Descrizione della tibia

La tibia è la grande, più forte delle due ossa della gamba. Forma il ginocchio con l'anca, la caviglia con la fibula e il tarso. Molti muscoli potenti che muovono i piedi e le gambe sono attaccati alla tibia. Sostenere il movimento della tibia è importante per molte delle attività svolte dalle gambe, come stare in piedi, camminare, correre, saltare e sostenere il peso corporeo.

Lo stinco si trova nella parte inferiore della gamba, medialmente dal perone, distale al femore e prossimale all'astragalo del piede. La parte più ampia di esso si trova all'estremità prossimale vicino alla coscia, dove forma l'estremità distale dell'articolazione del ginocchio, quindi si restringe in lunghezza più vicino all'articolazione della caviglia... [Leggi di seguito]

Appena sotto i preservativi, sulla superficie anteriore della tibia, vi è una grande cresta ossea, che fornisce il punto di attacco della rotula attraverso il tendine rotuleo. L'estensione della gamba comporta la contrazione del retto femorale, che tira la rotula, che a sua volta tira l'osso tibiale. Le tuberosità tibiali e la cresta anteriore consentono di definire chiaramente le linee guida della tibia, dal momento che sono facilmente palpabili attraverso la pelle.

Avvicinandosi all'articolazione della caviglia, l'osso del polpaccio si espande leggermente nei piani mediale-laterale e antero-posteriore. Sul lato mediale, l'osso tibiale forma processi ossei arrotondati noti come caviglie mediali. La caviglia mediale è formata sul lato mediale dell'articolazione della caviglia con il ramo del piede; può essere facilmente identificato palpando la pelle in quest'area. Sul lato laterale della tibia c'è una piccola depressione che forma l'articolazione tibiale distale con la fibula.

La struttura della tibia

La tibia è classificata come un osso lungo a causa della sua forma lunga e stretta. Le ossa lunghe sono cave nel mezzo, con regioni ossee spugnose alle estremità e un osso compatto e compatto che copre l'intera struttura. L'osso spugnoso è costituito da minuscole colonne, note come trabecole, che rinforzano le estremità delle ossa dagli stress esterni. Il midollo osseo rosso che produce le cellule del sangue si trova nelle aperture dell'osso spugnoso tra le trabecole.


Il centro vuoto dell'osso, noto come cavità del midollo osseo, è riempito con un ricco midollo osseo giallo grasso che immagazzina energia per il corpo. La cavità del midollo osseo circostante, l'osso spugnoso, è uno spesso strato di osso compatto, che gli conferisce la maggior parte della forza e del peso. L'osso compatto è costituito da cellule circondate da una matrice di calcio minerale solido e proteina di collagene, che è estremamente forte e flessibile per resistere allo stress.

Intorno al tessuto osseo compatto c'è uno strato fibroso sottile, noto come periostio. Il periostio è costituito da un tessuto connettivo denso e fibroso, al quale sono collegati i legamenti, che collega l'osso tibiale con le ossa e i tendini circostanti che collegano i muscoli all'osso. Questi composti prevengono la separazione dei muscoli e delle ossa l'uno dall'altro.

Infine, un sottile strato di cartilagine ialina copre le estremità della tibia, dove forma le articolazioni di ginocchio e caviglia. Lo strato ialino è estremamente liscio e leggermente flessibile, fornendo una superficie liscia per il giunto per fornire scivolamento e ammortizzazione per resistere agli urti.

Alla nascita, il vitello consiste di due ossa: il tronco centrale, noto come diafisi, e il cappuccio sottile appena sotto il ginocchio, noto come epifisi prossimale. Un sottile strato di cartilagine ialina che separa queste due ossa, consente loro di spostarsi leggermente l'uno rispetto all'altro. L'estremità distale della tibia è costituita da cartilagine ialina alla nascita, ma inizia a ossificare all'età di circa 2 anni, formando l'epifisi distale. Durante l'infanzia, la diafisi e due epifisi rimangono separate da un sottile strato di cartilagine ialina, noto come cartilagine epifisaria o piastra di crescita. La cartilagine nella piastra epifisaria cresce durante l'infanzia, l'adolescenza, viene gradualmente sostituita dal tessuto osseo. Il risultato di questa crescita è l'allungamento delle gambe. Alla fine dell'adolescenza, la diafisi e l'epifisi si fondono in un'unica grande tibia.

Piccola tibia: dov'è + Foto della frattura e il periodo di permanenza nel cast

L'articolo si concentrerà sull'osso della tibia, dove si trova, lesioni e fratture, descrizione + foto, leggi in dettaglio qui sotto nell'articolo >>

L'uomo è il meccanismo più complesso nella sua struttura. Ha molte ossa, cellule, tessuti, ecc. L'arto umano consiste in un muscolo lungo e corto, tendini, ossa, fibre nervose e altri tessuti.

Interagiscono tutti l'uno con l'altro, creando l'abilità di muoversi. Molte persone sanno cosa sia uno stinco.

La fibula Informazioni generali

Posto nel corpo umano

Lo stinco consiste nella tibia e nella tibia. La tibia sembra un tubo allungato ed è l'osso più piccolo della tibia.

Lei ha il suo corpo e due top. La parte inferiore è chiamata caviglia laterale e prende parte alla formazione dell'articolazione della caviglia. È una specie di stabilizzatore articolare.

La fibula non è quasi caricata durante la deambulazione. La sua funzione principale è quella di partecipare alla formazione delle articolazioni della caviglia e del ginocchio. Dall'aspetto dell'osso, le gambe appaiono più massicce di, ad esempio, le braccia, ma nonostante ciò, sono spesso ferite.

Danni al perone spesso colpiscono la tibia, causando complicanze con dislocazione e osteomielite. In caso di frattura solo di un piccolo osso, il recupero è più rapido e più efficiente.

Dall'anatomia

Nell'apparato locomotore di un adulto ci sono parti passive e attive.

Attivi sono muscoli e legamenti.

Passivo: le ossa e le loro articolazioni.

Lo scheletro adulto consiste di 208 ossa. Affinché il peso corporeo fosse distribuito correttamente, le ossa all'interno sono vuote. A scapito di ciò che il peso di tutte le ossa è meno in contrasto con il peso corporeo. Ma tutte le stesse ossa sono forti e in grado di sopportare carichi adeguati.

La struttura della piccola tibia

Se si smonta la topografia, l'osso piccolo si trova tra la coscia e il piede nella parte inferiore della gamba. Dall'alto confina con il ginocchio e dal basso sulla caviglia.

Diviso in 3 parti.

Corpo o diafisi

Piegarsi indietro e ruotare lungo l'asse. Presentato sotto forma di un prisma con tre facce:

La sostanza intercellulare dell'osso è costituita da piastre sottili. Sono tutti diversi - in spessore e forma. Ma la maggior parte sono come cilindri cavi di diverso diametro, inseriti uno nell'altro.

Questo piatto è chiamato osteon. Ce ne sono diversi e si trovano in base alla direzione dei vasi sanguigni.

Dietro il perone c'è un foro per l'uscita dei vasi sanguigni e dei nervi, che è internamente dotato di un canale gaversovym speciale, che è la cavità degli osteoni. Il lato interno ha un bordo distintivo.

Epifisi superiore

È una testa in contatto con la tibia. La testa con diafisi collega il collo.

È importante che questa parte dello scheletro osseo interagisca con il piede e il polpaccio a causa dell'epifisi inferiore. La caviglia laterale può essere facilmente sentita attraverso la pelle durante un movimento di piegamento in avanti del piede.

Sul lato interno dell'epifisi inferiore è articolare. Collega il talus e la caviglia.

Sopra il perone viene fornita una superficie ruvida di piccole dimensioni, tenuta insieme con una porzione della tibia. La caviglia si trova dietro, dove si trova il tendine del muscolo fibulare.

Funzioni del perone

La funzione principale svolta dalla tibia è la rotazione dell'articolazione della caviglia, ovvero la rotazione della parte inferiore della gamba e del piede verso destra e sinistra. Allo stesso tempo, se un forte impatto sull'osso, si rompe.

Il legamento tarabo-fibulare in combinazione con il tallone consente il movimento del piede e parte della coscia. Il nervo sciatico con muscoli e tendini serve come una specie di flessori del ginocchio e di flessori dell'estensore.

Il più delle volte, la frattura viene assunta dalla tibia, in quanto è il leader e porta un carico enorme. Ma, con gravi lesioni, ne soffre una piccola, con danni ai tessuti molli.

Il carico sulle ossa delle gambe è provocato da:

  • - sovrappeso;
  • - sistema muscolare debole;
  • - incoordinazione dei movimenti.

Se non riesci a far fronte alle loro funzioni, le ossa si spezzano. Ci possono essere conseguenze sotto forma di frammenti.

L'osso si rompe spesso quando colpisce lo spostamento provocatorio del condilo.

Danni alle ossa

Opzioni di frattura

La fibula potrebbe rompersi:

Di regola, tali lesioni sono accompagnate da sublussazioni e lussazioni del piede. A volte c'è una rottura della distensione distale tra le due ossa, accorciamento dell'osso.

Come identificare una frattura del perone

Con questo tipo di lesione, l'immagine è tipica. L'uomo affronta:

  • con dolore acuto durante la guida;
  • con gonfiore o ematoma in una zona lesa;
  • con la discrepanza della lunghezza della gamba, che è visibile ad occhio nudo, inoltre la gamba può essere girata di lato;
  • con notevole dislocazione ossea.

Allo stesso tempo, i fattori che contribuiscono al pregiudizio sono i seguenti:

  • - carenza di vitamina D, calcio;
  • - età avanzata;
  • - fragilità ossea nella prima infanzia;
  • - patologie che influenzano la condizione delle ossa;
  • - forte colpo.

Fratture dei bambini

Spesso, i bambini di età inferiore ai tre anni rompono l'osso della tibia. Questo accade per diversi motivi, e uno di questi è una caduta da un'altezza. Tali fratture sono raramente aperte.

Sintomi - una reazione dolorosa al tatto, un problema con il sollevamento delle gambe, gonfiore dei tessuti molli.

A questa età, una radiografia non è sempre una buona soluzione, quindi una scansione ossea viene spesso utilizzata per la diagnosi. Se la frattura è confermata, inizia la terapia. Una breve benda con intonaco viene applicata alla gamba fino a quando la gamba viene ripristinata.

La riabilitazione completa, di regola, arriva più velocemente che nei casi con pazienti adulti. Il motivo è il metabolismo accelerato.

Fratture sportive

Gli atleti spesso affrontano fratture che sono chiuse e sono chiamate stanchezza.

Tale danno alla tibia guarisce rapidamente, poiché sono piccole crepe con un lungo periodo di nucleazione.

La posizione del danno è dolorosa e c'è gonfiore. Il recupero avviene senza intervento chirurgico, è sufficiente usare il gesso per due mesi.

Fratture difficili

Nei casi gravi di lesioni, può essere necessario un intervento chirurgico con fissazione della caviglia.

Per fare questo, utilizzare un apparecchio a telaio o fissare le ossa con i perni.

In caso di una frattura con un'infezione sviluppata, si arriva all'amputazione della parte danneggiata della gamba. Le foto sono spaventose.

Nel periodo di recupero della tibia si raccomanda di fare ginnastica terapeutica e profilattica.

Trattamento delle fratture

Di solito, la terapia è conservativa in ogni frattura, meno spesso chirurgica. Sempre se c'è un'opportunità per cercare di sbarazzarsi di lesioni in modo non operativo. La frattura più facilmente trattabile senza spostamento.

La variante conservativa prevede il collegamento di frammenti ossei e il loro fissaggio. Il traumatologo è principalmente obbligato a riposizionare i frammenti per escludere una possibile sublussazione e lussazione del piede.

Metodi di fissaggio

Con una riposizionamento positivo

E confermato dai raggi X, l'articolazione della caviglia viene fissata con un cerotto o un'ortesi.

Con una frattura con un offset

Devi impostare il suo tipo. Potrebbe avere bisogno di trazione.

Quindi gli aghi vengono infilati nell'osso e un carico viene appeso al piede. Così frattura trattata su un piano obliquo.

Con tipo trasversale

Viene posata una lastra di metallo, tenuta da un calco in gesso. La terapia si verifica come in un normale turno.

Se entrambe le ossa sono ferite

Tutto dipende dai frammenti. Quando è impossibile unire i frammenti ossei e tenerli in una posizione, non si può fare a meno dell'aiuto di un chirurgo.

Trattamento chirurgico

stadi

Può essere diviso in più fasi:

  1. Confronto di parti dell'osso all'aperto, ovvero un'incisione di tessuto molle, i muscoli si allontanano ed è possibile raggiungere il sito della frattura.
  2. Eliminazione della sublussazione e lussazione del piede;
  3. Fissazione di frammenti ossei mediante impianti - perno, viti, piastra.
  4. Medicazione in gesso per creare una rigidità alla caviglia per creare le condizioni per un rapido recupero del tessuto osseo.

Riabilitazione dopo l'intervento chirurgico

Il periodo di recupero delle aderenze della tibia è sempre diverso e dipende dalle caratteristiche individuali. Se il trattamento va senza complicazioni, il periodo di riabilitazione e il periodo di permanenza nel cast è di circa 3 mesi.

Nel caso di fratture multiple o comorbidità, la guarigione è più lenta e può raggiungere 6 mesi.

Per accelerare il recupero dell'osso, si consiglia al paziente di eseguire esercizi terapeutici e massaggi. Quando termina il periodo acuto, viene prescritta la fisioterapia.

Il risultato del trattamento dipende dalla conformità del paziente con le raccomandazioni del medico. È molto importante proteggere l'arto ferito dallo sforzo fisico durante il periodo di riabilitazione e dopo.

È importante! Il risultato del trattamento è influenzato dal tempo per la ricerca di aiuto: più precoce è, più alta è la possibilità di successo della terapia e del recupero.

Conseguenze dopo il trattamento

Dopo l'intervento tradizionale o chirurgico può apparire:

  • disfunzione alla caviglia;
  • gonfiore costante nel sito di lesione;
  • deformando l'artrosi;
  • lombalgia;
  • dipendenza da condizioni naturali.

Prenditi cura dei tuoi piedi! In sella a una bicicletta, pattinando, pattinando, usa la protezione della parte inferiore della gamba, del ginocchio, ecc.

La forza delle ossa dipende dalla quantità di calcio nel corpo. Uno stile di vita sano e la cautela possono proteggere da molte lesioni.

In situazioni con una frattura del perone, una persona non dovrebbe disperare e ricevere urgentemente assistenza medica qualificata. Dopo l'infortunio, cerca di proteggere i tuoi piedi da danni ripetuti per tutta la vita.

Osso tibiale: dove si trova, struttura, anatomia

Tibia: una delle chiavi del corpo umano. È estremamente grande e si trova medialmente rispetto all'osso della gamba. Nella sua parte superiore, si collega al femore. Quindi, alla fine si forma un'articolazione del ginocchio. Nella parte inferiore confina con l'astragalo.

Corpo tibiale

La tibia è un triedro regolare con tre bordi distinti.

Il primo vantaggio è quello anteriore. Può essere sentito attraverso la pelle e, se desiderato, palpato. Nella sua parte superiore c'è una caratteristica tuberosità. Questo è dove il quadricipite della coscia si unisce alla tibia.

Il secondo lato è interosseo. È in qualche modo dispiegato nella direzione della fibula. È molto forte

L'ultimo, terzo, bordo mediale è anche chiamato quello centrale. Ha una caratteristica forma arrotondata.

Struttura tibiale

Alla sua estremità, la tibia forma un paio di noduli che servono ad attaccare i muscoli. In anatomia, sono chiamati condili. Nella tibia ce ne sono due - laterali e mediali.

Sul lato che è più vicino alla coscia umana, i condili sono dotati di cuscinetti leggermente concavi, necessari per il collegamento con gli stessi condili femorali. Le superfici articolari dei condili sono separate da una particolare elevazione, in cui vi sono due collinette. Sono necessari per un fissaggio sicuro dei legamenti articolari.

Lesioni al bordo posteriore della tibia

Il margine posteriore della tibia è estremamente suscettibile a fratture e danni. Lesioni di questo tipo si trovano in un terzo di tutti i feriti dalla frattura della caviglia.

Molto spesso, secondo l'esperienza dei traumatologi, i frammenti ossei si trovano nella parte posteriore, possibilmente sul lato laterale della superficie. La connessione dei frammenti ossei dopo una frattura per un migliore splicing nel caso di fratture tibiali viene eseguita solo quando la dimensione del frammento non supera un quarto dell'intera superficie dell'articolazione.

I medici distinguono diversi tipi di danni al bordo laterale posteriore della tibia. In primo luogo, in presenza di un frammento sufficientemente grande, parlano di una frattura del contorno del legamento posteriore.

In secondo luogo, lo stato dei frammenti all'interno dell'articolazione stessa.

Terzo, se durante la frattura si è verificata una rientranza della superficie dell'osso tibiale stesso, molto spesso non è possibile fare una diagnosi accurata usando solo una radiografia iniziale. Questi sono i casi più difficili che richiedono uno studio dettagliato e scrupoloso. Spesso, a causa della dentellatura, si formano degli ostacoli, per cui non è possibile fissare l'osso in modo rapido ed efficace.

Tibia destra

Per chiarezza, considera ciò che costituisce un osso tibiale. Proprio sotto considerazione dettagliata consiste di 9 componenti.

Al centro dell'elevazione inter-muscolare. Il condilo mediale si trova a destra e leggermente sotto di esso, e anche sotto e al centro vi è la tuberosità tibiale.

Un componente importante della struttura è il bordo interosseo, sotto il quale si trova la superficie laterale, così come il bordo anteriore, sotto il quale si trova la superficie mediale.

L'osso tibiale termina con una caviglia mediale. L'anatomia oggi ha attentamente studiato tutti i dettagli della struttura del corpo umano, che oggi semplifica enormemente il processo di diagnosi e trattamento.

Un altro componente che dovrebbe essere menzionato è il condilo laterale. Si trova nella parte superiore sinistra della tibia.

Tibia per dipartimento

Considerando le divisioni della tibia, l'attenzione principale dovrebbe essere rivolta al prossimale. Comprende la parte superiore dell'osso, che è direttamente coinvolta nella formazione dell'articolazione del ginocchio. Questa sezione è composta da due condili. Uno è esterno, il secondo è interno e anche una metafisi. Se al momento del trauma la linea di frattura interessava la superficie articolare della tibia, i traumatologi la chiamano articolare.

Le fratture di questa parte della tibia possono essere lievi (sono anche chiamate a bassa energia), ad esempio, quando cadono da una piccola altezza. Così come più complesso o ad alta energia, ad esempio, con un forte shock meccanico alla zona del ginocchio - durante una partita di calcio o una collisione con una macchina.

I secondi casi sono più pericolosi perché, a seguito di tali lesioni, vi è un'alta probabilità di un gran numero di frammenti ossei. In ogni caso, una frattura di questo osso si riferisce chiaramente alla categoria di lesioni gravi e richiede un trattamento professionale e qualificato. Molto spesso, è impossibile fare a meno dell'operazione di giuntare le ossa rotte e spostare i frammenti formati. In questo caso, la tibia è fissata con viti, a volte vengono aggiunte delle piastre.

Se è accertato che una frattura è intraarticolare, è molto importante in questo caso ripristinare completamente la superficie danneggiata eliminando lo spostamento dei frammenti ossei.

Altrimenti, è irto di complicazioni, il più comune è l'artrosi post-traumatica delle articolazioni del ginocchio.

Elevazione disfunzionale

Un altro grave infortunio si verifica quando soffre l'elevazione inter-muscolare della tibia. Tale danno è estremamente doloroso e spiacevole. Molto spesso si verificano sotto l'influenza di lesioni meccaniche indirette. Ad esempio, quando l'impatto è sulla parte posteriore o anteriore della parte inferiore della gamba prossimale, che è in una posizione piegata. Di conseguenza, i legamenti crociati sono allungati al limite e l'osso viene strappato. Un altro motivo per tali fratture è l'abduzione eccessiva o la flessione eccessiva.

I primi segni di tale danno sono dolore acuto e gonfiore nella zona dell'articolazione del ginocchio. Di regola, la causa è l'infortunio. Spesso tale danno si verifica negli atleti dagli sport di contatto. Allo stesso tempo, il paziente non riesce a distendere completamente la gamba, la maggior parte ha il sintomo di un cassetto. È vero, non è sempre possibile installarlo a causa dello spasmo dei muscoli che circondano l'articolazione del ginocchio. Per fare una diagnosi accurata, nomina una radiografia. Tali fratture sono spesso accompagnate da danni ai legamenti laterali dell'articolazione del ginocchio.

Trattamento delle fratture

Allo stesso tempo, le lesioni, in cui la tibia è la principale, possono essere trattate efficacemente. L'anatomia suggerisce che il compito principale del trattamento di un tale paziente sia quello di ripristinare il lavoro stabile dell'articolazione, nonché di stabilire un movimento in esso. Entro pochi giorni dopo l'infortunio, la consultazione con un chirurgo ortopedico, che darà un buon consiglio in modo che il processo di recupero possa andare in modo ottimale e rapido, non impedirà.

Nel corso del trattamento, molto probabilmente, è necessario un riposizionamento, che può essere eseguito in modo chiuso, applicando un calco in gesso nella posizione della gamba, in cui è in piena estensione. La benda dovrebbe essere indossata per uno e mezzo a due mesi.

Se la frattura è accompagnata da altre lesioni, è meglio evitare la riparazione chiusa.

Nel caso di un distacco completo dei legamenti, è necessario iniziare il trattamento chirurgico il più rapidamente possibile. Tali fratture sono spesso accompagnate da gravi complicazioni, dolore acuto e fissazione instabile dell'articolazione del ginocchio.

Danneggiamento dei legamenti tibiali

I legamenti tibiali sono anche soggetti a gravi lesioni. Il primo sintomo è un dolore acuto all'interno del ginocchio, che si è verificato immediatamente dopo la lesione che ha causato la rottura. È spesso difficile identificare una fonte di dolore.

È necessario fornire il primo soccorso il prima possibile. Immerga il piede in assoluta pace. Attaccare un raffreddore - questo aiuterà ad alleviare il gonfiore e ridurre il dolore. Se necessario, puoi prendere una pillola antidolorifica.

Anatomia e possibile danno alle ossa tibiale e fibula

Per il movimento di una persona esiste un intero sistema di elementi muscoloscheletrici che svolgono varie funzioni, incluso il supporto. Considerare la struttura di uno dei più grandi elementi ossei degli arti inferiori umani - ossa tibiali e fibule.

anatomia

Gli stinchi grandi e piccoli formano la parte inferiore della gamba. Le lesioni in quest'area sono complesse e richiedono un trattamento accurato, spesso con l'aiuto dell'osteosintesi e un lungo periodo di recupero.

Grande tibia

L'elemento considerato ha una dimensione relativamente grande ed è coinvolto nella formazione dell'articolazione del ginocchio. Con la sua epifisi superiore, l'osso tibiale si collega all'osso femorale, quindi lateralmente all'elemento fibulare e va in syndesmosis con l'astragalo. Il corpo osseo ha una forma triangolare, il bordo esterno può essere palpato attraverso la pelle. Come risultato di questa manipolazione, è possibile capire esattamente dove si trova la tibia.

L'epifisi distale ha una forma quadrangolare, una caviglia si trova su entrambi i lati di esso.

Piccola tibia

L'elemento osseo si trova leggermente dietro l'anastomosi ed è di dimensioni più ridotte. Il suo corpo ha una forma prismatica. La tibia è fissata dall'epifisi alla tibia. La punta ha una parte appuntita. La testa del perone è separata dall'articolazione interossea dell'elemento tibiale.

La parte inferiore può essere palpata attraverso la pelle. Si trova dietro l'elemento del tallone e partecipa alla formazione della superficie articolare della caviglia. Funzioni - rotazione del piede e della gamba.

Parametri (spessore, lunghezza)

L'anatomia della tibia ha una struttura solida. Così come la coscia, è in grado di sopportare un carico tremendo, ma ha una struttura tubolare. Le sue dimensioni in un adulto raggiungono 20 cm, diametro - 3 cm.

La tibia ha dimensioni più piccole: lunghezza - da 10-15 cm, spessore - 1-2.

ferita

Cause di lesioni all'area tibiale:

  1. incidenti stradali;
  2. caduta o salto senza successo da un'altezza;
  3. frenata improvvisa durante la corsa;
  4. colpo diretto alla parte inferiore della gamba con un oggetto pesante.

Lesioni al bordo posteriore della tibia

Uno dei tipi più comuni di lesioni alla caviglia mediale che si verifica nelle persone di qualsiasi età, soprattutto in inverno, quando il mancato rispetto delle norme di sicurezza sul ghiaccio durante il ghiaccio. La frattura può essere complicata dalla sublussazione della caviglia o dell'articolazione del ginocchio con un legamento lacerato o rimane isolata.

Il paziente lamenta dolore alla parte inferiore della gamba, il gonfiore è localizzato alla base del piede, il movimento è difficile, ma possibile.

In caso di danno con spostamento nella caviglia, si osserva la mobilità patologica e il crepitio dei frammenti.

fratture

Lesioni di questo tipo nella regione della gamba sono suddivise in:

  • obliquo;
  • trasversale (prossimale);
  • all'interno dell'articolazione;
  • con la formazione di singoli frammenti o frammenti.

Si verificano in caso di torsione della tibia con la fissazione del piede.

  1. forte dolore durante lo spostamento, l'avanzamento o la rotazione del piede;
  2. gonfiore di colorazione bluastra;
  3. deformazione dell'arto inferiore, accorciamento, mobilità patologica.

Il trattamento è principalmente operativo: unendo i frammenti ossei usando l'osteosintesi, il risultato è che l'osso ritorna alla forma anatomica corretta. Il paziente è in grado di calpestare il piede già dal primo giorno dopo l'intervento.

cisti

La tibia è suscettibile a molte malattie. Una cisti è una formazione densa di un elemento osseo risultante da disturbi circolatori o un processo patologico in cui il collagene viene distrutto.

Le neoplasie sono suddivise nei seguenti gruppi:

  1. Cisti solitaria che si verifica nell'adolescenza nei maschi a causa della rapida crescita delle ossa in lunghezza. Spesso un tumore può causare lesioni, poiché non tutti gli strati di tessuto osseo hanno il tempo di raggiungere l'osso tibiale a crescita rapida.
  2. Educazione aneurismatica Per lo più si manifesta in ragazze sotto i 15 anni di età in presenza di disturbi della crescita. Spesso accompagnato da gonfiore, dolore durante lo sforzo, iperemia locale.
  • La cisti è spessa, elastica e indolore al tatto.
  • La pelle non è cambiata e mobile, con movimenti ci può essere leggero dolore a causa della compressione del nervo o del muscolo, accanto al quale è un sigillo.

Quando viene ferito, il tumore può infiammarsi.

Trattamento conservativo con integratori di calcio, vitamine, gel antinfiammatori locali. In caso di grandi dimensioni di neoplasie, la sua rimozione è prescritta.

L'osso fibulare (così come l'osso tibiale), nonostante la sua forza, è sottoposto a un carico elevato e può sopportare il peso del corpo umano. È necessario proteggere questi elementi APS durante gli sport e non sovraccaricare l'apparato legamentoso per evitare lesioni in futuro.

Cnemis

La tibia è un osso lungo e largo. L'osso è costituito dal corpo e da due epifisi: la distale inferiore e la parte superiore prossimale.

La struttura della tibia

Il corpo dell'osso ha una forma triangolare con tre bordi - anteriore, mediale e interosseo e tre superfici - mediale, posteriore e laterale.

Il bordo anteriore dell'osso ha una forma appuntita e assomiglia ad una cresta in apparenza. Nella parte superiore, si trasforma in tuberosità. Il bordo interosseo ha una forma appuntita e l'aspetto di una capasanta. Questo pettine è diretto verso la fibula. La superficie mediale dell'osso è leggermente convessa e ben percepita attraverso la pelle insieme al bordo anteriore del corpo tibiale.

La superficie laterale (anteriore) dell'osso è leggermente concava. E la superficie posteriore ha una forma piatta. Sulla superficie posteriore c'è una linea di muscolo soleo, che si estende dal condilo laterale medialmente e verso il basso. C'è un foro di alimentazione un po 'più in basso, che si estende nel canale di alimentazione diretto distalmente.

L'epifisi prossimale della tibia è leggermente allargata. Le sue parti laterali sono i condili laterali e mediali. All'esterno del condilo laterale si trova una superficie piatta articolare fibulare. Nella parte superiore dell'epifisi prossimale nella sezione centrale c'è un'elevazione inter-muscolare in cui si possono distinguere due collinette:

  • l'interno mediale inter-muscolare, dietro il quale è possibile distinguere il campo inter-mitocentrico posteriore;
  • intermicrobico laterale esterno, di fronte al quale è presente un campo inter-mitico anteriore.

Due campi sono il luogo di attacco del legamento crociato. Ai lati dell'elevazione inter-muscolare lungo la superficie articolare superiore, le superfici articolari di una forma concava, mediale e laterale, sono disegnate su ciascun condilo. Le superfici articolari concave sono circonferenzialmente circoscritte dal bordo della tibia.

L'epifisi distale dell'osso ha una forma quadrangolare. Sulla sua superficie laterale è il filetto fibulare adiacente all'epifisi distale del perone. Un solco della caviglia corre lungo la superficie posteriore dell'epifisi distale. Anteriormente al solco, il bordo mediale dell'epifisi distale dell'osso tibiale passa nella caviglia mediale, un processo discendente ben palpato. Sulla superficie laterale della caviglia è la superficie articolare della caviglia. Passa nella superficie inferiore dell'osso e si estende nella superficie articolare concava inferiore della tibia.

Frattura della tibia

Tutte le fratture della tibia sono suddivise in:

  • obliquo;
  • croce;
  • intrarticolare;
  • frammentaria;
  • sminuzzato.

Le fratture intra-articolari comprendono fratture della caviglia mediale e condili della tibia. La caviglia mediale funge da stabilizzatore osseo interno dell'articolazione della caviglia. Di regola, la sua frattura si verifica a causa della torsione della tibia con un piede fisso. Inoltre, spesso una frattura della caviglia interna si verifica a seguito di una brusca rotazione non fisiologica del piede.

I principali sintomi delle fratture tibiali sono:

  • Tibia irritata con movimento e palpazione;
  • A causa dello spostamento dei frammenti ossei, la parte inferiore della gamba è deformata (l'asse dell'arto cambia);
  • L'edema si verifica;
  • È impossibile eseguire il carico assiale sul piede.

Il trattamento delle fratture viene effettuato principalmente con l'aiuto della chirurgia. Di norma, il paziente può eseguire il carico sulla gamba interessata già dal giorno successivo all'operazione.

Cisti tibiale

Abbastanza spesso, quando un grande osso della tibia fa male, questo può indicare la presenza di una cisti.

La cisti ossea è una malattia durante la quale si verifica un ispessimento nella cavità del tessuto osseo.

L'origine delle cisti ossee non è stata chiarita fino ad ora. È accertato che le cisti della tibia appaiono come risultato di disturbi emodinamici in un'area limitata dell'osso. In sostanza, la formazione di cisti è un processo distrofico. La base della formazione delle cisti è una violazione della circolazione del sangue intraosseo e l'attivazione degli enzimi lisosomiali, portando alla distruzione di collagene, glucosaminoglicani e altre proteine. Secondo la classificazione internazionale, le cisti sono indicate come malattie simili al tumore.

La cisti ossea può essere solitaria e aneurismatica. La cisti solitaria si sviluppa per un lungo periodo di tempo, è più comune nell'adolescenza nei maschi. Cisti aneurismatica si verifica all'improvviso e si sviluppa rapidamente. Molto spesso, la cisti aneurismatica si verifica a seguito di una lesione ossea diretta.

Nonostante la natura generale di queste malattie, è consuetudine distinguere chiaramente tra loro, poiché hanno sintomi e immagini a raggi x diversi.

Cnemis

Ossa tibiali e fibulari (tibia e fibula).

I-testa di osso di conifere;
Condilo tibiale superiore 2-laterale;
Elevazione 3 in testa;
Mouse 4-mediale;
Tuberosità 5-tibiale;
Bordo 6-interosseo;
Superficie 7-laterale;
8-bordo frontale;
Superficie 9-mediale;
Superficie articolare 10 della caviglia;
Caviglia 11-mediale;
Caviglia 12-laterale (macho-bone);
13- superficie articolare della caviglia (laterale);
14-corpo della fibula;
Bordo 15-mediale (interosseo);
Superficie 16-mediale
17 è il vantaggio principale;
18 margine laterale;
Superficie 19-laterale.

Ossa tibiali e fibulari (tibia e fibula).

Condilo 1-mediale;
Superficie articolare 2-superiore;
Elevazione 3-intestinale;
Campo inter-muscolare 4-posteriore;
Condilo 5-laterale;
6 punte della testa di osso di conifere;
7-testa di perone;
8-corpo della fibula;
Bordo 9-mediale (interosseo);
Superficie articolare 10 della caviglia (perone);
Caviglia laterale a 11 fori;
12-groove della caviglia laterale;
Superficie 13-articolare della caviglia mediale;
Caviglia 14-mediale;
Caviglia 15-caviglia (scanalatura della caviglia mediale);
Margine 16-mediale della tibia;
Tibia di 17 corpi;
Bordo 18-laterale (interosseo) della tibia;
19 linee di muscolo soleo.

L'osso Tibia (Tibia) è un grosso osso interno medialmente posizionato. La sua epifisi superiore si articola con il femore, formando un'articolazione del ginocchio, quella inferiore, con il ramo.

L'osso tibiale è collegato all'articolazione tibiale fibulare, alla membrana interossea della tibia e alla sinensmosi tibiale. L'epifisi inferiore della tibia entra nella caviglia mediale; le superfici articolari del malleolo mediale e l'epifisi tibiale inferiore si articolano con l'astragalo.

Atlante di anatomia umana. Akademik.ru. 2011.

Controlla cosa c'è "tibia" in altri dizionari:

BIG BUCKLE BONE - BIG BUCKLE BONE, l'interno, grande delle due ossa della gamba. Nel ginocchio si connette con l'HIP, o l'osso della gamba superiore, sotto di esso entra nella caviglia. La sua estremità inferiore forma un osso caviglia che sporge dall'interno della gamba. vedi PICCOLO...... Dizionario Enciclopedico Scientifico e Tecnico

Tibia - L'osso tibiale è un grosso osso interno medialmente posizionato. La sua epifisi superiore si articola con il femore, formando l'articolazione del ginocchio, la parte inferiore con il ramo. La tibia si collega all'articolazione tibiale della fibula... Wikipedia

tibia - Berzo / waya bone (grande e piccolo) Una delle due ossa parallele della tibia... Un dizionario di molte espressioni

OSSO - OSSO. Contenuto: I. ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA. 130 ii. Patologia ossea III w. Clinica delle malattie ossee. 153 IV. Chirurgia ossea Yub I. Istologia ed embriologia. La struttura di K. vertebrati superiori comprende...... The Big Medical Encyclopedia

MUSCOLO - MUSCOLO. I. Istologia. Generalmente morfologicamente, il tessuto della sostanza contrattile è caratterizzato dalla presenza di differenziazione nel protoplasma della sua specificità di elementi. struttura fibrillare; questi ultimi sono orientati spazialmente nella direzione della loro contrazione e...... The Big Medical Encyclopedia

I mammiferi * - (Mammalia) sono la più alta classe di vertebrati. Le loro caratteristiche principali sono: il corpo è ricoperto di peli; entrambe le coppie di arti servono per la maggior parte come gambe; il cranio è articolato con la colonna vertebrale da due tubercoli occipitali; la mascella inferiore è articolata...... Dizionario enciclopedico FA Brockhaus e I.A. Efron

I mammiferi - (Mammalia) sono la più alta classe di vertebrati. Le loro caratteristiche principali sono: il corpo è ricoperto di peli; entrambe le coppie di arti servono per la maggior parte come gambe; il cranio è articolato con la colonna vertebrale da due tubercoli occipitali; la mascella inferiore è articolata...... Dizionario enciclopedico FA Brockhaus e I.A. Efron

Uccelli - Richiedi "Uccello" viene reindirizzato qui; vedi anche altri significati. Uccelli 18... Wikipedia

STOP - piede (piede), arto posteriore distale di vertebrati terrestri, articolato sopra con lo stinco e che funge da elemento di supporto. C. consiste di 3 sezioni: tarso, metatarso e falangi dei sacerdoti. La maggior parte degli animali fa affidamento su...... Dizionario Enciclopedico Biologico

Una tibia (o tibia) tibiale è una delle due ossa della tibia, cioè l'osso interno corrispondente al lato dell'anello grande e la caratteristica di tutti i vertebrati con arti a cinque arti. L'estremità superiore si articola con la coscia e...... Dizionario Enciclopedico FA Brockhaus e I.A. Efron

Lesioni e struttura delle ossa della tibia

Le ossa tibiali fanno parte dello scheletro periferico che collega le ossa del torace e degli arti pelvici. La tibia e il perone formano la parte inferiore della gamba. Lesioni a queste parti dello scheletro immobilizzano permanentemente una persona e rappresentano una minaccia per la sua salute.

La struttura delle ossa della tibia

Come abbiamo già scoperto, la tibia grande e piccola forma uno stinco e si trova nella sua parte interna. Se mettiamo la mano sulla parte anteriore della gamba (sotto il ginocchio), allora ci riposiamo immediatamente nella grande tibia. E dall'esterno della gamba c'è una piccola tibia, che non può essere toccata, perché si trova nello spessore dei muscoli. Di conseguenza, queste due ossa sono interconnesse e formano una caviglia su un lato e un ginocchio sull'altro. Pertanto, la loro struttura determina la mobilità e la funzionalità degli arti inferiori.

Cnemis

La tibia si trova più vicina al centro rispetto all'osso piccolo. È un osso tubolare lungo, che è dotato di due epifisi e un corpo. Il suo corpo è costituito da tre bordi, che hanno una forma triangolare:

Questi bordi hanno tre superfici:

L'epifisi superiore insieme alla rotula forma l'articolazione del ginocchio. La parte inferiore si articola con l'astragalo e forma la caviglia. La tibia è l'osso più massiccio e stabile dello scheletro umano. Lei sperimenta il più grande carico quando una persona è in piedi, corre o cammina veloce. Inoltre, questo osso è molto leggero perché ha una struttura microscopica, è penetrato da più vasi e terminazioni nervose.

Piccola tibia

Situato sul lato esterno (laterale) della gamba. È anche un osso tubolare lungo, ma di forma e spessore molto più piccoli. Consiste di due epifisi: superiore e inferiore. La tomaia entra nell'articolazione del ginocchio e quella inferiore nella caviglia. Come parte della caviglia porta il nome - laterale (caviglia esterna). La sua funzione principale è quella di stabilizzare l'articolazione della caviglia. Tuttavia, praticamente non porta alcun carico, ma è un luogo di attaccamento dei muscoli.

Ha tre superfici:

Queste superfici sono separate da tre creste.

lesioni

Traumatizzare gli arti inferiori si verificano a causa del grande carico sulle articolazioni che sperimentano ogni giorno quando si cammina e si muove. In lesioni della parte inferiore della gamba, entrambe le ossa sono solitamente danneggiate.

Inoltre, in alcuni casi, questo carico aumenta:

  • con eccesso di peso o obesità;
  • anomalie congenite del sistema scheletrico (in questo caso, gli arti inferiori);
  • con un sistema muscolare debole;
  • in violazione del coordinamento dei movimenti.

In questi casi, le ossa non sopportano il carico su di esse, il che porta a lesioni. Tali lesioni si verificano per vari motivi e, a seconda di ciò, differiscono per natura e gravità. Ad esempio, in caso di danno diretto all'osso, si osservano frammenti di un tipo e, in caso di lesioni indirette, si osserva un altro tipo.

Cause di danni alle ossa della tibia:

  • whack;
  • incidenti automobilistici;
  • cade da altezza;
  • infortuni sul lavoro;
  • eccessivo sforzo fisico (ad esempio, negli sport professionistici).

Classificazione delle fratture

In lesioni della parte inferiore della gamba, entrambe le ossa sono solitamente danneggiate. Le fratture del corpo delle ossa della tibia sono quasi sempre accompagnate dallo spostamento di frammenti ossei. Sono dei seguenti tipi:

  1. Cross. Se si verifica solo una frattura della tibia, si osserva un danno osseo stabile senza spostamento dei frammenti. Se l'osso piccolo è danneggiato, si nota l'instabilità dei frammenti.
  2. Elicoidale. Osservato quando esposto a forza di torsione, il danno è instabile e ha una forma a spirale.
  3. Skew. Di solito si verificano ad angolo. Il danno è instabile, con la tendenza ad aumentare i pregiudizi.
  4. Sminuzzato. Sono caratterizzati da una forte instabilità e dalla formazione di più di tre frammenti ossei.

Oltre a questa classificazione, le fratture sono chiuse e aperte. Con le fratture chiuse non c'è violazione dell'integrità della pelle.

Quando è aperto, la pelle è danneggiata e frammenti rotti comunicano con l'ambiente esterno. Questo tipo di danno è anche pericoloso perché la ferita può essere infettata.

Tali lesioni sono tutt'altro che rari, si verificano in adulti e bambini. Non è necessario avere conoscenze mediche speciali per capire che il trauma di questo segmento anatomico è molto pericoloso e può portare a gravi conseguenze.

Gli infortuni che colpiscono entrambe le ossa sono particolarmente pericolosi. Dopotutto, in questo caso, una persona è in attesa di completa immobilità e lunga riabilitazione. Sono possibili fratture con spostamento, che richiedono anche un lungo periodo di recupero.

Sintomi di frattura

I sintomi sono caratterizzati da un forte dolore acuto, un edema in rapida crescita, la comparsa di ematomi e contusioni, nonché l'evidente accorciamento dell'arto ferito. La vittima non può solo camminare, è impossibile inclinarsi e stare in piedi sull'arto ferito. Di regola, tali fratture avvengono sempre con spostamento di frammenti. La gamba può assumere la posizione sbagliata ed essere girata in una certa direzione: verso l'interno o verso l'esterno (rispetto al ginocchio). Con una frattura aperta, c'è un danno alla pelle attraverso cui sono visibili i frammenti ossei.

La diagnosi viene effettuata con l'aiuto di uno studio radiografico, poiché il quadro clinico da solo non è sufficiente. Lo studio delle radiografie consente di determinare il numero di frammenti e il grado di spostamento, la presenza di una frattura di entrambe le ossa o solo una di esse, nonché l'integrità del ginocchio e della caviglia. Determinare anche l'integrità dei vasi sanguigni e dei nervi. Per fare ciò, la vittima viene inviata per la consultazione agli specialisti.

Trattamento e primo soccorso

Il primo soccorso può influire sull'ulteriore trattamento e riabilitazione della vittima. Prima di tutto gli vengono somministrati analgesici e terapia anti-shock (in presenza di lesioni multiple). L'immobilizzazione della parte inferiore della gamba viene effettuata utilizzando una stecca. Come un pneumatico può essere qualsiasi oggetto a portata di mano (compensato, sci, tavole). Quando si applica la gomma è molto importante che la sua parte inferiore coprisse la caviglia e la parte superiore della parte superiore della coscia.

Con una frattura aperta, è necessario applicare un laccio emostatico appena sopra la ferita per fermare l'emorragia. Assicurati di trattare la ferita aperta con iodio, alcool, verde brillante o semplicemente lavati con acqua se i disinfettanti non sono a portata di mano. Tutte queste azioni sono necessarie per ridurre al minimo l'infezione della ferita.

Trattamento conservativo

Il trattamento medico può essere sia conservativo che chirurgico. La tattica del trattamento dipende dal grado e dal livello di danno. Per lesioni che sono stabili e senza spostamento (cosa che accade molto raramente), applicare un calco in gesso. Per altri tipi di danni, viene utilizzata la trazione scheletrica. L'essenza di questo trattamento è che l'ago metallico viene trasportato attraverso l'osso del tallone e una stecca viene posizionata sulla gamba.

Questo trattamento coinvolge due scenari. In primo luogo, il trattamento conservativo comporta lo stretching per 4 settimane, durante il quale i frammenti di osso sono fissati nella posizione corretta. Quando appare il midollo osseo, la trazione scheletrica viene rimossa e viene applicato un calco in gesso per altri due mesi. In secondo luogo, dopo aver rimosso la medicazione, al paziente viene prescritta la riabilitazione: fisioterapia, massaggi ed esercizi terapeutici.

Trattamento chirurgico

Il trattamento chirurgico è indicato per le fratture multiple, che sono difficili da ripristinare nella posizione anatomica corretta con un trattamento tradizionale conservativo. Il trattamento chirurgico prevede l'uso di una varietà di strutture metalliche: piastre, perni, barre. Inoltre, con tali lesioni, viene mostrato l'uso dell'apparato di Ilizarov. Il dispositivo consente di ripristinare la posizione naturale dei frammenti e il loro rapido accrescimento. È usato nei casi più difficili - con fratture fratturate con la formazione di un difetto osseo. Il periodo di accrescimento osseo è di circa 4-6 mesi. I tassi di recupero sono individuali e dipendono dal grado di danno e dalla complessità della lesione.

Tibia: posizione, funzione, sintomi delle sue fratture e loro trattamento

La tibia è parte dello scheletro della gamba. Il suo danno può privare permanentemente una persona della capacità di movimento. Se le ossa non crescono insieme o sono collegate in modo errato, può essere necessario un intervento chirurgico.

dove

La bacchetta è il luogo in cui si trova l'osso osseo. Consiste di due parti e si trova nella parte inferiore della gamba. La grande tibia (BBK) si trova medialmente. È lungo, ha un corpo con tre orecchie e due epifisi. L'estremità superiore della tibia coinvolta nella formazione dell'articolazione del ginocchio. Tibia: il più forte dello scheletro umano. La tibia può sopportare un carico massimo fino a 1.650 chilogrammi.

La tibia (MBC) è meno massiccia e si trova lateralmente. È lungo e tubolare, si allaccia al grande e limita la caviglia. Le fratture e le lesioni di MBC sono rare.

Descrizione BBK

Il componente più grande della tibia è chiamato tibia, la sua anatomia ha una caratteristica. Il secondo ma separato mezzo confina con il BBK. Questo è un piccolo osso della tibia. Tibia grande e piccola attaccata al femore e alla rotula. In basso forma la caviglia e adiacente all'astragalo.

Il bordo anteriore della tibia sembra un pettine appuntito. Sopra è accidentato. Tra la tibia c'è una piccola cartilagine di collegamento. La superficie della tibia è convessa e può essere palpata anche attraverso la pelle. La parte laterale è concava, la parte posteriore è piatta, con il muscolo soleo. Di seguito è riportato il foro di alimentazione.

L'epifisi prossimale è alquanto dilatata. I suoi lati sono chiamati condili. Al di fuori del laterale è la superficie piatta articolare. Nella parte superiore dell'epifisi prossimale vi è una leggera elevazione con due tubercoli. Epifisi distale - quadrangolare. Sulla superficie laterale c'è un taglio perone. Dietro la ghiandola pineale - solco della caviglia.

Fratture BBK

Con le lesioni dell'osso della tibia, dove si trova, compare il dolore. Questo potrebbe indicare il suo turno. Quest'ultimo può avere diverse varietà. Le fratture delle ossa della tibia sono oblique e trasversali. Ancora distinguere comminuto e frammentato.

Le fratture intra-articolari possono apparire nei condili o nella caviglia mediale. Molto spesso questo si verifica a causa di torsione della tibia con un piede fisso. Questo si manifesta nel fatto che una persona ha un osso tibiale. La frattura della caviglia si verifica spesso dopo una brusca svolta del piede.

I sintomi delle fratture ossee

Anche piccole crepe nelle ossa rispondono a sentimenti negativi. Le fratture sono molto più acute. Vengono rilevati rapidamente quando l'osso della tibia fa male quando si cammina - questo potrebbe indicare una violazione della sua integrità. Sensazioni spiacevoli si verificano quando si sentono le gambe. Immediatamente, si avverte un forte dolore nel sito della frattura.

Se i frammenti ossei vengono spostati, la parte inferiore della gamba viene deformata e l'asse dell'arto cambia. Il gonfiore appare sulla gamba. L'arto non può sopportare alcun carico. Dopo il trattamento chirurgico della tibia deformata, una persona può stare sulla gamba dolorante il giorno dopo l'operazione.

Quando si ferisce il dolore prossimale, si verifica un dolore acuto, che aumenta con la palpazione dell'arto. La gamba diventa più corta, è impossibile calpestarla, il ginocchio non è piegato. È impossibile perfino muovere un arto dolente.

Il primo segno di fratture diafisarie è la comparsa di ampi ematomi. Sono formati a causa di emorragia sottocutanea nei tessuti molli. A volte c'è uno shock. Una persona non può muoversi a una tale frattura, è tormentato da un forte dolore. Si verificano raramente fratture ancora frammentate. In questo caso appaiono immediatamente gonfiore e dolore.

Perché un grande osso della tibia fa male? Questo potrebbe essere allo stesso tempo frattura e ICC. Come risultato della lesione di entrambe le ossa tibiali, il trattamento è molto complicato. Con una tale frattura, se c'è un cambiamento, è impossibile effettuare la solita riduzione.

cisti

Quando l'osso della tibia fa male, può significare la comparsa di una cisti. È un'afflizione quando l'ispessimento appare in un panno. Cisti - una manifestazione del processo distrofico.

Al centro dei noduli è compromessa la circolazione del sangue e l'attività degli enzimi lisosomiali, che portano ad una diminuzione del collagene e di altre sostanze e proteine ​​benefiche. La cisti si riferisce alle neoplasie, che possono essere sia benigne che maligne.

Vengono rilevati quando l'osso della tibia inizia a ferire. Una cisti è aneurismatica o solitaria. Sviluppa un lungo periodo di tempo. La cisti solitaria si trova più spesso nei giovani uomini. La neoplasia aneurismatica appare improvvisamente. Fondamentalmente, una tale cisti appare dopo una lesione o una frattura ossea.

Dolore alla parte inferiore della gamba e alle sue ossa

Il dolore alla parte inferiore delle gambe può avere varie cause. Ad esempio, da un allenamento eccessivo, quando dopo aver eseguito l'osso della tibia inizia a dolere. Può diventare più fragile con una carenza di calcio, magnesio e altri elementi essenziali nel corpo. Spesso vengono lavati via quando una persona usa diuretici.

Quando l'osso della tibia fa male nella parte anteriore, può essere una conseguenza di una malattia articolare o di un carico eccessivo che le gambe improvvisamente sentivano dopo un lungo periodo di stagnazione. Le cause dei sentimenti negativi possono essere l'infiammazione o l'infezione del tessuto osseo. Molto raramente, un tumore maligno può comparire sull'osso.

Frattura MBC

Lesioni o una frattura di un MBC possono verificarsi a causa di danni alla testa o al collo. Questo accade abbastanza raramente. Molto spesso, tale frattura viene combinata con altre lesioni della parte inferiore della gamba. Una persona avverte immediatamente un forte dolore al ginocchio. Tuttavia, la gamba è in grado di piegarsi e piegarsi.

La cosa brutta è che nel MBC, la sezione superiore può causare complicazioni molto gravi. Si verificano a causa di danni ai nervi e disfunzione delle loro funzioni. Ciò provoca ulteriori complicazioni, fino a completare l'immobilizzazione degli arti. Per le fratture dell'ICD, viene effettuato un trattamento conservativo. Ma se sorgono complicazioni, viene eseguita un'operazione chirurgica.

Complicazioni dopo le fratture

Complicazioni dopo le fratture possono verificarsi più spesso a causa di un ritardo di riferimento a un chirurgo o dopo un trattamento improprio. Ma spesso i colpevoli della complicazione non sono i medici, ma le caratteristiche individuali del corpo (intolleranza a certe droghe, bassi livelli di calcio nei tessuti, ecc.).

Le complicazioni possono manifestarsi in modi diversi. Accrescimento improprio dell'osso della tibia, dove si trovava la frattura. Embolia grassa si verifica, il flusso di sangue agli organi interni è disturbato. Dopo l'accrescimento delle ossa, si verifica l'immobilizzazione completa della tibia o del ginocchio. Possono iniziare a deformare l'artrosi. Quando si guarisce a causa di un difetto osseo, si osserva un falso giunto. Si verifica una deformazione delle gambe.

La frattura della tibia causa spesso complicazioni. Spesso iniziano a causa dell'immobilizzazione della gamba lunga. Ma grazie ai mezzi e alle tecnologie moderne, è possibile evitare la maggior parte delle conseguenze negative.

Trattamento delle fratture

Il trattamento delle fratture viene spesso eseguito su base ambulatoriale. Un cast di gesso è applicato all'arto. Inoltre, l'arto può essere riparato anche con dispositivi speciali. Per calcolare in tempo quanto un grande osso della tibia cresce insieme, è necessario iniziare dal momento di fissazione della gamba.

Dopo l'applicazione del gesso, viene prescritto un riposo a letto di dieci giorni. Quindi a una persona è permesso di camminare un po 'e calpestare leggermente il piede. Molto spesso, le ossa si fondono completamente entro cinque settimane. Per una frattura complessa dell'osso tibiale può essere necessario un trattamento ospedaliero. In questo caso, l'accrezione avviene entro due mesi.

Se viene rivelato che l'osso tibiale di grandi dimensioni (la foto è in questo articolo) è rotto con lo spostamento e la presenza di frammenti, quindi i frammenti vengono riposizionati per primi. L'operazione si svolge in anestesia locale. Dopo di ciò, il cast viene applicato all'intera gamba. Il trattamento delle lesioni e delle fratture condilari viene effettuato mediante osteosintesi e trazione. La guarigione della gamba in questo caso avviene da due a quattro mesi. La cosa principale è non ritardare una visita a uno specialista e iniziare il trattamento in tempo.