Atrofia della cicatrice

Le terminazioni nervose sono poche. I vasi si formano, quindi la cicatrice è inizialmente rosa, ma in seguito si svuotano e la cicatrice diventa bianca. Le cicatrici possono essere ipertrofiche - dense, che si innalzano sopra il livello della pelle e atrofiche - assottigliarsi, raccogliendosi in piccole pieghe quando vengono schiacciate tra le dita. In alcuni casi, si forma tessuto cicatrizzato quando la lesione viene risolta senza precedente ulcerazione. Tali cambiamenti della pelle, a differenza della cicatrice, sono chiamati atrofia cicatriziale.

L'atrofia è caratterizzata dal diradamento di tutti gli strati cutanei con la conservazione della loro struttura. L'atrofia fisiologica è caratteristica della pelle senile. L'atrofia patologica è estremamente rara, accompagnando i processi infiammatori in alcune dermatosi. Può essere diffuso, influenzando, ad esempio, arti completamente inferiori, a strisce (smagliature di donne in gravidanza, ecc.) E chiazzate (diametro da 2 mm a 2 cm).

A volte gli elementi di atrofia chiazzata hanno l'aspetto di una protrusione simile all'ernia, che possono essere facilmente premuti con un dito in profondità nella pelle.

Le vegetazioni si formano a causa dell'elongazione delle papille del derma (papillomatosi) e sono crescite collinari che ricordano capesante o cavolfiore. La loro superficie è coperta da uno strato corneo ispessito, secco, duro, grigio cenere, o eroso, rosso, morbido, sanguinante facilmente e separando essudato sieroso o sieroso-purulento. Molto spesso, le vegetazioni si sviluppano sul fondo di erosioni e ulcere irritate. Come eccezione, possono essere primarie (condilomi genitali).

Perché si verifica atrofia della pelle, tipi, sintomi di atrofia

Il termine "atrofia della pelle" unisce un intero gruppo di malattie della pelle, la cui manifestazione è il diradamento degli strati superiori della pelle - l'epidermide, il derma e talvolta il tessuto adiposo sottocutaneo situato sotto di essi. In alcuni casi, anche i tessuti localizzati più in profondità rispetto al VLS sono interessati. Visivamente, la pelle di tali pazienti è secca, come se trasparente, rugosa. La perdita dei capelli e le vene del ragno sul corpo possono essere rilevati - telangioectasia.

Nello studio della pelle atrofizzata al microscopio, si assottiglia l'epidermide, il derma, una diminuzione della composizione delle fibre elastiche, la degenerazione dei follicoli piliferi, così come le ghiandole sebacee e sudoripare.

Ci sono molte ragioni per questa condizione. Consideriamo più in dettaglio le malattie che li accompagnano e i fattori causali di ciascuno di essi.

Malattie che si verificano con atrofia della pelle

  1. Cicatrici atrofiche.
  2. Poykilodermii.
  3. Acrodermatite atrofica cronica.
  4. Anetodermia primaria o secondaria (atrofia maculata della pelle).
  5. Atrophoderma follicolare.
  6. Nevo atrofico.
  7. Atrophodermia Pasini-Pierini.
  8. Atrofodermia vermiforme.
  9. Panatrofia focale e emiatrofia facciale.
  10. Diluizione della pelle generalizzata (cioè su tutto il corpo). La sua causa:
  • pazienti che ricevono glucocorticoidi o aumento della produzione delle loro ghiandole surrenali;
  • malattia del tessuto connettivo;
  • invecchiamento.

Consideriamo più in dettaglio alcuni di loro.

Atrofia della pelle dovuta a glucocorticoidi

Uno degli effetti collaterali della terapia ormonale steroidea, che i pazienti spesso affrontano, sono i cambiamenti atrofici della pelle. Nella maggior parte dei casi, sono di natura locale e derivano dall'uso irrazionale di unguenti contenenti ormoni.

I glucocorticosteroidi inibiscono l'attività degli enzimi responsabili della sintesi delle proteine ​​del collagene, così come alcune altre sostanze che forniscono nutrimento ed elasticità alla pelle.

La pelle danneggiata di un tale paziente è coperta da piccole pieghe, sembra vecchia, assomiglia alla carta velina. È facilmente ferito a causa di impatti anche minori su di esso. La pelle è traslucida, attraverso di essa è visibile una rete di capillari. In alcuni pazienti, acquisisce una tinta bluastra. Anche in alcuni casi nelle zone di atrofia ci sono emorragie e pseudorubi a forma di stella.

I danni possono essere superficiali o profondi, diffusi, limitati o sotto forma di strisce.

L'atrofia della pelle, causata da corticosteroidi, può essere reversibile. Questo è possibile se la malattia viene rilevata in tempo e la persona ha smesso di usare pomate ormonali. Dopo l'iniezione di corticosteroidi, di regola si verificano atrofie profonde ed è piuttosto difficile ripristinare la normale struttura della pelle.

Questa patologia richiede una diagnosi differenziale con pannicolite, sclerodermia e altri tipi di atrofia cutanea.

Il punto principale del trattamento è la cessazione del fattore causale sulla pelle, cioè il paziente deve smettere di usare creme e unguenti glucocorticoidi.

Al fine di prevenire lo sviluppo di atrofia cutanea, è necessario assumere farmaci che migliorano i processi metabolici nella pelle e nutrono le sue cellule durante il trattamento con i preparati ormonali locali. Inoltre, l'unguento steroide deve essere applicato non al mattino, ma nelle ore serali (è in questo momento che l'attività delle cellule dell'epidermide e del derma è minima, il che significa che anche l'effetto dannoso del farmaco sarà meno pronunciato).

Atrofia senile della pelle

Questo è uno dei cambiamenti legati all'età, che è il risultato della riduzione della capacità della pelle di adattarsi agli effetti di fattori esterni, oltre a ridurre l'attività dei processi metabolici in essa contenuti. Più di altri influenzano la pelle:

  • condizioni del sistema endocrino;
  • nutrizione umana;
  • sole, vento;
  • sottolinea e così via.

Atrofia senile completamente espressa all'età di una persona di 70 anni e oltre. Se si notano segni evidenti di atrofia prima dei 50 anni, sono considerati come un invecchiamento precoce della pelle. Il processo di atrofia sta progredendo lentamente.

I cambiamenti più pronunciati nella pelle del viso, del collo e della parte posteriore delle mani. Diventa pallido, con una sfumatura grigiastra, giallastra, marroncina. L'elasticità diminuisce. La pelle è assottigliata, flaccida, secca, facilmente raccolta in pieghe. Anche su di esso ci sono le vene del peeling e del peeling. Facilmente ferito

Sensibile al freddo, detergenti e altri agenti essiccanti. Spesso i pazienti soffrono di forte prurito.

Sfortunatamente, le medicine per la vecchiaia non sono ancora state inventate. Si consiglia agli anziani di evitare effetti indesiderati sulla pelle, applicare creme emollienti, fortificate e nutrienti.

Atrofia maculata della pelle (antoderma)

Questa è una patologia caratterizzata dall'assenza di elementi nella pelle responsabili della sua elasticità.

Le cause e il meccanismo dello sviluppo della malattia fino ad oggi non sono completamente compresi. I disturbi nel lavoro dei sistemi nervoso ed endocrino sono considerati di una certa importanza. Esiste anche una teoria infettiva sull'esordio della malattia. Sulla base di uno studio della composizione cellulare del tessuto interessato e dei processi fisico-chimici che hanno luogo in esso, si è concluso che l'anetodermia deriva probabilmente dalla rottura delle fibre elastiche sotto l'influenza dell'enzima elastasi, che viene rilasciato dalla fonte di infiammazione.

Questa patologia colpisce principalmente le donne in giovane età (da 20 a 40 anni) che vivono nei paesi dell'Europa centrale.

Esistono diversi tipi di atrofia della pelle maculata:

  • Yadassona (questa è una versione classica, l'aspetto dell'atrofia è preceduto dal rossore focale della pelle);
  • Schwenninger-Buzzi (i focolai si verificano sulla pelle invariata);
  • Pellisari (l'anetodermia si sviluppa al posto di un'eruzione di urtikarnoy (una vescica)).

Anche l'anetodermia primaria e secondaria è isolata. La Primaria accompagna spesso il corso di malattie come l'infezione da HIV, lo scleroderma. Secondario si verifica sullo sfondo di sifilide, lebbra, lupus eritematoso sistemico e alcune altre malattie quando gli elementi delle loro eruzioni cutanee sono risolti.

I bambini con vari gradi di prematurità possono anche sviluppare atrofia chiazzata della pelle. Ciò è dovuto all'immaturità dei processi fisiologici nella pelle del bambino.

C'è anche anetodermia congenita. Viene descritto un caso di insorgenza di questa malattia in un feto la cui madre è stata diagnosticata con borreliosi intrauterina.

Tipo classico di atrofia maculata

Inizia con l'aspetto sulla pelle di un numero diverso di punti fino a 1 cm di dimensione, con una forma arrotondata o di forma ovale, rosa o con una sfumatura giallastra. Si trovano praticamente in qualsiasi parte del corpo: viso, collo, tronco, arti. I palmi e le piante dei piedi, di regola, non sono coinvolti nel processo patologico. A poco a poco, le macchie aumentano, raggiungendo 2-3 cm di diametro in 1-2 settimane. Possono salire sopra la superficie della pelle e persino ispessirsi.

Dopo un po 'di tempo, il paziente scopre un'atrofia nel sito di tale punto e il processo di sostituzione di uno con l'altro non è completamente accompagnato da sensazioni soggettive. L'atrofia inizia dal centro del punto: la pelle in quest'area si restringe, diventa pallida, assottigliata e leggermente si solleva sopra i tessuti circostanti. Se premi qui con il dito, sembra un vuoto: il dito mentre cade. In realtà, questo sintomo ha dato il nome di patologia, perché "aneto", tradotto in russo, significa "vuoto".

Anetodermia Schwenninger-Buzzi

È caratterizzato dalla comparsa di un'atrofia simile all'ernia sulla pelle precedentemente invariata della schiena e delle mani. Aumentano significativamente sopra la superficie della pelle sana, possono avere vene varicose su se stesse.

Tipo antistress Pellisari

Inizialmente, sulla pelle appaiono elementi edematosi di colore rosato (vesciche), nel luogo in cui si verifica successivamente l'atrofia. Prurito, dolore e altri sentimenti soggettivi in ​​un paziente sono assenti.

Ognuno dei tipi di questa patologia è caratterizzato da assottigliamento nella lesione dello strato superiore della pelle, dalla completa assenza di fibre elastiche, dalla degenerazione delle fibre di collagene.

Nel trattamento del ruolo principale svolto dalla penicillina antibiotica. In parallelo con esso può essere assegnato:

  • acido aminocaproico (come farmaco che previene la fibrinolisi);
  • farmaci che stimolano i processi metabolici nel corpo;
  • vitamine.

Atrophoderma idiopatico Pasini-Pierini

Altri nomi di patologia: morfea atrofica piatta, sclerodermia superficiale.

Le cause e il meccanismo della malattia non sono stabiliti in modo affidabile. Vi sono contagi (anticorpi del microrganismo Borrelia si trovano nel siero di sangue di tali pazienti), immunitario (anticorpi anti-nucleari sono presenti nel sangue) e neurogenico (focolai atrofia, di regola, si trovano lungo i tronchi nervosi) della malattia.

Molto spesso, questa patologia colpisce le giovani donne. I fuochi possono essere situati sul retro (più spesso) e in altre parti del corpo. In alcuni pazienti, viene rilevato solo 1 focolaio, altri possono avere diversi.

Il centro dell'atrofia è iperpigmentato (cioè marrone), rotondo o di forma ovale, di grandi dimensioni. I vasi appaiono attraverso la pelle. I tessuti adiacenti al sito dell'atrofia non sono visibilmente alterati.

Alcuni dermatologi considerano l'atropoderma idiopatico Pasini-Pierini come una forma di transizione tra la sclerodermia della placca e l'atrofia cutanea. Altri lo considerano un tipo di scleroderma.

Il trattamento comprende penicillina per 15-20 giorni, così come i farmaci che migliorano la nutrizione dei tessuti e la circolazione del sangue nella zona interessata.

Atrofia cutanea idiopatica progressiva

Inoltre, questa patologia viene definita acrodermatite cronica atrofica o eritromeria.

Si presume che questa sia una patologia infettiva. Si verifica dopo il morso di un segno di spunta infetto da borrelia. Molti dermatologi lo considerano una fase avanzata dell'infezione. Il microrganismo viene trattenuto nella pelle anche allo stadio di atrofia e si distingue dalle lesioni di oltre 10 anni.

I fattori che provocano lo sviluppo di atrofia sono:

  • traumi;
  • patologia del sistema endocrino;
  • disturbi del microcircolo in una particolare area della pelle;
  • ipotermia.

Ci sono le seguenti fasi della malattia:

  • iniziale (infiammatorio);
  • atrofica;
  • sclerotica.

La patologia non è accompagnata da sentimenti soggettivi, quindi i pazienti in alcuni casi non se ne accorgono.

Lo stadio iniziale è caratterizzato dall'aspetto sul corpo, dalle superfici estensorie delle estremità, meno spesso - sul viso, gonfiore, arrossamento della pelle, con confini sfocati. Questi cambiamenti possono essere focali o diffusi. I fuochi aumentano di dimensioni, compattati, il peeling viene rilevato sulla loro superficie.

Alcune settimane o mesi dopo l'inizio della malattia, inizia la seconda fase: atrofica. La pelle nella zona interessata diventa sottile, rugosa, secca, la sua elasticità è ridotta. Se non ci sono trattamenti in questa fase, il processo patologico progredisce: al margine delle lesioni si verifica un alone di rossore, si sviluppano cambiamenti atrofici nei muscoli e nei tendini. La nutrizione delle cellule della pelle è disturbata, a causa della quale i capelli cadono e il sudore viene drasticamente ridotto.

Nella metà dei casi, la malattia viene diagnosticata in questa fase e, in base al trattamento, subisce uno sviluppo inverso. Tuttavia, se la diagnosi non è stata ancora fatta, il suo terzo stadio si sviluppa - sclerotico. Al posto dell'atrofia si formano foci di pseudoscleroderma. Si distinguono dalla sclerodermia classica dalla colorazione infiammatoria e dai vasi che traslucidi da sotto lo strato di compattazione.

Altre manifestazioni sono possibili:

  • debolezza muscolare;
  • danno ai nervi periferici;
  • danno articolare;
  • linfoadenopatia.

Nel sangue, vengono rilevati livelli elevati di ESR e globulina.

È necessario distinguere questa malattia da quelli simili con esso:

  • rodonalgia;
  • facce;
  • sclerodermia;
  • atrofia idiopatica di Pasini-Pierini;
  • lichene scleroatrofico.

Ai fini del trattamento, al paziente vengono prescritti farmaci antibatterici (di regola, penicillina), nonché agenti fortificanti. Creme e unguenti applicati localmente, arricchiti con vitamine, ammorbidiscono la pelle, migliorandone il trofismo.

poykilodermii

Questo termine si riferisce a un gruppo di malattie i cui sintomi sono teleangiectasia (vene del ragno), pigmentazione reticolare o chiazzata e atrofia cutanea. Ci possono anche essere emorragie puntiformi, desquamazione della pelle e piccoli noduli su di esso.

Poikiloderma è congenito e acquisito.

Congenito si sviluppa immediatamente dopo la nascita di un bambino o nei primi 12 mesi della sua vita. Le sue forme sono:

  • discheratosi congenita;
  • Sindrome di Rotmund-Thompson;
  • Sindrome di Mende de Costa e altre malattie.

Acquisito lo stesso si verifica sotto l'azione di alte o basse temperature, radiazioni radioattive, così come il risultato di altre malattie - linfoma della pelle, lupus eritematoso sistemico, lichen planus, scleroderma e così via.

L'ekiloderma può anche apparire come uno dei sintomi della micosi fungina.

Sindrome di Rotmund-Thomson

Questa è una patologia ereditaria rara. Colpisce principalmente le donne.

La causa è una mutazione di un gene localizzato sull'ottavo cromosoma.

Il neonato sembra in buona salute, ma dopo 3-6 mesi, ea volte solo dopo 2 anni, il suo viso diventa rosso e gonfio, e presto ci sono aree di iperpigmentazione, depigmentazione, atrofia e vene varicose. Simili cambiamenti cutanei si riscontrano nel collo, sugli arti superiori e inferiori, sui glutei. Questi bambini sono molto sensibili agli effetti delle radiazioni ultraviolette.

Oltre alla pelle, ci sono violazioni da parte dei capelli (sono rari, sottili, divisi e rotti, e in alcuni casi cadono) e unghie (distrofia), alterazioni della crescita e della struttura dei denti, carie precoce.

Spesso diagnosticati bambini in ritardo che soffrono di questa patologia, nello sviluppo fisico. Si può verificare ipogonadismo (diminuzione della funzione delle gonadi) e iperparatiroidismo (aumento della funzione delle ghiandole paratiroidi).

In 4 pazienti su 10 di età compresa tra 4 e 7 anni, viene rilevata una cataratta bilaterale.

I cambiamenti nella pelle e altre strutture del corpo del paziente, essendosi formato durante l'infanzia, lo accompagnano per tutta la vita. Con l'età, il cancro della pelle può svilupparsi nell'area delle lesioni di poikiloderma.

Il trattamento di questa patologia è esclusivamente sintomatico. Il paziente è importante per proteggere la pelle dall'esposizione alla luce solare. Può essere raccomandato:

  • Creme protettive contro i raggi UV;
  • vitamine;
  • antiossidanti;
  • creme e unguenti che ammorbidiscono e migliorano il trofismo cutaneo.

conclusione

L'atrofia della pelle può essere sia un processo fisiologico (di età) che può essere una manifestazione di numerose malattie. In molti casi (con una diagnosi tempestiva e un trattamento tempestivo), la malattia scompare senza lasciare traccia, mentre in altri accompagna una persona per tutta la vita.

Di regola, tali pazienti vengono prima inviati a un dermatologo. Inoltre, a seconda della causa dell'atrofia, possono essere consigliati di consultare uno specialista in malattie infettive, un allergologo, un neuropatologo, un genetista e altri specialisti specializzati.

Molte forme di atrofia della pelle sono soggette a trattamento di sanatorio-resort.

Se un paziente sperimenta un disagio morale dovuto a cambiamenti della pelle associati all'atrofia, il counseling di uno psicologo lo aiuterà a migliorare il suo stato psico-emotivo.

Cos'è l'atrofia della pelle e come viene trattata?

Atrofia della pelle (tradotta dal greco - "perdita di peso", "fame", "appassimento") - il processo di deterioramento irreversibile della pelle, che diminuisce il suo volume, e vi è una significativa modifica del suo tessuto, principalmente fibre elastiche. Lo sviluppo incontrollato della malattia è irto della comparsa di neoplasie maligne. Come riconoscere la malattia nel tempo e curarla? Perché appare la patologia?

Il contenuto

Come riconoscere la malattia?

Atrofia della pelle (in un altro modo è anche chiamata atrophoderma, elastosi) e i suoi sintomi sono spesso osservati nelle donne e negli anziani. Tuttavia, altre categorie di persone, compresi i bambini, non sono assicurate contro questa malattia. Pelle affetta da atropoderma:

  • diluente;
  • facilmente assemblato in pieghe, che non sono poi allineati per un lungo periodo;
  • si asciuga;
  • diventa bianca o rossastra;
  • diventa trasparente, maglia venosa traslucida.

Inoltre, un segno dell'inizio dell'atrofia della pelle è l'apparizione sulla superficie di piccole rughe, simile alla carta velina sgualcita e levigata (sintomo di Pospelov).

Nota. La violazione della pelle durante l'atrofia è associata a difetti estetici, che possono avere un impatto negativo sulla salute mentale di una persona, specialmente una donna, e portarla in uno stato di stress.

I siti atrofia assomigliano alla carta velina spiegazzata e raddrizzata

Tipi di atrophoderma

L'atrofia della pelle è fisiologica e patologica. Al centro del primo c'è l'involuzione del corpo - l'atrofia senile. La forma patologica si manifesta in violazione del metabolismo nella pelle e una diminuzione dell'attività dei suoi enzimi. Per specie, è diviso in:

La forma primaria si trova spesso nelle donne, il che si spiega con le caratteristiche naturali del corpo femminile (ad esempio, durante la gravidanza, quando si verificano cambiamenti incretory significativi). Le specie secondarie si formano in luoghi precedentemente colpiti da altre malattie, come il lupus eritematoso.

Il processo diffuso è caratterizzato dalla sconfitta di aree della pelle abbastanza visibili, ad esempio le superfici degli arti. Le restanti forme di atrofia possono trovare un posto in qualsiasi parte del corpo. A seconda del tipo di atrofia cutanea, viene prescritto un trattamento.

Nota. Un sintomo comune a tutti i tipi di malattia in esame è il diradamento dell'epidermide e del derma e, in alcuni casi, la sconfitta del tessuto sottocutaneo e dei tessuti. Tali fenomeni sono ancora poco studiati.

Le atrofie sono spesso esposte a donne in gravidanza.

Cause di malattia

La comparsa di atrophoderma è più spesso innescata da varie interruzioni nel corpo associate a:

  • malattie reumatiche;
  • uso a lungo termine di glucocorticosteroidi locali;
  • interruzioni ormonali;
  • processi infiammatori nella pelle e nel tessuto sottocutaneo;
  • disordini metabolici;
  • malattie infettive.

La causa più comune della malattia è la trasformazione della pelle legata all'età. Ma non solo l'età è la base dello sviluppo della malattia. Un tale fenomeno può essere il risultato di una lunga permanenza al sole o al vento.

È interessante Non è per niente che l'elastosi è stata chiamata "pelle dei marinai", dal momento che l'impatto meteorologico porta a atrofia della pelle esposta sul viso di una persona, diventa necessario trattarlo.

Segni di atrofia cutanea sono rilevati in persone oltre i 50 anni a seguito di cambiamenti legati all'età.

Metodi e metodi di trattamento

Se un medico ha diagnosticato un'atrofia della pelle, è necessario iniziare immediatamente il trattamento. La terapia di una tale malattia come atrofia della pelle, comporta l'uso di una serie di misure eseguite da medici di diversi profili. Quando la terapia deve necessariamente essere presa in considerazione:

  • stadio della malattia;
  • fattori eziologici;
  • età del paziente;
  • malattie concomitanti.

Nel corso della malattia, in particolare le sue varietà come l'aspetto bianco o cicatriziale, il viso è spesso sfigurato, il che può respingere gli altri. Nei libri di consultazione medica si può vedere di cosa si tratta - aspetto cicatriziale dell'atrofia cutanea. Liberarsi di questa malattia è estremamente difficile. Pertanto, il trattamento non deve essere ritardato.

In un regime di trattamento tipico, i complessi multivitaminici sono utilizzati per stimolare i processi rigenerativi e immunitari del corpo. Inoltre, vengono eseguite procedure per migliorare l'afflusso di sangue alle aree colpite. Per fare questo, il paziente viene prescritto "Trental", "Pentoxifylline", viene eseguita la fisioterapia.

È importante! I cambiamenti atrofici non possono essere completamente risolti. Pertanto, il trattamento si limita a migliorare la microcircolazione e prevenire la formazione di nuove lesioni della pelle.

Le cicatrici atrofiche sono solitamente prive di ghiandole sudoripare e follicoli piliferi.

Specialisti del profilo più diverso dovrebbero essere coinvolti nel trattamento della patologia. In questo caso, potrebbe essere necessario consultare un chirurgo o un oncologo (se le aree cutanee sono ulcerate, contengono focolai e neoplasie purulenti, la cui identificazione è difficile). Gli ascessi sono aperti, la terapia antibatterica è applicata.

La natura non rilevata della neoplasia richiede una biopsia per escludere la loro origine oncologica. Sarà necessaria assistenza chirurgica se ci sono aree di atrofia profonda sulla pelle. In questo caso, vengono eseguiti trapianti di pelle da altre parti del corpo, come i glutei. In ogni caso, le consultazioni di tali specialisti come:

Aree di atrofia profonda richiedono cure chirurgiche, in particolare, innesti di pelle da altre parti del corpo.

Diagnosi di atrofia della pelle

La diagnosi di tali casi non causa molte difficoltà, per situazioni complesse, è possibile utilizzare l'esame istologico. Atrophoderma è un processo irreversibile che viola la qualità della vita. Tuttavia, per ogni caso specifico di atrofia, è necessaria una serie appropriata di misure diagnostiche.

Prima di tutto, è necessario condurre un esame fisico: raccolta di storia, palpazione e ispezione visiva. In ogni caso, non fare a meno della ricerca di laboratorio. Quindi, per ogni tipo di malattia, viene condotto uno studio delle manifestazioni cliniche e della storia.

Quindi, con una forma bianca di atrofia della pelle, l'immagine è presentata nella forma:

  1. Assottigliamento dello strato epidermico.
  2. Hyalinization (compattazione) e omogeneizzazione delle fibre di collagene.
  3. Infiltrazione del derma
  4. Espansione del passaggio di piccole navi.
  5. Completa scomparsa di fibre elastiche.

Questo tipo è osservato principalmente negli anziani, ha genesi vascolare, è considerato come risultato della sconfitta dei vasi superficiali

Iatrogenesi atrofia della pigmentazione della pelle, trattamento

Cause di atrofia:

  1. Atrofia senile della pelle, che si verifica a causa dell'involuzione del corpo e si manifesta sotto forma di perdita di spessore della pelle. In alcuni casi, la pelle perde anche la sua elasticità. Con atrofia fisiologica della pelle, viene trasformato in pieghe, che non sono praticamente raddrizzate. Di conseguenza, le rughe appaiono sulla pelle e la pelle stessa diventa di colore rossastro, attraverso il quale le vene sono chiaramente visibili.
  2. Cicatrici da ustioni e ferite che sono il risultato finale della riparazione dei tessuti e dovrebbero essere rimosse solo chirurgicamente. Per fare questo, rimuovere il tessuto cicatriziale, dopodiché il punto si sovrappone alla cucitura cosmetica. Questo tipo di cucitura presenta fili autoassorbenti, che si trovano nella pelle più spessa.
  3. La dermatomiosite può anche causare atrofia cutanea. Questa è una malattia virale che può provocare un'esposizione prolungata al sole o al freddo, una gravidanza, così come farmaci che non sono tollerati dall'uomo. Si manifesta nella debolezza dei muscoli, dopo di che i sintomi sono accompagnati da arrossamento sulla pelle. Il trattamento viene effettuato con l'aiuto della rimozione di un tumore maligno e, in caso contrario, viene prescritta una somministrazione a lungo termine di ormoni glucocorticoidi, nonché vitamine del gruppo B e acido ascorbico. Se un paziente ha una forte debolezza muscolare, allora in alcuni casi vengono usati steroidi anabolizzanti.
  4. Il lupus è una malattia cronica che può causare atrofia della pelle, coprendola con scaglie o foci rossi di eritema. Questa malattia è spesso accompagnata da un forte prurito. Per eliminarlo, dovresti stare al sole di meno, cercare di non surriscaldare e non di sovraraffreddare la pelle, e anche di indossare abiti a maniche lunghe che proteggono la pelle da fattori esterni. Sfortunatamente, solo il 40% delle persone con lupus può sbarazzarsi di questa malattia.
  5. Anche il versicolore atrofico sclerotico può essere una delle cause dell'atrofia cutanea. Questa malattia è caratterizzata dalla comparsa di bande rossastre nella regione anogenitale, principalmente nelle donne. La malattia può anche diffondersi in altre parti del corpo. Sfortunatamente, la medicina non conosce ancora le cause di questa malattia, dal momento che i suoi casi sono estremamente rari. Molto spesso, questa malattia viene trattata chirurgicamente.
  6. Un altro motivo per la formazione della pelle atrofizzata può essere limitato allo scleroderma. Questa malattia è caratterizzata da focolai di infiammazione nei tessuti connettivi, ma non viene trasmessa agli organi interni. La malattia è cronica e, secondo le statistiche, le donne sono inclini alla malattia di sclerodermia limitata tre volte più spesso degli uomini. Il trattamento della malattia viene effettuato con l'uso di farmaci che rallentano la progressione della malattia.
  7. Necrobiosi lipidica diabetica - una malattia che progredisce con il diabete. È caratterizzato dall'apparizione di macchie bruno-gialle nella parte inferiore della gamba e da una chiara espansione dei vasi. Questa malattia è estremamente rara tra le persone con diabete. Il trattamento viene effettuato con l'uso di farmaci che rallentano la progressione della malattia, ma in seguito rimane atrofia della pelle. In casi estremamente avanzati, possono essere necessari innesti cutanei.
  8. La dermatite da radiazioni si manifesta come pigmentazione della pelle, simile all'abbronzatura. La malattia si manifesta in poche ore e può colpire una parte significativa della pelle del corpo. A volte un effetto simile si nota dopo l'irradiazione ultravioletta. Il trattamento è l'uso di farmaci e antisettici.
  9. Striae - rappresentano un difetto estetico della pelle, che si forma nei punti di maggiore allungamento. Di norma, le donne sono principalmente colpite da smagliature. Le strie vengono eliminate molto duramente. Le "smagliature" che sono apparse durante l'anno vengono rimosse, e quelle vecchie nella maggior parte dei casi non sono affatto soggette ad eliminazione. Durante la gravidanza, per prevenire le smagliature, è meglio usare creme e unguenti speciali.
  10. Atrofia della pelle può causare alcuni unguenti e creme, che sono a base di steroidi.

Trattamento di atrofia.

Tutti i suddetti motivi possono causare atrofia della pelle. Ma in alcuni casi la ragione di ciò è una diagnosi errata fatta da uno specialista, il cui trattamento causa atrofia della pelle. Tali luoghi sul corpo appaiono come cicatrici o pigmenti che hanno un aspetto non estetico. L'atrofia della pelle con pigmentazione cicatriziale iatrogena, il cui trattamento può essere l'uso di vitamine e antibiotici, progredisce a causa dell'uso del tipo sbagliato di trattamento prescritto da un medico. Attualmente, ci sono molti casi in cui il trattamento sbagliato, dopo il quale si è verificata un'atrofia iatrogena cicatriziale della pelle, è stato nominato da uno specialista inesperto. Su Internet è possibile trovare molte lamentele da parte di vari clienti di cliniche dermatologiche che hanno ricevuto assistenza medica non qualificata.

Il termine "iatrogeno" descrive il cambiamento nella salute del paziente in peggio, che è stato causato da un intervento medico negativo. Nella maggior parte dei casi, il medico si sbaglia nel definire la diagnosi corretta, ma a volte capita che il medico selezioni il tipo sbagliato di trattamento per la malattia.

L'atrofia della pigmentazione della cicatrice iatrogena della pelle, così come la sua prevenzione e trattamento, dipendono dallo specialista che cura il paziente. Alcuni tipi di questo tipo di atrofia possono essere corretti chirurgicamente o mediante l'uso di farmaci o farmaci che migliorano le condizioni della pelle. Spesso ci sono casi in cui questa atrofia della pelle è una malattia incurabile.

Al fine di prevenire l'atrofia cicatriziale iatrogena della pelle, il trattamento delle malattie della pelle deve essere effettuato solo in buone cliniche dermatologiche, cercando di evitare interventi non qualificati.

Atrofia cutanea: sintomi, diagnosi e trattamento

La pelle sana e radiosa è un dono di Dio, adorna una persona, come un bozzolo di seta che avvolge il viso, enfatizza la bellezza di occhi, labbra, naso... Ma quanto sono fastidiosi i problemi della pelle, ad esempio l'atrofia della pelle striata, secondo il tratto scientifico (da Lat. Striae - strisce, estensioni).

Atrofia a strisce della pelle

Atrofia della pelle Vergetture lineaires - il nome delle cicatrici lineari è dato a loro a causa della loro somiglianza con le strisce che rimangono sulla pelle dopo essere stati colpiti da una cintura o vite. Sono anche conosciuti come bande atrofiche, cicatrici da gravidanza, atrofie lineari, bande elastiche, ecc.

Queste atrofie cutanee sono allungate, possono essere sollevate, piatte o ritratte, ma sempre morbide e facilmente pressate; danno l'impressione di essere dovuti allo strappo o alla tensione eccessiva della pelle; non sono appianati, ma con il passare del tempo diventano quasi impercettibili.

I medici distinguono la distruzione fisiologica (o naturale) della pelle, derivante dall'invecchiamento graduale del corpo, e patologica, in cui colpisce non tutta la pelle, ma alcune delle sue parti.

L'età o l'atrofia fisiologica della pelle dopo cinquant'anni sono associate a cambiamenti nella sfera ormonale, al sistema di fornitura di sangue dei tessuti, alla composizione chimica del sangue, nonché a una compromessa regolazione neuroumorale delle funzioni fisiologiche dell'organismo.

Questo processo si sviluppa lentamente e gradualmente nel corso di molti anni. La distruzione patologica della pelle ha diversi segni di divisione:

  • dalla natura della formazione (primaria e secondaria); prevalenza (diffusa e limitata); in tempo reale (congenito e acquisito).

L'atrofia primaria della pelle (la cui foto mostra la presenza di smagliature o smagliature) è causata dalla gravidanza, quando si verificano cambiamenti significativi nel lavoro degli organi della sfera endocrina. In caso di lesione diffusa della pelle, una parte impressionante della superficie cambia, incluso lo strato esterno dell'epidermide delle braccia e delle gambe.

  • Per una forma limitata della malattia è caratterizzata dalla presenza di lesioni locali adiacenti a pelle sana invariata.
  • La distruzione secondaria del derma si verifica in aree del corpo precedentemente colpite da altre malattie (tubercolosi, sifilide, lupus eritematoso e altri processi infiammatori o disturbi della pelle - compagni di diabete mellito).

L'atrofia locale della pelle dopo gli unguenti ormonali si verifica più spesso nei bambini, nelle giovani donne o negli adolescenti con uso incontrollato di farmaci, specialmente quelli contenenti fluoro ("Sinalar" o "Fluorocort"), così come l'azione potenziata di unguenti prescritti per l'uso sotto una benda occlusiva (ermetica).

La forma più comune di danno alla struttura della pelle è l'atrofia ormonale della pelle che si verifica durante la gravidanza o l'obesità associata a disturbi metabolici.

Durante lo stretching o lo strappo delle fibre elastiche, le smagliature appaiono su diverse parti del corpo. Altri fattori scatenanti di questa malattia della pelle sono:

  • disturbi endocrini (compresa la malattia di Cushing);
  • guasti nel sistema nervoso centrale;
  • disturbi alimentari (incluso esaurimento);
  • malattie reumatiche;
  • lesioni infettive (tubercolosi o lebbra);
  • esposizione alle radiazioni e bruciature;
  • lesioni traumatiche;
  • malattie dermatologiche (lichen planus, poikiloderma),

così come l'uso di farmaci contenenti glucocorticosteroidi (anche sotto forma di unguenti).

Atrofia cutanea: biodegradazione tissutale

La base dell'aspetto dell'atrofia cutanea, nonostante i numerosi fattori provocatori, è il meccanismo di biodegradazione dei tessuti locali, in cui la loro nutrizione è disturbata e l'attività degli enzimi della pelle cellulare è significativamente ridotta. Ciò porta alla predominanza dei processi di catabolismo (distruzione della struttura tissutale) rispetto all'anabolismo (loro costruzione o restauro).

Segni con cui la malattia può essere identificata

La peculiarità dei cambiamenti degenerativi nei tessuti a causa dell'atrofia cutanea è associata ad assottigliamento della pelle, tessuto sottocutaneo, comparsa di vasi sanguigni traslucidi e macchie di pigmento, telangiectasia (vene varicose) o neoplasie maligne. Contemporaneamente con una diminuzione del volume del derma, è possibile osservare la compattazione locale della pelle a causa della proliferazione del tessuto connettivo. Le aree modificate dalla malattia sono più spesso localizzate nell'area del viso, del torace, dell'addome, della vita e delle cosce.

Esternamente, sono cavità della pelle, ricoperte da un derma biancastro diluito, simile a una carta da lucido (o carta velina). Difetti cosmetici sotto forma di "isole" collassanti con diverse sfumature:

  • dal bianco perla al rosso bluastro o reticolati venosi possono coesistere con aree della pelle sane.

La violazione dei processi metabolici nel derma porta alla comparsa di pieghe con pelle assottigliata, qualsiasi contatto disattento a cui possa danneggiare l'epidermide.

I pazienti anziani nella zona interessata sviluppano spesso pseudorubi stellati, emorragie o ematomi.

Quali medici sono necessari per la diagnosi e il trattamento

L'atrofia patologica della pelle, il cui trattamento è un intero complesso di varie attività, dovrebbe essere esaminata da molti specialisti. I dermatologi con l'assistenza di endocrinologi e neuropatologi, allergologi e infectiologi, chirurghi e oncologi possono confermare o escludere questa diagnosi.

Le cicatrici localizzate sotto la pelle, che appaiono come conseguenza di lesioni o procedure mediche posticipate, ustioni, varicella o acne, dovrebbero essere mostrate in primo luogo al dermatologo.

Metodo di trattamento

Il trattamento di questa malattia dipende da una serie di fattori:

  • eziologia e localizzazione del processo distruttivo, età, stato di salute e perseveranza del paziente.

Atrofia della pelle dopo preparazioni ormonali (compreso l'uso di agenti esterni sotto forma di unguenti) può verificarsi per un lungo periodo (fino a diversi mesi!) Dopo il completamento del trattamento da parte di un endocrinologo.

Al fine di attivare il processo di riparazione dei tessuti, è necessario allo stadio iniziale annullare l'uso di farmaci che hanno corticosteroidi.

Nella patologia secondaria del derma, il medico raccomanda inizialmente di curare la malattia (precedente) sottostante e quindi di iniziare a migliorare il trofismo tissutale, saturando il corpo con vitamine e, in alcuni casi, usando la terapia antibiotica.

Quando serve un chirurgo?

È necessario per l'escissione di piccole cicatrici atrofiche, con foruncoli multipli o grandi, foruncoli, processi purulenti profondi nei tessuti e innesto cutaneo.

La consultazione di un oncologo è necessaria se sulla superficie delle lesioni compaiono varie neoplasie (verruche, papillomi e altri).

Con l'aiuto di una biopsia, il carattere delle crescite è determinato al fine di prevenire il verificarsi di problemi di cancro.

procedure

La medicina moderna ha molti metodi diversi per eliminare un difetto non estetico, come l'atrofia della pelle del viso o qualsiasi altra parte del derma. Nell'arsenale dei professionisti ci sono:

  • escissione chirurgica della lesione;
  • mesoterapia;
  • microdermoabrasione;
  • terapia laser;
  • peeling chimico;
  • incisione sottocoppo o cicatrice;
  • crioterapia;
  • elettrocoagulazione;
  • terapia enzimatica;
  • idratazione;
  • trattamento con creme e unguenti speciali.

A seconda del grado della malattia, della sua eziologia, dell'età del paziente e della presenza di malattie croniche, lo specialista della clinica seleziona l'insieme ottimale di procedure.

Nello schema standard di trattamento di atrofia della pelle sono inclusi:

  • assumere complessi multivitaminici che stimolano i processi immunitari e rigenerativi nel corpo del paziente;
  • procedure fisioterapiche che promuovono l'attivazione dell'apporto di sangue alle aree del derma interessate, così come le iniezioni o l'assunzione del farmaco "Pentossifillina" (il nome commerciale è "Trental"), che migliora la microcircolazione sanguigna.

Nella clinica di chirurgia estetica

Considerando i vari modi di trattare questo disturbo, al fine di ottenere un risultato ottimale, il dermatologo può raccomandare la correzione delle cicatrici chirurgicamente per renderle il più accurate e invisibili possibile.

A questo scopo, viene utilizzato un laser o un bisturi, che solleva i bordi dell'area interessata o trapianta la pelle dalle aree sane.

Un altro metodo è la subcisione.

Implica l'undercutting e il sollevamento delle fibre connettive prodotte dal corpo nel sito della cicatrice, usando un ago speciale. Sollevando il fondo della lesione, l'ago lo rilascia, allineando la superficie danneggiata del derma.

Il resto dei modi:

  • microdermoabrasione (lucidatura della pelle con cristalli microscopici);
  • mesoterapia (iniezioni di cocktail terapeutici nello strato intermedio della pelle per stimolare la sintesi di fibre di collagene, correzione di cicatrici e alterazioni atrofiche legate all'età);
  • peeling chimico (con la rimozione degli strati superiori della pelle - dalla superficie del cornificato, al centro e in profondità);
  • terapia enzimatica; idratazione (preparati a base di acido ialuronico); terapia laser.

I metodi possono essere utilizzati per la correzione delle cicatrici e per migliorare l'aspetto della pelle durante il suo invecchiamento.

Metodi hardware per il trattamento di processi distruttivi nei tessuti possono essere praticati in combinazione con l'uso di agenti esterni.

Come viene scelto l'unguento giusto?

Le atrofie della pelle sono malattie del derma che devono essere trattate esclusivamente da uno specialista! L'auto-trattamento di cicatrici e aree patologicamente modificate del derma può portare a un deterioramento del loro aspetto e delle condizioni.

Per risolvere un compito estetico individuale, il medico prescrive gel e unguenti che migliorano la circolazione sanguigna nei tessuti, la loro nutrizione e ossigenazione, hanno proprietà anti-infiammatorie e stimolanti della rigenerazione tissutale:

  • Contractubex, Kelofibrase, Stratoderm, MedGel, Dermatix, Scarguard e Kelo-cote, selezionando il farmaco più appropriato.

La medicina tradizionale nella lotta contro i cambiamenti devastanti della pelle

Il trattamento di atrofia della pelle con l'aiuto di bagni, lozioni e oli curativi domestici, prendendo tinture, decotti e infusi di piante medicinali è permesso con il permesso di un medico in combinazione con le tecniche tradizionali.

Ad esempio, quando compaiono i segni iniziali di atrofia bianca (piccoli fuochi di forma rotonda o irregolare in porcellana bianca), gli erboristi consigliano di tritare i frutti di castagno (100 g) e versare 0,5-0,6 litri di alcol su di essi. Insista significa entro una settimana nel luogo chiuso da fasci di luce. Prendi la tintura di castagno in 10 gocce 3 volte al giorno.

Un medicinale simile fatto in casa da noce moscata (preparato allo stesso modo) viene utilizzato in 20 gocce con la stessa frequenza.

Rimedi popolari all'aperto per le malattie della pelle

La polvere delle foglie essiccate (succesione, achillea, timo, betulla e boccioli di eucalipto) viene diluita in oli di mandorla e pesca, prelevati in proporzioni uguali (50 ml ciascuno) e aggiungere un cucchiaio di glicerina.

Dalle lesioni cutanee associate alle ustioni, la medicina tradizionale propone l'uso di fiori di camomilla, foglie di calendula, foglie di ortica, achillea e semi di iperico, paludi secche e uccelli dell'altopiano.

Si possono usare anche brodi per lozioni di queste erbe, sotto forma di polvere mista a rosa canina, olivello spinoso o olio di mais. L'aggiunta di cera d'api gialla agli "unguenti" fatti in casa con oli vegetali ed erbe curative ha un effetto benefico sulla pelle.

Prevenzione e miglioramento dell'aspetto della pelle

Misure specifiche per prevenire il verificarsi di cambiamenti distruttivi della pelle in adulti e bambini, ci sono diversi:

  • usare con cura i farmaci ormonali
  • evitare il contatto prolungato con i raggi ultravioletti diretti,
  • monitorare la salute e la pelle in generale,
  • effettuare la riabilitazione immediata dei focolai di infezione nel derma e nel corpo nel suo complesso.

L'atrofia della pelle dopo gli unguenti ormonali richiede la cessazione del loro uso e l'accesso a un medico. L'esame regolare e l'individuazione tempestiva di malattie gravi (diabete, infezioni pericolose, disturbi nel sistema sanguigno) contribuiranno anche ad evitare problemi con la distruzione della struttura cutanea.

L'idratazione dell'addome durante la gravidanza con creme, olio d'oliva o gel previene la comparsa di smagliature (smagliature). La cura della pelle e le visite regolari ad un estetista contribuiranno a ringiovanire e accelerare la rigenerazione del derma. Per tutti i tipi di atrofia, viene mostrato un trattamento di sanatorio-resort per prevenire e sbarazzarsi della malattia: bagni solforici e idrogeno-solfuri, fanghi curativi e terapia di rafforzamento vitaminico.

Caratteristiche mediche delle bande atrofiche

La lunghezza delle strisce atrofiche da uno a diversi centimetri, larghezza da 1 a 10 mm e oltre; forma spessa o allungata, spesso ondulata. Il colore rosso-cremisi o rosso-bluastro delle cicatrici fresche spesso si trasforma in bianco perla; a volte, al contrario, appaiono troppo colorati. Hanno spigoli vivi; la superficie può essere liscia, piegata o divisa in grandi rombi; al tatto dare una sensazione di morbidezza e una sorta di vuoto; Sembra che la pelle assottigliata si trovi su tessuti morbidi e inafferrabili, una grave malattia della pelle.

Le bande atrofiche sono quasi sempre multiple e per lo più simmetriche; può apparire in un'ampia varietà di aree, il più delle volte sull'addome, ma si trovano anche sulle cosce, sulla parte bassa della schiena, sulle ginocchia, sui fianchi, sui glutei, sul seno, ecc.

La direzione delle cicatrici corrisponde alla cosiddetta "direzione della scissione della pelle" e perpendicolare alla linea di stiramento più grande, che apparentemente serviva da motivo per la loro formazione;

  • sullo stomaco, di solito sono verticali, proprio come nell'area dei grandi spiedi e muscoli deltoidi, sui lati, sulla parte bassa della schiena, sopra il ginocchio, trasversali, sulle ghiandole del petto, divergono sotto forma di raggi.

Le cicatrici lineari con atrofia dell'epidermide sono molto più comuni nelle donne, anche indipendentemente dalla gravidanza. La causa più comune di questi è la gravidanza, 9/10 dei quali sono in stato di gravidanza; alcune donne non le ricevono nemmeno dopo 10 o 15 gravidanze. Tra le altre cause più spesso indicano l'obesità e la febbre tifoide.

Pensare di ridurre il loro aspetto a un processo puramente meccanico e vedere la causa nello stiramento graduale o improvviso della pelle, che certamente svolge un ruolo importante ma non eccezionale, ha indicato l'effetto della crescita, dell'ipidemia generale, di tumori e lesioni ingombranti.

Ma è chiaro che c'è un'altra influenza oltre all'azione dello stretching. Infatti, le bande atrofiche possono essere completamente assenti con enormi gocce di cavità addominale o nel caso di ernie molto grandi; è anche improbabile che con l'apparenza di pienezza o con la crescita, anche se veloce, avvenga lo stiramento della pelle; infine, le bande atrofiche compaiono anche dopo aver perso peso, con tifo, tubercolosi, altre gravi malattie infettive e alcune malattie nervose.

Quando viene applicato un pneumotorace artificiale, le fasce cicatriziali si trovano quasi sempre sul lato opposto o su parti remote del corpo. In molti casi di irsutismo c'è un'abbondanza di questi, che dipende dall'aumentata secrezione dello strato corticale delle ghiandole surrenali e si osserva raramente durante la gravidanza.

In questo caso, la fragilità della pelle e soprattutto la rete delle sue fibre elastiche sarebbero dovute a una violazione dell'attività intrasecretoria della corteccia surrenale, che non esclude il significato di avvelenamento causato da un inizio contagioso, o dall'avvelenamento da sé.

Il quadro pathoanatomico spiega bene le caratteristiche cliniche di queste cicatrici. L'epidermide e lo strato papillare sono allungati o piegati; le fibre del tessuto connettivo del derma sono parallele e atrofizzate.

Il cambiamento più significativo è la scomparsa delle fibre elastiche, i cui frammenti, stretti e attorcigliati, sono visibili da entrambi i lati al margine della cicatrice.

Le cicatrici descritte non mostrano la minima inclinazione a ripristinare il tessuto normale. Nessuna cura ha l'effetto giusto; tuttavia, viene mostrata la prescrizione di olio di pesce e preparati di ghiandole endocrine. È dubbio che i dispositivi di supporto, le cinture gravide, ecc., Apportino benefici come misura precauzionale; trascurarli sarebbe comunque un errore.

Maculae atrophicae o vergetures rondes, quest'ultimo nome è impreciso a causa del significato contraddittorio dei suoi termini costitutivi, si riferisce a una malattia che, peraltro, viene definita come macchie atrofiche o bande aftersifilitiche, in tutto tranne la forma, questa malattia è completamente simile alle bande atrofiche.

Consiste di macchie disegnate, piatte o torreggianti, che, a seconda della maggiore o minore tensione della pelle, possono essere lisce, poi flaccide o piegate; e in base alla prescrizione dell'esistenza, lilla o bianco; in tutti i casi molto pigro e duttile sotto pressione. Queste macchie, di forma rotonda o ovale, di dimensioni variabili da punto a lenticchia, sono sparse casualmente, per lo più in numeri significativi, sui lati, sul petto, sulla schiena e sulle spalle.

La più grande ragione è stata suggerita che le maculae atrophicae siano associate alla sifilide; compaiono nel periodo secondario, a volte combinato con un'eruzione di sifilide papulare o con sifilide pigmento del collo. A volte era possibile tracciare il loro sviluppo oltre i papuli lenticolari e al loro posto. Ma c'erano casi in cui era impossibile stabilire tracce di precedenti papule lenticolari o almeno macchie rosee su aree atrofizzate, la cui presenza era sicuramente negata dai pazienti stessi.

La loro struttura è esattamente la stessa di quella delle atrofie lineari e il trattamento è altrettanto infruttuoso.

Enciclopedia medica

(atrophia cutis cicatricalis)
vedi ulerythema.

Visualizza Koji Rubtsvaya Atrophia Value in Other Dizionari

Atrofia - Bene. Gr. il dottore. mancanza di nutrizione, cioè, assimilazione e attuazione del cibo: stitichezza, stordimento, parte della taverna o tutto il corpo. Gamba atrofica, rachitica, avvizzita, emaciata, secca.
Dizionario Dahl

Atrofia - atrofia, pl. no, bene. (dal greco "a" - senza e trofeo - cibo). 1. Perdita di una vitalità separata degli organi e riduzione delle dimensioni dovuta a carenza di nutrizione o prolungamento.
Dizionario esplicativo Ushakov

Atrofia G. - 1. Riduzione di massa, volume di un organo o tessuto, accompagnata da un indebolimento o termine della loro funzione. 2. Snooze Perdita, ottusità dei sentimenti.
Dizionario esplicativo Ephraim

Atrofia - e; Bene. [Gr. atropheō - affamato, appassito].
1. Tesoro Ridurre le dimensioni di un organo o di singoli tessuti del corpo, accompagnato da un indebolimento o dalla completa cessazione della loro attività.
Dizionario esplicativo di Kuznetsov

Acauliasi della pelle - (acauliosi cutis) è una micosi profonda causata da muffe del genere Scopulariopsis, caratterizzata dall'insorgenza di macchie rosse, infiltrati e ulcere indolori.
Grande dizionario medico

Acladiosi cutanea - (acladiosi cutis) è una micosi profonda causata da un fungo del genere Aleurisma, caratterizzato dalla presenza di nodi e infiltrati ulcerati, ben demarcati.
Grande dizionario medico

L'attinomicosi cutanea (a. Cutis) è una forma clinica di A., caratterizzata da una lesione della pelle, che si sviluppa a seguito della penetrazione di actinomiceti dall'esterno (A. primaria k.) O, più spesso, a seguito della disseminazione.
Grande dizionario medico

Actinomicosi della forma ateromatosa della pelle - (a. Cutis atheromatosa) A. k., In cui gli infiltrati risultanti nelle prime fasi del loro sviluppo assomigliano all'heroma vero; più comune nei bambini.
Grande dizionario medico

Actinomicosi della pelle Bugorkovo-pustolosa - (a. Cutis tuberculopustulosa) forma A. k., Caratterizzata dall'aspetto nella pelle dei tubercoli, trasformandosi in pustole profonde, con la conseguente formazione di fistole.
Grande dizionario medico

Actinomicosi della pelle Gummy-nodulare - (a. Cutis gummosonodosa) forma A. k., Caratterizzata dall'apparizione di nodi di consistenza densa con il loro successivo ammorbidimento, apertura e formazione di fistole purulente.
Grande dizionario medico

Actinomicosi della pelle ulcerosa - (a. Cutis ulcerosa) forma A. k., Caratterizzata dalla formazione di ulcere nel sito di infiltrati suppurativi; di solito si verifica in pazienti debilitati.
Grande dizionario medico

Alopecia Cicatricial - (a) Cicatricalis) A. resistente, causata da alterazioni della pelle cicatriziale derivanti da processi infiammatori o lesioni.
Grande dizionario medico

Amebiasi della pelle - (amebiasi cutis) è una complicanza extraintestinale di amebiasi, caratterizzata da un processo necrotico nel perineo o sui glutei.
Grande dizionario medico

Pelle Ankilostomidoza - (ancylostomidoses cutis; sinonimo: eruzione di minatori, scabbia, acquoso, scabbia di terra) elmintiasi causata dalla penetrazione di anchilostoma nella pelle e caratterizzata dall'aspetto.
Grande dizionario medico

Aplasia cutanea - dermatosi congenita (a. Cutis) sotto forma di ulcere o cicatrici singole o multiple con contorni chiari.
Grande dizionario medico

Attività battericida della pelle - sv-nella pelle di esseri umani e animali per causare la morte di batteri che cadono o applicati ad esso. B. e. connettersi principalmente con l 'azione di latticini e grassi a - t, emessi.
Dizionario di Microbiologia

Aspergillosi cutanea - (a. Cutis) A., in cui colpisce prevalentemente la pelle con formazione di nodi, infiltrati, ulcere, ecc.
Grande dizionario medico

Aspergillosi Skin Gum-like - A. k., Caratterizzato dalla presenza di nodi sottocutanei, ascesso per formare fistole.
Grande dizionario medico

Aspergillosi cutanea Infiltrativa-ulcerosa - (a) Cutis infiltrativa ulcerosa) A. k., Caratterizzata dalla presenza di infiltrati inclini alle ulcerazioni.
Grande dizionario medico

Aspergillosi cutanea Papillomatosi-Verrucosi - (A. Cutis papillomatosa verrucosa) A. c., Caratterizzata dalla presenza di escrescenze verrucose.
Grande dizionario medico

Eczema cutaneo da aspergillosi - (a. Cutis eczemoidea) A. k., Manifestato da alterazioni che ricordano l'eczema disidrotico o seborroico.
Grande dizionario medico

Aspergillosi della pelle ulcerosa - (a. Cutis ulcerosa) A. a) Caratterizzata dalla formazione di ulcere a pigmentazione lenta.
Grande dizionario medico

Atrofia - (atrofia; a- + nutrizione trofica greca) una diminuzione della massa e del volume di un organo o tessuto, accompagnata da un indebolimento o cessazione della loro funzione; A. è basato su disturbi alimentari.
Grande dizionario medico

Atrofia di Brown - (A. Fusca) A., in cui il colore di un organo assume una colorazione bruna a causa dell'accumulo di lipofuscina nelle sue cellule: A. b. caratteristica del miocardio, del fegato, dei muscoli striati.
Grande dizionario medico

Atrofia della Vulva Progressive Diffuse - (atrophia vulvae progressiva diffusa), vedi Krauros della vulva.
Grande dizionario medico

Atrofia liscia - (a. Glabra) A., in cui il corpo mantiene una superficie liscia, che indica una diffusione uniforme del processo; il termine è usato da hl. arr. in relazione al fegato e ai reni.
Grande dizionario medico

Atrofia ormonale - (A. Hormonalis) A., che si sviluppa a causa della disregolazione del metabolismo ormonale in un organo o tessuto.
Grande dizionario medico

Atrofia disfunzionale - (A. disfunzionalità), vedi Atrofia dall'inazione.
Grande dizionario medico