Compresse chetoniche: istruzioni per l'uso

Compresse Ketonal ha effetto anti-infiammatorio, antipiretico e analgesico, si riferisce ai FANS. Usi per varie sindromi dolorose e processi infiammatori di varie eziologie.

Il principio attivo inibisce la produzione di bradichinina e prostaglandine, stabilizza il funzionamento delle membrane lisosomiali. Allo stesso tempo, il ketoprofene non influisce negativamente sulla condizione della cartilagine delle articolazioni.

In questa pagina troverete tutte le informazioni su Ketonal: istruzioni complete per l'uso con questo farmaco, il prezzo medio nelle farmacie, analoghi complete e incomplete del farmaco, così come le testimonianze di persone che hanno già utilizzato Ketonal. Vuoi lasciare la tua opinione? Si prega di scrivere nei commenti.

Gruppo clinico-farmacologico

Condizioni di vendita della farmacia

Viene rilasciato senza prescrizione medica.

Quanto costa Ketonal? Il prezzo medio nelle farmacie è di 200 rubli.

Rilascia forma e composizione

Compresse chetoniche 50 mg - forma rotonda biconvessa, rivestite in flaconi di vetro scuro da 20 pz. in scatola.

  • Ogni compressa contiene 100 mg di ketoprofene.
  • Eccipienti: stearato di magnesio, biossido di silicio colloidale anidro, povidone, amido di mais, talco purificato, lattosio monoidrato.
  • Involucro della compressa: ipromellosa E464, macrogol 400, colorante blu E132 indigotina, biossido di titanio E171, talco purificato, cera carnauba.

Effetto farmacologico

Il principio attivo di Ketonal - ketoprofen - appartiene al gruppo dei FANS e ha un effetto analgesico, antinfiammatorio e antipiretico. Il meccanismo dell'azione di Ketonal è associato al blocco delle prostaglandine E2, alla soppressione dell'attività della COX (cicloossigenasi), all'inibizione della sintesi della bradichinina e alla stabilizzazione delle membrane lisosomiali.

Tutti questi effetti Ketonala forniscono sua elevata attività anti-infiammatoria, con conseguente manifestazioni ridotto di malattie infiammatorie e degenerative è provvisto effetto analgesico duraturo. Dopo somministrazione orale, Ketonal sufficientemente rapidamente assorbito nell'intestino, la concentrazione massima nel sangue raggiunta entro 1,5 - 2 ore dopo la somministrazione di compresse convenzionali e 4-6 ore dopo l'ingestione di compresse con effetto prolungato.

Se Ketonal viene usato per via rettale, la concentrazione massima del farmaco viene raggiunta ancora più velocemente, dopo 65-80 minuti, con somministrazione endovenosa, la concentrazione massima viene raggiunta entro 5 minuti. Il chetono non si accumula e non ha bisogno di aggiustamenti della dose, a seconda dell'età del paziente. L'emivita è di circa 2 ore, il chetono è escreto principalmente dal fegato (circa il 90%). In presenza di insufficienza renale, l'eliminazione di Ketonal rallenta di circa 1 ora, pertanto i pazienti con insufficienza renale richiedono un aggiustamento della dose.

Indicazioni per l'uso

Ketonal è un farmaco antireumatico non steroideo con effetti anti-infiammatori, analgesici e antipiretici. È usato per alleviare il dolore in una serie di sindromi dolorose e per trattare malattie reumatiche infiammatorie, degenerative e metaboliche.

Indicazioni per l'uso Dolore:

  • ciclo mestruale doloroso;
  • post-traumatico;
  • post-operatorio;
  • dolore dovuto a metastasi ossee in pazienti con tumori.
  • artrite reumatoide;
  • gotta, pseudogout; osteoartrite;
  • spondilite anchilosante, artrite psoriasica, artrite reattiva;
  • reumatismi extraarticolari (tendiniti, borsiti, capsuliti dell'articolazione della spalla).

Controindicazioni

Controindicazioni all'uso di tutte le forme di chetoni sono:

  1. III trimestre di gravidanza;
  2. L'età dei bambini ha meno di 15 anni;
  3. Ipersensibilità al principio attivo o componenti ausiliari del farmaco, così come salicilati o altri FANS.

Compresse, capsule, soluzione e supposte sono controindicati nei casi di:

  1. UCK, malattia di Crohn;
  2. Grave insufficienza epatica;
  3. Grave insufficienza renale;
  4. Emofilia e altri disturbi emorragici;
  5. Malattia renale progressiva;
  6. Insufficienza cardiaca non compensata;
  7. Dispepsia cronica;
  8. Periodo di allattamento al seno;
  9. Il periodo postoperatorio dopo l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronarie;
  10. Sanguinamento gastrointestinale, cerebrovascolare e di altra natura (o sospetto sanguinamento);
  11. Una storia di asma bronchiale, rinite o orticaria causata dall'assunzione dell'acido acetilsalicilico o di altri FANS;
  12. Ulcera peptica e 12 ulcera duodenale in fase acuta.

Compresse, capsule, supposte e soluzione chetonica sono prescritti con cautela quando:

  1. Insufficienza renale;
  2. Insufficienza cardiaca cronica;
  3. L'ipertensione;
  4. Disturbi del sangue;
  5. la disidratazione;
  6. Un'ulcera peptica nell'anamnesi;
  7. Una storia di asma bronchiale;
  8. dislipidemia;
  9. Malattia epatica progressiva;
  10. iperbilirubinemia;
  11. l'alcolismo;
  12. diabete;
  13. Dati anamnestici sullo sviluppo delle lesioni gastrointestinali;
  14. La presenza di infezione da Helicobacter pylori;
  15. il fumo;
  16. Pazienti anziani;
  17. Gravidanza in I e II trimestre;
  18. l'intolleranza ereditaria al galattosio, il fruttosio, deficit di Lapp lattasi, sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio, insufficienza di saccarosio-izomaltaznoy;
  19. L'uso della terapia concomitante con agenti antipiastrinici, anticoagulanti, inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, GCS orale;
  20. Esito clinico cardiovascolare, malattie cerebrovascolari e malattie delle arterie periferiche.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

L'inibizione della sintesi delle prostaglandine può avere un effetto indesiderato sul decorso della gravidanza e / o sullo sviluppo embrionale. I dati ottenuti durante gli studi epidemiologici con l'uso di inibitori della sintesi delle prostaglandine all'inizio della gravidanza confermano l'aumento del rischio di aborto spontaneo e la formazione di difetti cardiaci (circa 1-1,5%).

La nomina del farmaco alle donne in gravidanza nei trimestri I e II di gravidanza è possibile solo se i vantaggi per la madre giustificano il possibile rischio per il feto.

Il ketoprofene è controindicato nelle donne in gravidanza durante il terzo trimestre di gravidanza a causa della possibilità di sviluppare debolezza dell'attività generica uterina e / o chiusura prematura del dotto arterioso, un possibile aumento del tempo di sanguinamento, mancanza di acqua e insufficienza renale.

Al momento non ci sono dati sul rilascio di ketoprofene nel latte materno, quindi se dovessi usare ketoprofene di una madre che allatta, dovresti decidere se interrompere l'allattamento.

Istruzioni per l'uso

Le istruzioni per l'uso indicano che Ketonal è assunto per via orale.

Le capsule o le compresse devono essere deglutite intere durante o dopo i pasti, acqua potabile o latte (il volume del liquido deve essere di almeno 100 ml).

  • La dose massima di ketoprofene è 200 mg / die.
  • Capsule 50 mg: di solito prescritti 1-2 capsule. 2-3 volte al giorno.
  • Compresse rivestite con film, 100 mg: di solito prescritto per 1 etichetta. 2 volte al giorno.

Ketonal in queste forme di dosaggio per somministrazione orale può essere combinato con l'uso di supposte rettali; per esempio, il paziente può prendere 1 capsula (50 mg) al mattino e nel bel mezzo della giornata e inserire 1 supposta (100 mg) per via rettale in serata; o il paziente può prendere 1 compressa, rivestita con film, (100 mg) al mattino e digita 1 supposta (100 mg) alla sera per via rettale.

  • Compresse di azione prolungata, 150 mg: prescritto da 1 etichetta. 1 volta / giorno

La dose massima giornaliera (compreso l'uso di varie forme di dosaggio) è di 200 mg.

Effetti collaterali

Con la somministrazione sistemica e rettale:

  1. Sistema nervoso: raramente: affaticamento, nervosismo, mal di testa, sonnolenza, vertigini, incubi; raramente - emicrania, parestesia, neuropatia periferica; la frequenza è sconosciuta - una violazione del gusto, convulsioni, allucinazioni, disturbi del linguaggio, disorientamento;
  2. Sangue e sistema linfatico: raramente - leucopenia, anemia emorragica; frequenza sconosciuta - trombocitopenia, agranulocitosi, compromissione della funzionalità del midollo osseo;
  3. Sistema immunitario: frequenza sconosciuta - reazioni anafilattiche;
  4. Il sistema digestivo: spesso - dolore addominale, dispepsia, nausea, vomito; raramente - distensione addominale, diarrea o stitichezza, gastrite; raramente - stomatite, ulcera peptica; molto raramente - perforazione, sanguinamento gastrointestinale, esacerbazione della malattia di Crohn o colite ulcerosa;
  5. Sistema cardiovascolare: la frequenza è sconosciuta - tachicardia, ipertensione, insufficienza cardiaca, vasodilatazione;
  6. Apparato respiratorio: raramente - edema laringeo, sangue dal naso, asma; la frequenza è sconosciuta - rhinitis, bronchospasm (particolarmente in pazienti che hanno l'ipersensibilità a NSAIDs);
  7. Fegato e tratto biliare: raramente - aumento dei livelli di bilirubina ed enzimi epatici, epatite;
  8. Sistema urinario: molto raramente - sindrome nefrosica, nefrite interstiziale, valori anormali della funzione renale, insufficienza renale acuta;
  9. Pelle: Raramente - prurito e eruzione cutanea; la frequenza è sconosciuta - alopecia, eritema, fotosensibilizzazione, orticaria, eruzione bollosa, angioedema, necrolisi epidermica tossica;
  10. Organi di senso: raramente - tinnito, visione offuscata, cambio di gusto, congiuntivite;
  11. Altro: raramente - stanchezza, edema; raramente - emottisi, metrorragia, aumento di peso.
  12. Reazioni locali durante l'uso di supposte: irritazione della mucosa, sensazione di bruciore e feci molli.

overdose

Overdose di forme orali si manifesta come nausea, vomito, dolori addominali, vomito di sangue, melena, disturbi della coscienza, depressione respiratoria, convulsioni, disfunzione renale, insufficienza renale.

In questo caso, sono indicati lavanda gastrica, carbone attivo, terapia sintomatica, assunzione di bloccanti del recettore H2 dell'istamina, inibitori della pompa protonica, inibitori della prostagladina. L'antidoto specifico non è noto.

Istruzioni speciali

Compresse e capsule possono bere latte o antiacidi (ad esempio, Almagel, Maalox, Fosfalyugel et al.), In quanto queste sostanze non influenzano l'assorbimento del componente attivo Ketonala e contemporaneamente aiutano a ridurre il rischio di complicazioni ed effetti collaterali del tratto digestivo.

Con l'uso prolungato di Ketonal (più di 1 settimana), è necessario eseguire regolarmente un esame emocromocitometrico completo e monitorare le prestazioni dei reni e del fegato. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla conta di sangue, fegato e reni durante l'assunzione di Ketonal negli anziani di età superiore ai 65 anni.

Ketonal deve essere usato con cautela in presenza di ipertensione e malattie cardiache in una persona, che sono combinati e accoppiati con edema. In questi casi, durante l'intero corso dell'uso di Ketonal è necessario monitorare costantemente il livello di pressione sanguigna.

Interazioni farmacologiche

  1. In combinazione con altri FANS, salicilati, GCS ed etanolo, aumenta il rischio di sanguinamento nel tratto gastrointestinale.
  2. Il chetone aumenta la concentrazione di glicosidi cardiaci, bloccanti del calcio lento, preparazioni al litio, ciclosporina, metotrexato con uso simultaneo.
  3. In combinazione con anticoagulanti, trombolitici, agenti antipiastrinici, aumenta il rischio di sanguinamento.
  4. Se assunto in concomitanza con diuretici o ACE inibitori, aumenta il rischio di compromissione della funzionalità renale.
  5. Quando somministrato per via orale, il farmaco riduce l'effetto dei diuretici e degli agenti antipertensivi, migliora l'azione dell'ipoglicemia e di alcuni anticonvulsivanti.
  6. Il farmaco può ridurre l'efficacia del mifepristone, quindi è necessario mantenere un intervallo tra i cicli di 8-12 giorni.

Recensioni

Abbiamo raccolto alcune recensioni da persone su Ketonal:

  1. Anna. "Ketanol" stesso accetto solo in casi estremi, principalmente a causa del mal di denti, dopo essere andato dal dentista, quando devo sopportare un giorno o due, e la forza e il desiderio mi hanno lasciato molto tempo fa. So che è molto dannoso, e sul fatto che non ci sono effetti collaterali - non è così. Durante l'allattamento, il medico ha raccomandato un paio di giorni di assunzione di ketanolo come anestetico dopo l'estrazione del dente, ma ha osservato che mentre assumevo questo farmaco, in nessun caso dovevo allattare e assicurarmi di esprimere il latte. Beh, non contando che dopo averlo preso, ho una terribile condizione: bruciore di stomaco, nausea. Ma con un forte dolore, solo lui mi salva.
  2. Natalia. Ketonal è un ottimo antidolorifico, senza di esso non sarei letteralmente sopravvissuto ai giorni critici. E con lui il dolore scompare dopo un massimo di 20 minuti - e di nuovo puoi lavorare e vivere come se nulla fosse accaduto. Dal mal di denti, anche lui aiuta e agisce perfettamente dopo un giorno - ha controllato su se stesso. Per quanto riguarda il prezzo - sì, non è il più economico tra quelli offerti, ma è molto più efficiente dello stesso shpy, la cui durata può arrivare fino ad un'ora. Portalo sempre con me per ogni evenienza. Mi raccomando!
  3. Lidia. Cosa posso dire, ketoneal più di una volta mi ha salvato con varie infiammazioni e dolori. Così, di recente, ho deciso di ricorrere ad esso quando il dolore al ginocchio (gonartrosi) e nelle mani di entrambe le mani (infiammazione dei tendini) è diventato intollerabile e nessuna procedura e gel fisici potrebbero farcela. Ho comprato un pacchetto di pillole da 150 mg, l'ho preso secondo le istruzioni, 1 volta una volta al giorno. Il dolore è scomparso già il 2 ° giorno di ammissione. Ma il 3 ° giorno si è verificata una grave reazione allergica sotto forma di eruzione cutanea, la somministrazione del farmaco ha dovuto essere interrotta. Come dice il proverbio: "si guarisce, e gli altri storpi".

analoghi

Analoghi strutturali della sostanza attiva:

  • Ketoprofen organico;
  • Ketoprofene-Verte;
  • Ketoprofene-ESKOM;
  • Ketosprey;
  • OCI;
  • Oruvel;
  • Profenid;
  • Arketal Rompharm;
  • Artrozilen;
  • Artrum;
  • Bystrumgel;
  • Bystrumkaps;
  • VALUSAL;
  • ketoprofene;
  • Ketoprofen Vramed;
  • Ketoprofen MW;
  • Fastum;
  • Fastum gel;
  • Febrofid;
  • Flamaks forte;
  • Flamaks;
  • FLEX.

Prima di usare analoghi consultare il proprio medico.

Condizioni di conservazione e durata

Il chetonico deve essere conservato in un luogo buio e asciutto, dove la temperatura dell'aria non superi i 250 ° C.

Istruzioni per capsule di 150 mg di duo chetonico

Le istruzioni per l'uso delle compresse di Ketonal sono classificate come farmaci antinfiammatori non steroidei. Ha un ampio spettro d'azione, è usato come agente antipiretico e analgesico. Le capsule chetoniche alleviano efficacemente il dolore di qualsiasi origine. Il principio attivo del farmaco è il ketoprofene, a base di acido propionico. Penetrando nel flusso sanguigno, i componenti del farmaco influenzano le terminazioni nervose a livello cellulare, riducendo significativamente la loro sensibilità e aumentando la soglia del dolore del corpo. Prendere il farmaco è raccomandato per le malattie del sistema cardiovascolare, digestivo e urogenitale. Il farmaco anestetizza completamente il fuoco di infiammazione o danno entro 60-90 minuti dopo l'ingestione.

Composizione e forma di rilascio

Il farmaco viene rilasciato in farmacia su prescrizione medica. Le compresse o le capsule sono imballate in contenitori di vetro in vetro scuro opaco.

Le capsule chetoniche blu-bianche contengono 50 mg di ketoprofene. L'ingrediente attivo è una polvere bianca.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori utilizzano con successo SustaLife. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Oltre alle capsule di ketoprofene 50 mg contengono:

  • lattosio;
  • biossido di titanio;
  • gelatina;
  • magnesio stearato;
  • colorante organico;
  • biossido di silicio colloidale.

In una bottiglia 25 capsule. Il contenitore stesso, insieme alle istruzioni per l'uso, è posto in una scatola di cartone.

Le compresse chetoniche hanno una composizione simile, sono rotonde, convesse su 2 lati. Una compressa contiene 100 mg o 150 mg di principio attivo. Amido di mais, talco, lattosio e povidone sono usati come riempitivi. 20 compresse sono confezionate in un'unica bottiglia.

La durata di conservazione di compresse e capsule è di 5 anni dalla data di produzione, a condizione che siano conservati correttamente. Tenere il farmaco in un luogo buio fuori dalla portata di bambini, persone non autorizzate e animali domestici. La temperatura dovrebbe essere compresa tra +10 e +25 ºС.

Indicazioni per l'uso

Le capsule e le pillole anestetiche interessano praticamente tutti i sistemi del corpo.

Indicazioni per l'uso Ketonala seguente:

  1. Malattie infiammatorie e degenerative delle articolazioni. Il farmaco aiuta bene in esacerbazione di artrite, spondilite, gotta, osteoartrosi e osteocondrosi.
  2. Dolore causato da tumori maligni, radicolite, malattie del fegato e dei reni, cistite acuta ed emorroidi.
  3. Dolore dopo chirurgia sugli organi interni, passaggi nasali, tonsille e denti.
  4. Mestruazioni dolorose. Complicazioni dopo parto, aborto e aborto.
  5. Lividi, ferite, ferite, crepe nelle ossa e tessuto cartilagineo. Distorsioni e lacrime di legamenti.
  6. Ustioni termici e chimici. Lesioni della pelle causate da esposizione prolungata al sole o in aree con alti livelli di radiazioni.
  7. Infiammazione degli organi genitali negli uomini e nelle donne (danni alla vagina, all'utero, alla prostata, all'uretere).

Il farmaco non cura la malattia, il suo compito è solo quello di ridurre il dolore e migliorare la qualità della vita umana per un certo periodo. La durata di una singola dose del farmaco è di 6-8 ore.

Restrizioni esistenti

Il farmaco ha un numero di restrizioni per alcuni gruppi di pazienti.

Controindicazioni alla sua ricezione il seguente:

  • malattie dell'apparato digerente (ulcera, pancreatite, gastrite);
  • patologia della coagulazione del sangue (emofilia);
  • insufficienza renale;
  • obesità al fegato o suo fallimento;
  • malattia del muscolo cardiaco;
  • la presenza di sanguinamento interno;
  • gravidanza (terzo trimestre);
  • allattare al seno un neonato;
  • età (bambini e adolescenti sotto i 16 anni);
  • asma bronchiale;
  • allergico a uno dei componenti del farmaco.

Assegnare pillole per i fumatori e le persone inclini ad alcolismo, dovrebbe essere dopo l'esame per la reazione del corpo al ketoprofene.

Il regime di dosaggio

Il farmaco deve essere rimosso dal pacchetto solo se viene utilizzato immediatamente. Dall'esposizione alla luce e all'umidità, la sostanza attiva perde la sua efficacia.

Le regole per l'assunzione di antidolorifici sono le seguenti:

  • usare con o dopo i pasti;
  • le pillole non masticano, inghiottono intere;
  • bere grandi quantità di liquido (acqua, latte, tè debole senza zucchero);
  • un ciclo di trattamento non è più di 7 giorni;
  • La dose giornaliera massima del principio attivo è 300 mg.

Recensioni di medici e pazienti indicano che il sovradosaggio si verifica a causa del superamento di una singola dose o uso frequente di un analgesico.

Eventi avversi e overdose

Le osservazioni cliniche suggeriscono che possono verificarsi effetti collaterali di varia intensità e durata durante l'assunzione di Ketonal.

A seconda dell'età e dello stato di salute, può avere la seguente reazione al farmaco:

  1. Dal lato del sistema nervoso centrale: mal di testa e stupore. Spesso - stanchezza e sonnolenza. Raramente: emicrania, delirio, disturbi del linguaggio.
  2. Da parte del sistema digestivo - nausea e vomito, flatulenza e diarrea. Raramente - ulcera dell'esofago, duodeno e stomaco. Molto raramente - danni al fegato e ai reni.
  3. Dal lato del sistema cardiovascolare - cambiamenti critici nella pressione sanguigna, aritmia e tachicardia.
  4. Da parte dei sensi - ridotta acuità visiva, rumore e tinnito, perdita di gusto, infiammazione della mucosa degli occhi.
  5. Da parte della pelle - eruzione cutanea, prurito, la comparsa di ulcere e bolle.
  6. Da parte del sistema escretore - minzione frequente. Raramente - ematuria e nefrite interstiziale.

Un sintomo comune è un deterioramento della salute, disagio allo stomaco, un piccolo tremore.

In caso di sovradosaggio, il paziente può manifestare i seguenti sintomi:

  • ipertensione;
  • nausea e vomito;
  • diarrea in rapido sviluppo;
  • dolore addominale;
  • difficoltà a respirare e mancanza di respiro;
  • perdita di coscienza

In caso di sovradosaggio, è necessario lavare lo stomaco. Se questa possibilità è assente, è necessario assumere un potente adsorbente. Si consiglia di bere 5-10 compresse di carbone attivo. Se i sintomi non scompaiono entro 2 ore, dovresti chiamare un'ambulanza o portare la vittima all'ospedale più vicino.

Il ketoprofene riduce l'efficacia di mifepristone, farmaci antipertensivi e diuretici. Il principio attivo Ketonal aumenta l'effetto dei farmaci ipoglicemici. L'uso simultaneo di steroidi e alcol aumenta il rischio di sanguinamento intestinale e gastrico.

Costo della droga

Il prezzo del farmaco è:

  • 50 mg capsule numero 25 - 95-120 rubli;
  • Compresse da 100 mg numero 20 - 185-210 rubli;
  • Compresse da 150 mg numero 20 - 200-240 rubli.

Il costo della medicina dipende dal produttore, dalla regione del paese, dalla città e dallo stato della farmacia.

Recensioni dei pazienti

Dmitry, 32 anni, Kazan:

L'anno scorso è arrivata l'ernia vertebrale. Per curare questo disturbo è possibile solo con l'aiuto di un'operazione, ma non esiste ancora tale possibilità. Il dolore è molto forte, devi costantemente prendere medicine. Ho provato molti farmaci, ma tutti hanno effetti collaterali sul fegato. Ora passiamo a Ketonal. Mentre tutto è normale, 3 capsule da 50 mg sono sufficienti per un giorno. La cosa più importante è che nessun effetto indesiderato. Raramente e leggermente aumentata la pressione. Rispetto al dolore della colonna vertebrale danneggiata, è un po '.

Margarita, 26 anni, Miniere:

Lo stomaco molto malato durante le mestruazioni. Si è rivolto a questo problema al ginecologo. Ha consigliato l'assunzione di 1-2 capsule di Ketonal 3 volte al giorno. La medicina è veramente buona, i periodi non sono diventati così dolorosi. Ma è stato aggiunto un altro problema: la diarrea. È necessario che il periodo delle mestruazioni richieda un congedo dal lavoro o un periodo di sospensione. Quindi, prendere questo farmaco è meglio per casalinghe o durante le vacanze.

Elena, 32 anni, Voronezh:

Quando ero incinta, da qualche parte ho preso un'infezione, cominciò la cistite. Il dolore era tale che era pronta a scalare il muro. Sono andato dal medico, lei ha prescritto 1 compressa di 150 mg di Ketonala al giorno. Poiché il termine era breve (12 settimane), era sicuro. Ha davvero aiutato, e l'ecografia ha mostrato che non c'erano complicazioni con il feto.

Vladimir, 46 anni, Syzran:

Ho avuto un incidente, ho avuto alcune crepe nelle ossa, molte ferite aperte ed ematomi. Dopo essere stato dimesso dall'ospedale, ha preso le pillole di Ketonal per una settimana. Voglio dire che la medicina aiuta molto bene - quasi non ho sofferto del dolore, a causa degli effetti collaterali ci sono stati un leggero capogiro e nausea. Complicazioni su reni e fegato non lo erano.

Alexandra Pavlovna Miklin

  • Mappa del sito
  • diagnostica
  • Ossa e articolazioni
  • nevralgia
  • spina dorsale
  • preparativi
  • Legamenti e muscoli
  • lesioni

Le compresse chetoniche sono un agente antinfiammatorio non steroideo che viene utilizzato per eliminare i sintomi in molte patologie dell'apparato muscolo-scheletrico. Oltre ad eliminare i sintomi di tali patologie, le pillole contribuiscono alla rimozione di forti manifestazioni dolorose di varia origine, dopo le quali il benessere della persona migliora significativamente.

Il preparato Ketonal viene rilasciato sotto forma di capsule di DUO contenenti 150 mg della sostanza attiva e compresse di Forte contenenti 100 mg della sostanza attiva. Imballaggio - un cartone di pacco.

Quando usano il ketonal?

Le istruzioni per l'uso determinano che le compresse di Forte (100 mg) e le capsule DUO (150 mg) sono mostrate solo per eliminare i sintomi di patologie e non per le cause della sua insorgenza. Quindi, è possibile assumere farmaci Forte (100 mg) e DUO (150 mg) in questi casi:

  1. Malattie infiammatorie e degenerative in tali aree: ossa, articolazioni, muscoli, legamenti, cartilagine. Le patologie includono la diagnosi di artrite reumatoide, artrite psoriasica, spondilite, artrite reattiva, poliartrite, periartrite, osteoartrosi, osteocondrosi, gotta, reumatismo articolare e non articolare e scleroculomacoma.
  2. Manifestazioni dolorose moderate o gravi. Questi sono disagio muscolare, nevralgia, sciatica, ischialgia, lombodinia, diagnosi di flebite, linfangite, colica renale, tendinite, borsite, dolore post-traumatico, dolore postoperatorio, disagio durante un tumore maligno, durante le mestruazioni.

L'unguento per uso esterno aiuta anche ad eliminare il dolore e l'infiammazione nelle stesse patologie delle compresse.

I preparati DUO (150 mg) e Forte (100 mg) sono farmaci antinfiammatori, analgesici e antipiretici. L'azione di questo farmaco mira a sopprimere quegli enzimi che causano dolore nella patologia e nella distruzione dei tessuti.

La concentrazione massima del farmaco nel sangue viene osservata due ore dopo il consumo. Quasi il 90% dei componenti del farmaco espulso dal corpo. L'emivita è osservata già dopo 2 ore. In caso di rimozione lenta nel caso di una patologia come l'insufficienza renale, il medico deve regolare la dose del farmaco usato.

Dosaggio della droga

Le istruzioni per l'uso del farmaco determinano che le compresse di Forte (100 mg) e le capsule DUO (150 mg) devono essere assunte calcolando una dose di 150 mg al giorno. Di regola, non è consigliabile assumere più di due compresse. Il dosaggio massimo giornaliero è di 300 mg. Il trattamento farmacologico non dovrebbe durare più di due settimane. Come prescritto da un medico, la durata del trattamento potrebbe essere più lunga.

Il consumo di pillole deve essere osservato sulla base delle condizioni della persona, dell'età, del tipo di patologia e delle caratteristiche individuali dell'organismo. Solo un medico è in grado di scegliere il dosaggio corretto del farmaco. Le compresse devono essere applicate dopo il cibo, allo stesso tempo lavare con un grande volume di acqua.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori utilizzano con successo SustaLife. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Controindicazioni da usare

Le istruzioni per l'uso definiscono le seguenti controindicazioni all'uso del farmaco:

  • se c'è ipersensibilità ai componenti dello strumento;
  • se vengono diagnosticate ulcere gastriche e duodenali;
  • se c'è l'asma dell'aspirina;
  • se viene diagnosticata un'ulcera peptica;
  • quando c'è la malattia di Crohn;
  • quando la colite ulcerosa è presente;
  • nella malattia renale cronica;
  • in violazione del processo di coagulazione del sangue.

Si può notare che l'uso delle compresse Forte e delle capsule DUO è proibito durante la gravidanza, l'allattamento e anche per l'uso da parte di un bambino sotto i 15 anni di età. Inoltre, le pillole sono proibite durante l'uso, se c'è una forma non compensata di insufficienza cardiaca, dispepsia cronica, anche nel periodo postoperatorio.

A rischio di ottenere conseguenze indesiderabili sono quelle persone che hanno almeno una delle seguenti patologie:

  • l'alcolismo;
  • asma bronchiale;
  • ipertensione arteriosa;
  • dislidemiya;
  • diabete;
  • insufficienza renale o epatica;
  • patologia del sangue.

Quali sono le manifestazioni

Le istruzioni per l'uso determinano che i farmaci Forte e DUO possono causare lo sviluppo di effetti collaterali in vari organi e sistemi del corpo umano. Questi includono:

  1. Sistema nervoso centrale: manifestazione di vertigini, stanchezza, incubi, lesioni degenerative multiple dei nervi periferici, perdita di orientamento, mal di testa, sonnolenza, emicranie, allucinazioni, disturbi del linguaggio.
  2. Sistema cardiaco: alterazione del funzionamento del cuore, che si esprime in un aumento della pressione sanguigna, mentre si aumenta la frequenza cardiaca, si verifica edema periferico.
  3. Sistema urinario: infiammazione dei reni, comparsa di masse di sangue nelle urine, compromissione della funzionalità renale.
  4. Reazione locale: quando la mucosa rettale è irritata, c'è una sensazione di bruciore, diarrea.
  5. Apparato digerente: disagio addominale, secchezza delle fauci, mucosa gastrica, sgabelli catramosi, digestione compromessa, compromissione della funzionalità epatica, stadio acuto della patologia di Crohn, sanguinamento in uno qualsiasi degli organi dell'apparato digerente.
  6. La percezione del gusto disturbata, la congiuntiva dell'occhio può infiammare, può comparire l'acufene e la chiarezza della vista può diminuire.
  7. Il livello di emoglobina e piastrine può diminuire, il numero di agranulociti può aumentare, i coaguli di sangue e il rossore della pelle possono apparire.
  8. Manifestazione allergica: comparsa di orticaria, dispnea, angioedema, sindrome pruriginosa, rinite allergica, broncospasmo, shock anafilattico.
  9. Sanguinamento uterino, manifestazione di tosse, dopo la quale il sangue viene separato.

applicazione

Ketonal in chirurgia

A causa del fatto che Ketonal ha un'eccellente gravità dell'effetto analgesico, il farmaco viene utilizzato da specialisti in molti campi della medicina per alleviare le manifestazioni dolorose acute: chirurghi, traumatologi, dentisti, ginecologi, oncologi, reumatologi.

Gli studi dimostrano che il trauma minore, seguito da un intervento chirurgico, viene eliminato dalla monoterapia usando Ketonal. Il dosaggio giornaliero è di 100 mg tre volte. Se viene diagnosticato un trauma medio, la monoterapia può essere completata con un altro mezzo che aumenterà l'effetto di Ketonal. Se viene diagnosticato un trauma elevato, con un farmaco come Ketonal, è possibile ridurre il dosaggio di altri analgesici usati.

È anche possibile notare i risultati della ricerca in quanto il farmaco Ketonal è più portabile rispetto ai farmaci della stessa azione. Compreso l'effetto nel trattamento dei tumori maligni.

Con l'intervento endoscopico nel campo della ginecologia, la medicina più efficace è il Ketonal Forte, che nelle sue proprietà analgesiche supera l'efficacia delle capsule e supposte DUO.

Preparazione reumatologica

I reumatologi si occupano di patologie come l'artrite cronica o l'artrosi delle articolazioni. Con tali malattie, le persone hanno bisogno di farmaci anti-infiammatori non steroidei per molti mesi o addirittura anni.

Dopo l'uso di tali fondi in una persona che soffre di una delle patologie, il rischio di effetti collaterali aumenta rispetto a quelli che soffrono di una malattia di un'altra area. In questo caso, la persona sta cercando di trovare un farmaco che ha un effetto collaterale meno pronunciato.

Ketonal ha un breve periodo di eliminazione dal corpo e un rapido assorbimento. L'elevata solubilità lipidica del farmaco contribuisce alla rapida penetrazione del farmaco attraverso la barriera emato-encefalica, dopo di che si ha un rapido sollievo dalla sindrome del dolore.

Posso prendere il chetonal durante la gravidanza?

Anche se le istruzioni per l'uso indicano il divieto di utilizzare il farmaco durante la gravidanza, vale la pena notare che tale restrizione non è completamente investigata e concordata. In altre parole, si può notare che in casi estremi è consentito l'uso di compresse solo nei primi due trimestri della situazione e solo con il consenso del medico curante. Di norma, il medico confronta i benefici attesi per la madre e il rischio per il bambino in percentuale. L'uso di pillole è proibito durante il terzo trimestre.

Se il medico prescrive un tale farmaco nei primi due trimestri di gravidanza, è solo nella dose minima e per un breve periodo di tempo di trattamento. Se una donna prende un farmaco del genere nel terzo trimestre senza l'approvazione del medico, sono possibili i seguenti effetti:

  • diagnosi di tossicità cardiopolmonare (ipertensione);
  • compromissione del funzionamento dei reni, loro fallimento;
  • aborto e sviluppo di malattie cardiache nel feto;
  • la maggiore durata del sanguinamento in una donna, che è un sintomo di qualsiasi patologia;
  • aumento della durata del travaglio.

Secondo la ricerca incompiuta esistente sull'uso del farmaco durante l'allattamento, i medici raccomandano ancora di astenersi dall'usare Ketonal durante l'allattamento.

In ogni caso, le istruzioni per l'uso - la base su cui contare quando necessario per utilizzare il farmaco.

Cosa aiutano i tablet chetonici?

Le compresse chetoniche appartengono al gruppo farmacologico di farmaci che hanno effetto anti-infiammatorio. Il farmaco ha una base non steroidea ed è usato per alleviare i sintomi pronunciati che si sono presentati sullo sfondo di varie patologie e sono accompagnati dal dolore.

Descrizione del farmaco, composizione

Le targhe rotonde con una superficie biconvex hanno un colore blu chiaro in un dosaggio di 100 mg e bianco - 150 mg. Il principale ingrediente attivo è il ketoprofene. Inoltre incluso nella composizione degli eccipienti del farmaco - silice e biossido di titanio, talco, cellulosa e povidone. Ketonal è confezionato in una fiala di vetro da 20 compresse e un cartone di istruzioni.

Indicazioni e controindicazioni

Trattamento sintomatico dell'infiammazione o degenerazione di ossa, muscoli e tessuto connettivo nei legamenti e nella cartilagine:

  • artrite di varia origine;
  • artrosinovite (infiammazione della cartilagine e della sacca articolare);
  • l'artrite;
  • lombalgia;
  • ridotta escrezione di acido urico;
  • reumatismo limitato e generalizzato;
  • periartrite scapolare della spalla.

Sollievo dal dolore di varia intensità, posizione e patogenesi:

  • mal di denti;
  • mialgia;
  • nevralgie;
  • sciatica;
  • lombalgia;
  • infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni;
  • colica (rene, intestino);
  • borsite;
  • dolore post-traumatico;

Le compresse chetoniche aiutano il dolore causato da un funzionamento alterato del sistema muscolo-scheletrico, oltre a eliminare i sintomi delle patologie combinate.

Restrizioni d'uso

Il farmaco non può essere usato in pazienti con ipersensibilità al ketoprofene e ad altri componenti delle compresse. Se c'è stata una storia di una reazione a un farmaco antinfiammatorio simile, questo dovrebbe essere segnalato al medico. Asma bronchiale controllato e non controllato, polipi nel naso e nei seni, intolleranza all'aspirina, ulcere ed erosione del tratto digerente nella fase acuta, alterata coagulazione del sangue.

Prima di usare Ketonal, è necessario avere un sondaggio con specialisti stretti. Quanto tempo per prendere il farmaco è fissato dal medico.

Ketonal non è prescritto per il lavoro d'organo scompensato - insufficienza cardiaca, reni e fegato.

L'abolizione del farmaco fa con la progressione della malattia renale, con sospetto sanguinamento interno e processi infiammatori a livello intestinale.

Il farmaco anestetico è controindicato nei pazienti con elevati livelli di calcio nel sangue, con eventuali disturbi metabolici e digestivi con variazioni della qualità e della quantità delle feci, nei bambini sotto i 15 anni di età e nel terzo trimestre di gravidanza.

Effetto terapeutico

La droga e i suoi analoghi agiscono in combinazione, che si manifesta in effetti anestetici, antipiretici e anti-infiammatori. Ma Ketonal non può essere usato solo per ridurre la temperatura, è molto più debole rispetto ai farmaci appositamente sviluppati per questo. Il principio attivo blocca la produzione di prostaglandine, responsabili del supporto e della rapida formazione della risposta infiammatoria.

Inoltre, i mediatori hanno una capacità fisiologica di sviluppare un impulso del dolore.

Durante il periodo dell'allattamento al seno, Ketonal non può essere utilizzato, ha un maggiore effetto sistemico ed è facilmente assorbito nel latte.

La popolarità di Ketonal è assicurata da una vasta gamma di azioni anestetiche. Ciò è dovuto alla potente influenza sul tessuto nervoso periferico e sulle fibre centrali. Dopo aver assunto le pillole, la risposta infiammatoria si riduce, il dolore viene alleviato e l'attività fisica aumenta in modo significativo.

Come applicare Ketonal?

Le compresse non masticano e deglutiscono in tutto il corpo con il cibo o dopo i pasti. Per un migliore passaggio attraverso l'esofago e la dissoluzione, si consiglia di bere una compressa con almeno 100 ml di acqua o latte.

Il dosaggio massimo di Ketonal non deve superare i 200 mg al giorno. Se la compressa 50 mg della sostanza attiva, quindi bere 1 pezzo 3 volte al giorno. È possibile una combinazione di una forma di dosaggio con un'altra, ad esempio compresse / supposte o compresse / pomata. La quantità totale di ketoprofene non deve superare i 200 mg, prendere in considerazione tutti i tipi di forme di dosaggio.

Ketonal Duo - una nuova forma di dosaggio differisce dalle compresse convenzionali in quanto la sostanza ha un tipo di rilascio modificato.

Pellet prodotto in bianco, coperto con una conchiglia gialla.

Ciò fornisce sia un'azione breve che prolungata. Queste capsule aiutano più velocemente e l'effetto di esse dura più a lungo. L'azione prolungata fornisce capsule di 150 mg di ketoprofene. Non vengono presi più di 1 volta al giorno.

Analoghi e loro azione

Ci sono sostituti completi per Ketonal, che non differiscono nei costi.

Compresse chetoniche - istruzioni ufficiali per l'uso

istruzione
sull'uso del farmaco
per uso medico

• Salvare questa istruzione, potrebbe essere richiesta di nuovo.
• In caso di domande, consultare il medico.

Numero di registrazione:

Nome commerciale del farmaco:

Nome internazionale non proprietario:

Forma di dosaggio:

compresse rivestite con film.

ingredienti:

1 compressa, rivestita con film, contiene:
nucleo della compressa: principio attivo: ketoprofene - 100.000 mg;
eccipienti: magnesio stearato - 1.600 mg; biossido di silicio colloidale - 1.200 mg; Povidone - 5.000 mg; amido di mais - 44.200 mg; talco - 8.000 mg; lattosio - 60.000 mg; composizione del rivestimento del film: ipromellosa (4.622 mg), macrogol 400 (0.940 mg), indigo carminio E132 (0,153 mg), titanio diossido (1,054 mg), talco (0,281 mg), cera di carnauba (0,050 mg).

Descrizione: compresse biconvesse di colore azzurro, rotonde, rivestite con film.

Gruppo farmacoterapeutico:

farmaco antinfiammatorio non steroideo (NSAID).

Codice ATX: M01AE03.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica
Il ketoprofene è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS). Il ketoprofene ha effetti anti-infiammatori, analgesici e antipiretici.
Il ketoprofene blocca l'azione dell'enzima cicloossigenasi 1 e 2 (COX1 e COX2) e, in parte, lipossigenasi, che porta alla soppressione della sintesi delle prostaglandine (incluso nel sistema nervoso centrale (SNC), molto probabilmente nell'ipotalamo).
In vitro e in vivo stabilizza le membrane liposomiali: ad alte concentrazioni in vitro, il ketoprofene inibisce la sintesi di bradichinina e leucotrieni.
Il ketoprofene non influisce negativamente sullo stato della cartilagine articolare.
farmacocinetica
assorbimento
Il ketoprofene è facilmente assorbito dal tratto gastrointestinale (GIT), biodisponibilità - 90%. Comunicazione con proteine ​​del plasma - 99%.
In caso di ingestione di 100 mg di ketoprofene, la concentrazione massima (C max) del farmaco nel plasma sanguigno (10,4 μg / ml) viene raggiunta dopo 1 ora e 22 minuti.
distribuzione
Il ketoprofene è legato per il 99% alle proteine ​​plasmatiche, principalmente con la frazione di albumina. Il volume di distribuzione è 0,1 l / kg.
Il ketoprofene entra nel liquido sinoviale e raggiunge una concentrazione pari al 30% della concentrazione nel plasma sanguigno.
La clearance plasmatica di ketoprofene è di circa 0,08 L / kg / h.
Metabolismo ed escrezione
Il ketoprofene è ampiamente metabolizzato da enzimi epatici microsomali, l'emivita (T1 / 2) è inferiore a 2 ore.Il chetoprofene si lega all'acido glucuronico ed è escreto dal glucuronide. Non ci sono metaboliti attivi di ketoprofen. Fino all'80% del ketoprofene viene escreto dai reni entro 24 ore, principalmente sotto forma di ketoprofene glucuronide. Con l'uso del farmaco in una dose di 100 mg o più, l'escrezione dei reni può essere difficile.
Nei pazienti con insufficienza renale grave, la maggior parte del farmaco viene escreto attraverso l'intestino. Quando vengono prese alte dosi, aumenta anche la clearance epatica. Fino al 40% del farmaco viene escreto attraverso l'intestino.
Nei pazienti con insufficienza epatica, la concentrazione plasmatica di ketoprofene è raddoppiata (probabilmente a causa di ipoalbuminemia e di conseguenza un alto livello di ketoprofene non legato attivo); a tali pazienti deve essere prescritto il farmaco nella dose terapeutica minima.
Nei pazienti con insufficienza renale, la clearance del ketoprofene è ridotta, ma è necessario un aggiustamento della dose solo in caso di grave insufficienza renale.
Nei pazienti anziani, il metabolismo del ketoprofene e l'eliminazione procedono più lentamente, il che è di importanza clinica solo per i pazienti con insufficienza renale grave.

Indicazioni per l'uso

Terapia sintomatica di processi dolorosi e incendiari di varie origini, tra cui:
- malattie infiammatorie e degenerative dell'apparato muscolo-scheletrico:
• artrite reumatoide;
• artrite sieronegativa: spondilite anchilosante - spondilite anchilosante, artrite psoriasica, artrite reattiva (sindrome di Reiter);
• gotta, pseudogout;
• osteoartrite;
• tendiniti, borsiti, mialgie, nevralgie, sciatica;
- sindrome del dolore, tra cui lieve, moderata e grave:
• mal di testa;
• mal di denti;
• sindrome da dolore post-traumatico e postoperatorio;
• sindrome del dolore nelle malattie oncologiche;
• algomenorrea.

Controindicazioni

• ipersensibilità al ketoprofene o ad altri componenti del farmaco, così come salicilati o altri FANS;
• combinazione completa o incompleta di asma, poliposi nasale ricorrente e seni paranasali e intolleranza all'ASA o ad altri FANS (compresi nella storia);
• storia di rinite o orticaria causata dall'assunzione dell'acido acetilsalicilico o di altri FANS;
• ulcera peptica o ulcera duodenale nella fase acuta,
• colite ulcerosa; Morbo di Crohn;
• emofilia e altri disturbi emorragici;
• età da bambini (fino a 15 anni);
• grave insufficienza epatica;
• insufficienza renale grave (clearance della creatinina (CC) inferiore a 30 ml / min);
• insufficienza cardiaca scompensata;
• il periodo postoperatorio dopo l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronariche;
• sanguinamento gastrointestinale, cerebrovascolare e di altra natura (o sospetto sanguinamento);
• malattia renale progressiva, diverticolite, epatopatia attiva, malattia infiammatoria intestinale, iperkaliemia confermata;
• intolleranza al lattosio, deficit di lattasi, sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio;
• dispepsia cronica;
• III trimestre di gravidanza;
• periodo di allattamento al seno.

Con cura

Anamnesi di asma bronchiale, patologie cardiovascolari, cerebrovascolari e delle arterie periferiche clinicamente significative, dislipidemia, epatopatia progressiva, insufficienza epatica, iperbilirubinemia, cirrosi epatica, insufficienza renale (CC 30-60 ml / min), scompenso cardiaco cronico, arteriosa ipertensione, malattie del sangue, disidratazione, diabete mellito, dati anamnestici sullo sviluppo di lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, presenza di infezione da Helicobacter pilory, gravi malattie somatiche, età avanzata, fumo, terapia concomitante con anticoagulanti (ad esempio warfarin), agenti antipiastrinici (ad esempio acido acetilsalicilico), glucocorticosteroidi per somministrazione orale (ad esempio, prednisolone), inibitori selettivi del reuptake della serotonina (ad esempio, citalopram, sertralina) uso di FANS; pazienti anziani che assumono diuretici; pazienti con volume ematico circolante diminuito.

Utilizzare durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'inibizione della sintesi delle prostaglandine può avere un effetto indesiderato sul decorso della gravidanza e / o sullo sviluppo embrionale. I dati ottenuti durante gli studi epidemiologici con l'uso di inibitori della sintesi delle prostaglandine all'inizio della gravidanza confermano l'aumento del rischio di aborto spontaneo e la formazione di difetti cardiaci (

1-1,5%).
È possibile utilizzare il farmaco per le donne incinte nei trimestri di gravidanza I e II solo quando i vantaggi per la madre giustificano il possibile rischio per il feto.
Il ketoprofene è controindicato nelle donne in gravidanza durante il terzo trimestre di gravidanza a causa della possibilità di sviluppare debolezza dell'attività generica uterina e / o chiusura prematura del dotto arterioso, un possibile aumento del tempo di sanguinamento, mancanza di acqua e insufficienza renale.
Allo stato attuale, non ci sono dati sul rilascio di ketoprofene nel latte materno, quindi, se è necessario utilizzare ketoprofene durante il periodo di allattamento al seno, il problema della sospensione dell'allattamento al seno deve essere risolto.

Dosaggio e somministrazione

Dentro.
Le compresse Ketonal ®, rivestite con film, 100 mg devono essere deglutite intere durante o dopo i pasti, lavate con acqua o latte (il volume del liquido deve essere di almeno 100 ml).
Di solito il farmaco viene prescritto 1 compressa 2 volte al giorno.
I preparativi per orale Ketonal ® possono essere combinati con l'uso di supposte rettali, ad esempio, il paziente può assumere 1 compressa (100 mg) Ketonal ® al mattino e immettere 1 supposta (100 mg) per via rettale la sera. La dose massima di ketoprofene è 200 mg / die.
Non è raccomandato superare la dose massima giornaliera del farmaco.
Al fine di ridurre il rischio di sviluppo di eventi avversi dal tratto gastrointestinale (GIT), si consiglia ai pazienti con fattori di rischio di somministrare contemporaneamente inibitori della pompa protonica.

Effetti collaterali

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), gli effetti indesiderati sono classificati in base alla loro frequenza di sviluppo come segue: molto spesso (≥1 / 10), spesso (≥1 / 100, ® nelle dosi raccomandate per guidare la capacità o lavorare con meccanismi Tuttavia, i pazienti che sviluppano sonnolenza, vertigini o altre spiacevoli sensazioni dal sistema nervoso, compresa la disabilità visiva, sullo sfondo dell'uso del farmaco, dovrebbero evitare di guidare veicoli e praticare attività potenzialmente pericolose attività che richiedono elevata concentrazione e reazioni velocità psicomotoria.

Modulo di rilascio

Compresse rivestite con film, 100 mg.
Confezione primaria: 20 compresse ciascuna sono poste in una bottiglia di vetro scuro, sigillate con un cappuccio di plastica con un anello di sicurezza.
Confezione secondaria: 1 flacone con istruzioni per uso medico sono posti in una scatola di cartone.

Condizioni di conservazione

Conservare a una temperatura non superiore a 25 ° С.
Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Periodo di validità

5 anni.
Non usare dopo la data di scadenza stampata sulla confezione.

Precauzioni speciali per lo smaltimento dei farmaci non utilizzati

Non c'è bisogno di precauzioni speciali quando si distrugge un farmaco inutilizzato.

Condizioni di vacanza

fabbricante

Titolare RU: Lek d.d. Verovšková 57, 1526 Lubiana, Slovenia;
Prodotto da: Lek dd, Slovenia.
Reclami dei consumatori da inviare a JSC "Sandoz":
125315, Mosca, prospettiva Leningradskij, 72, gruppo. 3.

Compresse chetoniche: istruzioni per l'uso

Le compresse chetoniche appartengono al gruppo farmacologico clinico di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS). Sono utilizzati per il trattamento sintomatico e patogenetico della patologia infiammatoria, accompagnato dalla sindrome del dolore.

Rilascia forma e composizione

Le compresse chetoniche hanno una forma rotonda, una superficie biconvessa, un colore blu chiaro (per un dosaggio di 100 mg) o bianco (per un dosaggio di 150 mg). Il principale ingrediente attivo del farmaco è il ketoprofene, il suo contenuto in una compressa è 100 e 150 mg. Include anche componenti ausiliari, che includono:

  • Diossido di silicio colloidale.
  • Biossido di titanio
  • Talco.
  • Cellulosa microcristallina
  • Povidone.
  • Valium.

Le compresse sono confezionate in una bottiglia di vetro scuro nella quantità di 20 pezzi. Un pacco di cartone contiene una bottiglia di pillole e le istruzioni per l'uso del farmaco.

Azione farmacologica

Il principale ingrediente attivo di compresse ketonal ketoprofen è un derivato chimico dell'acido propionico. Inibisce l'attività dell'enzima cicloossigenasi (COX) e parzialmente lipossigenasi, che catalizzano la trasformazione chimica dell'acido arachidonico in mediatori dell'infiammazione della prostaglandina e della bradichinina. Questi mediatori dell'infiammazione sono composti biologicamente attivi. Con un aumento della loro concentrazione nei tessuti, il dolore si sviluppa a causa dell'irritazione diretta delle terminazioni nervose sensibili, dell'edema (l'uscita del plasma sanguigno nella sostanza intercellulare provocata da un aumento della permeabilità della parete vascolare), nonché dell'iperemia (un aumento del flusso sanguigno nell'area vascolare dell'infiammazione). Sopprimendo COX e lipo-ossigenasi da parte del ketoprofene, la concentrazione di prostaglandine, bradichinina e la gravità delle reazioni infiammatorie sono ridotte. Il principio attivo delle compresse Ketonal non influisce negativamente sullo stato e sulla struttura del tessuto cartilagineo.

Dopo aver preso la pillola chetonica all'interno, il ketoprofene viene rapidamente e quasi completamente assorbito nel sangue dal tubo digerente. È distribuito uniformemente nei tessuti del corpo, con un accumulo predominante nelle strutture dell'apparato muscolo-scheletrico. Il principio attivo del farmaco viene metabolizzato nel fegato per formare prodotti di degradazione inattiva, che vengono escreti dal corpo principalmente attraverso l'urina. L'emivita (il tempo di eliminazione dal corpo di metà dell'intera dose del farmaco) è in media di 2 ore.

Indicazioni per l'uso

Le compresse chetoniche sono indicate per varie malattie infiammatorie, che sono accompagnate dallo sviluppo della sindrome del dolore:

  • L'artrite reumatoide è un'infiammazione autoimmune dei tessuti delle articolazioni causata da un fallimento del sistema immunitario e dalla formazione di anticorpi contro di loro.
  • L'osteoartrosi è un'infiammazione degenerativa-distrofica causata dalla malnutrizione e dalla distruzione della cartilagine delle articolazioni.
  • La gotta è un disordine metabolico caratterizzato dal posticipo dei sali di acido urico nei tessuti delle articolazioni con la loro infiammazione e la comparsa di un grave dolore parossistico.
  • Varie artriti sieronegative - infiammazione delle articolazioni senza la presenza di anticorpi nel sangue (spondilite anchilosante, artrite reattiva, sindrome di Reiter, artrite psoriasica).
  • Mal di testa di varia origine e intensità.
  • Algomenorrea - mestruazioni dolorose nelle donne.
  • La borsite è un'infiammazione della sacca periarticolare.
  • La tendinite è un processo infiammatorio nei legamenti.
  • Mialgia - infiammazione asettica (non infettiva) dei muscoli striati scheletrici con dolore in essi.
  • Nevralgia - infiammazione asettica dei nervi periferici.
  • Sindrome da dolore post-traumatico o postoperatorio.

Anche le compresse chetoniche sono utilizzate per ridurre l'intensità del dolore nella patologia del cancro.

Controindicazioni

Esistono numerosi stati patologici e fisiologici del corpo in cui la somministrazione di compresse chetoniche non è raccomandata. Questi includono:

  • Intolleranza individuale a ketoprofene o componenti ausiliari del farmaco.
  • La presenza della sindrome da triade dell'aspirina in passato, che è lo sviluppo di broncospasmo (restringimento del lume dei bronchi), poliposi nasale (formazione di polipi nel naso) e intolleranza acida acetilsalicilica (rappresentativa dei farmaci antinfiammatori non steroidei).
  • Ulcera peptica con localizzazione di ulcere nello stomaco o duodeno nella fase di recidiva (esacerbazione).
  • La colite ulcerosa non specifica e la malattia di Crohn è una patologia cronica in cui si formano difetti nella membrana mucosa dell'intestino crasso.
  • Grave insufficienza renale o epatica con una significativa diminuzione dell'attività funzionale di questi organi.
  • Vari disturbi della coagulazione, inclusa l'emofilia.
  • Sanguinamento di varie localizzazioni nel corpo, in primo luogo, il farmaco è controindicato in caso di sanguinamento gastrointestinale e intracranico, così come il sospetto del loro sviluppo.
  • Insufficienza cardiaca cronica acuta o scompensata.
  • Dispepsia cronica - una violazione funzionale del sistema digestivo, accompagnata da deterioramento della digestione e assorbimento del cibo.
  • Il periodo postoperatorio dopo l'intervento chirurgico di bypass dell'arteria coronaria (CABG).
  • I bambini di età inferiore ai 15 anni.
  • Gravidanza nel terzo trimestre del suo corso, così come l'allattamento al seno.

Con cautela, il farmaco viene utilizzato nell'ulcera peptica in fase di remissione (miglioramento clinico e di laboratorio), epatica, insufficienza renale, gravità da lieve a moderata, iperbilirubinemia (aumento del livello di bilirubina nel sangue), insufficienza cardiaca cronica nella fase di compensazione, fumo, trattamento concomitante del paziente con anticoagulanti ( farmaci che riducono la coagulazione del sangue) azione diretta. Prima di iniziare a prendere compresse chetoniche, è importante assicurarsi che non vi siano controindicazioni per prevenire lo sviluppo di varie complicanze.

Dosaggio e somministrazione

Le compresse chetoniche sono assunte per via orale dopo i pasti. Non vengono masticati e lavati con una quantità sufficiente di acqua o latte (il volume del liquido deve essere di almeno 100 ml). Il dosaggio per adulti e bambini sopra i 15 anni è di 1 compressa (100 mg), 2 volte al giorno o 1 compressa (150 mg), 1 volta al giorno. La durata della pillola è determinata dalla diminuzione dell'intensità del dolore, ma non deve superare i 5 giorni consecutivi. Se è necessario continuare a prendere le pillole, è importante consultare un medico.

Effetto collaterale

L'assunzione di compresse chetoniche può essere accompagnata dallo sviluppo di reazioni negative da vari organi e sistemi, tra cui:

  • L'apparato digerente - sintomi dispeptici sotto forma di nausea, vomito periodico, feci instabili, nonché regione epigastrica del dolore addominale (parte superiore dell'addome). Meno comunemente si possono sviluppare stomatite (infiammazione della mucosa del cavo orale), bocca secca, perforazione (formazione di un foro passante) della parete dello stomaco o del duodeno nell'area dell'ulcera o dell'erosione, sanguinamento gastrointestinale, esacerbazione della malattia di Crohn, aumento transitorio (transitorio) dell'attività epatica enzimi nel sangue (ALT, AST), che indicano il danneggiamento delle cellule epatiche.
  • Sistema nervoso centrale e periferico - mal di testa, vertigini, disturbi del sonno (sonnolenza, insonnia, incubi), stanchezza, irritabilità, nervosismo. Emicrania, disorientamento nel tempo e nello spazio, allucinazioni possono verificarsi meno frequentemente.
  • Organi di senso: tinnito, visione offuscata, alterazioni del gusto, congiuntivite (infiammazione della congiuntiva dell'occhio).
  • Sistema cardiovascolare - tachicardia (aumento della frequenza cardiaca), ipertensione arteriosa (aumento della pressione sanguigna), comparsa di edema periferico.
  • Sistema urinario - nefrite interstiziale (infiammazione del tessuto renale), alterazione della funzionalità renale, ematuria (comparsa di sangue nelle urine).
  • Midollo osseo rosso e sangue - riduzione della coagulazione del sangue riducendo la possibilità di aggregazione delle piastrine (incollaggio). Meno comune è una diminuzione del numero di piastrine (trombocitopenia) e neutrofili (neutropenia) nel sangue.
  • Le reazioni allergiche - un'eruzione cutanea, un prurito, un'orticaria (un'eruzione caratteristica che ricorda un'ustione di ortica) spesso si sviluppa. Meno comunemente, broncospasmo, rinite allergica (infiammazione specifica della mucosa nasale), angioedema del Quincke (produzione di plasma sanguigno nei tessuti del viso e genitali esterni con sviluppo di edema marcato), shock anafilattico (sviluppo di insufficienza multiorgano con ridotta pressione arteriosa).

Lo sviluppo di uno qualsiasi degli effetti collaterali dopo l'inizio dell'uso di compresse chetoniche è un motivo per smettere di prenderli.

Istruzioni speciali

Prima di iniziare il farmaco dovrebbe essere attentamente letto le istruzioni ad esso. Ci sono diverse istruzioni speciali a cui devi prestare attenzione, tra cui:

  • Per ridurre l'impatto negativo del farmaco sulla membrana mucosa del tratto gastrointestinale superiore, dopo aver preso la pillola, può essere assunto con il latte o combinato con l'uso di antiacidi che riducono il livello di acidità del succo gastrico.
  • Il farmaco può ridurre la gravità dei sintomi delle malattie infettive, che devono essere considerati durante le attività diagnostiche.
  • Quando si usano compresse per pazienti con concomitante malattia cardiovascolare o ipertensione (aumento prolungato della pressione sanguigna), è importante monitorare periodicamente il livello di pressione sanguigna.
  • L'uso a lungo termine delle compresse chetoniche richiede il monitoraggio periodico dei parametri di laboratorio dello stato funzionale del fegato, dei reni e del sistema sanguigno.
  • L'uso concomitante di altri medicinali può causare interazioni con le compresse di Ketonal e modificare l'effetto terapeutico.
  • Il farmaco non ha un impatto diretto sull'attività funzionale delle strutture del sistema nervoso centrale, tuttavia, quando si eseguono lavori che comportano la necessità di aumentare la concentrazione e la velocità psicomotoria, occorre prestare attenzione in vista del possibile sviluppo di effetti collaterali.

Nella rete di farmacie, le compresse di Ketonal sono vendute su prescrizione medica. È esclusa la loro ricezione o utilizzo indipendente su raccomandazione di terzi.

overdose

Il superamento della dose terapeutica raccomandata di compresse chetoniche è accompagnato da nausea, vomito, dolore addominale, sanguinamento gastrointestinale, compromissione della coscienza fino alla sua completa assenza, depressione respiratoria, convulsioni. In questi casi vengono utilizzati il ​​lavaggio dello stomaco, dell'intestino, l'assunzione di carbone attivo e la terapia sintomatica finalizzata all'eliminazione dei sintomi da sovradosaggio.

Analoghi di compresse chetoniche

Per il principio attivo e l'effetto terapeutico simile alle compresse chetoniche sono farmaci Ketoprofen, Flamax.

Termini e condizioni di conservazione

La durata di conservazione delle compresse di Ketonal è di 5 anni dalla data di produzione e deve essere conservata in un luogo asciutto inaccessibile ai bambini a temperature dell'aria non superiori a + 25 ° C.

Prezzo chetonico

Il costo medio delle compresse chetoniche nelle farmacie di Mosca dipende dalla concentrazione della sostanza attiva in esse:

  • 100 mg - 200-208 rubli.
  • 150 mg - 247-256 rubli.