Dolori al tallone: ​​cause, conseguenze e raccomandazioni sul trattamento

Molte persone cercano di evitare il dolore, considerando che sono i peggiori nemici del corpo. Infatti, il dolore indica la presenza di un processo infiammatorio. Il tallone dentro a uno stadio iniziale di distruzione di una giuntura o presenza di una malattia seria fa male. Questo problema deve essere risolto immediatamente.

Cosa sta succedendo

Il tallone ha una funzione ammortizzante. Ha una maggiore sensibilità. Ciò è dovuto al fatto che contiene un gran numero di fibre nervose e vasi sanguigni. Anche con un lieve infortunio o disturbo, una persona può avvertire forti dolori.

Per le persone che trascorrono molto tempo in piedi, questo problema diventa una vera sfida. Il disagio particolarmente intenso si manifesta al mattino dopo che una persona si sveglia.

Il primo passo per risolvere il problema è trovare la causa del dolore. Dopo ciò, solo dovrebbe procedere al trattamento. Può essere sia farmaci che metodi popolari.

cause di

Dolore dentro il tallone: ​​cos'è e perché può verificarsi? Le ragioni sono diverse. In alcuni casi, il paziente può determinare in modo indipendente il motivo per cui ciò sta accadendo, in altri è necessaria la consultazione con un medico.

Processi infiammatori cronici

Il processo infiammatorio nei tendini può verificarsi a causa di alterazioni dei processi metabolici in gotta, diabete o artrite e altre malattie.

Malattie che possono causare dolore al tallone:

  • Deformazione di Haglund.
  • Spur.
  • Piede diabetico
  • Infortunio al tallone.
  • Borsite.
  • Tubercolosi.
  • Osteomielite.

Deformazione di Haglund

Quando questa malattia appare crescita nel tallone. Può essere rilevato dal medico durante l'esame. È leggermente più alto del tendine d'Achille e l'attrito e il danneggiamento delle fibre si verificano costantemente durante il movimento. Può essere doloroso solo se la malattia è avanzata.

La ragione principale per la comparsa di una tale deformazione non è stata ancora stabilita. Nella maggior parte dei casi, si verifica nel gentil sesso, che indossa i tacchi per lungo tempo.

Sperone calcaneare

In questa malattia si verifica una lesione del tallone non infettiva. La causa del processo infiammatorio può essere un grande carico, un eccesso di peso e cambiamenti nel piede. A poco a poco, gli osteofiti si sviluppano in uno sperone calcaneare.

Possono essere diagnosticati solo con i raggi X. In realtà, la causa del dolore nel tallone non è lo stimolo stesso, ma il processo infiammatorio all'interno.

gotta

Si verifica a causa di una violazione dei processi metabolici all'interno del corpo o malattie renali. Nella gotta, l'acido urico non lascia il corpo nel tempo, formando piccoli cristalli. E loro, a loro volta, si uniscono ai luoghi in cui si trova la cartilagine. Il posto più "preferito" per la gotta è il piede. In questo caso, anche i cambiamenti di deambulazione del paziente.

Angiopatia diabetica

In presenza di diabete mellito, un gran numero di vasi sanguigni sono danneggiati. In medicina, c'è una tale diagnosi di "piede diabetico". Questa malattia è causata da una violazione della produzione di insulina da parte del pancreas. Il sangue diventa denso, intasa i vasi sanguigni. In una zona a rischio speciale ci sono i reni, gli occhi e i piedi. C'è una violazione delle fibre nervose e dei vasi sanguigni. A causa del flusso sanguigno alterato, il trofismo è compromesso e compaiono ulcere trofiche. Possono apparire più spesso sul piede.

Malattie infettive

Artrite reattiva. Il processo infiammatorio nelle articolazioni si verifica poco dopo aver sofferto di una malattia infettiva. Questa condizione patologica è associata a disturbi autoimmuni. Nella maggior parte dei casi, potrebbe essere l'infezione urogenitale. È caratterizzato da infiammazione in diverse articolazioni degli arti inferiori.

Tubercolosi. Questa malattia è causata dall'infezione con bastoncini di Koch. Può influenzare non solo i polmoni, gli occhi, ma anche le ossa. Questa forma di tubercolosi è più comune nei bambini con immunità indebolita.

Perché il dolore appare in un tacco?

A volte i dolori si verificano in due tacchi, vale a dire in uno. Perché sta succedendo questo? Nella maggior parte dei casi, ciò è dovuto a scarpe scomode o alla struttura del piede.

Dolore al mattino. Se il dolore intenso si verifica immediatamente dopo il risveglio, allora la fascia della suola può essere la causa. Questa è una spessa striscia di muscoli che si trova vicino alla collinetta del tallone. In caso di carichi intensi possono verificarsi rotture di fibre. Parallelamente compaiono sintomi come dolore intenso e ridotta capacità di movimento. C'è anche gonfiore.

Dolore al calcagno. Possono verificarsi a causa della presenza di un piede deformato, verruche, calli, così come il piede piatto. Il dolore può essere sia a breve che a lungo termine.

Il dolore alla gamba sinistra o destra può verificarsi a causa di un infortunio al piede.

Dolore nei bambini piccoli

Il dolore può essere non solo un adulto, ma molto spesso anche un bambino. La causa principale di questo disturbo può essere la malattia di Schinz. Nelle ragazze, questa malattia si verifica all'età di 8 anni e nei ragazzi a 10 anni. Una caratteristica caratteristica di questa malattia sono le sensazioni dolorose che compaiono sulla parte posteriore del tallone.

A volte il dolore può verificarsi con un forte piede piatto. Inoltre, appare una postura scoliotica.

diagnostica

In presenza di queste sensazioni spiacevoli, dolore o gonfiore, dovresti consultare un medico. Egli prescriverà le misure necessarie per la diagnosi. Molto dipende dai sintomi.

  • Esame del sangue generale o biochimico. È fatto per determinare la causa del dolore.
  • Esame microbiologico
  • Esame ecografico
  • Imaging a risonanza magnetica.

Trattamento del tallone

Perché il tallone fa male dentro e cosa dovrei fare? Tutto dipende dalla ragione per l'aspetto. La cosa più importante da fare è eliminare il dolore. Per questo in forma Butadion, Fastum-gel. Se questi farmaci non danno un effetto duraturo, allora dovrebbe essere fatto un blocco.

La causa del nervo sciatico pizzicato. Per eliminare questo problema, è necessario allungare la colonna vertebrale. Si consiglia di contattare un chiropratico. Può consigliare presto il sonno su una superficie dura.
Se il motivo risiede in piedi piatti, allora devi scegliere le scarpe giuste. Se si forma su una gamba, il dolore può essere solo da questo lato.

  • Nell'artrite reumatoide, si consiglia di assumere i seguenti farmaci: Ketoprofen, Ibuprofen.
  • Il rimedio popolare aiuta a eliminare l'infiammazione.
  • Unguenti per uso esterno Ad esempio, "Ketorolgel", "Butadion".

prevenzione

È molto più facile fare prevenzione che curare una malattia che si è già manifestata. Il dolore dentro il tallone e sul lato: cosa può essere e da cosa viene? Esistono metodi che possono prevenire la malattia.

  • Per la prevenzione, devi fare esercizi a casa.
  • Per la prima volta con il dolore è necessario fornire un riposo completo.
  • Mangia Controllo del peso.
  • Ridurre l'assunzione di sale. È in grado di trattenere il fluido e interrompere i reni. E questo a sua volta è la ragione per la comparsa di un fallimento nei processi metabolici.

Ma se c'era dolore, allora è necessario non solo fare prevenzione, ma anche curare la malattia.

Dolore al tallone: ​​principali cause dell'apparenza

Il piede della persona insieme alla colonna vertebrale può sopportare carichi enormi per tutto il giorno.

Ci sono molti fattori che possono influenzare negativamente le funzioni principali dei suoi elementi strutturali e causare dolore al tallone, che va dalle scarpe scomode alle gravi lesioni del sistema muscolo-scheletrico che richiedono un trattamento a lungo termine.

Tale sintomo può essere isolato, o accompagnato da segni esterni del processo infiammatorio, febbre, un senso di intossicazione generale.

Tutto ciò costituisce una singola immagine della malattia, che consente al medico di determinare rapidamente la diagnosi e prescrivere un regime di trattamento efficace.

Il calcagno è la più grande struttura del piede. È il suo principale fardello quando cammina, corre, solleva pesi. Qui è attaccato il più grande tendine di Achille, che fornisce mobilità del tallone rispetto alla parte inferiore della gamba, la fascia plantare longitudinale che sostiene l'arco del piede in una posizione sollevata, e altre strutture del sistema muscoloscheletrico e muscolare. Pertanto, un carico errato o eccessivo, microtraumi può causare cambiamenti infiammatori, con conseguente dolore nel tallone.

In generale, i fattori eziologici per lo sviluppo del disagio nella parte posteriore del piede sono varie lesioni delle sue strutture principali, questi sono:

  • il calcagno stesso, è suscettibile di cambiamenti patologici sullo sfondo di varie malattie che colpiscono il tessuto osseo;
  • la copertura epidermica, costituita da uno strato di pelle indurita e tessuto sottocutaneo, svolge una funzione protettiva, il suo assottigliamento porta ad un aumento del carico e al danneggiamento del tessuto osseo e cartilagineo;
  • vasi sanguigni, un certo numero di malattie può causare disturbi circolatori, somministrazione di ossigeno e sostanze nutritive;
  • sacche sinoviali, un processo infiammatorio nella zona circostante di attaccamento dei tendini può anche causare dolore al tallone abbastanza grave;
  • terminazioni nervose, la loro irritazione e il danno è accompagnato da grave disagio;
  • legamenti e tendini, lesioni e microdamages di queste strutture sono la causa più comune di sensazioni spiacevoli nel piede.

Tutte le malattie che possono causare dolore al tallone possono essere divise in due grandi gruppi. La prima include patologie e lesioni che influenzano direttamente la struttura dell'osso e il tessuto cartilagineo del piede.

All'altro appartengono numerose malattie sistemiche, accompagnate da metabolismo alterato, flusso sanguigno e infiammazione intensa. Tali disturbi in qualche modo influenzano la struttura e la funzione delle cellule muscolari, dei legamenti, della cartilagine e delle ossa del piede.

Inoltre, il dolore nel tallone può provocare una distribuzione impropria ai legamenti e alle ossa del piede, causata da un forte aumento del peso corporeo durante la gravidanza, patologie endocrine e mancato rispetto della dieta. A volte si manifestano acuti impulsi dolorosi quando si indossano scarpe strette e pressanti, scarpe con tacchi altissimi. Sintomi simili possono verificarsi durante una lunga camminata, corsa, dopo un giorno di riposo in piedi senza riposo.

Il dolore acuto si presenta spesso dopo una ferita forte, una ferita, cadendo ai suoi piedi da un'altezza, le fratture delle ossa del piede. Con un trattamento appropriato e il rispetto del regime, tali lesioni scompaiono senza conseguenze speciali.

Le malattie che colpiscono direttamente l'osso e le strutture cartilaginee del piede, legamenti e tendini senza marcati disturbi sistemici includono:

  • Sperone calcaneare (nome scientifico "di patologia - fascite plantare o plantare). Una malattia molto comune causata dall'infiammazione della fascia plantare, che collega l'area falangea del piede al tallone. La patologia è caratterizzata dalla formazione di una escrescenza sul calcagno e da un dolore lancinante che si verifica quando si calpesta il piede, specialmente al mattino, e assomiglia a una puntura per unghie in natura.
  • Infiammazione (tendinite) o stiramento del tendine di Achille. Lega i muscoli del piede e delle gambe e fornisce mobilità quando si cammina. Tipicamente, achilite caratterizza non solo il dolore al tallone, ma anche gonfiore e disagio sulla parte posteriore del piede appena sopra l'osso del tallone.
  • Deformazione di Haglund. I sintomi della malattia si verificano a causa della formazione di una crescita sul retro del calcagno. A volte la patologia procede senza un quadro clinico pronunciato, ma è visibile esternamente sotto forma di un sigillo.
  • Sindrome del tunnel tarsale. La causa di questa patologia è l'infiammazione di un grande nervo che si trova nella zona inferiore della gamba.
  • Crepa o frattura del calcagno, si verifica a seguito di un forte colpo. Oltre al dolore pulsante, lividi, gonfiore e arrossamento sono evidenti nella zona della suola.
  • Distorsione alla caviglia, situata sul lato del calcagno. In questo caso, il disagio si verifica quando il movimento del piede colpito.
  • Malattia di Schinz (osteocondropatia del tubero calcaneale). L'eziologia di questa malattia non è completamente stabilita. Si ritiene che a causa di carichi pesanti, disturbi del flusso sanguigno o infezioni croniche in varie parti dell'osso spugnoso, iniziano i processi necrotici.
  • Borsite delle borse sinoviali dei tendini del piede. Accompagnato da effusione essudato ed edema, che provoca dolore nel tallone. A differenza di molte altre malattie, i sintomi di questa patologia aumentano durante il sonno.
  • Lesioni oncologiche del calcagno Il quadro clinico non si limita al taglio del dolore nell'area della suola. Di norma, il paziente è anche preoccupato per i sintomi sistemici, manifestati sotto forma di intossicazione, improvvisa perdita di peso, perdita di appetito, ecc.
  • Epifisite del calcagno. Si verifica nei bambini sotto i 14 anni di età, che è associato a un cambiamento nella violazione della struttura del piede. La causa principale di questa malattia è l'assunzione inadeguata di calcio, indossare scarpe con suola piatta senza supporto plantare, intenso sforzo fisico.
  • Osteomielite. Si sviluppa sullo sfondo di un'infezione del tessuto osseo del tallone. La malattia inizia con una sensazione di bruciore nella parte posteriore del piede, ulcerazione. Col passare del tempo, il dolore nel tallone aumenta, diventa permanente e disturba il paziente sia a riposo che a camminare.

Non meno spesso, le persone che cercano aiuto medico con lamentele di impulsi cronici o improvvisi del dolore all'interno del piede sono diagnosticati con patologie sistemiche. Questo è:

  • Disturbi circolatori a causa di diabete, aterosclerosi e altre malattie del sistema cardiovascolare. La rottura della microcircolazione è accompagnata da una diminuzione dello spessore dello strato grasso che circonda il calcagno, alterazioni distruttive dell'osso e del tessuto cartilagineo e disturbi di innervazione.
  • Artrite. In tali malattie, il dolore al tallone si verifica a causa dell'infiammazione sistemica del tessuto connettivo e questo problema interessa quasi tutte le articolazioni.
  • Gotta. Si verifica con gravi disturbi metabolici e la deposizione di sali in vari organi e tessuti, comprese le articolazioni. Come risultato di tali cambiamenti, vi è una graduale distruzione della cartilagine, che è accompagnata da tagli o dolore sordo.
  • Tubercolosi del calcagno. Si presenta come complicazione secondaria di un'infezione polmonare causata dal corrispondente patogeno con un forte indebolimento del sistema immunitario.

Ci sono ancora molte malattie autoimmuni e infiammatorie che colpiscono varie articolazioni. Ma raramente causano dolore nel tallone, "preferendo" i dischi intervertebrali, le ginocchia, i gomiti e le falangi delle dita. Localizzazione del disagio, la sua gravità è diversa. In alcune patologie, i sintomi si verificano al mattino o dopo un lungo riposo in posizione seduta o sdraiata.

In altri casi, il dolore nel tallone è permanente. I metodi di trattamento di queste patologie sono diversi. Ma nella maggior parte dei casi, i medici raccomandano di indossare solette speciali (ortesi), antidolorifici e farmaci antinfiammatori per uso orale ed esterno, fisioterapia ed esercizi speciali. A volte il dolore al tallone è suscettibile di terapia e rimedi popolari a casa.

Dolore al tallone, dolore da attaccare: casi particolari di insorgenza di sintomi simili

In alcuni casi, già sulle specifiche dei sintomi clinici, uno specialista può fare una diagnosi preliminare. Ad esempio, il dolore intenso nel tallone, quando fa male ad attaccare subito dopo il risveglio, indica una lesione nella fascia plantare.

Il fatto è che microdamages e processo infiammatorio in questo, sostenendo l'arco del piede del tendine, si placano durante un lungo riposo. E quando una persona si alza dal letto e si appoggia su una gamba dolorante, il carico provoca nuovamente dolore acuto. Il nome più noto per un tale problema è lo sperone calcaneare.

Nel tempo, l'infiammazione del tendine progredisce, provoca il metabolismo del calcio e la formazione di escrescenze nel calcagno. Ciò aggrava ulteriormente la situazione e porta a forti dolori acuti quando si preme sul piede. Il trattamento degli speroni calcistici è piuttosto lungo. E se unguenti e varie fisioterapie non hanno effetto, è necessario un intervento chirurgico.

Se c'è dolore nel tallone, è doloroso attaccare dopo una lunga camminata o correre nella stragrande maggioranza dei casi è il risultato di uno stiramento dei tendini, dei processi infiammatori infettivi o sistemici.

Un carico eccessivo sul tessuto cartilagineo e sui legamenti provoca irritazione delle terminazioni nervose e la comparsa di spiacevoli sensazioni dolorose di varia gravità. Se tali sintomi si manifestano a causa dello stretching, scompaiono dopo un po 'e senza trattamento. Tuttavia, le lesioni del tessuto connettivo richiedono un'osservazione ravvicinata da parte del medico anche durante la remissione e lunghi, spesso pericolosi effetti collaterali della terapia.

Il trauma al calcagno è quasi sempre accompagnato da un forte dolore. Si verifica immediatamente dopo l'impatto e aumenta con il tempo. La situazione è aggravata dal gonfiore dei tessuti, che è il risultato dell'ematoma del tessuto sottocutaneo. Per molto tempo, la gamba è talmente preoccupata che è quasi impossibile calpestarla.

Se il tallone del piede è accompagnato da un dolore intenso nel tallone e fa male ad attaccare, è necessario consultare un medico e fare una radiografia per escludere una frattura o una frattura ossea.

Per eliminare questi sintomi, unguenti e gel non sono sufficienti. I medici prescrivono antidolorifici, si aggiustano le ortesi e raccomandano fortemente di mantenere un rigoroso riposo a letto per diversi giorni (e talvolta settimane), evitando qualsiasi sforzo sul piede colpito.

Il calcagno fa male: la possibile natura di tali manifestazioni, metodi diagnostici

L'intensità del disagio nella parte posteriore del piede potrebbe essere diversa. Inoltre, dipende non solo dalla forza del processo infiammatorio, ma anche dalle caratteristiche individuali del paziente. Per esempio, nel diabete, la microcircolazione e la sensibilità delle terminazioni nervose sono disturbate, quindi anche se il calcagno fa male intensamente, una persona può solo provare un forte disagio.

Le sensazioni spiacevoli sono:

  • acuto, che è caratteristico di un processo infiammatorio pronunciato, lesione;
  • tirando o costringendo, che molto probabilmente parla di artrite, osteocondropatia e altre lesioni del tessuto connettivo;
  • accompagnato da formicolio o intorpidimento, tali sintomi di solito indicano che le terminazioni nervose sono coinvolte nel processo patologico;
  • si verificano in parallelo con edema ed ematoma, che è tipico per le fratture e le contusioni del calcagno, borsite;
  • accompagnato da lesioni cutanee erosive, ad esempio, con osteomielite causata dall'ingestione di agenti patogeni dall'esterno;
  • si verificano con un aumento della temperatura, che di solito indica un'infezione sistemica.

Di grande importanza è la localizzazione, dove il calcagno fa male. L'insorgenza di disagio più vicino all'arco del piede è spesso un sintomo di infiammazione della fascia plantare.

Il disagio versato, specialmente sullo sfondo di carichi, lunghe camminate, di solito si verificano a causa del banale superlavoro e della posizione scomoda delle gambe nelle scarpe. Se l'osso del tallone è ferito da dietro, questo può indicare un allungamento del tendine di Achille.

A volte gli impulsi si irradiano al centro del tallone e diventano più intensi quando si muove con il piede.

Un quadro clinico simile caratterizza l'epifisità. Tuttavia, con questa malattia, il disagio si avverte dopo il risveglio. Se l'osso del tallone fa male lateralmente, specialmente se combinato con formicolio, il problema risiede molto probabilmente nel danno alle fibre nervose. Anche se tali sintomi a volte si verificano con lo stretching dei tendini che circondano la caviglia. La diagnosi di varie malattie che causano disagio nella zona del piede richiede un approccio integrato.

Con un quadro clinico poco chiaro (ad esempio, la fascite plantare può essere rilevata già durante l'esame iniziale), viene prescritto un esame del sangue generale e biochimico per identificare specifici marcatori del processo infiammatorio.

Se si sospetta una patologia autoimmune, sono necessari ulteriori studi altamente specializzati. Vengono eseguiti anche l'ecografia e le radiografie del calcagno, delle articolazioni e dei tendini della caviglia.

Se necessario, misurare la densità del tessuto osseo. Se si sospetta una malattia oncologica, viene eseguita una scansione speciale mirata all'identificazione delle metastasi.

Infiammazione del calcagno: pronto soccorso, medicine tradizionali e misure preventive

I principali farmaci per eliminare il dolore sono i FANS. Per sintomi relativamente inespressi o controindicazioni per la somministrazione orale di tali compresse, si consiglia di utilizzare unguenti e gel. Movalis, Neise, Nurofen e i loro analoghi si sono dimostrati efficaci.

È possibile migliorare la microcircolazione e fermare l'infiammazione del calcagno con l'aiuto di agenti irritanti locali a base di veleno d'api, estratto naturale o sintetico di peperoncino, veleno di serpente. Si consiglia di applicare unguenti come Kapsikam, Viprosal, Espol, Finalgon, Deep Heath, Bom-Benge alla zona interessata del piede. Per aumentare l'efficacia del trattamento dopo aver usato il farmaco, indossa una calza di lana calda.

Unguento applicato 2-3 volte al giorno, la durata della terapia - fino a 10 giorni. Se non ci sono effetti, dovresti consultare un medico.

Dopo aver consultato un medico, è possibile utilizzare corticosteroidi, elettroforesi, trattamento laser, blocco analgesico (sono eseguiti in condizioni asettiche in ospedale) e altri metodi per rimuovere l'infiammazione dell'osso del tallone. Durante il trattamento, è necessario ridurre il carico sulla gamba dolorante (se possibile, osservare il riposo a letto). Un'eccellente aggiunta al trattamento medico di base sono i plantari ortopedici e i cuscini del tallone, che possono essere ordinati e acquistati in un negozio specializzato.

È necessario scegliere le scarpe appropriate con un collo del piede, una suola spessa e un piccolo tacco costante. Con distorsioni, il piede viene avvolto con una benda elastica, afferrando la caviglia e il tendine di Achille.

Durante il bendaggio è necessario fissare l'ascensione del piede e la fascia plantare nella posizione fisiologica.

Inoltre, l'infiammazione del calcagno può essere rimossa con esercizi abbastanza semplici. Durante il lavoro sedentario, leggendo, guardando la TV, si consiglia di tirare una palla da tennis con il piede. Il risultato eccellente dà l'uso di rulli di massaggio e applicatore di Kuznetsov.

Per migliorare l'elasticità dei tendini plantari può essere il seguente. Prendi un asciugamano grande, piegalo più volte. È necessario sedersi su una sedia, allungare la gamba in una posizione piegata in avanti di fronte a sé, posizionare la parte centrale dell'asciugamano appena sopra l'arco del piedino e tirare il tessuto con le mani verso di sé.

Per allungare legamenti e tendini, migliorare la microcircolazione, puoi sollevare piccoli oggetti con le dita dei piedi. In alcuni casi, l'infiammazione del calcagno, lo stiramento dei tendini è possibile con l'aiuto di rimedi popolari. Ad esempio, mescolare un cucchiaino di sale e proteine ​​di un uovo. Questa pappa viene sfregata in un punto dolente.

Puoi anche tritare gambi verdi e foglie di topinambur al ritmo di 35-40 g per litro d'acqua e far bollire per mezz'ora. Nel brodo risultante è necessario salire il piede colpito. La cipolla sbucciata deve essere tritata e mescolata con un cucchiaio di miele e la stessa quantità di sapone strofinato.

Mescolare, lasciare per un'ora e attaccare al tallone durante la notte, coprendo la parte superiore con pellicola trasparente e indossando una calza calda. Ma se la medicina tradizionale o l'unguento anti-infiammatorio non portano risultati, è necessario fissare un appuntamento con un chirurgo. Dopo l'esame, prescriverà la terapia da solo o darà una consulenza per l'ortopedico o il traumatologo. Tuttavia, in primo luogo, il medico esclude i disturbi legati alla neurologia.

Per prevenire l'infiammazione del calcagno, è necessario prestare attenzione alla selezione delle scarpe, soprattutto se il lavoro è associato a una lunga permanenza sulle gambe. Se sei in sovrappeso o soggetto a danni alle strutture del piede, devi usare solette speciali.

Perché i tacchi fanno male: cause e trattamento

Ogni persona deve affrontare il dolore fisico nella sua vita. Allo stesso tempo arriva la comprensione che è un sintomo di una malattia incipiente. Perché i talloni fanno male? La risposta a questa domanda sta nella conoscenza della struttura anatomica dei piedi e delle malattie a cui sono esposti. Il dolore acuto nel tallone è causato da patologie di tendini, articolazioni, tessuto connettivo del piede. Alcune malattie umane comuni colpiscono il calcagno, accompagnato da edema e infiammazione localizzati in questo luogo. È necessario capire quali malattie causano dolore al tallone.

Cos'è il dolore al tallone?

Per rendere più facile per il medico diagnosticare il motivo per cui i talloni fanno male, è necessario descrivere la sensazione dolorosa nel modo più preciso possibile: localizzazione, durata, frequenza e natura. È una manifestazione della malattia del piede o di una malattia generale. Queste tabelle aiuteranno a descrivere più accuratamente il dolore nel tallone:

Descrizione del dolore quando manifestato

manifestazioni esterne della malattia

bruciando, provocando il desiderio di abbassare le gambe in acqua fredda

arrossamento con tonalità della pelle bluastra

acuto mentre si cammina

area interessata dal tendine che si estende su tutta la pianta del piede

schiacciamento dopo il sonno. Blunt a riposo, aumenta con il carico sulla gamba

gonfiore dell'arco del piede

frattura del calcagno

forte, non cessante. Acuto di notte

dalla caviglia al calcagno

infiammazione, arrossamento, gonfiore del tallone e della caviglia

Perché il tallone fa male

La posizione diritta del busto di una persona causa enormi carichi sulle gambe. Ogni passo porta alla pressione sugli arti inferiori con una forza di 1,5 peso corporeo. Con movimenti improvvisi, questa forza aumenta di 3-4 volte. Il calcagno e i tendini sono ammortizzatori naturali del sistema muscolo-scheletrico umano. Senza misure preventive, controllo sul peso del proprio corpo, c'è un sovraccarico sistematico delle gambe, che può trasformarsi in una malattia. Il dolore al piede e al tallone sono associati a molti fattori.

Tutte le cause del dolore al tallone possono essere suddivise in diversi gruppi:

  • non associato a cambiamenti patologici nel corpo:
  1. Tensione dei muscoli e dei legamenti dal bisogno di una lunga permanenza in piedi, sollevamento pesi (alcuni tipi di professioni, allenamento).
  2. Costante indossando scarpe scomode o con i tacchi alti.
  3. Atrofia dello strato grasso causata da una forte diminuzione del peso corporeo o da un grande sforzo fisico, piedi piatti.
  4. Obesità o aumento di peso rapido.
  5. Corn.
  • malattia del piede:
  1. sperone calcaneare;
  2. tendinite (infiammazione) del tendine di Achille;
  3. apofisite del calcagno;
  4. Deformazione di Haglund;
  5. borsite;
  6. esostosi calcaneare;
  7. achillodinia;
  8. sindrome del tunnel tarsale;
  9. La nevralgia di Morton;
  10. deformità in valgo del piede, ecc.
  • malattie sistemiche:
  1. Malattia di Bechterov;
  2. osteomielite calcaneare;
  3. tubercolosi ossea;
  4. gotta;
  5. artrite reumatoide e reattiva;
  6. tumori, metastasi neoplastiche maligne;
  7. angiopatia diabetica;
  8. infezioni del tessuto osseo;
  9. epifisite;
  10. crepe causate da diabete, micosi o dermatiti.
  • infortunio:
  1. stiramento, rottura del tendine;
  2. contusione;
  3. danno ai legamenti;
  4. fratture, fessure del calcagno.

Fa male attaccare

Con le patologie della zona del tallone, quando si avanza si ha dolore al tallone. Questo è comprensibile, perché consiste nel calcagno, muscoli, legamenti, tendini, tessuto adiposo e tessuto connettivo, crivellato da una rete di vasi sanguigni e fibre nervose. Qualsiasi processo infiammatorio, lesione o deformazione delle parti che formano il tallone sotto la pressione del peso di una persona porta al dolore. Fa male ad attaccare quando:

  • Malattie Bekhterov. A causa della predisposizione genetica, alcune persone sviluppano un'infiammazione cronica delle articolazioni e delle vertebre dello scheletro. La lesione infiammatoria si diffonde prima lungo la spina dorsale e quindi colpisce le articolazioni della caviglia, le regioni di Achille e quelle del tallone dei tendini. Questi processi causano dolore, sebbene non abbiano un effetto così distruttivo come nell'artrite reumatoide.
  • Gotta. La causa di questa malattia è un alto livello di acido urico nel sangue, manifestato nelle persone dopo 40 anni. I cristalli di urato si depositano nelle articolazioni, bloccando la mobilità e occasionalmente causando la loro grave infiammazione, chiamata artrite gottosa. Tali processi possono includere dita dei piedi e caviglie. L'attacco di gotta è accompagnato da gonfiore delle articolazioni e dei tessuti circostanti, premendo il dolore, che aumenta con il passo sulla gamba.
  • L'artrite reumatoide è una malattia sistemica in cui i linfociti (cellule immunitarie) distruggono le cellule del tessuto connettivo delle articolazioni, percependole come estranee. Allo stesso tempo, molte piccole e grandi articolazioni del corpo umano per tipo di poliartrite sono colpite simultaneamente. Sul piede, i tessuti della caviglia e delle falangi vengono distrutti. In primo luogo, le gambe dolgono durante la notte, nel processo di sviluppo della malattia il dolore diventa costante.
  • L'osteomielite del calcagno è una lesione infettiva di tutti gli elementi dell'osso. Questo processo è lungo, si manifesta come una malattia secondaria sullo sfondo di ulcere diabetiche o lesioni della zona del tallone. È caratterizzato dalla formazione di un'ulcera aperta non cicatrizzante sulla pelle del tubero calcaneale. Il dolore che ne deriva non è acuto, ma costante. Una caratteristica caratteristica è la perdita di supporto sulla gamba, l'incapacità di camminare senza aiuti.

Quando cammini dopo il sonno

A volte è difficile per una persona "disperdere" dopo il sonno: c'è una pesantezza alle gambe, intorpidimento e un dolore sordo al piede. È necessario procedere con cautela, scegliendo una posizione comoda della suola del piede. Nel tempo, quando si cammina, il dolore scompare, ma può tornare dopo che una persona è seduta o sdraiata. Se tali sintomi diventano un evento normale, dovresti consultare un medico, perché la causa potrebbe essere una malattia chiamata fascite plantare.

Fascia del piede - tessuto connettivo sottocutaneo che svolge la funzione portante e trofica. Lo sforzo costante degli arti inferiori, la posizione innaturale del piede, associata a indossare scarpe scomode oa piedi piatti, portano a processi infiammatori della fascia e al loro danno anatomico. Questi processi causano dolore nel tallone quando si cammina. Nel tempo, i sali di calcio si depositano nella zona dell'infiammazione, formando una crescita ossea patologica. I cambiamenti degenerativi nel calcagno portano a dolore cronico.

Dolore al tallone (il tallone fa male)

Il dolore al tallone è un sintomo abbastanza comune che ha molte cause possibili.

Cause del dolore al tallone

La causa non è causata dalla malattia:

1. La "sindrome da dolore al tallone" può essere causata da un sovraccarico costante delle strutture del piede, che si manifesta con dolori al tallone quando si cammina. Può essere causato da scarpe con un tallone insolitamente alto.
2. Inoltre, il dolore al tallone può apparire come risultato di assottigliamento del grasso sottocutaneo sulla superficie plantare del piede nella zona del tallone con un forte aumento dell'attività motoria.
3. Stare a lungo a piedi durante il giorno.
4. Recente rapido aumento di peso, obesità.

Il dolore al tallone non deve essere sottovalutato. Oltre al fatto che portano una considerevole sofferenza e peggiorano la qualità della vita del paziente, il dolore al tallone può essere uno dei primi sintomi di una malattia grave.

Dolori al tallone

1. Malattie sistemiche:

La spondilite anchilosante (spondilite anchilosante) è una malattia infiammatoria cronica della colonna vertebrale e delle articolazioni. La causa della spondilite anchilosante è l'aggressività del sistema immunitario ai propri tessuti delle articolazioni e dei legamenti. In questa malattia si verifica l'ossificazione dei legamenti della colonna vertebrale, delle sue articolazioni intervertebrali e dei suoi dischi. C'è un processo graduale di "fusione" delle vertebre tra di loro, la colonna vertebrale perde la sua flessibilità e mobilità. In alcuni casi, i primi sintomi della spondilite anchilosante sono i dolori ai talloni, che rendono molto spiacevole stare su un pavimento duro. Senza un trattamento adeguato, in diversi anni, la colonna vertebrale può diventare completamente immobilizzata, quando quasi tutte le vertebre si uniscono in una struttura ossea rigida.

L'artrite reumatoide è una delle malattie articolari più gravi, con molte complicazioni. I principali sintomi dell'artrite reumatoide sono dolore, gonfiore e di conseguenza una restrizione della mobilità delle articolazioni (comprese le articolazioni del piede, sebbene questa non sia la tipica localizzazione della lesione). Il dolore può manifestarsi all'inizio solo quando si muove. In caso di grave infiammazione, il dolore può essere a riposo, possono anche svegliare il paziente. Oltre al dolore alle articolazioni, il paziente lamenta debolezza generale, affaticamento, perdita di appetito.

La gotta è una malattia delle articolazioni, causata dalla deposizione di sali di acido urico (urati). C'è dolore acuto, gonfiore e arrossamento dell'articolazione (di solito uno o due). L'attacco di gotta può durare per diversi giorni o settimane (se non viene effettuato alcun trattamento). Succede spesso di notte, l'articolazione diventa calda al tatto e molto sensibile anche a tocchi leggeri. Molto spesso, le articolazioni dell'alluce sul piede sono interessate, ma possono essere coinvolte altre articolazioni (articolazioni della caviglia, del ginocchio, del piede, delle dita e del polso). In alcuni casi, i tendini articolari si infiammano allo stesso tempo.

2. Le malattie infettive, comprese le malattie urogenitali (come la clamidia, la gonorrea, l'ureasplasmosi, ecc.) E le malattie intestinali (dissenteria, yersineiosi, salmonellosi), che si verificano in modo latente, possono portare a un'artrite reattiva (incluso l'osso del tallone). In questo caso, i dolori al tallone spesso si verificano non solo quando si cammina. Nei pazienti con artrite reattiva, i talloni possono ferire anche a riposo, di notte. E a volte di notte fanno più male.

Inoltre, l'infiammazione di un certo numero di articolazioni e gli occhi, così come le sensazioni spiacevoli nella zona genitale sono spesso associate a infiammazione dei talloni nell'artrite reattiva. I pazienti possono notare la connessione di artrite con una precedente infezione urinaria o intestinale.

Tubercolosi ossea (compreso il calcagno). La malattia inizia o con lo scioglimento della sostanza ossea dell'osso, o con la necrosi di grandi aree di pelle, e questo processo inizia a diffondersi nel tempo in un'area sempre più ampia. Indipendentemente dalle manifestazioni iniziali, la tubercolosi delle ossa e delle articolazioni causa la formazione di una fistola purulenta o di una cavità che si apre verso l'esterno. Va notato che dopo alcune settimane, il processo infiammatorio può stabilizzarsi e il paziente sperimenterà una remissione duratura.

L'osteomielite dell'osso del tallone è un processo purulento-necrotico che si sviluppa nell'osso e nel midollo osseo, nonché nei tessuti molli circostanti, causati dai batteri. All'inizio della malattia una persona può lamentare debolezza, dolore ai muscoli. Quindi la temperatura sale bruscamente a 39-40 gradi. Il dolore, chiaramente localizzato nella zona interessata dell'osso, si verifica quasi immediatamente. Affilato, perforante o scoppiato dall'interno, aggravato dal minimo movimento - tale dolore è difficile da confondere con qualsiasi cosa. Il tallone è gonfio, la pelle diventa rossa stagnante, le vene sono dilatate.

3. Lesioni

Distorsione o rottura dei tendini. Le cause possono essere lesioni dirette (un colpo al tendine con un oggetto duro) e l'effetto indiretto di una forte contrazione dei muscoli delle gambe. Di solito, prima c'è un forte dolore nella regione del tendine di Achille. Nell'area del tendine segnato edema. Quando si palpa, si può identificare un difetto nell'integrità del tendine. La flessione plantare attiva è difficile o addirittura impossibile.

Calcagno contuso con ulteriore infiammazione dei tessuti adiacenti (ad esempio, a seguito di un atterraggio sui talloni dopo un salto da un'altezza). Tali pazienti, di regola, lamentano dolori infuocati sotto il tallone, "è come se un chiodo fosse bloccato lì dentro", con il carico sul tallone, il dolore aumenta.

Per le fratture del calcagno sono caratterizzati da dolore nell'area del danno e l'impossibilità del carico sul piede. Il tallone è deformato nel lato esterno o interno, la regione del tallone è dilatata, il piede è edematoso, ci sono lividi nella regione del tallone e sulla superficie plantare del piede. Gli archi del piede si sono appiattiti. I movimenti attivi nell'articolazione della caviglia a causa dell'edema dei tessuti molli e della tensione del tendine del tallone sono nettamente limitati e nell'articolazione sottoastragalica sono impossibili.

La malattia del Nord, o epifisite del calcagno, è una rottura dolorosa tra l'apofisi del calcagno e il corpo del calcagno. Questa condizione di solito si sviluppa in quel periodo in cui l'ossificazione completa del calcagno non è stata ancora completata. In genere, le manifestazioni di questa malattia si verificano in persone che sono attivamente coinvolte nello sport, all'età di 9-14 anni. Il dolore al tallone aumenta con la corsa, la camminata veloce. Doloroso alzarsi sulle calze. Inoltre, vi è una limitazione del movimento nel muscolo del polpaccio della gamba. Spesso c'è un edema e un aumento della temperatura locale nell'area della separazione.

4. Malattie infiammatorie

La fascite plantare (a volte chiamata sperone calcaneare) è un'infiammazione dolorosa della fascia plantare (un legamento fibroso sulla pianta del piede, che aiuta a mantenere l'arco del piede). La fascite plantare si verifica quando la fascia plantare è sovraccaricata o eccessivamente tesa. Il sintomo principale è il dolore nella regione del tallone, che sorge o aumenta con lo sforzo. Il dolore è più pronunciato al mattino. La fascite plantare viene diagnosticata dopo aver analizzato i reclami dei pazienti e l'esame obiettivo. La radiografia elimina la frattura da stress del calcagno e la presenza di speroni calcaneari.

Osteocondropatia del tubero calcaneale (malattia di Gaglund-Shinz). La base della malattia è la necrosi asettica (sterile) (necrosi) delle aree ossee spugnose sottoposte a maggiore stress meccanico. Il dolore al tallone appare quando il paziente è in posizione eretta immediatamente o alcuni minuti dopo il riposo sul tallone del calcagno, camminare con il supporto sul calcagno diventa impossibile a causa della natura insopportabile del dolore. I pazienti sono costretti a camminare, caricando le sezioni anteriore e centrale del piede, usando una canna o stampelle. Nella maggior parte dei pazienti, l'atrofia della pelle, l'edema moderato dei tessuti molli e una maggiore sensibilità tattile sono determinati sulla superficie plantare del calcagno. Spesso c'è atrofia dei muscoli della gamba.

La borsite è caratterizzata da tutti i sintomi classici dell'infiammazione. Sulla parte posteriore del tallone appare gonfiore, arrossamento, dolore. Al tatto la pelle in questo posto diventa calda. Aumenta gradualmente il gonfiore. Nell'infiammazione cronica, il gonfiore dietro il tallone può ispessirsi.

La tendinite di Achille è la sua infiammazione. Può verificarsi a causa di un carico eccessivo sul tendine di Achille (muscoli del polpaccio sovra stressati, frequenti salite o discese, un forte aumento dell'attività fisica, ad esempio, la corsa a lunga distanza); indossare scarpe scomode, indossare frequentemente scarpe con i tacchi alti e tacchi da sera si trasforma in una suola piatta. Con tendinite, il dolore si verifica lungo il tendine, solitamente più vicino al tallone; gonfiore nella zona del tendine con un aumento locale della temperatura della pelle, il loro rossore e la sensibilità; dolore quando ti trovi in ​​punta di piedi e saltando sulle dita dei piedi. A seguito di una condizione stressante, il tendine di Achille infiammato può scoppiare, che è spesso accompagnato da un caratteristico suono di scoppio. Con un tendine strappato è quasi impossibile camminare. Se non riesci a stare in piedi, potresti avere una rottura del tendine. Ciò richiede cure mediche di emergenza.

5. Tumori maligni. Come con altri tumori ossei maligni primitivi, il primo sintomo è il dolore nella zona dell'osso interessato, prima passando, quindi costante con un aumento della sua intensità. Con il progredire della malattia, un gonfiore viene rilevato in questa zona, diventando sempre più evidente. A seconda del sottotipo di tumore, la componente dei tessuti molli può essere dura o morbida. Con la rapida crescita del tumore (che si osserva nei bambini), possono svilupparsi la cachessia e l'anemia progressiva. Possibili fratture patologiche. Sopra il tumore c'è a volte una rete di vasi sanguigni dilatati.

6. Neuropatia dei rami calcaneal mediale del nervo tibiale. Le manifestazioni della malattia consistono in una violazione della flessione plantare del piede e delle dita dei piedi e nella rotazione del piede verso l'interno. La sensibilità nel tallone e nella zona della suola è compromessa. Con una lesione a lungo esistente delle ulcere trofiche del nervo tibiale si sviluppano nel tallone e nella deformità del piede.

Esame per il dolore al tallone

Quando si esaminano pazienti con dolore al tallone, i reclami sono importanti. Oltre al dolore nel tallone del paziente, il dolore nelle articolazioni di diversa localizzazione, il dolore e l'impossibilità di movimenti completi della schiena, dolore al primo dito, arrossamento e gonfiore, ecc., Possono disturbare. Si richiama l'attenzione sulla storia della malattia (ad esempio, un precedente infortunio al piede, precedente infezione da clamidia, rigidità mattutina, ecc.) E un esame obiettivo (ad esempio, arrossamento, gonfiore, disfunzione, fistola, ecc.). Questi dati insieme possono portare all'identificazione delle cause del dolore al tallone. Se la diagnosi non è chiara o richiede conferma, condurre esami di laboratorio e strumentali.

Esame strumentale e di laboratorio per il dolore al tallone

1. Emocromo completo (possibile anemia, leucocitosi, aumento della VES nell'artrite reumatoide, spondilite anchilosante);
2. Analisi biochimica del sangue: un aumento dell'acido urico nella gotta;
3. Esame microbiologico (ad esempio, clamidia da uretra raschiante per sospetta artrite reattiva);
4. Esame radiografico - uno dei principali metodi di esame del dolore nell'area del tallone. Saranno visibili specifici cambiamenti caratteristici di una particolare patologia.
5. Ricerca sui marcatori onco in caso di sospetta neoplasia maligna;
6. Analisi sierologiche: fattore reumatoide nell'artrite reumatoide.
7. Biopsia ossea di puntura per sospetta tubercolosi ossea e osteomielite: il materiale per la semina è ottenuto mediante aspirazione di pus dall'osso o tessuto molle, oppure viene eseguita una biopsia ossea.
Il piano per ulteriori esami dipende dall'età del paziente e dalle manifestazioni cliniche. Dovrebbe essere particolarmente attento se i dolori nella regione del tallone sono notati per lungo tempo.

Trattamento del dolore al tallone

Poiché il dolore al tallone è un sintomo, il suo trattamento dipende dalla causa o dalla malattia sottostante che lo ha causato.

Tuttavia, per ridurre il dolore e prevenirne il verificarsi, indipendentemente dalle ragioni, è necessario seguire alcune raccomandazioni:

1. Combattere il sovrappeso. L'eccesso di peso aumenta il carico sui muscoli del piede.
2. Indossare plantari ortopedici. Soprattutto con i piedi piatti.
3. Indossare scarpe comode con un tacco non superiore a 5 cm. Anche le scarpe senza tacco non sono raccomandate.
4. Esercizi terapeutici per le gambe ogni giorno.

Per ridurre rapidamente il dolore intenso nel tallone, puoi attaccare un pezzo di ghiaccio nel punto dolorante e trattenere il freddo per 20 minuti, il tallone stesso e l'area sopra di esso possono essere strofinati con una crema anti-infiammatoria (ad esempio, gel rapido).

Se i dolori del tallone ti torturano a lungo, e non puoi farcela da solo, cerca un aiuto qualificato da un medico.

Quali medici curare per il dolore al tallone?

A seconda che ci sia stato un trauma, terapisti, traumatologi, ortopedici. Potrebbe essere necessario consultare i medici delle seguenti specialità: neurologo, chirurgo, oncologo, specialista in tubercolosi.

Causa del dolore al tallone

Il dolore nel tallone mentre si cammina è un sintomo comune di varie malattie o degli effetti di fattori traumatici, familiari a quasi tutti. Nelle donne, una tale malattia è più comune che negli uomini, a causa del camminare con i tacchi alti.

Il tallone dovuto alla struttura anatomica e alla presenza di uno strato denso di grasso può sopportare carichi enormi. Ma a causa della struttura spugnosa del calcagno, il gran numero di nervi che lo attraversano, i vasi sanguigni, è molto vulnerabile e sensibile alle ferite o alle malattie. Il danno a molte terminazioni nervose porta a dolore costante quando si cammina, difficoltà e talvolta l'impossibilità di calpestare il tallone.

Caratteristiche del tallone

Il tallone serve come una sorta di ammortizzatore quando si fa affidamento sul piede. Rappresenta la maggior parte del carico mentre si cammina o si sta in piedi sulle gambe. Il tallone consiste di muscoli, legamenti, tendini, calcagno, uno spesso strato di grasso, una rete di vasi sanguigni e una moltitudine di fibre nervose.

L'osso spugnoso del tallone è la più grande delle 26 ossa scheletriche del piede. Situato nella parte inferiore del metatarso posteriore. Ha un corpo appiattito lateralmente e leggermente allungato, un tubercolo del tallone ben palpabile e due superfici articolari, che vengono utilizzati per l'articolazione con l'osso cuboide di fronte e l'osso di talco dall'alto. Inoltre, c'è una proiezione, che è il supporto dell'astragalo. Lega le ossa della parte inferiore della gamba e dei talloni.

Cause del dolore al tallone quando si cammina

Il dolore al tallone può verificarsi a causa di una serie di motivi, dividendosi condizionatamente in diversi gruppi: fattori non correlati a malattie; malattie con danno diretto alle strutture del piede; malattie che colpiscono l'apparato osteo-articolare; lesioni.

Ragioni non causate dalla malattia

  1. Il sovraccarico prolungato delle strutture del piede contribuisce alla comparsa della "sindrome del dolore al tallone". Indossare scarpe con la scarpa sbagliata, sollevare, sottopancia, così come il frequente cambio di tacchi alti insolitamente bassi, può portare a muscoli eccessivi. La tensione del piede potrebbe essere dovuta al piede piatto.
  2. L'atrofia del "cuscinetto" adiposo sottocutaneo nel tallone si verifica a seguito di una drammatica perdita di peso o di un aumento dell'attività fisica quotidiana, accompagnata da sovraccarico fisico.
  3. Costante in piedi sulle gambe per un'intera giornata. Alla fine della giornata, le gambe si stancano e la persona può provare dolore ai talloni quando cammina.
  4. L'obesità stabile o un forte aumento di peso in breve tempo aiuta ad aumentare il carico sul piede.

Malattie delle strutture del piede, manifestate dal dolore ai talloni

  1. Fascite plantare o plantare è la causa più comune di dolore nella zona del tallone. La patologia è comunemente nota come sperone calcaneare. Questa è una malattia del piede, caratterizzata da lesioni infiammatorie dell'aponeurosi plantare, una foglia densa di tessuto connettivo che collega le basi delle falangi prossimali delle dita con la superficie anteromediale del calcagno. Lo stretching, l'infiammazione asettica, la micronadria della fascia plantare sono il risultato di un maggiore stress su di esso, debolezza dell'apparato legamentoso, ipertonio dei muscoli gastrocnemio, ecc. Il processo coinvolge mucose, tessuti molli e periostio, accompagnati dalla deposizione di sali di calcio nell'area dell'infiammazione. Di conseguenza, si forma una crescita ossea patologica, che porta a dolore cronico nel tallone quando si cammina (calcanodinia).
  2. Tendinite di Achille - una lesione infiammatoria del tendine calcaneale, accompagnata da alterazioni degenerative.
  3. La malattia del nord, o apofisite del calcagno, è spesso una malattia diagnosticata nei bambini, accompagnata da tensione dolorosa e / o stiramento di tendini e muscoli, che porta a dolore al piede dopo una lunga corsa, a praticare sport oa causa della rapida crescita dello scheletro.
  4. La malattia di Haglund - Shinz è una malattia causata dalla necrosi asettica (necrosi) della superficie ossea al posto del più grande effetto meccanico.
  5. La borsite è un'infiammazione della cavità sinoviale con abbondante produzione e accumulo di essudato infiammatorio in essa.
  6. Achillodinia - la comparsa del processo infiammatorio nel tendine del tallone.
  7. La sindrome del canale tarsale è caratterizzata dalla compressione dei rami del nervo tibiale posteriore.
  8. La nevralgia di Morton, o neuropatia da compressione dei nervi plantari, è una compressione comprendente i nervi comuni della suola, che innervano le dita del piede. Il risultato è un forte bruciore che si diffonde su tutta la superficie della suola.
  9. Neuropatia sensoriale di natura ereditaria - un tipo di polineuropatia. Nel tipo di patologia autosomica dominante, esiste un'ipotropia delle gambe distali con disturbi della sensibilità dissociati, che porta a un forte dolore ai piedi.
  10. La deformità valgo del piede è una patologia caratterizzata da una curvatura a forma di X dell'asse dei piedi, a seguito della quale si appiattiscono, "collassando" verso l'interno, e i talloni si spiegano verso l'esterno.

Malattie comuni che portano a danni alle ossa e alle articolazioni dei piedi

  1. L'eritromelalgia è una rara malattia vascolare causata dalla dilatazione parossistica dei capillari e delle piccole arterie, che disturbano i riflessi vasomotori periferici. Il piede può essere l'area interessata, con dolori di bruciore che occasionalmente si verificano dall'esposizione al calore.
  2. Neoplasie maligne nelle ossa dei piedi. La crescita del tumore porta alla compressione delle terminazioni nervose e dei vasi sanguigni, causando dolore cronico.
  3. Malattia metastatica Le metastasi del cancro con flusso sanguigno sono registrate nell'arto inferiore, in particolare nel piede.
  4. L'artrite reumatoide è una malattia infiammatoria-degenerativa sistemica che colpisce le piccole articolazioni di tutto il corpo, compresi i piedi.
  5. La spondilite anchilosante è una grave malattia sistemica di natura cronica, che colpisce il vantaggio delle articolazioni e delle articolazioni delle vertebre. A volte, a causa dell'ossificazione dei legamenti e dei dischi delle articolazioni spinali, il paziente avverte dolore ai talloni.
  6. L'osteomielite è una infezione batterica che colpisce l'osso, il periostio e il midollo osseo. Con osteomielite del calcagno, si osserva deformità e sclerosi delle strutture ossee.
  7. Tubercolosi dell'osso con la sua fusione o necrosi.
  8. La gotta è una grave malattia metabolica. La deposizione di cristalli di acido urico nelle articolazioni porta a pronunciate deformazioni delle ossa, e nei reni - all'infiammazione e alla formazione di calcoli.
  9. Varie malattie infettive. Alcune infezioni intestinali, come la yersiniosi o la salmonellosi, così come le infezioni urogenitali, sono la gonorrea o la clamidia. Scorrendo in una forma latente, spesso portano al verificarsi di artrite reattiva, che colpisce insieme ad altre articolazioni e articolazione del calcagno.
  10. Talloni screpolati derivanti da piede diabetico, micosi o dermatite.

lesioni

  1. Rottura o distorsione del tendine.
  2. Frattura o fessura del calcagno.
  3. Tacchi lividi

La natura del dolore nel tallone quando si cammina

A seconda del fattore eziologico, i talloni possono ferire in modi diversi. Per natura, il dolore brucia, taglia, opacizza, spara, fa male. È importante distinguere le sue caratteristiche, aiuterà i medici a determinare la causa esatta e prescriverà un trattamento adeguato. Il dolore può essere la manifestazione iniziale della malattia del piede o uno dei sintomi di una malattia comune.

Il dolore bruciante si verifica nell'eritromelalgia e nella polineuropatia. Nel primo caso, il caldo o addirittura il sonno sotto una coperta calda porta all'espansione patologica dei capillari e dei vasi sanguigni negli arti, con il risultato che una persona soffre di una sensazione di bruciore debilitante non solo nel tallone, ma nell'intero piede. Sonno e umore sono disturbati, il disagio appare mentre si cammina. La pelle sul tallone diventa rossa con un colore tinta bluastra. C'è solo un desiderio: raffreddare le gambe, lasciandole cadere in acqua fredda. Nel secondo caso, ad esempio, nella nevralgia metatarsale, la compressione dei nervi plantari si conclude con la comparsa di dolori acuti e brucianti che si diffondono su tutto il piede. L'infiammazione o la lesione del tendine si manifestano anche a causa di un bruciore acuto nella zona interessata.

Il dolore al tallone, affetto da fascite, si verifica quando si cammina dopo aver dormito o riposato, specialmente al mattino. È così forte e insopportabile che una persona è costretta ad evitare di calpestare il tallone. A riposo, il dolore si attenua o diventa noioso, ma al minimo carico sul tallone riprende. Il ritorno del dolore durante la deambulazione è dovuto a ripetute micro-fratture dell'aponeurosi infiammata ed edematosa, che crescono insieme durante l'assenza di attività motoria umana.

Quando i pazienti sperone calcagno si lamentano di un dolore dolorante opaco nel mezzo del tallone, aggravato quando si cammina. Ogni dolore può essere diverso: periodico, quando si calpesta il tallone o costante dolore, alternando acuto quando si cammina. Spesso una persona si sente un chiodo nel tallone. Le persone obese hanno il tempo più difficile. Sono dovuti all'obesità, il carico sulle gambe è parecchie volte superiore a quello delle persone che hanno un peso normale.

Tendinite di Achille, rottura del legamento, fascite plantare, contusioni del tallone sono spesso diagnosticate negli atleti da jogging o da coloro che sono costretti ad aumentare drasticamente il carico sistematico sulle gambe.

Il dolore acuto insopportabile nel tallone con l'impossibilità di fare affidamento su di esso appare quando le fratture del tallone. I traumatologi sanno che il periodo di accrescimento osseo e il periodo di recupero è molto lungo. Anche dopo la rimozione del gesso, il paziente non può calpestare a lungo il tallone leso.

La lesione delle articolazioni del piede, accompagnata da dolore di varia intensità, si verifica nell'artrite reumatoide, nella spondiloartrite anchilosante, in alcune malattie autoimmuni sistemiche o infettive. Il diabete porta a una violazione del tessuto trofico dei piedi, manifestato da crepe dolorose e ulcere sui talloni.

Diagnosi di patologie che portano al dolore al tallone

Per il dolore al tallone, fare riferimento a un reumatologo o traumatologo ortopedico. Potrebbe essere necessario consultare altri specialisti "stretti": un oncologo, uno specialista in malattie infettive, un chirurgo o un neurologo.

Lo schema delle misure diagnostiche è determinato dopo l'esame fisico del paziente. Raccogliendo anamnesi e disturbi per accertare la presenza di malattie croniche o recentemente trasferite, un esame fisico visivo con palpazione dell'area dolorosa consente al medico in questa fase di effettuare una diagnosi preliminare e di prescrivere gli esami necessari, i cui risultati serviranno come base per confermare o escludere la presunta patologia.

Diagnosi di laboratorio

  • "Biochimica" e analisi del sangue clinicoconsentono di rilevare la presenza di infiammazione, come l'artrite. Un aumento dei livelli di acido urico indica la gotta.
  • Esame del sangue per i marcatori tumorali. Prescritto per sospetto tumore maligno.
  • Revmoproby con la definizione di fattore reumatoide, complessi immunitari circolanti, albumina, proteina C-reattiva, rilevamento di anticorpi anti-streptolizina. Necessario per confermare malattie reumatiche e autoimmuni.
  • Studio batterioscopico essudato prelevato dopo la puntura della sacca articolare. Questi metodi consentono di identificare la lesione infiammatoria della borsa.
  • Esame microbiologico raschiando l'uretra per determinare l'agente eziologico dell'infezione della sfera genitale.
  • Analisi batteriologiche del liquido articolareper chiarire la natura dell'infiammazione, il tipo di agente patogeno e determinare la sua sensibilità agli antibiotici.
  • Esame del sangue per lo zucchero. È necessario determinare il livello di glucosio nel diabete, al fine di stabilizzare l'indicatore, per ridurre l'effetto negativo dello zucchero sui vasi delle gambe.

Diagnostica strumentale

  • radiografia - metodo diagnostico leader per il dolore nel tallone. Consente di identificare le violazioni dell'integrità del tessuto osseo e altri specifici cambiamenti nelle strutture.
  • Biopsia ossea di puntura. È indicato per sospetta tubercolosi del sistema osseo.
  • Puntura del sacco sinoviale. Condotto con sospetta borsite.
  • Ultrasuoni, risonanza magnetica nucleare o CT. Assegnare in caso di controversia o per identificare un tumore maligno.
  • elettroneuromiografia - registrazione dei potenziali bioelettrici dei muscoli sullo sfondo dell'eccitazione delle fibre muscolari.

Trattamento del dolore al tallone

Il dolore nel calcagno è un sintomo di qualche condizione patologica o della malattia sottostante. Sulla base di questo metodo di trattamento è selezionato. Ma prima, il paziente deve aderire alle raccomandazioni generali:

  • riposare di più ed eliminare le lunghe passeggiate quotidiane o stare in piedi;
  • rifiutare scarpe con una scarpa scomoda con tacchi alti o la sua completa assenza;
  • ridurre il peso nell'obesità;
  • utilizzare i supporti del collo del piede o indossare scarpe ortopediche;
  • impegnarsi in esercizi terapeutici per i piedi.

In caso di dolore al tallone, non correlato al trauma, si liberano della malattia principalmente con l'aiuto di una terapia conservativa. Se il dolore è una conseguenza della malattia di base, l'enfasi è sul suo trattamento e, a seconda della malattia, la terapia ha le sue sfumature: durante le infezioni urogenitali, gli antibiotici sono prescritti per l'eradicazione dei microrganismi; per l'artrite reumatoide, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei e corticosteroidi; la tubercolosi ossea viene trattata con antibiotici e farmaci anti-tubercolosi sintetici.

Trattamento di suole fascite:

  • corso prendendo uno dei farmaci antinfiammatori non steroidei (diclofenac, nimesulide, o altro);
  • con l'inefficacia degli analgesici non narcotici rendono il blocco della droga extra-articolare;
  • taping;
  • fisioterapia, come l'elettroforesi;
  • comprime sul tallone con una soluzione di Dimexidum, novocaina, acido acetilsalicilico;
  • applicazioni da una miscela di tintura di Sabelnik, olio di tasso e mummia;
  • la ginnastica;
  • massaggio ai piedi.

In certe patologie, accompagnate da costante dolore alla pianta del piede, spesso viene utilizzata l'ortesi (tutore) o la stecca. Per le fratture del calcagno per immobilizzazione sulla gamba dal ginocchio alle dita imporre una stecca di gesso per un periodo di 3-8 settimane.

Da procedure fisioterapiche, oltre all'elettroforesi, sono efficaci la terapia ad onde d'urto, la terapia magnetica e laser, l'ecografia, la fonoforesi e l'UHF. Aiuta anche la terapia manuale, il massaggio.

Il trattamento chirurgico è indicato per i casi gravi di patologie che non possono essere risolti con metodi medici di trattamento. L'operazione viene eseguita con rotture tendinee, in alcuni casi, per rimuovere lo sperone del tallone, ecc.