Frattura della tibia

L'atterraggio infruttuoso porta talvolta a problemi: frattura della tibia. È composto da due parti, collegate tra loro: piccole e grandi. A proposito di Tibia noto che è una delle più grandi ossa umane. La sua funzione principale è di sopportare tutti i carichi di peso delle persone. Pertanto, il fatto che quest'osso spesso soffra di lesioni non è sorprendente. La frattura della tibia comporta conseguenze spiacevoli.

Cause di lesioni

Prima di considerare i probabili fattori di frattura della tibia, dovrebbe essere chiarito che questa parte dello scheletro umano è forte, quindi non è sempre danneggiata a causa degli effetti. Se non sono molto forti, potrebbe apparire una crepa. In questi casi si verificano gravi lesioni:

  • Incidente stradale
  • Danni all'origine sportiva e ricevuti in produzione.
  • Cadere da un'altezza.
  • Un colpo potente.

Inoltre, le cause sono malattie che influenzano gli indicatori di forza del sistema muscolo-scheletrico.

Tipi di fratture

Il tipo di lesione influisce sulla classificazione della frattura. In traumatologia, sono i seguenti:

  • Rompere, comportando la comparsa di crepe, posizione orizzontale o verticale.
  • Frattura fratturata, quando le sue particelle si allontanano dall'osso.
  • Infortunio chiuso.
  • Frattura aperta
  • Frattura da fatica, che appare a causa della sollecitazione eccessiva della tibia, che ha già delle crepe.

Sintomi e segni

Conoscere i segni del danno consente di determinare rapidamente se esiste un problema e intraprendere azioni decisive. I traumatologi identificano i principali segni di tale frattura:

  • Vi sono sintomi dolorosi di diversa natura. Nella calma, quando la vittima non muove la gamba, si avverte un dolore sordo, la gamba fa male. Il tentativo di diventare un arto dolorante porta a dolore acuto.
  • Immediatamente nell'area della lesione si formano gonfiore ed ematomi.
  • All'esame, la deformità delle gambe è chiaramente visibile. Dove è la frattura, è troppo mobile.
  • Controllare che la sensibilità del piede non funzioni sempre. L'estrema diventa fredda, pallida.
  • Una frattura aperta è caratterizzata da una ferita aperta con osso sporgente. Con una tale lesione, il sanguinamento pesante non è escluso.

In caso di ferita alla piccola tibia

La definizione di una frattura della tibia a volte è difficile. La vittima ruota la gamba ferita senza problemi. Inoltre, se l'osso grande non è danneggiato, il paziente si trova sulla gamba senza avvertire forti dolori. Solo uno specialista esperto con la palpazione può sospettare una situazione grave.

Le stesse difficoltà appaiono nel determinare la frattura dell'osso della piccola tibia in un bambino. Anche i sintomi chiari sono spesso assenti.

In caso di lesione della tibia

Alla frattura dell'osso della tibia, una persona avverte forti dolori. Non è in grado di stare su una gamba o spostarlo. Gonfiore immediatamente evidente, che porta ad un aumento del volume dell'arto.

La frattura della tibia senza spostamento è caratterizzata da nessuna deviazione particolare dei bordi della frattura dall'asse. Nel trattamento di questo infortunio è possibile gestire il calco in gesso. Ma a volte ci sono delle complicazioni.

diagnostica

Inizialmente, il traumatologo esegue la palpazione della gamba interessata. Questo dovrebbe essere fatto con la massima cura in caso di frattura da frammentazione.

Dopo l'esame, il paziente viene solitamente inviato per ulteriori studi. I principali metodi per la diagnosi della tibia sono in tali studi:

  • Radiodiagnosi, con cui è possibile considerare la gravità della situazione.
  • La risonanza magnetica è considerata un modo sicuro e accurato per diagnosticare, con cui è visibile la lesione da tutti gli angoli, i frammenti e la dimensione dell'ematoma sono visibili.

In caso di danni evidenti alle terminazioni nervose, la vittima deve consultare un neurochirurgo.

Pronto soccorso

La frattura della tibia è una situazione pericolosa che richiede l'assistenza di uno specialista. Ma prima che arrivi l'ambulanza, la vittima deve essere aiutata. Il paziente deve:

  1. Metti una benda immobilizzante sulla gamba rotta. Il piede non dovrebbe muoversi.
  2. La stecca dovrebbe andare sull'articolazione della caviglia e stare in cima non meno di un terzo della coscia.
  3. Il dolore può essere alleviato da farmaci per il dolore o sedativi.
  4. Una frattura aperta deve essere trattata con preparazioni antisettiche.
  5. Per fermare l'emorragia sulla coscia è necessario mettere un laccio emostatico.

Tutte queste manipolazioni devono essere eseguite prima che la vittima venga consegnata alla struttura medica.

complicazioni

Accade che una frattura della tibia porti a gravi conseguenze. Di questi, vale la pena evidenziare:

  • Accrescimento osseo errato.
  • Lo zoppicare.
  • Il dolore dolorante dell'arto ferito.
  • Patologie vascolari.
  • Sensibilità debole.
  • Osteomielite, artrite, osteoporosi, osteoartrosi e altre malattie.

Inoltre, l'arto ferito può diventare più corto di quello sano. Tutti questi problemi appaiono come conseguenza di un accrescimento improprio delle ossa, dopo un'operazione incompleta, e se il paziente non ha ascoltato le raccomandazioni del medico.

Trattamento conservativo

Il traumatologo sceglie un metodo di trattamento basato su molti fattori. Prima di tutto, vengono presi in considerazione il grado di complessità e il tipo di frattura. Un paziente con una frattura stabile ha bisogno di riduzione ossea e gesso.

L'essenza del metodo conservativo di trattare una frattura della tibia è l'imposizione di un calco in gesso o l'esecuzione di trazione scheletrica. Questo metodo di trattamento è adatto in caso di danno senza spostamento. Di solito c'è abbastanza terapia conservativa in tali situazioni:

  • Con una frattura chiusa con un piccolo offset.
  • Se il paziente è operazione controindicata.
  • In presenza di un paziente in passato mobilità limitata.

Spesso, nel caso di una frattura della tibia, la gamba diventa gonfia. Il paziente è più a suo agio con la scheggia, che gli sarà facile stringere o rilassare. Dopo aver applicato una benda di gesso. La domanda su quanto deve essere indossato viene decisa da un traumatologo. Il tempo medio di accrescimento della tibia è di 4-6 settimane.

farmaci

Nel processo di recupero, il paziente spesso soffre di dolore, che è alleviato con l'aiuto di antidolorifici. Accade che in connessione con la chirurgia, iniziano i processi infiammatori. I farmaci anti-infiammatori vengono in soccorso:

Affinché l'osso possa guarire più velocemente, i traumatologi consigliano di assumere le vitamine D e C, il calcio.

fisioterapia

La fisioterapia è prescritta per la rigenerazione e una buona nutrizione dei tessuti danneggiati. La frattura del condilo della tibia richiede una lunga riabilitazione. Può richiedere da 6 mesi a 1 anno. Nel processo di riabilitazione, non solo viene fermato il dolore, ma migliora anche la condizione dei tessuti danneggiati. Dalla fisioterapia efficace sono crioterapia, elettroforesi, UHF, laserterapia. Inoltre, le sessioni di magnetoterapia, che massaggiano le aree danneggiate anche attraverso un calco in gesso, contribuiscono a una rapida guarigione.

Massaggio e terapia fisica

Influisce favorevolmente sui muscoli e sulla circolazione sanguigna nel massaggio alle gambe danneggiato. Inizia a fare una settimana dopo l'infortunio. Con l'aiuto di movimenti leggeri, se esiste la possibilità di rimuovere la stecca, massaggia l'arto ferito. Pertanto, le ossa e i tessuti danneggiati degli arti sono dotati di tutte le sostanze necessarie. Ristabilire e rafforzare le gambe diventa più intenso.

L'esercizio di tutti gli esercizi dovrebbe essere fatto inizialmente sotto la guida di uno specialista. Se le esegui correttamente e regolarmente con una frattura della tibia, puoi velocizzare significativamente i tempi di recupero. Il traumatologo raccomanda esercizi semplici dopo una frattura della tibia. Sono fatti con e senza un dottore. Ad esempio, la gamba è piegata al ginocchio e al piede. Questo esercizio aiuta a sviluppare una gamba rotta e mantenerla in forma. Puoi sdraiarti su un fianco in modo che la gamba dolorante sia in cima e sollevarla lentamente. All'inizio è doloroso e difficile, ma dopo che la gamba è sviluppata. Per migliorare la circolazione del sangue nella gamba è utile piegare e piegare le dita su di esso. Il consiglio su come sviluppare la gamba dopo una frattura della tibia è dato da un traumatologo. Ti dirà quando puoi provare a stare sulla gamba ferita dopo una frattura senza stampelle.

Rimedi popolari

Influenza favorevolmente il recupero del bagno di sale ed erbe. Per fare questo, sciogliere 100 g di sale in 1 litro d'acqua e aggiungere lì il decotto di camomilla e calendula.

Inoltre, l'involucro con cera fusa e ozocerite è considerato efficace.

Non perdere di vista i benefici di una corretta alimentazione per le fratture. Il paziente deve prestare attenzione alla dieta e includere più tali prodotti che contribuiscono al rapido accrescimento delle ossa:

  • latte e suoi prodotti;
  • pesce in qualsiasi forma;
  • noci di diverse varietà;
  • semi di sesamo;
  • verdi;
  • fagioli.

Metodi chirurgici

L'aiuto del chirurgo è necessario per la vittima in tali situazioni:

  • Con una frattura aperta.
  • Con instabilità della frattura e forte spostamento di frammenti.
  • Se l'uso di metodi conservativi non ha portato risultati positivi.

Il metodo chirurgico efficace più comunemente usato è l'osteosintesi intraossea. Durante tale operazione, un perno metallico viene inserito nell'osso, collegando e fissando l'osso nell'area della frattura.

In precedenza, l'osso ferito era collegato a viti e piastre. Nel nostro tempo, questo metodo è indicato se l'osteosintesi è controindicata. Prima di installare queste strutture, i frammenti ossei vengono estratti durante l'operazione.

reinserimento

Il traumatologo dovrebbe spiegare al paziente che molto dipende dalla riabilitazione dopo la frattura della tibia. Questo è considerato un periodo importante nel processo di trattamento. Perché, come va il periodo di recupero, molto dipende. Se segui tutti i consigli del medico, puoi accelerare il processo di guarigione ed evitare gravi conseguenze.

prevenzione

Prima di tutto, dovresti evitare le situazioni in cui ti puoi ferire. Non lasciarti trasportare dalle scarpe con i tacchi. Le malattie che influenzano le condizioni delle ossa dovrebbero essere diagnosticate e trattate in tempo. Non dimenticare i benefici di una dieta sana e assumere vitamine ogni sei mesi. Dopo 40 anni è utile bere un corso di farmaci contenenti calcio.

Frattura della tibia

Frattura dell'osso della tibia - trauma, accompagnato da dolore, restrizione del movimento, gonfiore. Ci possono essere frammenti di ossa sul luogo della lesione. Un tale trauma si verifica a causa di una caduta senza successo, un colpo, mentre si fa sport, sotto l'influenza di malattie ossee. La frattura della tibia può essere con o senza spostamento, così come la frammentazione. La lesione è inoltre classificata da danni alla caviglia laterale, frattura della testa prossimale, frattura da stress e danno all'avulsione.

La diagnosi richiede un esame traumatologo e una radiografia in due proiezioni. Una frattura viene trattata mediante gesso. Se c'è un dislocamento dell'osso, l'integrità viene restituita con l'aiuto di ferri e piastre. Il periodo di riabilitazione dura circa sei mesi. In questo momento, mostra un carico moderato sulla gamba danneggiata, nutrizione medica.

anatomia

L'osso fibulare nella struttura è semplice, ha una superficie posteriore, laterale e mediale. Inoltre, il bordo del tessuto osseo è isolato:

Al piano superiore, la testa della tibia è combinata con la tibia con l'aiuto del sacco articolare. L'estremità inferiore (distale) forma la caviglia esterna, a cui sono attaccati i tendini dei muscoli peroneali. Separatamente, il danno all'osso del perone è raro, ma in determinate circostanze tale lesione è possibile con l'osso della tibia. Una lesione comune alla parte inferiore della gamba è una frattura della testa della tibia.

sintomi

La frattura del perone nella maggior parte dei casi è facilmente diagnosticata. Ci sono tali sintomi di una frattura della tibia:

  • sensazioni dolorose sul sito di lesione alla gamba, articolazione della caviglia (nelle persone anziane, nel caso del sarcoma, il dolore osseo può essere lieve);
  • limitazione del movimento dell'arto;
  • posizione curva innaturale, accorciamento dell'arto ferito rispetto a quello sano;
  • violazione o completa perdita di sensibilità della superficie esterna della gamba in caso di lesione del nervo peroneo e della parte superiore dell'osso;
  • che l'osso è rotto è anche indicato dalla presenza di edema, emorragia, che può verificarsi dopo un po 'di tempo;
  • frammenti ossei sporgenti nella ferita con frattura aperta.

E 'possibile rompere l'osso della tibia, senza riuscire a cadere in alta quota, a seguito di un incidente automobilistico, colpendo lo stinco, mentre si pratica sport attivi, e tale frattura è comune nelle persone affette da malattie ossee come osteomielite, tubercolosi ossea, osteoporosi, sarcoma ossa.

Tipi di fratture

La frattura della tibia è suddivisa nei seguenti tipi:

  • trauma alla caviglia laterale (alla caviglia);
  • danno alla testa dell'osso prossimale (all'estremità superiore dell'articolazione del ginocchio);
  • danno all'avulsione (rottura dell'osso nel punto di attacco del tendine);
  • lesione stressante (danno ripetitivo mentre si corre o si cammina).

Le fratture di fibula sono più comuni tra gli atleti: calciatori, corridori, ecc.

Inoltre, assegnare:

  • frattura della fibula senza spostamento osseo;
  • frattura della piccola tibia con spostamento del tessuto osseo, in cui i frammenti ossei saranno spostati l'uno dall'altro durante la ferita o con un'ulteriore contrazione dei muscoli danneggiati;
  • sminuzzato o schiacciato l'osso danneggiato in frammenti (più di due). Questo tipo di lesione è considerato uno dei più gravi. È accompagnato da gravi danni alla massa muscolare circostante e compressione e (o) danni ai vasi sanguigni e ai nervi.

Inoltre, vi è una frattura trasversale, obliqua, attorcigliata (ottenuta durante gli sport attivi), così come all'interno e all'esterno, che danneggia anche il tessuto muscolare interno, i nervi, i vasi sanguigni. È interessante leggere - una frattura del condilo della tibia.

Diagnostica e primo soccorso

Solo un medico sarà in grado di fornire assistenza qualificata, tuttavia, le tecniche di primo soccorso dovrebbero essere note per aiutare la vittima, se necessario, ad evitare possibili complicazioni e alleviare le sue condizioni. Se la gamba è danneggiata (sospetta di una frattura), il paziente deve essere posato su una superficie dura, usando materiali di scarto (tavole, bastoni, ecc.) Per costruire il pneumatico e legarlo all'arto ferito con una benda. Se una persona ha una ferita lacerata, il sanguinamento deve essere fermato applicando un laccio emostatico sopra il danno alla pelle, trattato con una ferita antisettica e una benda sterile.

Durante la diagnosi, il medico eseguirà prima di tutto un'ispezione visiva dell'arto ferito per identificare i segni di danno, la possibilità di movimento di una gamba rotta (ad esempio, durante una frattura del terzo inferiore del perone, il movimento degli arti è impossibile). Al paziente verranno anche poste domande sulle cause dell'applicazione dell'erba (gli oggetti con cui è stata inflitta la lesione).

Quindi, in ospedale, il medico consiglia di effettuare radiografie in due proiezioni per chiarire il tipo e la natura del danno, la presenza di una frattura con spostamento. La frattura della testa del perone può essere rilevata mediante radiografia e imaging a risonanza magnetica o computazionale. Dopo l'esame, viene prescritto il trattamento.

Metodi di trattamento

La frattura della fibula, se è chiusa e senza spostamento, è trattata in modo conservativo - una fasciatura di gesso viene applicata al sito della lesione. Il termine di indossare, in media, è di 2-3 settimane, ma in caso di scarsa accrescimento del tessuto osseo può arrivare a due mesi.

In caso di lesioni con una dislocazione, il medico ripristina l'integrità della struttura anatomica dell'osso sovrapponendo le placche oi raggi ossei. La durata del trattamento di tale danno dipenderà dalla sua complessità e dalle caratteristiche individuali dell'organismo, potrebbe essere da diversi mesi a sei mesi. Dopo una frattura della tibia, è richiesta la riabilitazione.

Periodo di riabilitazione

La riabilitazione dopo una frattura della tibia è una garanzia del ripristino delle funzioni della parte inferiore della gamba. La durata della riabilitazione è principalmente associata alla natura della lesione, alle caratteristiche del corpo da ripristinare e alla velocità di splicing del tessuto osseo. In media, il periodo di recupero richiede sei mesi.

Come misure di riabilitazione, il medico prescriverà un massaggio terapeutico, le procedure di fisioterapia sul luogo della lesione. Dopo che al paziente è stato permesso di alzarsi, viene prescritta una passeggiata con un carico moderato sulla gamba rotta, inoltre si raccomandano esercizi speciali che vengono fatti indossando gesso. In presenza di dolore il medico prescrive antidolorifici.

Uno dei mezzi di riabilitazione è l'adesione a una dieta speciale ricca di calcio, prodotti a base di carne e vitamine.

Trascurando le raccomandazioni del medico, così come la camminata precoce e lunga sulla gamba danneggiata, l'incapacità di seguire la dieta contribuisce allo sviluppo di complicanze. Questi includono:

  • accrescimento improprio e come risultato accorciamento di una gamba rotta;
  • lunga accrescimento di detriti tissutali;
  • ulteriore sviluppo di malattie articolari come l'artrite e l'artrosi.

Vasily Stroganov Un traumatologo-ortopedico con 8 anni di esperienza.

Quanto a camminare in un cast a frattura della tibia?

La regione delle gambe dal ginocchio all'articolazione della caviglia è formata dallo stinco, che include le ossa tibiale e fibula. Le fratture in quest'area sono al terzo posto in frequenza. Frattura sfavorevole della tibia con spostamento, come tessuto muscolare danneggiato, così come una frattura aperta della tibia.

Cause di lesioni

La frattura della tibia sulla gamba è comune, perché questa zona sta vivendo un carico funzionale significativo quando si cammina. I danni possono verificarsi in tali situazioni:

  • cadendo su ghiaccio o da un'altezza;
  • lesioni agli arti inferiori durante lo sport;
  • un colpo alla gamba con un oggetto contundente o un bastone;
  • incidente stradale.

La frattura più comune si verifica in presenza della seguente patologia:

  • osteoporosi (riduzione della resistenza meccanica del tessuto osseo);
  • osteomielite;
  • cambiamenti scheletrici rachitici nei bambini;
  • nutrizione con insufficiente contenuto di calcio;
  • neoplasie maligne.

La presenza di questi fattori di rischio può portare al fatto che anche piccoli danni provocano una violazione dell'integrità delle ossa.

Tipi di fratture

La posizione dei frammenti ossei secernono una lesione:

Tra l'altro, la linea di faglia si trova, una frattura può essere:

Spirale classificata separatamente (a forma di vite) e danno depresso.

A seconda della conservazione dell'integrità dei tessuti molli e dei traumi della pelle è chiuso o aperto.

La frattura della tibia può verificarsi con danni ai condili, alla diafisi e all'epifisi.

Il danno intra-articolare si verifica nelle lesioni del terzo superiore e inferiore della gamba e della testa della tibia.

Nei bambini, il periostio rimane spesso intatto: tale lesione si chiama "come un ramo verde". Il tipo più semplice di danno è il crack.

Una frattura tagliuzzata è accompagnata dalla separazione delle parti ossee e dal danneggiamento dei bordi taglienti dei tessuti circostanti.

Lesione allo stesso tempo tibia piccola e grande è chiamata combinata.

Quadro clinico

I sintomi del danno dipendono dalla posizione del danno.

In caso di ferita alla piccola tibia

La frattura della piccola tibia senza spostamento è accompagnata da un leggero dolore, che aumenta con il camminare.

Appare gonfiore di tessuti molli, un piccolo ematoma. Tale danno si verifica più spesso e guarisce bene.

La frattura della fibula con spostamento avviene con danni al tessuto muscolare e l'articolazione della caviglia può soffrire. A causa di ciò, la limitazione del dolore e della mobilità è migliorata. Frammenti dell'osso possono essere palpati solo in pazienti con gambe sottili.

In caso di lesione della tibia

Una frattura aperta della tibia con spostamento di frammenti è accompagnata da danni a un gran numero di vasi sanguigni e tessuto muscolare, quindi la superficie della ferita è estesa ed è caratterizzata da sanguinamento.

I segni di trauma in quest'area sono i seguenti:

  • deformazione visibile;
  • il paziente non può calpestare l'arto ferito;
  • sindrome del dolore pronunciata;
  • la gamba si gonfia;
  • ematoma ampio.

Con una frattura combinata di entrambe le ossa, il quadro clinico è simile al danno tibiale.

diagnostica

Per diagnosticare la presenza di lesioni dovrebbe essere una tipica clinica e anamnesi. La frattura della tibia grande e piccola con spostamento è determinata sondando i frammenti ossei sul sito della lesione, che è accompagnato da un tipico crunch.

L'immagine a raggi X aiuta a determinare la natura del danno, che deve essere preso immediatamente dopo l'infortunio e la seconda volta che l'intonaco è già stato applicato. Questo aiuterà a prevenire l'adesione impropria dell'osso danneggiato.

Nei casi difficili, è necessario un esame di risonanza magnetica (MRI) per chiarire il danno a muscoli, legamenti e tendini.

Pronto soccorso

Le azioni corrette prima dell'arrivo dell'autoambulanza e il ricovero in ospedale nel reparto di emergenza determinano l'intensità e la natura del processo di recupero.

Se la vittima è preoccupata per un forte dolore, sarà necessario l'uso di farmaci analgesici:

L'arto inferiore deve avere una posizione fissa per prevenire lo spostamento dell'osso e danni ai tessuti molli. Per questo scopo, è necessario imporre un pneumatico improvvisato sulla gamba malata. Come materiali di scarto, puoi usare tavole o bastoncini impilati su entrambi i lati e attaccati con una corda o una benda lungo la gamba e la coscia.

Una ferita aperta con danni alla pelle deve essere accuratamente pulita dalla contaminazione e trattata con una soluzione antisettica (perossido di idrogeno, clorexidina, iodio).

Per interrompere il sanguinamento dalle navi danneggiate e ridurre le dimensioni dell'ematoma, si consiglia di applicare freddo sulla zona interessata per 20 minuti. Se la pelle non è danneggiata, un oggetto freddo può essere posizionato direttamente sul piede. Con danno aperto, la sacca di ghiaccio è sospesa ad una distanza di 2 cm dalla ferita.

Il sanguinamento da una grande arteria richiede l'uso di un'imbracatura che si sovrappone al di sopra della superficie della ferita. Se la gamba diventa pallida, la pressione della medicazione dovrà essere rilassata o rimossa se l'effusione di sangue si è arrestata.

La vittima viene trasportata all'ospedale solo in posizione supina.

trattamento

La prognosi più favorevole per il trattamento è una frattura della tibia senza spostamento.

La durata del trattamento per una frattura della tibia è determinata dalla natura del danno (con o senza spostamento) e copre il periodo da 3 a 6 mesi.

Metodi conservativi

La terapia senza chirurgia può essere eseguita nei seguenti casi:

  • fratture senza spostamento di frammenti;
  • spostamento minimo dei frammenti ossei con il loro completo confronto;
  • quando è impossibile eseguire un intervento chirurgico per motivi tecnici o a causa delle condizioni di salute del paziente.

Il trattamento conservativo viene effettuato in fasi:

  1. Il primo stadio prevede l'immobilizzazione dell'arto interessato e l'eliminazione dell'edema. A tale scopo, viene utilizzato un pneumatico o un longue.
  2. Puoi procedere al secondo stadio quando l'edema si è completamente risolto. Imporre un calco in gesso, che fissa l'arto dappertutto (dalla coscia al tallone). L'osso danneggiato può crescere in 2 mesi o più.
  3. Nella terza fase, la fissazione dell'arto dopo la rimozione dell'intonaco continua con l'aiuto di uno pneumatico speciale. Al momento delle procedure igieniche e fisioterapiche, il dispositivo viene rimosso.

La frattura del perone non sfalsata con un calco in gesso può essere trattata senza essere in ospedale.

La frattura della tibia con spostamento dopo il riposizionamento di frammenti e l'imposizione di gesso è trattata in condizioni stazionarie. In situazioni difficili, è necessario allungare l'arto interessato. Nei casi in cui questo metodo di trattamento è inefficace, è necessaria la chirurgia per una corretta fusione dell'osso danneggiato.

Metodi chirurgici

Se i frammenti vengono spostati per formare frammenti e gravi deformità dell'arto interessato, è necessario l'intervento dei chirurghi.

Il trattamento più popolare ed efficace è l'osteosintesi intramidollare. Al fine di ripristinare l'osso danneggiato, i perni sono inseriti nella sua cavità, che collegano i frammenti e sono fissati con viti. Con l'aiuto di questa tecnica guariscono le fratture più difficili (comprese quelle elicoidali, oblique e a spirale), ma non è adatto per il trattamento dei bambini, poiché impedisce la normale crescita.

Spesso si ricorreva alla combinazione dei frammenti formati con viti, placche o viti che fissano l'osso. Dopo l'accrescimento, questi dispositivi vengono rimossi.

Il metodo esterno di combinare prevede la rimozione delle strutture di fissaggio sulla superficie, è possibile regolare il grado di rigidità della fissazione (apparato di Ilizarov).

reinserimento

Le misure di riabilitazione per ferire un arto sono necessarie per la guarigione rapida dell'osso, la ripresa dell'attività motoria, la prevenzione dei processi atrofici nelle fibre muscolari e la rigidità articolare.

La riabilitazione dopo una frattura non complicata della tibia si verifica di solito dopo due mesi, il trattamento è possibile a casa.

I tempi della riabilitazione dipendono dalla gravità e dalla natura del danno. Con fratture semplici, il recupero può durare per 3-4 mesi, in condizioni avverse, il periodo può essere ritardato fino a sei mesi o più.

farmaci

Al fine di stimolare i processi rigenerativi nell'osso danneggiato e accelerare la frattura della frattura, il paziente durante il periodo di riabilitazione necessita di assumere farmaci contenenti calcio, vitamine e microelementi. A tal fine, nominato:

  • Calcio D3 Nycomed;
  • Calcemin;
  • Osteomag;
  • Preparati multivitaminici con tocoferolo, retinolo, acido ascorbico (Alphabet, Multitabs, Vitrum).

I pazienti affetti da calcio non devono ricevere solo come parte di preparazioni complesse, ma anche separatamente, in modo che la dose giornaliera di questo microelemento sia sufficiente per la riparazione delle ossa.

Le medicine sono consumate con il cibo, non dovrebbero essere assunte con bevande contenenti caffeina (caffè, tè nero).

Per migliorare la microcircolazione del sangue, il paziente deve essere prescritto Trental (pentossifillina), acido nicotinico. Per migliorare la circolazione venosa, è consigliabile assumere Troxevasin (dentro e fuori), unguento eparinico.

Per ripristinare le strutture cartilaginee delle articolazioni colpite, è necessario somministrare condroprotettori (preparati a base di condroitin solfato e glucosamina). Dovrebbero essere presi per molto tempo, sono nominati da lunghi corsi di almeno 4 mesi.

fisioterapia

Le procedure di fisioterapia migliorano la circolazione sanguigna e i processi metabolici in una gamba rotta, stimolano il drenaggio linfatico e riducono il gonfiore.

I migliori risultati sono dati da:

  • elettroforesi (con aminofillina, novocaina o ioduro di potassio);
  • darsonvalizzazione;
  • terapia magnetica.

Una visita alla sala di fisioterapia è necessaria non appena il paziente ha rimosso l'intonaco.

Massaggio e terapia fisica

Il complesso delle procedure di massaggio e gli esercizi di fisioterapia mirano a migliorare la microcircolazione e il metabolismo del sangue nell'arto colpito.

I massaggi (10-12 per corso) devono essere effettuati solo da uno specialista qualificato dopo la nomina di un medico.

La terapia fisica viene eseguita nel rispetto dei seguenti principi:

  • sequenza;
  • carichi di dosaggio rigorosi.

Immediatamente dopo l'applicazione del gesso, si consiglia al paziente di muovere le dita dei piedi, piegare e piegare il piede.

Dopo aver rimosso il calco in gesso, è permesso camminare con l'aiuto di un bastone (dovresti tenerlo con la mano sinistra se la gamba destra è rotta). Per mettere un piede dolorante sul pavimento è necessario l'intera superficie plantare del piede.

Per quanto tempo dovrebbero continuare le lezioni, così come la quantità e la natura degli esercizi (lo squat, camminare su e giù con una croce, esercizi con un espansore) è determinata dal medico curante.

Esercizi auto-selezionati possono causare danni e peggiorare significativamente la salute del paziente, rallentare il processo di recupero.

Rimedi popolari

Il più popolare nel trattamento delle fratture ha vinto la mummia. Sullo sfondo dell'applicazione dell'applicazione dell'agente sotto forma di compresse o soluzione, così come all'esterno, la frattura aumenta più velocemente.

Accelerato significativamente la formazione di impacchi di callo e l'assunzione di infusioni delle seguenti piante medicinali:

Quando si utilizzano questi fondi al suo interno è necessario rispettare rigorosamente il dosaggio raccomandato per prevenire possibili effetti tossici.

Complicazioni e prevenzione

Gli effetti avversi più comuni del danno sono:

  • adesione impropria con deformazione della gamba;
  • infezione dei tessuti molli;
  • rigidità e processi distruttivi nell'articolazione della caviglia e del ginocchio;
  • disturbi circolatori dovuti a cambiamenti patologici nei vasi;
  • neuropatia dei nervi minori o tibiali;
  • tromboflebite degli arti inferiori;
  • complicanze tromboemboliche.

La prevenzione delle fratture deve essere eseguita per i pazienti nei quali il tessuto osseo ha aumentato la fragilità (osteoporosi, rachitismo). Al fine di aumentare la resistenza ossea, le persone a rischio devono prescrivere integratori di calcio con vitamina D, le donne durante la menopausa possono aver bisogno di terapia ormonale con farmaci estrogeni per prevenire l'osteoporosi.

Durante il periodo di ghiaccio e le condizioni meteorologiche difficili, le persone anziane dovrebbero osservare misure di sicurezza per prevenire una caduta e possibili lesioni.

Il trattamento delle fratture delle ossa della tibia deve essere eseguito da specialisti qualificati dopo una diagnosi approfondita. La scelta del metodo di trattamento dipende dalla natura del danno. Le misure di riabilitazione attiva aiutano i pazienti a ripristinare completamente la loro funzione motoria.

Frattura della tibia

Le lesioni dello stinco sono spesso il risultato di una frattura dell'osso della tibia della persona interessata. La ragione di ciò è una forza che eccede la forza del tessuto osseo. Le ragioni di questo stato possono essere molte, ma il più delle volte è il colpo allo stinco, al salto o alla caduta che viene spesso attribuito. Le statistiche sui danni aumentano significativamente in inverno e sono spesso associate a sport estremi.

La particolarità di questo osso è che è coperta da un piccolo numero di tessuti, specialmente dal davanti. Insieme alla tibia è spesso danneggiato e piccolo. Con l'età, l'osso perde minerali e diventa fragile, aumentando così il rischio di lesioni.

Caratteristiche anatomiche

La bacchetta umana è una formazione unica, che include le ossa grandi e piccole dello stinco. L'osso ha un corpo triangolare, il bordo anteriore, la sua superficie esterna e interna possono essere facilmente percepiti sotto la pelle.

Nella parte superiore sono i condili tibiali, che hanno superfici articolari che compongono l'articolazione del ginocchio. La tuberosità tibiale si trova davanti e il tendine del muscolo quadricipite della coscia è attaccato ad esso. La piattaforma articolare del perone si trova sotto il condilo esterno.

Nella parte inferiore della tibia ha un'estensione che forma l'area articolare dell'articolazione della caviglia. Sul lato interno del sito è limitato alla caviglia con lo stesso nome e dietro il bordo. Sono queste strutture che sono soggette a lesioni e spesso con dislocamento.

Tipi di danno

Ogni caso di danno è unico nel suo genere, il che influenza le caratteristiche del trattamento e della riabilitazione. È possibile selezionare i seguenti tipi di danni:

  • con offset;
  • nessun offset;
  • impattato;
  • elicoidale;
  • sminuzzato.

Nel terzo superiore ci sono lesioni nell'area dei condili. Nel terzo medio, le fratture sono più spesso sminuzzate, a spirale e con spostamento. Le fratture senza spostamento in questa sezione sono estremamente rare. Nel terzo inferiore, il corpo può essere danneggiato, le fratture colpite in tal caso. Anche nel terzo inferiore della caviglia interna danneggiata o sul bordo posteriore, che fanno parte dell'articolazione della caviglia.

L'attenzione separata merita un danno aperto o chiuso. La cassaforte è considerata una lesione chiusa, in cui non vi sono danni alla pelle. Con una frattura aperta, l'osso e i tessuti molli circostanti si infettano, l'osteomielite può diventare una conseguenza. La frattura può anche diventare temporaneamente aperta, in una situazione del genere, i frammenti ossei danneggiano la pelle. Succede così quando trasporta impropriamente la vittima, cercando di raddrizzare la deformazione.

sintomatologia

Di norma, impostare la diagnosi corretta spesso non è difficile, soprattutto se la frattura con lo spostamento della tibia. Per fare una diagnosi corretta, è necessario prendere in considerazione i sintomi caratteristici. Puoi evidenziare tra loro:

  1. Dolore nel sito della ferita, peggio quando si cerca di stare in piedi, spostarlo o dopo aver toccato leggermente il tallone.
  2. Alla palpazione della cresta anteriore dell'osso, il dolore aumenta.
  3. Anche durante la palpazione, è facile notare la deformazione dell'osso, i frammenti possono essere fissati.
  4. Quando l'esame visivo della deformità della gamba è visibile a occhio nudo.
  5. Le fratture esposte sono caratterizzate dalla presenza di frammenti ossei in una ferita.
  6. Quando una frattura è obliqua o spirale, si verifica un ematoma sottocutaneo nel sito di lesione.

Le fratture nel terzo superiore della testa del perone possono causare danni ai nervi. In una situazione in cui il piccolo nervo tibiale è danneggiato da frammenti, il piede si blocca.

Diagnosi come conferma di ipotesi

Ma nonostante la semplicità della diagnosi, a volte rimangono delle domande. In particolare, l'entità dello spostamento, la presenza di frammenti, se la frattura è collegata o meno alla cavità articolare, se è indicato un ulteriore esame. Più spesso, i medici prescrivono un esame a raggi X e l'imaging. La tecnica consente di diagnosticare una frattura della tibia grande e piccola. Se si verifica un danno ai nervi, viene mostrata elettruromiografia.

Se viene mostrata una frattura nell'area dei condili o la risonanza magnetica commutata. La tecnica consente di specificare il tipo di frattura, soprattutto se la frattura della tibia senza spostamento, invisibile alla radiografia.

Presenta il primo soccorso

Affinché la frattura dell'osso della tibia porti il ​​numero minimo di complicazioni, è importante fornire alla vittima un primo soccorso. Immediatamente dopo l'infortunio, l'arto deve essere immobilizzato. Questo può essere fatto usando uno pneumatico speciale o qualsiasi strumento disponibile. Il primo soccorso correttamente eseguito consiste nel fissare le articolazioni del ginocchio e della caviglia.

Prima di eseguire qualsiasi diagnostica, sono proibite altre azioni, in particolare quelle relative al riposizionamento di frammenti o deformazioni. Per ridurre l'intensità del dolore, il freddo verrà applicato al sito della lesione. Puoi avvolgere in un asciugamano qualsiasi oggetto dal freezer, attaccarlo per 15-20 minuti con una pausa di 10.

Se c'è una ferita, una medicazione sterile viene applicata il più possibile. E in caso di sanguinamento, applicare un laccio emostatico all'area dell'anca. La durata dell'applicazione dell'imbracatura in estate non supera le 2 ore e in inverno 1,5. Dopo questo periodo, se la vittima non può essere portata all'ospedale, il laccio emostatico è in qualche modo indebolito. Soprattutto in termini di sanguinamento, una frattura elicoidale della tibia è pericolosa, poiché non solo la pelle, ma anche le grandi arterie sono ferite da frammenti taglienti.

Trattamento delle fratture

Come con altre lesioni scheletriche, il processo di trattamento può andare in due modi: conservativo e operativo. Ma tenendo conto del fatto che l'osso sta supportando e se è danneggiato, c'è uno spostamento, viene data preferenza all'operazione. Il medico ti aiuterà a determinare più in dettaglio dopo che tutti gli esami sono stati effettuati. Ha senso considerare tutti i vantaggi e gli svantaggi di ciascun metodo.

Opzione conservativa

Su consiglio di un medico o in connessione con la paura di un intervento imminente, una persona, scegliendo un trattamento conservativo, pone la domanda su quanto camminare in un cast. Rispondere definitivamente non funzionerà, in media, il tempo di fusione è approssimativamente da 3 a 3,5 mesi.

Immediatamente dopo l'ammissione, è necessario applicare un cerotto se la frattura è senza spostamento, che è relativamente raro. Quando c'è un offset, la fase di trattamento conservativo o di preparazione prima dell'intervento chirurgico è la trazione scheletrica. La procedura viene eseguita in anestesia locale o generale, a seconda delle condizioni della vittima. Attraverso una certa sezione (spesso il tallone) si tiene un ago speciale, a cui sono attaccati i pesi. In questa posizione, la vittima trascorre circa 6 settimane e dopo 4 mesi si applica l'intonaco.

Lo svantaggio della tecnica è l'assenza di una rigida fissazione dei frammenti, la trazione non consente loro di reggere saldamente. Anche per l'intero periodo di estensione, una persona rimane virtualmente costretta a letto e non è sempre possibile posizionare i frammenti ossei, il che richiede un'operazione. Tuttavia, prima dell'operazione, le distorsioni e i tessuti sono tesi, a causa della quale il confronto è molto più facile.

Operazione, come soluzione al problema

Come già accennato, la tibia è l'osso di supporto, a causa di questa particolarità di una persona, è necessario essere messo in piedi il più presto possibile. L'operazione aiuterà a risolvere questo problema. L'indicazione principale è la presenza di frammenti multipli o frattura con spostamento. A danno di ogni reparto di un osso, sono usate proprie tecniche per cui i fissatori corrispondenti sono sviluppati.

Se le ossa superiori o inferiori sono danneggiate, vengono mostrate le piastre. Se la parte centrale è danneggiata, viene inserito un perno all'interno dell'osso. Ci sarà un intervento chirurgico in anestesia generale. Quando si imposta il blocco viene utilizzato l'accesso online speciale. Quando si imposta la piastra, la frattura viene fissata con il metodo aperto, l'impostazione del perno può essere chiusa. Tuttavia, se c'è un gran numero di frammenti, viene mostrato un affioramento della zona di frattura prima che il perno sia impostato.

Morsetti fissi per uso vitale, ma circa un anno dopo l'impostazione, soggetti a consolidamento della frattura possono essere rimossi. Con una frattura aperta, il medico può installare un fissatore o un apparecchio esterno usando la tecnica di Ilizarov. Tali dispositivi fissano saldamente la frattura e consentono al medico di fornire cure permanenti per la ferita.

L'istituzione di placche e fissatori intraossei con fratture aperte è controindicata fino a quando la ferita non guarisce. Ci sono anche altre controindicazioni.

Controindicazioni per il trattamento chirurgico

Ci sono sempre situazioni in cui un'operazione può fare più male che bene. Devono sempre essere presi in considerazione dal medico curante prima di prendere una decisione sulla chirurgia. La controindicazione è:

  • una ferita o un'abrasione nel sito dell'intervento previsto;
  • disturbi mentali del paziente;
  • la presenza di patologie croniche scompensate di cuore, polmoni, fegato e reni;
  • diabete grave;
  • problemi con la coagulazione del sangue (ad esempio, emofilia);
  • tratti trasferiti, attacchi di cuore;
  • se la persona non si è mossa indipendentemente fino alla lesione.

Uso di farmaci

Affinché il corpo possa far fronte a una frattura, ha bisogno di un piccolo aiuto, con questo scopo, i preparati medici vengono utilizzati sia nella fase di trattamento conservativo che chirurgico.

I preparati di calcio possono essere inseriti per primi nell'elenco (calcio D3, nycomed, Osteogenon, Kalcemin, Struktum). Promuovono la mineralizzazione delle ossa con il calcio e, grazie alla vitamina D, l'elemento traccia è meglio assorbito dall'organismo.

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) faranno fronte al dolore. I farmaci comunemente usati sono:

Il farmaco e la dose ottimali consentiranno al medico di riprenderlo, poiché l'automedicazione può influire negativamente sullo stato di salute. L'integratore è condroprotettore, soprattutto se la frattura è collegata alla superficie dell'articolazione o quest'ultima è immobilizzata per un lungo periodo. Tra i rappresentanti di questo gruppo di farmaci possono essere identificati:

  • Mukosat;
  • Complesso condroitina;
  • Protecon e altri.

Il corso del trattamento è di tre mesi, quindi si prende una pausa per un mese, dopo di che il trattamento continua. I farmaci hanno un effetto cumulativo, quindi, anche dopo l'interruzione del farmaco, il suo effetto continua.

Recupero dei danni

Una fase importante è la riabilitazione dopo la frattura della tibia, che consiste in diverse fasi. Basta ricordare che la fretta nel processo di riabilitazione non è la scelta migliore. Pertanto, la sua intensità dovrebbe aumentare gradualmente. Quando si cammina, vengono utilizzate prima le stampelle e, dopo un camminatore, una canna seguita da un pieno carico.

Massaggio e ginnastica

Qualsiasi procedura viene eseguita sotto la supervisione del medico curante, un istruttore di terapia fisica o un massaggiatore. Il massaggio consente di riscaldare i muscoli, accelerare la circolazione sanguigna nei tessuti. All'inizio viene eseguito l'accarezzamento, seguito da sfregamento, impastamento. Le tecniche possono essere diverse, tutto dipende dal livello e dalla qualifica del massaggiatore.

La ginnastica aiuta a garantire che la riabilitazione dopo una frattura della tibia sia più veloce grazie all'implementazione di una serie speciale di esercizi. Nella fase iniziale, gli esercizi dovrebbero essere eseguiti solo sotto la supervisione di uno specialista, inizialmente senza carico. Dopo la raccomandazione dell'istruttore, la terapia fisica può essere aggiunta al carico.

Serie di esercizi

Prima di utilizzare qualsiasi ginnastica terapeutica, è necessario consultare il proprio medico o un istruttore di terapia fisica. Devi iniziare dal fatto che ti siedi sul letto e appendi la gamba, deve piegarsi all'altezza dell'articolazione del ginocchio. A poco a poco, sotto forma di carico, può agire una gamba sana, che mette sotto pressione l'operato. Piega la gamba, puoi provare con le mani. Il movimento deve essere eseguito nell'articolazione della caviglia, la flessione e l'estensione sono ripetute 20 volte.

Dopo esserti sdraiato sulla schiena, prova a sederti con l'aiuto di un istruttore, un medico o un estraneo. Quando viene eseguito l'esercizio, è necessario assumere nuovamente la posizione orizzontale. L'enfasi viene posta con l'aiuto delle mani, che sono avvolte attorno al letto, in questa posizione si dovrebbe sollevare una gamba dritta e poi la seconda. In modo che il risultato non ci metta molto ad aspettare da 6 a 8 ripetizioni. Se il dolore inizia a disturbare, l'allenamento deve essere interrotto immediatamente.

fisioterapia

Una fase importante del trattamento riabilitativo è la fisioterapia. Oltre alle tecniche di ginnastica, il loro numero elevato e la procedura ottimale consentiranno al medico di riprendersi.

Dopo l'infortunio mostra la nomina di elettroforesi. La procedura consente di utilizzare la corrente elettrica per garantire la penetrazione dei farmaci nel tessuto. La terapia magnetica consente di accelerare la fusione a causa dell'accelerazione del flusso sanguigno. Inoltre, la procedura consente di aumentare il metabolismo nelle cellule.

Gel e unguenti anestetici penetrano meglio nei tessuti usando gli ultrasuoni. Accelerare la rigenerazione consentire correnti alternate, che consente di ottenere la procedura di dodinamica.

Dopo aver impostato la fisioterapia del metallo è limitato, in particolare quelli in cui vengono applicate le correnti. Dopo l'intervento chirurgico, l'effetto produce radiazioni ultraviolette. La tecnica favorisce la formazione di vitamina D, consente al calcio di essere meglio assorbito.

La frattura dello stinco è una lesione grave, perché se l'approccio al trattamento e alla riabilitazione non è corretto, la persona rischia di rimanere invalida e perdere la capacità di camminare. Nella maggior parte dei casi, la causa della disabilità può essere una frattura della tibia, poiché è il supporto e la fibula fornisce una maggiore stabilità dell'articolazione della caviglia. Non dovresti aspettarti un risultato veloce dopo un infortunio, tuttavia, con l'approccio giusto, non ti farà aspettare.

Fratture della tibia piccola o grande - quanto camminare in un cast?

Le fratture della tibia e della tibia si osservano sia nei giovani che nell'età adulta. L'assistenza medica tempestiva garantisce il recupero e la piena vita del paziente.

Tipi di fratture

Il concetto di tibia significa un complesso di due ossa collegate l'una all'altra: la tibia e il perone. Il primo è tre volte il secondo e fornisce una funzione di supporto.

La tibia è parallela al grande. Il suo ruolo è quello di formare la caviglia e il ginocchio. Praticamente non sopporta il carico assiale.

Il tipo di frattura dipende dalla gravità della forza dannosa. Per questo motivo, le fratture delle ossa della gamba sono classificate in:

Fratture stabili Conosciuto anche come fratture non scomposte. Tale danno alle ossa è molto favorevole. Con una frattura stabile, l'area dell'osso danneggiato è leggermente spostata rispetto al proprio asse. Non forma piccoli frammenti ossei che rallentano la riparazione dei tessuti.

Offset (offset). La frattura delle ossa della tibia con un offset non consente al paziente di muoversi senza assistenza. Una caratteristica del danno è la formazione di frammenti ossei che sono spostati rispetto all'asse normale dell'osso.

Fratture trasversali Rappresentano il tipo di frattura ossea in cui la linea di frattura scorre esattamente attraverso l'asse osseo. Una frattura trasversale della tibia consente di muoversi indipendentemente (la fibula è impedita dallo spostamento).

Le fratture oblique delle ossa della tibia sono formate dall'impatto angolare della forza d'impatto sull'osso. Tale frattura può essere stabile, ma nel 90% dei casi con fratture oblique delle ossa della tibia si osserva un cambiamento.

Le fratture a spirale o elicoidali delle ossa sono osservate durante il movimento di rotazione della gamba durante la lesione. Fratture simili si verificano quando una zona dell'arto rimane stazionaria e la seconda - mobile.

Fratture comminute Queste sono fratture in cui l'osso si rompe in 3 o più frammenti separati. Sono formati sotto l'influenza di un fattore traumatico. Sotto la sua influenza, i frammenti vengono buttati fuori dall'osso (l'osso si sbriciola). Sono un tipo pericoloso di ferita, poiché i frammenti facilmente traumatizzano il tessuto circostante e possono andare all'esterno. Il danno alla vita diventa danneggiato da frammenti dei fasci vascolari. Le fratture comminute sono difficili da trattare. Il ripristino dell'integrità ossea è ottenuto solo con la chirurgia.

Presentiamo un'istantanea di una frattura tibiale imparziale.

Fratture con un offset

Nell'80-90% dei casi si osservano fratture scomposte della tibia. Il dislocamento si sviluppa a causa della contrazione muscolare post-traumatica. La contrazione muscolare nel sito della frattura è una reazione protettiva del corpo volta a prevenire danni ai nervi e ai vasi sanguigni.

La seconda ragione per lo spostamento dei frammenti ossei - l'impatto sul suo peso corporeo. Spesso ci sono casi in cui una frattura stabile del perone sotto l'influenza del peso corporeo si trasforma in instabile (spostato).

Le aree ossee possono muoversi lungo l'asse dell'osso o attraverso di esso. Lo spostamento lungo l'asse è meno favorevole, poiché il rischio di lesioni alle strutture neurovascolari in questa situazione è costantemente elevato. Per lo spostamento assiale di frammenti caratterizzati da penetrazione nelle aree tra i frammenti ossei di formazioni di tessuti molli, il che aggrava il trattamento di tali fratture.

Le fratture con spostamento significativo sono difficili da metodi di trattamento conservativi, spesso richiedono un intervento chirurgico.

Raggi X di una frattura della tibia polarizzata lungo l'asse.

Fratture aperte e chiuse

A seconda dell'integrità della pelle, è stata sviluppata un'altra classificazione di frattura:

chiuso. Quando la frattura è chiusa, i frammenti ossei non escono da sotto la pelle - una ferita aperta non si forma. Le aree ossee possono essere percepite direttamente sotto la pelle, nel qual caso il compito principale è di impedire loro di uscire;

aperto. Una frattura aperta della tibia è caratterizzata da un danno alla pelle quando i frammenti ossei sono visibili in una ferita aperta (sporgente verso l'esterno). È una lesione grave che richiede cure mediche il prima possibile. La probabilità di sviluppare uno shock con una frattura aperta è molto più alta che con un tipo chiuso.

È importante! Inoltre, le fratture sono classificate in base all'area del danno osseo (epifisaria, testa, diafisaria, metafisaria, metaepifisaria) e alla presenza di danno articolare (intra ed extra articolare). Le fratture epifisarie sono intraarticolari.

Diamo una foto di una frattura aperta delle ossa della gamba.

sintomi

La sintomatologia delle fratture delle ossa della tibia è simile ai sintomi classici di qualsiasi tipo di frattura.

Nella maggior parte dei casi, il paziente è in grado di determinare indipendentemente se ha una frattura da un numero di segni soggettivi e oggettivi.

I primi sono:

il verificarsi di forti dolori alle gambe;

sensazione di aree di osso sciolto nella gamba;

cambiamento nella natura della sindrome del dolore dal momento della frattura (opzionale);

sensazione di freddo o di calore, che striscia nella gamba o sulla pelle;

mancanza di risposta a irritazione al tatto, alla temperatura, al dolore sotto il sito della lesione e nella sua area.

I sintomi oggettivi che il paziente può determinare indipendentemente e su cui il medico fa affidamento sull'esame, sono:

violazione del camminare (se la tibia è rotta) o incapacità di camminare indipendentemente (quando la tibia è rotta);

deformato o accorciato, confrontato con un arto intatto, gamba;

gonfiore nella zona della frattura, che può estendersi a tutta la gamba;

cambiamento di colore e temperatura della pelle sopra l'area della frattura;

forte dolore durante la palpazione della zona danneggiata;

sindrome da dolore positivo con carico sull'asse dell'arto;

movimenti ossei anormali nell'area della lesione;

crepitio (il suono dell'attrito dei frammenti ossei l'uno contro l'altro) nell'area del danno.

La diagnosi della frattura è confermata dall'esame a raggi X.

Le fratture della piccola tibia nel 50% dei casi non sono facili da rilevare durante l'esame. Pertanto, l'immagine radiografica consente di confermare o escludere lesioni.

Cosa fare

Se sospetti una frattura di una o entrambe le ossa della tibia, è altamente indesiderabile camminare da solo. Il carico sull'asse dell'arto danneggiato può portare a uno spiccato spostamento dei frammenti e allo sviluppo di gravi complicanze.

Se ci sono antidolorifici a portata di mano, è necessario usarli, poiché la persona ferita può sviluppare uno shock doloroso - una condizione potenzialmente pericolosa per la vita. I più comuni (possono essere trovati in ogni kit di pronto soccorso domestico o in auto) sono: Analgin, Paracetamol, Solpadein). Se hai lidocaina, novocaina o ibuprofene sotto forma di soluzioni per iniezione, dovresti portarle il più vicino possibile al sito della frattura.

Se il paziente indossava scarpe, dovrebbe essere accuratamente rimosso senza causare dolore. Ciò impedisce il ristagno del sangue al di sotto del sito della frattura e allevia il dolore.

Se c'è un'emorragia esterna o sottocutanea di tipo arterioso, è necessario applicare un laccio emostatico o una cintura (qualsiasi mezzo a portata di mano può essere usato) sull'arteria danneggiata sopra il sito della frattura. È necessario rilassare l'imbragatura ogni 40 minuti d'estate e 1-1,5 d'inverno, altrimenti nell'arto si formano prodotti tossici di decomposizione dei tessuti.

L'emorragia venosa può essere interrotta mettendo una benda sulla ferita o nell'area sotto il sito di danno alla nave.

Con le fratture chiuse, si mostra che immobilizza la gamba ferita. In presenza di materiale improvvisato e possesso di abilità, è possibile imporre autonomamente un bus di fissaggio. Fisserà i frammenti ossei e preverrà possibili complicazioni. Pneumatico correttamente imposto consente al paziente di muoversi indipendentemente sotto la condizione di un leggero carico sull'arto ferito. Con le fratture aperte, qualsiasi intervento nella ferita è severamente proibito.

Dopo l'anestesia e l'emorragia, il team dell'ambulanza viene chiamato dal paziente. Fino all'arrivo dei medici, non è auspicabile allontanarsi dal ferito, poiché in qualsiasi momento può verificarsi una complicazione delle sue condizioni.

La vittima può essere bevuta con un debole tè caldo o acqua, succo di frutta - ha un effetto calmante sul sistema nervoso. È vietato somministrare alcolici a un ferito, poiché il suo uso non consente la corretta determinazione del quadro clinico.

Quanto camminare in un cast

Nella maggior parte dei casi, il trattamento delle fratture della tibia si riduce all'usura a lungo termine di una benda di fusione. Questo metodo di trattamento è chiamato conservativo. Per il calco in gesso fare ricorso a tipi di fratture chiuse o leggermente spostate. Se possibile, riposizionamento manuale di frammenti ossei in una fase (ripristino manuale in una fase della posizione corretta delle aree ossee).

Se è impossibile eseguire una riposizionamento a stadio singolo o per altri tipi di fratture, l'osso viene unito al metodo di trazione scheletrica o viene eseguito un intervento chirurgico.

Il tempo trascorso da un paziente in un cast dipende direttamente dal tipo di lesione. Il gesso si impone dopo la stabilizzazione dei frammenti ossei. Più è difficile stabilizzarli, più a lungo il paziente indosserà il gesso.

Le fratture del corpo osseo, che si verificano più spesso, a condizione che non vi siano complicanze, crescono insieme in 2-2,5 mesi. Con lo sviluppo di complicazioni, l'uso di un calco in gesso si prolunga a seconda della situazione specifica. In alcuni casi, il gesso deve essere indossato fino a sei mesi.

Complicazioni che influenzano il tempo di indossare gesso:

mappatura errata delle aree ossee;

la loro divergenza dopo l'imposizione del gesso;

incuneamento tra frammenti ossei di tessuto molle;

sviluppo dell'edema degli arti (il gesso deve essere rimosso e riapplicato);

adesione impropria delle ossa;

Dopo aver applicato un calco in gesso e ad un certo momento di indossarlo (dopo una settimana, 2 settimane, un mese), viene presa una radiografia dell'arto ferito. Solo in base ai risultati della diffrazione a raggi X, si può giudicare con sicurezza quanto il paziente dovrà indossare un cerotto sulla gamba.

Prima di rimuovere il gesso, è necessario un esame a raggi X dell'arto.

È importante! In nessun caso non è possibile rimuovere il calco in gesso prima del tempo. La rimozione prematura del gesso dalla gamba ferita minaccia con lo spostamento di frammenti non unificati o frattura ripetuta durante un processo incompleto di ripristino dell'integrità ossea.

Le procedure di massaggio e fisioterapia possono accelerare la guarigione di una frattura. Con il loro uso corretto e l'assenza di controindicazioni, il consolidamento (fusione) dei frammenti ossei inizia già dalla seconda settimana dopo la frattura. In questo momento, vengono mostrati carichi leggeri sull'arto ferito, che gradualmente si spostano nel camminare.

Iniziare a camminare con intonaco sulla gamba ferita alla fine di 1-1,5 mesi. dopo l'infortunio. All'inizio camminano per casa, poi (quando la sindrome del dolore scompare e i muscoli diventano abbastanza forti) puoi andare fuori.

Inizia a camminare in un cast con le stampelle. La prima passeggiata indipendente con pause dura circa 50-100 metri. La prima volta che si passa è indesiderabile. Camminare con il supporto sul piede dolorante non richiede più di 5-10 minuti. Se ciò causa dolore, il carico dovrebbe essere ridotto. A poco a poco, il tempo di percorrenza è aumentato a un livello completo (secondo gli standard del paziente) a piedi.

Dopo aver rimosso l'intonaco, si dovrebbe iniziare gradualmente a camminare con pieno sostegno sulla gamba ferita. Come nel camminare in un cast, un graduale aumento del carico gioca un ruolo chiave.

Prima di iniziare a camminare con un sostegno sull'arto ferito, consultare il medico.