
  • Dito rosso

Angiotrophneurosis - un concetto collettivo che include l'innervazione vasomotoria e trofica di tessuti e organi. La malattia viene diagnosticata sia nelle donne che negli uomini, tuttavia nel primo caso si verifica 5 volte più spesso. Il gruppo di rischio comprende persone da 20 a 50 anni.

  • eziologia
  • classificazione
  • sintomatologia
  • diagnostica
  • trattamento
  • prevenzione

L'angiotrophonosis degli arti superiori e più bassi ha un corso clinico piuttosto specifico, perciò, i problemi con diagnostics, di regola, non si alzano. La terapia dipenderà dalla natura del processo patologico, ma non è possibile eliminarla completamente. Con un trattamento corretto e complesso, è possibile ottenere solo una lunga fase di remissione.

eziologia

I fattori eziologici di questa malattia sono convenzionalmente suddivisi in esterni e interni.

Le ragioni per la natura esterna di quanto segue:

  • gravi malattie infettive;
  • ipotermia degli arti inferiori o superiori;
  • avvelenamento da piombo, sostanze tossiche, veleni e altri tipi di metalli pesanti;
  • grave situazione stressante;
  • intossicazione da alcol.

I fattori etiologici interni di questa patologia sono i seguenti:

  • intossicazione da prodotti di decomposizione di metalli pesanti o prodotti chimici;
  • metabolismo compromesso;
  • disturbi ormonali;
  • danno traumatico alle navi delle estremità;
  • Lesioni al SNC;
  • danno ai nervi periferici;
  • malattie sistemiche.

Inoltre, è necessario evidenziare i fattori predisponenti, che possono anche provocare angiotrofonevroz:

  • lesioni agli arti inferiori o superiori;
  • condizioni di lavoro dannose - lavorare con apparecchiature che hanno una forte vibrazione;
  • tensione muscolare costante, prolungata forzata resta in posa con le gambe piegate.

Nel gruppo di rischio principale, quelle persone che trascorrono la maggior parte del loro tempo in produzione pericolosa.

classificazione

L'angiotrophrosis include le seguenti malattie:

  • endarterite obliterante;
  • arterite temporale;
  • La sindrome di Raynaud;
  • rodonalgia;
  • l'emicrania;
  • malattie professionali - malattia vibratoria, reazione fredda;
  • Malattia di Meniere;
  • Edema di Quincke ed altre malattie, il cui verificarsi è causato da un'improvvisa espansione dei vasi sanguigni;
  • atrofia.

A causa del fatto che questo concetto include un numero piuttosto elevato di malattie, angiotrofonevroz non ha un quadro clinico specifico.

Ci sono tre fasi dello sviluppo di questa malattia negli arti:

  • Stadio di Angiotrofonevroz I - il vasospasmo arterioso è parossistico, danni alla pelle isolati, l'attacco dura circa un'ora.
  • Stadio di Angiotrofonevrozy II - l'area danneggiata della pelle diventa blu o completamente incolore, qualche volta giallo. Ci sono parestesie, dolore, vene varicose.
  • Stadio III: si formano ulcere sulla pelle, può iniziare la necrosi del tessuto. Se inizia il processo di cicatrizzazione, la prognosi diventa relativamente positiva. Dopo l'adesione di un'infezione secondaria, si sviluppa la cancrena.

Di norma, se la terapia è iniziata nelle fasi iniziali, non ci sarà passaggio all'ultimo stadio.

sintomatologia

Il quadro clinico di questa malattia dipende dalla sua posizione e dalla causa sottostante.

Pertanto, sarebbe opportuno designare un complesso sintomatico collettivo:

  • i primi sintomi si manifestano più spesso localmente - sulle dita della parte superiore o nella regione degli arti inferiori, in certe parti del corpo;
  • decolorazione delle aree della pelle - inizialmente diventano pallide, un po 'più tardi diventano rosse, a volte blu o gialle;
  • nelle zone interessate della pelle, la temperatura locale diminuisce, quindi, una persona spesso sente freddo nelle dita, intorpidimento parziale;
  • sensazione di bruciore, tremore alle mani;
  • sindrome da dolore locale.

Quando il processo patologico si trova all'esterno degli arti inferiori o superiori, i sintomi possono essere i seguenti:

  • mal di testa, vertigini;
  • nausea, vomito;
  • debolezza, malessere, sonnolenza;
  • pressione sanguigna instabile;
  • comparsa di aree gonfie sulla pelle;
  • eccessiva suscettibilità agli stimoli luminosi e sonori;
  • convulsioni;
  • visione e udito offuscati;
  • disturbi vestibolari;
  • allucinazioni visive e uditive.

La presenza di almeno alcuni dei sintomi sopra descritti richiede cure mediche immediate. Il trattamento precoce aumenta significativamente le possibilità di recupero ed elimina lo sviluppo di complicanze nella maggior parte dei casi.

diagnostica

La diagnosi comprende un esame fisico del paziente e la diagnostica strumentale e di laboratorio.

Durante l'esame iniziale, il medico scopre:

  • per quanto tempo i sintomi hanno cominciato ad apparire;
  • la natura del quadro clinico, la frequenza degli attacchi e la loro durata;
  • condizioni di lavoro

Ulteriore programma diagnostico include quanto segue:

  • analisi del sangue clinico generale;
  • analisi del sangue biochimica;
  • Scansione TC, risonanza magnetica;
  • Ultrasuoni degli organi interni;
  • esame a raggi X dei vasi sanguigni.

Il chirurgo vascolare si occupa del trattamento di malattie che sono incluse nel gruppo di angiotrophneurosis, ma i medici e altre specializzazioni possono essere coinvolti, a seconda della natura del processo patologico.

trattamento

Il trattamento è spesso conservativo: farmaci e fisioterapia.

Il medico può prescrivere farmaci come:

  • anti-infiammatori;
  • antibatterico;
  • antibiotici;
  • ganglioplegic;
  • anticolinergici;
  • vasodilatatori;
  • sedativi;
  • vitamine del gruppo B.

Anche prescritto le procedure di fisioterapia:

  • correnti dinamiche;
  • fonoforesi;
  • bagni di zolfo

Se un approccio conservativo non fornisce risultati adeguati, viene eseguita la rimozione chirurgica dei nodi simpatici.

In generale, il regime di trattamento viene selezionato individualmente. In ogni caso, è necessario seguire tutte le prescrizioni del medico e sottoporsi a misure terapeutiche fino alla fine, anche se a un certo punto i sintomi sono scomparsi.

patogenesi

L'angiotrophneurosis ha una patogenesi difficile da comprendere del suo sviluppo, tuttavia, per capire esattamente dove ha avuto origine la patologia, e di solito è la corteccia cerebrale, l'ipotalamo, il midollo spinale oi nervi periferici, è necessario sottoporsi a determinate procedure diagnostiche che cureranno questo stato patologico.

I sintomi dell'angiotrofoneurosi possono essere molto diversi, ed è piuttosto difficile trovare segni specifici della malattia che sarebbero caratteristici di tutte le persone. Allo stesso tempo, in alcuni pazienti prevalgono solo i disturbi vasomotori, mentre in altri, al contrario, prevalgono solo i disturbi trofici. In alcune forme, è possibile osservare uno spasmo dei vasi e, in altri, la loro espansione. Ci sono anche le condizioni in cui c'è una combinazione di entrambi.

Allo stesso tempo, i medici diagnosticano quasi sempre edema tissutale, sindromi da disturbi circolatori e distrofia degli arti.

Forme spastiche

Un classico esempio di questa patologia può essere chiamato malattia di Raynaud, angiotrofoneurosi degli arti superiori. C'è una patologia di solo il 3-5% della popolazione dell'intero globo, e le donne sono molto più probabili degli uomini.

La malattia inizia con uno spasmo a breve termine dei vasi delle mani, che rapidamente passa. Nel tempo, le dita iniziano ad acquisire colore cianotico e si gonfiano. Più tardi iniziano a formare ulcere, panariti, necrosi.

Meno pronunciati sono acrocianosi e acro-asfissia, che sono caratterizzati da intorpidimento doloroso, temperatura corporea più bassa, arti pallidi o, al contrario, iperemia.

Dilatazione vascolare

Le forme di angiotropononosi, che sono caratterizzate dalla dilatazione dei vasi sanguigni, sono più comuni di altre. Tra questi, il posto principale è occupato dall'eritromelalgia, in cui si verifica una significativa espansione di arteriole e capillari durante un attacco. Questo si esprime nella sensazione dolorosa delle dita, che avviene simultaneamente al loro rossore.

Spesso, in questa patologia, si possono anche trovare edemi che sorgono come risultato del trasferimento di plasma nel tessuto attraverso le pareti dei vasi sanguigni. Tali forme edematose come l'orticaria e l'edema di Quincke sono più comuni. Per quanto riguarda le gambe, c'è spesso un trophedema di Meyge in cui c'è un gonfiore limitato di grandi dimensioni.

Reazione a freddo

L'angiotrofoneurosi a freddo si sviluppa più spesso nelle ragazze di età compresa tra 16 e 19 anni e i sintomi possono comparire sia con climi freddi che caldi. Un'altra angiotrophonosi degli arti inferiori è chiamata "piede del minatore": appare quando il lavoratore rimane a lungo nella miniera su gambe fortemente piegate o piegate a metà. Questo, nel gruppo di malattie professionali di questo tipo, può essere attribuito e malattia vibratoria.

Terapia conservativa

Il trattamento di angiotrophrosis degli arti superiori e più bassi dipenderà dai motivi che l'hanno causato. Ad esempio, in presenza di spasmi, si usano antispastici come papaverina, platifillina, acido nicotinico o dibazolo. Possono essere utilizzati anche i ganglioblocker e la vitamina B 12. Tuttavia, prima di intraprendere tale trattamento, è necessario consultare sempre il medico.

Se la causa di questa patologia è una malattia vibratoria, allora le applicazioni del fango che si applicano alle mani, al collo, alla regione sopraclaveare e succlavia possono essere d'aiuto. Ogni anno è necessario sottoporsi a un corso di trattamento termale.

La somministrazione endovenosa di novocaina, così come i blocchi novocanici con lesioni degli arti superiori e inferiori nella regione del tronco simpatico, può dare qualche effetto positivo.

In alcuni casi, l'uso di bagni a contrasto per braccia e gambe aiuta. Tale ginnastica permette di rafforzare le navi. E, naturalmente, il trattamento della malattia di base, che ha causato lo sviluppo di angiotrophneurosis, è necessario per la cura completa.